LAPATINIB

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LAPATINIB

Messaggio Da XENA il Mer 23 Lug 2008 - 14:51

c'è un nuovo farmaco ancora nn approvato in Europa ma in Svizzera e USA SI ; è un anti neoplastico per neoplasie della mammella,sono in studio anche per altre forme ..la diversità rispetto agli altri farmaci è l'efficacia sia contro le cellule tumorali ,ma anche contro la staminali ritenute responsabili dell'insorgenza della malattia ;è un traguardo importante che potrebbe modificare l'approccio alla malattia .Secondo il coordinatore dello studio Michael Lewis :-dobbiamo estirpare le erbe infestanti ,la chemio strappa le foglie ,il lapatinib riesce a colpire in parte la radice :quindi è molto più efficace-Il lapatinib,non ha mostrato finora effetti collaterali gravi ,se non acne e nausea.

Il punto dolente è il costo:un mese di terapia tra i 2 e i 3 mila dollari

sintesi da un'articolo
di Agnese Codignola su l'Espresso


Ultima modifica di XENA il Mer 23 Lug 2008 - 21:57, modificato 2 volte

___________________________________________________

XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: LAPATINIB

Messaggio Da XENA il Mer 23 Lug 2008 - 15:17

Presentati risultati di alcuni studi sul cancro al seno che riguardano l'utilizzo dell'acido zoledronico nel trattamento delle metastasi ossee e il lapatinib in grado di ridurre la massa tumo


A Chicago, nel corso del Congresso della Società americana di Oncologia, sono stati presentati due studi che riguardano la lotta contro il tumore al seno. Uno degli studi presentati riguarda l'utilizzo dell'acido zoledronico, molecola oggi utilizzata nel trattamento dell'osteoporosi, che agisce rallentando la distruzione delle ossa causata delle metastasi. Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell'Università di Vienna, su 1.803 pazienti. I risultati hanno mostrato anche che l'acido zoledronico ha evidenti effetti terapeutici nelle pazienti con cancro al seno in fase precoce, riducendo il rischio di recidive del 36%.
Altri due studi sono stati coordinati dall'Università di Modena e Reggio Emilia e ha visto la partecipazione di altri centri italiani ed europei. I test, fatti su circa cento pazienti, riguardano una molecola innovativa (lapatinib) che ha dimostrato di agire sul tumore della mammella riducendone le dimensioni e rendendo così più facile il ricorso alla chirurgia conservativa, che avita l'asportazione totale del seno (mastectomia).


Pier Franco Conte, Oncologo dell'Università di Modena e Reggio Emilia, ha spiegato: “Abbiamo dimostrato l'efficacia della molecola lapatinib che, nella terapia pre-chirurgica, ha portato ad una riduzione notevole della dimensione del tumore. E proprio la riduzione della massa tumorale ha reso possibile la chirurgia conservativa nel 50% dei casi”. Non solo, nel 45% dei casi, dopo la terapia e l'intervento chirurgico, si è osservata la totale scomparsa del cancro”.
Redazione MolecularLab.it (04/06/2008)

___________________________________________________

XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: LAPATINIB

Messaggio Da XENA il Mer 23 Lug 2008 - 15:21

La chemioterapia attuale non elimina le cellule staminali del cancro al seno



Il frequente insuccesso della chemioterapia nell'eliminazione totale del cancro al seno si spiega soprattutto col fatto che non distrugge le cellule staminali del tumore, ed e' per questo che poi ricompare, segnala uno studio pubblicato il 29 aprile.
Se i farmaci oncologici convenzionali distruggono la disseminazione del cancro, lasciano pero' intatte le sue cellule staminali, spiegano gli autori avvalendosi della metafora del giardiniere che taglia "le erbacce del giardino ma non le loro radici".
"Uno dei motivi per cui la chemioterpia che si utilizza oggi non e' coronata frequentemente da successo, si spiega col fatto che il trattamento distrugge il tumore ma lascia intatte le sue cellule staminali", ha detto Michael Lewis della facolta' di medicina Baylor (BCM) a Houston (Texas), principale autore dei lavori pubblicati nella versione online del Journal of The National Cancer Institute. "Sembra che queste cellule, per loro natura siano resistenti agli effetti dei trattamenti anticancerogeni attuali", ha spiegato.

Percio', mettere a punto dei medicinali da indirizzare specificatamente verso le cellule staminali del cancro e', secondo l'oncologo, la via da seguire per combattere piu' efficacemente i tumori. Come primo atto, Lewis prevede di sviluppare dei recettori biologici per le cellule staminali cancerose del seno, in modo da distruggerle sistematicamente. Sostiene che il farmaco lapatinib o TYKERB del laboratorio britannico GlaxoSmithKline, combinato con altri anticancerogeni, parrebbe efficace nella distruzione sia delle cellule staminali cancerose sia dello stesso tumore. Il promettente farmaco, ancora in fase di sperimentazione, e' stato studiato per trattare forme di cancro al seno che hanno fatto metastasi, e contiene il recettore di una proteina chiamata HER2.


Fonte: Aduc (05/05/2008)

___________________________________________________

XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: LAPATINIB

Messaggio Da silver surfer il Mer 23 Lug 2008 - 17:41

Al lapatinib ci si arriva, anche in Italia.
Ci sono molte sperimentazioni aperte:
http://oss-sper-clin.agenziafarmaco.it/cgi-bin/ossc_index_pub?FILE=cerca_ct
inserire il termine LAPATINIB ( con la b finale) nel campo bianco di "Ricerca libera" e troverete le sperimentazioni italiane in corso ed in fondo a ciascuna l'elenco dei centri partecipanti.

silver surfer
Forista medio
Forista medio

Maschile
Numero di messaggi : 378
Età : 56
Località : Terra
Data d'iscrizione : 20.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: LAPATINIB

Messaggio Da XENA il Mer 23 Lug 2008 - 19:23

hai ragione s.surf correggo subito, una mia svista Shocked persistente Very Happy
grazie Very Happy

___________________________________________________

XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: LAPATINIB

Messaggio Da MAURO LORE il Mer 23 Lug 2008 - 19:46

... auguri ... Laughing Laughing Laughing


(... le cell. s"staminali... sono la BASE... della VITA... non del "tumore"... ) ... Sad Sad Sad

MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschile
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: LAPATINIB

Messaggio Da XENA il Mer 23 Lug 2008 - 19:51

anche le cellule staminali de portatore della sindrome di down sono alla base della vita ma son geneticamente errate. smile con stelle

___________________________________________________

XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: LAPATINIB

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 1:14


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum