PNL

Andare in basso

PNL

Messaggio Da mara il Gio 3 Lug 2008 - 0:26

Mauro ci introdurresti come fa la pnl ad intervenire per cambiare certi atteggiamenti ,che ci fanno ammalare?

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Re: PNL

Messaggio Da Leda il Gio 3 Lug 2008 - 7:46

Buongiorno Mara , invio baci
senza nulla togliere a Mauro a cui rivolgi la domanda e che in quanto esperto certamente potrà darti tutte le spiegazioni che cerchi, (a lui va tutta la mia stima, in particolare dopo aver letto il suo post "La casetta scatenante" ,che approvo e condivido essendo personalmente una fan del Dott. Hamer), al link che ti allego
http://www.piuchepuoi.it/corsi_pnl.php potrai trovare un manuale free da scaricare che ti permetterà di muovere i primi passi nel "magico" mondo della programmazione neuro linguistica... un po' di storia , il linguaggio tecnico e poco piu' , ma potrai farti un' idea del potenziale di questo strumento per la guarigione....DA NON PERDERE.!!! Non trascurare pero' anche EFT , l'altro strumento di autoguarigione per cancellare le emozioni distruttive e , in quanto tali, che predispongono l'organismo alla malattia .Ringrazio l'altro nostro Mauro che mi ha edotta in questa tecnica che sto personalmente sperimentando con profitto nei casi di dislessia per rimuovere il senso di frustrazione , ansia e/o la depressione e la rabbia in quegli studenti che faticano a scuola perchè affetti da DSA
Auguro a tutti una splendida giornata di sole sunny e d'amore flower
SempliceMenteLeda
avatar
Leda
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Femmina
Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 04.03.08

Torna in alto Andare in basso

Re: PNL

Messaggio Da mara il Gio 3 Lug 2008 - 9:24

Grazie Leda vado subito a leggre......
EFT per me è stata una grande scoperta e per questo ringrazio sempre il nostro Lore.
SerenaMente Mara

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Re: PNL

Messaggio Da mauro il Ven 11 Lug 2008 - 21:05

LA
PNL COME TERAPIA NELLE MALATTIE






Prima di tutto vorrei ringraziare la mia insegnante,
MICHELLE NOEL, che mi ha aperto questa strada tortuosa ma al tempo stesso
affascinante cambiando la mia vita personale di relazione e quella
professionale a beneficio dei miei pazienti; a chi volesse approfondire questa
materia consiglio i suoi corsi (www.michellenoel.com) e il suo libro “Essere
l’autore della propria vita” in uscita nel prossimo Dicembre.






Cosa significa PNL?





-PROGRAMMAZIONE: si riferisce
ai modelli ed ai programmi di funzionamento del nostro cervello inconscio in
relazione al vissuto infantile; le esperienze verranno poi riprodotte nell’età
adulta attraverso atteggiamenti e comportamenti individuali, cioè riprodurremo
esattamente gli schemi mentali dei nostri genitori e dei nostri nonni (mappa
familiare).






-NEURO: si riferisce al
modo in cui funzionano i processi del nostro cervello.






-LINGUISTICA: si
riferisce al modo in cui le nostre esperienze sono rappresentate attraverso
l’uso del linguaggio nella comunicazione con gli altri e con noi stessi (dialogo
interiore).






La PNL interviene
nella terapia delle malattie attraverso specifiche tecniche di deprogrammazione
dell’inconscio; questo perchè la malattia è un programma memorizzato a livello
inconscio e come tale il paziente non sa come ha fatto ad ammalarsi, è cieco di
fronte al suo conflitto.



Per guarire occorre risalire indietro nel tempo e
andare a cercare in quale sequenza della propria vita si è rimasti
bloccati, riportando in superficie il
problema per poi mettere in atto le
soluzioni.



Se non si fa questo è come tagliare alcuni rami di una
pianta senza togliere la radice, essa ricrescerà, cioè avremo le cosiddette
recidive.



Per comprendere meglio questo concetto faccio un esempio
riprendendo ciò che afferma il Dr. Claude Sabbah.



Possiamo distinguere 3 situazioni nella visione del
mondo:






1) Quella del soggetto sano, che possiamo
rappresentare con un quadrato bianco, in cui una penna è una penna ed un
bicchiere è un bicchiere, cioè il campo di coscienza è normale.






2) Quella del soggetto schizofrenico, rappresentato da
un quadrato di colore nero, in cui una penna è un bicchiere e un bicchiere è un
piatto, cioè il campo di coscienza è completamente oscurato.






3) Quella del soggetto malato (es. tumore al colon),
in cui abbiamo un compromesso tra le 2 situazioni precedenti, cioè un quadrato
bianco attraversato da una banda nera molto stretta; il campo di coscienza è
normale ad eccezione di tutto ciò che riguarda il suo conflitto, per il quale è
come lo schizofrenico, non ha accesso alla sua realtà e questo rappresenta un
meccanismo di protezione del cervello per non aggravare lo stress.



Il Dr. Sabbah chiama questo fenomeno mini-MAXI-Schizofrenia.





Il ruolo della PNL è proprio quello di andare ad
individuare questa banda nera ristretta che oscura parzialmente il campo di
coscienza, cioè scoprire il conflitto che sta alla base e mettere in atto le
soluzioni con tecniche specifiche.



Nella cassetta scatenante abbiamo parlato di 3 modi di
ammalare, esistono però anche 2 soluzioni per guarire:






1) SOLUZIONE PRATICA DI
SOSTITUZIONE
: è la soluzione che propone il Dr. Hamer, cioè vado a
sostituire ciò che ho perso con qualcosa di analogo (mi lascia il fidanzato, ne
trovo un altro, mi muore il cane ne prendo un’altro, ecc.) ma non sempre è
possibile; in questo caso infatti il problema non viene eliminato completamente,
è sempre presente ma non ci faccio più caso, cambio temporaneamente la mia visione,
ma se dovesse ripresentarsi ci ricasco.






2) SOLUZIONE DEFINITIVA DI NON
ATTACCAMENTO
: ovviamente la migliore, dove si ha il superamento del
conflitto attraverso il cambiamento della propria struttura mentale, passando
attraverso il perdono, la ricerca dei limiti delle persone coinvolte, le
circostanze attenuanti e le intenzioni positive, la comprensione, il lasciare
andare, fregarsene. E’ qui che interviene la pnl con le tecniche specifiche di
deprogrammazione, facendo comprendere al paziente la funzione positiva del
problema che si è presentato con una nuova interpretazione.

mauro
Esperto del Forum
Esperto del Forum

Maschio
Numero di messaggi : 220
Età : 54
Località : rimini
Data d'iscrizione : 23.06.08

Torna in alto Andare in basso

Re: PNL

Messaggio Da mara il Lun 14 Lug 2008 - 0:00

Ma,la pnl serve pure per scoprire quale sia il conflitto?(oltre che per la risoluzione naturalmente).

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Re: PNL

Messaggio Da Ospite il Lun 14 Lug 2008 - 1:00

Mauro , conosci il Dr. Stefano Murgia ????

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: PNL

Messaggio Da mauro il Lun 14 Lug 2008 - 23:59

Certo Mara, con la pnl si scopre il conflitto attraverso il dialogo con il paziente, è il paziente stesso a guidarti nel suo conflitto, ovviamente occorre fare le domande giuste, e la pnl ti aiuta in questo; il problema che si incontra successivamente è che bisogna aiutare il pz. a comprenderlo, perchè come avrai letto, è cieco di fronte ad esso
No Ricky, non conosco il Dr. Murgia, ho appena visitato il sito di Medicina Anno Zero che mia ha consigliato Mara e mi fa piacere che ci siano colleghi che la pensino come il sottoscritto, la medicina deve cambiare, non ossiamo continuare su questa strada, ma purtroppo il dio denaro la fa ancora da padrone (multinazionali dei farmaci!!!)....io però sono fiducioso, ognuno di noi con il suo piccolo contributo promuoverà la trasformazione...anche questo forum, complimenti a tutti voi che ci mettete impegno e tempo...ciao.

mauro
Esperto del Forum
Esperto del Forum

Maschio
Numero di messaggi : 220
Età : 54
Località : rimini
Data d'iscrizione : 23.06.08

Torna in alto Andare in basso

Re: PNL

Messaggio Da Gaby il Lun 11 Lug 2011 - 20:25

Ma se la perdita non riguarda un fidanzato che ti lascia, ma la morte di una persona cara,non una persona anziana ma un bambino, come si può riuscire a superare, ad accettare...non è una questione di perdono, è qualcosa di troppo grande come si può riuscire ?

Gaby
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Femmina
Numero di messaggi : 7
Età : 53
Località : Forlì
Data d'iscrizione : 09.07.11

Torna in alto Andare in basso

Re: PNL

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum