CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da mara il Mar 8 Lug 2008 - 13:29

Cyber-droghe: dalla siringa alle cuffie


In luglio 2008 il Gat, il “Nucleo speciale frodi telematiche” della Guardia di Finanza scopre su internet un traffico di “cyber-droghe”, in pratica “brani musicali”, “sequenze sonore” che riescono avere sulla psiche delle persone che le ascoltano, effetti simili alle droghe tradizionali.
Purtroppo non si tratta di un film di fantascienza ma è l’ennesimo caso in cui la realtà supera la più fervida immaginazione.
Questi brani o sequenze, utilizzano frequenze infrasonore (dai 3 ai 30 Hz) che agiscono direttamente nel sistema nervoso centrale provocando reazioni che vanno dall’eccitazione al rilassamento.
I nomi di questi “file” venduti in rete, sono gli stessi delle medesime droghe: “Marijuana”, “Cocaina”, “Acid-QH”, “Hand of God”, “Trip”, “Peyote”, “Out of body”, “Ecstasy”, ecc.


Attualmente le “i-dose” (i-pod, i-phone, ecc.), cioè le “dosi virtuali”, vengono cedute a prezzo simbolico, ma a differenza delle droghe classiche, queste possono essere consumate (ascoltate in cuffia) e poi passate agli amici.
La prima “dose” è gratuita, come fanno i veri pusher, e poi il cliente si affeziona (diventa dipendente) e alla fine le paga.
Il colonnello della Guardia di Finanza Umberto Rapetto, durante una intervista alla giornalista Emanuela Falcetti su Radio Rai, specifica che “questi suoni non sono udibili, le mischiano (droghe). Le mischiano o alla musica o, immagino, anche a dei messaggi di voce, eccetera, che possono arrivare agli adulti.”
“Il nostro cervello reagisce e può avere degli impulsi che possono portare ad un’euforia incredibile oppure a rilassarci in maniera strepitosa. (…) È un cosa che è stata rilevata in termini scientifici e noi ce ne siamo preoccupati sotto quest’ottica, di sicurezza sociale”
Ecco la conferma che anche la scienza ufficiale è a conoscenza della possibilità che alcune “vibrazioni”, “frequenze” sonore possono interagire direttamente nel cervello!


Alla domanda della Falcetti in merito alle istruzioni per l’uso, il colonnello risponde che purtroppo non si tratta di una bufala “perché è tecnicamente possibile”.
La tecnica esiste eccome: le ingerenze esterne mediante frequenze sonore, onde elettromagnetiche, sono un dato di fatto: i messaggi subliminali (a sfondo sessuale e/o satanico) inseriti nella musica, i vari progetti di controllo mentale come l’Mk-Ultra, ne sono la prova, e purtroppo la punta dell’iceberg.


Quello che dovrebbe far pensare è che la tecnica usata nelle cyber-droghe, è molto versatile: una frequenza sub-sonica, non si percepisce, e quindi può essere inserita nei messaggi vocali, nelle suonerie dei cellulari (distribuite gratuitamente o acquistabili per pochissimi euro!), nei brani musicali, mischiata all’audio televisivo, ecc.
Lo sa molto bene anche la “radionica”: la tecnica di riequilibrio energetico che nasce agli inizi del secolo scorso.
Il grande pioniere britannico George de la Warr , la definiva come: “la scienza che studia l’azione della mente sulla materia e l’unione di tutte le cose”.[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
In questo caso però non si tratta dell’azione del pensiero sulla materia, ma delle vibrazioni sonore (frequenze, suoni) sulla materia fisica organica.
La Fisica speciale afferma da oltre un secolo che tutto è energia; la Fisica quantistica va oltre spiegando che tutto è collegato e che lo spazio vuoto non esiste.


Diversi ricercatori del secolo scorso, soprattutto russi, sono riusciti a stabilire le frequenze specifiche di ogni organo umano (visto che la materia è energia). Questo significa che il fegato, il cuore e tutti gli apparati hanno una loro frequenza specifica. Conoscendo queste frequenze è possibile inviare delle vibrazioni specifiche che possono interagire direttamente con l’organo corrispondente.
Sapete questo cosa implica? Una frequenza corretta può sostenere la funzionalità (salute), mentre un’altra vibrazione potrebbe comprometterla (malattia).


Nel caso specifico delle cyber-droghe, si è riusciti per caso a decodificare la frequenza di lavoro di alcune funzioni del sistema nervoso centrale? Ecco un esempio per capire: il principio farmacologico della cocaina blocca il recupero della dopamina (neurotrasmettitore o neuro-ormone rilasciato dall’ipotalamo), provocando un aumento della dopamina stessa, con i risultati psicofisici che tutti purtroppo conosciamo.
Se un messaggio infrasonoro (frequenza specifica), riesce per esempio a bloccare nella stessa maniera il recupero della dopamina nel sistema nervoso centrale, si otterrà lo stesso effetto fisiologico della cocaina? Rispondere a questa domanda non è facile, ma stando agli ultimi sviluppi sembrerebbe proprio di sì.


A questo punto, cosa possiamo fare?
Certamente i genitori, cioè gli educatori, hanno una responsabilità enorme nei confronti dei propri figli, soprattutto quelli piccoli. Controllare cosa ascoltano i nostri piccoli “adulti in divenire” è un dovere morale e non iperprotezionismo, tanto più se il bambino abitualmente si chiude in camera e ascolta la musica a luci spente e a volume altissimo, per poi uscire frastornato o rimbambito.
I comportamenti e gli atteggiamenti stessi dei bambini dovrebbero essere molto indicativi per i genitori attenti e consapevoli.


Detto questo, la cosa più importante, tenendo conto che in questo caso gli attacchi esterni hanno superato la materialità (le droghe non sono più chimiche: pesabili, misurabili e visibili, ma vibrazionali, non visibili e non tangibili), rimane il rafforzamento del mondo dei pensieri e dei sentimenti.
L’unica nostra arma di protezione.


Una volta rinforzato il corpo fisico mediante una alimentazione sana e vitale, come quella a base di frutta di stagione e verdure a foglie verdi (con ovviamente l’eliminazione totale dei cibi industriali pregni di chimica mortale), si passa al mondo dei pensieri e dei sentimenti.
Il mondo dei sentimenti si sviluppa e si aiuta con l’arte (per esempio: disegno, scultura, pittura, musica, recitazione, espressione corporea come l’Euritmia) e con il ritmo. Oggi la vita frenetica della società non ha alcun ritmo, è puro caos.
Ecco perché “l’arte è la più idonea educatrice dei sentimenti umani”.[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Il mondo dei pensieri è per così dire legato al “corpo eterico” o “corpo vitale”. La funzione di questo corpo è duplice, da una parte sostiene la vitalità (energetica) del corpo fisico e dall’altra è “sostanza” dell’attività pensante.[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Un “corpo eterico” debole quindi comporta difficoltà nel pensare correttamente.
Se un bambino nel primo settennio, “pensa per immagini” fa una cosa sana, se invece si sforza di “pensare” e “ragionare” come facciamo noi adulti (col vanto e l’orgoglio dei genitori), toglie forze al corpo eterico (bambini perennemente pallidi, privi di vitalità ed energia), e quest’ultimo a sua volta non da forza al mondo dei pensieri in un circolo vizioso perverso.
Nei primi anni di vita un bambino deve muoversi con il corpo, giocare con il corpo e non fossilizzarsi con televisione, videogames e computer (situazioni che deprimono il corpo eterico). Cosa che non viene fatta nelle scuole moderne, dove si predilige invece lo studio mnemonico, i compiti, la logica e il rendimento.

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da lalba il Mar 8 Lug 2008 - 17:56

...quando ho saputo di sta cosa sono inorridita!...non ho parole...quello che + mi preoccupa è la difficoltà a riconoscere dove si trova occultato questo genere di impulsi e come riconoscerli, sicuramente x il bene dei ns. figli, la musica piratata, scaricata dalla rete diventerà sempre + una minaccia, fare i genitori all'altezza della situazione diventa sempre + arduo! è un'estenuante corsa agli ostacoli...speriamo di riuscire a proteggerli nel giusto modo! piange con fazzolett
lalba
lalba
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1013
Località : Forlì
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da mara il Mar 8 Lug 2008 - 21:44

Anche io sono preoccupata per la mie bimbe!Mah......

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da ANTONIO55 il Mer 9 Lug 2008 - 9:58

Faccio una domanda ai foristi:
meglio un cervello spappolato dalla coca, dall'ecstasy, dall'eroina o una probabile (leggerissima, remotissima) dipendenza dalla Cyber droga?.
Se volete vi spiego il meccanismo sotto l'aspetto tecnico di queste pseudo droghe, con cui vogliono fare cassetta in tutto il mondo (ho costruito apparecchiature per provare l'efficacia o meno di queste tecniche negli anni 80 e quindi vi posso essere d'aiuto).
Vorrei tranquillizzare le mamme (ma anche i papà) del forum, rispetto a questo fenomeno, che non va ignorato, ma nemmeno ingigantito rispetto alla sua reale efficacia e potenzialità.
Antonio
ANTONIO55
ANTONIO55
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 620
Età : 64
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.01.08

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da mara il Mer 9 Lug 2008 - 10:27

Guarda Antonio,io quando ero ragazzina ascoltavo musica, che se ci fosse Simona direbbe ,satanista.
Eppure non sono mai stata una promotrice del diavolo....tutt'altro.
Non uccido neanche le formiche e sono un'appassionata di tutto cio che è positivo.
Quindi secondo me la questione della musica è una scusa.
Non tutti quelli che ascoltano musica metal si comportano come le bestie di satana.
Perche allora ci fanno credere questo?

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da ANTONIO55 il Mer 9 Lug 2008 - 10:36

Fa parte della strategia ormai consolidata in tutto il mondo: se la gente ha paura può essere manipolata più facilmente.
Guarda in America dopo l'11 settembre sono tutti in analisi.
Il fenomeno dei messaggi subliminali è una realtà conosciuta, ma anche lì che fai censuri tutto per paura che tutto sia manipolato?.
Va bene essere informati su tutto per poter scegliere le cose che ci interessano e per evitare che i nostri figli cadano in trappole più grandi di loro, ma l'essere umano ha bisogno di vivere una vita tranquilla (altrimenti vedi lo stress cosa ti combina?).
Come sempre ci vuole una dose di buon senso per affrontare certe tematiche.
In ogni caso è più facile decondizionare gli esseri umani dalle Cyber-droghe (ammesso che abbiano avuto qualche effetto) che da quelle conosciute.
Antonio
ANTONIO55
ANTONIO55
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 620
Età : 64
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.01.08

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da lalba il Ven 11 Lug 2008 - 18:37

d'accordo Antonio, xò senza una conoscenza adeguata non si può decidere in maniera il + possibile obiettiva e considerato che tu con le tue conoscenze tecniche hai avuto a che fare con la costruzione di strumentazioni simili, ti dispiace appena ti sarà possibile darci qualche ragguaglio in + visto che x quel che ne so molti organismi viventi e anche le cellule del ns. corpo comunicano fra di loro emettendo onde a bassa frequenza? fino a che punto la tecnologia si può spingere nell'invio al ns. cervello di tali impulsi e che studi ci sono circa i loro danni a livello cerebrale? scusa, ma non ho ancora elementi di valutazione tali da fornirmi una certa tranquillità e x certo ti posso assicurare che quando arrivano polizia o guardia di finanza ad intervenire in queste cose, la realtà delle cose a volte è superiore alla conoscenza che ci giunge dai media e spesso supera l'immaginazione!. Chi sa o sa dove trovare notizie su questo argomento fornisca ulteriori chiarimenti o informazioni grazie! study
lalba
lalba
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1013
Località : Forlì
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da ANTONIO55 il Ven 22 Ago 2008 - 12:46

X Lalba
Mi scuso anticipatamente per la lunghezza dell’articolo, ma per cercare di spiegare in il fenomeno i-Dozer in maniera spero esauriente, non è possibile fare una riduzione più piccola di quella che ho effettuato.
E capisco anche la difficoltà dei non addetti ai lavori a capire perfettamente la mia spiegazione, ma di più credo non sia possibile fare.
Il principio dell’i-Dozer è lo stesso del BrainWave Generator cioè si tratta di binaural beat: due suoni, a frequenze udibili e riproducibili dalle cuffie normali, e leggermente differenti l'uno dall'altro come frequenza: per esempio, uno è a 300 Hz e l'altro è a 307.
Ascoltati in cuffia, in modo che uno solo dei due suoni raggiunga ciascun orecchio, producono un terzo suono per battimento a 7 hertz.
Avrete già sentito parlare su questo forum in un altro 3d del BrainWave Generator.
Ecco il link da me già segnalato prima che il fenomeno i-Dozer facesse la sua apparizione sui media: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Scaricatelo, installatelo, collegate una cuffia al Pc e provate uno dei tanti preset che sono in dotazione alla versione free...
La versione a pagamento (pochi baiocchi) consente di importare un'infinità di preset specifici.
Normalmente le frequenze più basse dei 20 hertz oltre ad essere difficilmente riprodotte da casse acustiche, non sarebbero neanche udibili dalla maggior parte degli esseri umani.
Con il BrainWave siamo nel campo delle bassissime frequenze 0,5-4Hz onde Delta......4-8Hz onde Theta.....8-14Hz onde Alpha....14-30Hz onde Beta, ma innestate su onde modulate in frequenza.
La funzione Brainwave Synchronizer spazializza l’audio da destra a sinistra in uno schema circolare ripetuto nel tempo. Per codificare il suono nello spazio, il canale destro o il sinistro vengono ritardati, così che suoni appaiano in ciascun orecchio in momenti diversi, ingannando il cervello sulla provenienza da un lato o dall’altro.
Quando tutto ciò è fatto a frequenze di 3Hz o superiori, il cervello comincerà a sincronizzarsi alla stessa frequenza, aumentando l’emissione di frequenze Delta, Theta, Alfa o Beta.
Il senso in ogni caso è: mandando un qualcosa di "sfasato" alle due orecchie, il cervello percepirà una sorta di illusione, una specie di suono "intermedio" che non c’è.
E’ quello il "beat" che avrebbe effetto su di noi.
Leggere su questo link:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Ad ogni frequenza corrisponde uno stimolo particolare sulla corteccia cerebrale che modifica lo stato di attenzione della coscienza.
Oppure ad ogni stato della coscienza corrisponde una frequenza particolare delle onde cerebrali.
In parole povere con l'uso di questo strumento si possono alterare gli stati della coscienza, dall'attenzione, alla concentrazione, alla meditazione e ad una miriade di altre variazioni.
Attenzione alle persone affette da epilessia in quanto l'ascolto di alcune frequenze può innescare delle sincronie neurologiche che possono comportare problemi.
La coscienza non potrebbe essere alterata da suoni che non siano udibili.
Anche se qui bisognerebbe precisare che se sottoposti a frequenze ultrasoniche particolari, ci sono delle risposte fisiologiche misurabili dall’elettroencefalogramma e dall’ E.C.G.
Diversa è la reazione della mente ai messaggi subliminali.
La coscienza di veglia non permette di cogliere messaggi al di sotto della soglia dell’udibilità, celati ad esempio all’interno della musica o trasmessi in alcuni supermarket americani usati come deterrente per i furti.
L’inconscio invece riesce a "sentire" i messaggi e a tradurli in risposte coerenti col messaggio stesso.
Ricordate l’esempio dei bambini che assistevano al cinema ad un film della Disney e che vennero sottoposti a messaggi subliminali che li inducevano a comprare patatine e Coca Cola?
I-doser non riproduce file mp3, ma genera onde sonore leggendo file con estensione .drg
Il file in questione altro non contiene che le istruzioni da dare al generatore.
Queste istruzioni riguardano le due frequenze da generare in uscita ed il loro comportamento.

Il corpo umano è in grado di rilasciare sostanze neuromodulatrici, come ad esempio gli endocannabionoidi, prodotte in maniera endogena.
Queste sostanze sono dei neuromodulatori e servono per vari scopi, alcuni dei quali sono ad oggi materia di studio.
Una canzone, così come un evento, un profumo, etc, stimolerebbe il rilascio di queste sostanze, provocando effetti variabili da persona a persona.
Negli anni ’80 venivano venduti apparecchietti per favorire la meditazione.
Io all’epoca ne assemblai uno e lo usai per diverso tempo, dopodichè lo regali ad uno studente universitario mio conoscente che prestava servizio come assistente al Regina Elena e che stava preparando una tesi sulle allucinazioni uditive dei malati di mente.

Attenzione.....queste persone non possono usare l'I-Dozer:

Persone soggette ad ogni forma di epilessia.
Persone portatrici di pacemakers.
Persone che soffrono di aritmia o altri disturbi cardiaci.
Persone che usano stimolanti, droghe psicoattive o tranquillanti.

Ecco il link (in inglese) per chi volesse approfondire l'argomento sull'I-Dozer:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Per concludere: negare del tutto che certe frequenze possano creare in noi eccitazione o rilassamento, sarebbe un po’ come negare che la musica possa avere effetto sul nostro umore ed aiutare a rilassarci o altro.
Per questo bisognerebbe fare attenzione a non sottoporre la nostra mente a stressanti e a volte inutili sedute auditive con tali media.
Ma da qui a dire che si possa "sintetizzare" o "simulare" cocaina o cannabis magari in formato mp3, è tutto un altro discorso.
Saluti

Antonio

ANTONIO55
ANTONIO55
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 620
Età : 64
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.01.08

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da MAURO LORE il Ven 22 Ago 2008 - 14:14

... per chi fosse interessato ad approfondire l'argomento:

... su emule : BWE - NP2_Documentation.exe (è l'Help in English del programma NeuroProgrammer 2 della :

"transparentcorp.com" : [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... scaricabile in prova per 15gg ... costo di acquisto 40-50 USD (c.a 30 Eurini)...

(solo le informazioni scentifiche contenute nell "Help"... sono "inestimabili".... approfondite, aggiornate alle ultime scoperte scentifiche, complete di TUTTI i RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI tecno-Scentifici... (questo "Help"... lo trovate anche...appunto come detto sopra... su "emule")

-----------------------

... come dice la Dott.ssa Laura De Giorgio (Canada) [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

"se non ti interessa il controllo dellla Tua MENTE... altri lo faranno per te"... Laughing Wink



... (e lo stanno GIA' FACENDO)... Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie Empty Re: CYBER -DROGHE dalle siringhe alle cuffie

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum