Manca una guida nella malattia

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Gio 28 Ago 2008 - 0:00

Sauro ha scritto:Ti ricordi il Dott. Sabin inventore del vaccino antipolio? Lui ne fece dono all'umanità. Esistono ancora queste persone?
Spero proprio di sì, anche se credo di no Mad Rolling Eyes Sad

Ora ti fo un domandone: secondo te, le cellule comunicano tra loro?
Domanda semplicissima, una delle prime cose che si studiano anche al liceo.
Non secondo me, ma secondo ciò che è.
Sì.
Senza comunicazione intercellulare è la morte dell'organismo.
Non siamo una struttura a compartimenti stagni, ogni "pezzo" interagisce con gli altri.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Gio 28 Ago 2008 - 0:48

MULTINAZIONALI Perchè non credere a ciò che raccontano.

Big Pharma. Ne parliamo spesso, per qualcuno esiste, per altri no. Ne parliamo perchè l'argomento ci riguarda e coinvolge tutti ma sentite cosa ho scoperto qualche mese fa. Non c'entra nulla con Big Pharma ma c'entrano le multinazionali come quelle che formano il cartello dei farmacisti e l'episodio rende bene l'idea di chi abbiamo di fronte.
Mai sentito parlare del famoso "buco nell'ozono"? di sicuro. Tg, giornali, riviste e mass media in generale ci hanno sfinito con questo argomento. Il colpevolè è all'indice: il CFC, clorodifluorometano, brevettato e prodotto da una corporation usamericana e chiamato R22 o freon. Secondo l'accusa questo e altri gas simili, usati come propellenti negli spray e come refrigeranti nei frigoriferi e nei condizionatori, una volta immessi in atmosfera salgono fino all'ozonosfera e distruggono l'ozono mettendoci tutti alla mercè dei temibili UV, cancerogeni naturalmente.
Per motivi di lavoro scarico da un sito affidabile le schede di sicurezza di questo gas, me le studio a dovere leggendo attentamente caratteristiche chimiche e fisiche.
Sono composti stabili fino a temperature elevatissime, non tossici ma asfissianti, incolori, leggermente odorosi di etere e via dicendo, densità relativa all'aria 3...?
Il gas pesa 3 volte l'aria???? Gas pesante dunque. E allora chi ce lo porta a 15 km di quota in quantità tale da corrompere l'ozono?
Vediamo cos'è l'ozono: si definisce ozono uno stato allotropico dell'ossigeno per cui, con l'apporto di energia (i raggi UV dal sole), si forma una molecola con tre atomi invece dei normali due (O3 invece che O2). Lo stesso ozono, molto instabile, nel giro di pochi istanti decade (O3=O2+O+energia) emettendo energia e fotoni nella gamma del blu (da qui lo splendido colore del cielo del nostro piccolo pianeta). L'ozono è tossico, ossidante ed esiste solo se c'è ossigeno a sufficienza.

L'accusa ai CFC è la bufala del secolo perchè anche un bambino sa che un fluido pesante immerso in un fluido leggero affonda e non c'è nessuna forza naturale che lo possa far risalire. Un gas che pesa 3 non può galleggiare su un gas che pesa 1. L'acqua non galleggia sull'olio, il CO2 s'insinua nelle grotte e striscia rasoterra, idem il GPL. Ho chiesto a tanti esimi professori e ingegneri come fa il pesante freon a volare così alto ma nessuno ha saputo rispondere, qualcuno ha perfino ammesso di non sapere che sono gas pesanti e che ci avrebbe pensato.

Perchè sta fuffa planetaria allora. Semplice, lapalissiano, scadevano i brevetti e la corporation, la D****t stava per perdere le royalty miliardarie sulla produzione e l'uso del R22. Ricerche decennali, milioni di dollari investiti ed ecco i moderni refrigeranti ozonocompatibili R134A, R410C ecc. Sostituzione di tutti i frigoriferi del mondo, gaudium magnum delle corporation, fiumi di dollari nelle loro casse.
Di comporto i gas nuovi hanno un rendimento inferiore per cui è aumentato il fabbisogno energetico per refrigerazione di un buon 30% con tutte le conseguenze a danno dell'ambiente.
Le corporation, Big Pharma o di altra natura, è questo che fanno, se ne fregano di noi tutti e del pianeta, a loro interessa solo il massimo profitto.
Scade il brevetto di un farmaco ed ecco subito quello nuovo, migliore, più efficace ci dicono ma spesso è la stessa molecola con qualche atomo spostato.

I principali indiziati per il "buco dell'ozono" sono i motori a reazione degli aerei che ingoiano tonnellate di ossigeno (senza ossigeno niente ozono) vomitando CO, CO2, NOx, polveri sottili e altro sudiciume che va a fissare le poche molecole di ossigeno nascente dalla riduzione dell'ozono, altro che CFC. Volare necesse est, vivere no est necesse.

danger danger danger danger danger

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Gio 28 Ago 2008 - 0:59

Dr. House ha scritto:
Sauro ha scritto:Ti ricordi il Dott. Sabin inventore del vaccino antipolio? Lui ne fece dono all'umanità. Esistono ancora queste persone?
Spero proprio di sì, anche se credo di no Mad Rolling Eyes Sad

Ora ti fo un domandone: secondo te, le cellule comunicano tra loro?
Domanda semplicissima, una delle prime cose che si studiano anche al liceo.
Non secondo me, ma secondo ciò che è.
Sì.
Senza comunicazione intercellulare è la morte dell'organismo.
Non siamo una struttura a compartimenti stagni, ogni "pezzo" interagisce con gli altri.
Wink

Perfetto. Non mi ricordavo bene. Mi pare, correggimi se sbaglio, che ogni singola cellula sia direttamente connessa col SNC.
La mia riflessione è la seguente. Potrebbe essere il cancro, oltre che un danno genetico o alla membrana ecc, il frutto di informazioni sbagliate provenienti da altre cellule o dal SNC? Potrebbero essere le metastasi frutto di comunicazioni errate provenienti da cellule simili già deviate? Questo perchè mi sembra poco probabile che le rare celluline staminali tumorali (le uniche in grado di replicarsi) imbocchino la via della circolazione venosa per andare ad infilarsi in sedi tipiche diverse per ogni maligntà. Si dovrebbero per forza fermare nel circolo polmonare, come gli emboli. Se è vera questa responsabilità delle staminali che cercano di suturare malamente una ferita che non c'è mai stata, non potrebbero queste celluline "telefonare" ad altre staminali vicine o lontane dicendo "ehi, c'è un danno, datevi da fare" e il cancro aumenta e dilaga...

smile sveglia Fantasie notturne affascinanti

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da mara il Gio 28 Ago 2008 - 8:27

Anche io Sauro spesso mi faccio sti trip mentali.
Vediamo che risponde House! Very Happy

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Gio 28 Ago 2008 - 18:40

Sauro ha scritto:Perfetto. Non mi ricordavo bene. Mi pare, correggimi se sbaglio, che ogni singola cellula sia direttamente connessa col SNC.
Connessa direttamente no.
Alcune sono in grado di rispondere a segnali chimici.

La mia riflessione è la seguente. Potrebbe essere il cancro, oltre che un danno genetico o alla membrana ecc, il frutto di informazioni sbagliate provenienti da altre cellule o dal SNC? Potrebbero essere le metastasi frutto di comunicazioni errate provenienti da cellule simili già deviate?
Direri proprio di no.
Per poter essere sensibili alle "informazioni sbagliate occorrerebbe che le cellule "riceventi" l'informazione avessere dei sistemi di riconoscimento di tali segnali.
Non c'è una logica evidente in questa teoria, l'organismo tende all'autoconservazione e non agirebbe mai contro sè stesso se non a casua di un primum movens scatenante la patologia.
Inoltre, il cnacro si sviluppa da UNA sola cellula.
Se fosse possibile quello che dici, una persona potrebbe riempirsi contemporaneamente di cancro in tutti i distretti dell'organismo, quantomeno in quei tessuti con la stessa morfologia istochimica, e di conseguenza non avremo per es. una sola massa tumorale allo stomaco, ma lo stomaco diventerebbe in ogni sua parte una massa tumorale.

Potrebbero essere le metastasi frutto di comunicazioni errate provenienti da cellule simili già deviate? Questo perchè mi sembra poco probabile che le rare celluline staminali tumorali (le uniche in grado di replicarsi) imbocchino la via della circolazione venosa per andare ad infilarsi in sedi tipiche diverse per ogni maligntà.
Le cellule metastatiche conservano la struttura istochimica della cellula tumorale originale, cioè in una metastasi epatica da cancro al colon, io troverò nel fegato delle cellule simili come struttura a quelle del colon.

Si dovrebbero per forza fermare nel circolo polmonare, come gli emboli. Se è vera questa responsabilità delle staminali che cercano di suturare malamente una ferita che non c'è mai stata, non potrebbero queste celluline "telefonare" ad altre staminali vicine o lontane dicendo "ehi, c'è un danno, datevi da fare" e il cancro aumenta e dilaga...
Nooo.. gli emboli si formano a seguito di veri e propri "tappi" di materiale, qualche cellulina in giro passa tranquillamente.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da grazia il Gio 28 Ago 2008 - 20:16

RICHIESTA URGENTE PER DOTT.HOUSE O DOTT.MAURO TAMBURINI...
oggi mio figlio è andato dal fisiatra per un dolore alla cervicale che si è risvegliato con pesantezza anche alle braccia...10 ANNI OR SONO SI RUPPE LA VERTEBRA C5 e da allora gli è rimasto ovviamente una fragilità che non gli consente strapazzi fisici... La frattura che si è consolidata ha però ristretto il passaggio del midollo...Ora dovrà fare una risonanza ed una visita neurologica per valutare come in questi 10 anni la sua vertebra si sia modificata assestandosi ... Il quesito mio è questo:
in attesa di verifiche gli ha prescritto un antiinfiammatorio CELEBREX
che ho letto su INTERNET CHE CHI LO PRENDE VA A RISCHIO INFARTO COME PER IL VIOXX... Come mai allora, gli è stato prescritto? MEGLIO RICORRERE ALL'AULIN????
oltre all'antiinfiammatorio deve prendere AXIN aCIDOALFALIPOICO CON VITAMINE E MSM...
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da grazia il Gio 28 Ago 2008 - 20:19

Mille grazie per chi vorra' chiarire questo mio dubbio ...io ho detto a mio figlio di non prendere questo antiinfiammatorio...mi sono spaventata ed allarmata nel leggere queste informazioni... Crying or Very sad
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da MAURO LORE il Gio 28 Ago 2008 - 20:26

grazia ha scritto:Mille grazie per chi vorra' chiarire questo mio dubbio ...io ho detto a mio figlio di non prendere questo antiinfiammatorio...mi sono spaventata ed allarmata nel leggere queste informazioni... Crying or Very sad


------------------------

... fagli comprare i cerotti analgesici "FLECTOR"....

... li taglia con le forbici per qunto servono a coprire la zona infiammata...


...dovrebbe essere più che sufficente...



... e cogli l'occasione per fargli provare EFT... Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da MAURO LORE il Gio 28 Ago 2008 - 20:29

grazia ha scritto:RICHIESTA URGENTE PER DOTT.HOUSE O DOTT.MAURO TAMBURINI...
oggi mio figlio è andato dal fisiatra per un dolore alla cervicale che si è risvegliato con pesantezza anche alle braccia...10 ANNI OR SONO SI RUPPE LA VERTEBRA C5 e da allora gli è rimasto ovviamente una fragilità che non gli consente strapazzi fisici... La frattura che si è consolidata ha però ristretto il passaggio del midollo...Ora dovrà fare una risonanza ed una visita neurologica per valutare come in questi 10 anni la sua vertebra si sia modificata assestandosi ... Il quesito mio è questo:
in attesa di verifiche gli ha prescritto un antiinfiammatorio CELEBREX
che ho letto su INTERNET CHE CHI LO PRENDE VA A RISCHIO INFARTO COME PER IL VIOXX... Come mai allora, gli è stato prescritto? MEGLIO RICORRERE ALL'AULIN????
oltre all'antiinfiammatorio deve prendere AXIN aCIDOALFALIPOICO CON VITAMINE E MSM...

-------------------------------------

... vedo con PIACERE.... che "il FORUM"... sta cominciando a Ri-Svegliarci... Laughing Wink

-------------------------------------

...
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Gio 28 Ago 2008 - 20:55

I "bugiardini" (i foglietti llustrativi dei medicinali) dovrebbero essere eliminati completamente, tanto servono solo a generare allarmismo (spesso ingiustificato) e confusione in chi li legge.
Se dessimo retta ai bugiardini non prenderemmo nemmeno l'acqua sterile per preparazioni iniettabili, perchè se contaminata potrebbe causare una meningite.

Io non sono medico, e non posso interferire su questioni mediche.
Di primo acchito, penso che se il medico specialista ha prescritto questo farmaco evidentemente è perchè lo ritiene più indicato rispetto ad un altro.
Il Celebrex è un antiinfiammtorio selettivo per l'apparato osteoarticolare, mentre l'Aulin o altri non lo sono (hanno un'azione più spiccatamente analgesica).
E' un farmaco usatissimo in ogni angolo del pianeta ed ha dimostrato di essere quantomai sicuro.
Di certo non avrei paura dell'infarto, specialmente in un soggetto giovane come penso sia tuo figlio.

Comunque, se non ti senti sicura, senti un medico.
Io, però, non vedo motivi per tanto allarmismo.

L'alternativa è dargli qualcosa che non funzioni come dovrebbe.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da grazia il Gio 28 Ago 2008 - 21:20

Grazie , grazie per la rapida risposta...... non l'ho letto sul bugiardino ma su internet..desideravo trovare eventuali testimonianze di chi l' avesse utilizzato...ed ho trovato queste informazioni con riferimenti precisi di studi fatti in Pensylvania comparando Vioxx e Celebrex... Mi sono fermata lì senza leggere il bugiardino... Comunque, grazie per la risposta...Però visto che pur non essendo un cardiopatico, Mio figlio ha un piccolo prolasso alla mitrale ( il cardiologo non si è dimostrato preoccupato di questo problema a suo tempo rilevato dall'elettrocardiogramma e dall'ecografia ...Io tuttavia, non ho il coraggio di confortarlo nell'assunzione di questo farmaco... Sentirò dal medico di base cosa eventualmente fargli prendere in alternativa al Celebrex...
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da MAURO LORE il Gio 28 Ago 2008 - 21:56

Dr. House ha scritto:I "bugiardini" (i foglietti llustrativi dei medicinali) dovrebbero essere eliminati completamente, tanto servono solo a generare allarmismo (spesso ingiustificato) e confusione in chi li legge.
Se dessimo retta ai bugiardini non prenderemmo nemmeno l'acqua sterile per preparazioni iniettabili, perchè se contaminata potrebbe causare una meningite.

Io non sono medico, e non posso interferire su questioni mediche.
Di primo acchito, penso che se il medico specialista ha prescritto questo farmaco evidentemente è perchè lo ritiene più indicato rispetto ad un altro.
Il Celebrex è un antiinfiammtorio selettivo per l'apparato osteoarticolare, mentre l'Aulin o altri non lo sono (hanno un'azione più spiccatamente analgesica).
E' un farmaco usatissimo in ogni angolo del pianeta ed ha dimostrato di essere quantomai sicuro.
Di certo non avrei paura dell'infarto, specialmente in un soggetto giovane come penso sia tuo figlio.

Comunque, se non ti senti sicura, senti un medico.
Io, però, non vedo motivi per tanto allarmismo.

L'alternativa è dargli qualcosa che non funzioni come dovrebbe.
Wink


------------------------

... e... del "VIOXX".... cosa CI sai dire "House"... ???!!
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da minerva il Gio 28 Ago 2008 - 22:18

E acetilcarnitina per il dolore? Questo dico per il sentito sul forum io l'ho ordinata ma non ancora provata.
Cosa ne dici House?
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 56
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Gio 28 Ago 2008 - 22:51

Possibile rischio cardiovascolare per l’antinfiammatorio Celebrex

Pfizer ha comunicato che la scheda tecnica del Celebrex ( Celecoxib ) è stata modificata.
E’ stata aggiunto un warning riguardo a possibili rischi cardiovascolari dopo assunzione del farmaco.
Inoltre nella nuova scheda tecnica è stata anche inserita l’avvertenza che Celebrex può causare gravi ulcerazioni e sanguinamento gastrointestinale, come i vecchi antinfiammatori.
Viene raccomandato ai medici di prescrivere il Celebrex “ai più bassi dosaggi efficaci per il minor tempo possibile.
Il Celebrex agisce bloccando in modo specifico l’enzima ciclossigenasi-2 ( Cox-2 ).
Per questo suo meccanismo si ritiene che il Celebrex aumenti il rischio di formazione di coaguli ematici, causa di infarto miocardico e di ictus.
Fonte: Pfizer, 2005

XagenaHeadlines2005


Altre notizie sul celebrex su
http://www.xagena.it/medicina/elenco/index.php?OP=2&L=c&WORD=Celebrex
http://www.laleva.org/it/2004/11/pfizer_nella_bufera_il_celebrex_come_il_vioxx.html
http://www.ministerosalute.it/imgs/C_17_notaInf_51_listaFile_itemName_1_file.pdf

E' un farmaco della stessa categoria del Vioxx, entrambi inibitori della ciclossigenasi-2. Piano con gli antinfiammatori, sono tutti più o meno pericolosi, non vanno mai presi a dosaggi alti e per tempi lunghi.

E se lo dice la stessa Pfizer...

Twisted Evil

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Ven 29 Ago 2008 - 16:44

MAURO LORE ha scritto:
------------------------

... e... del "VIOXX".... cosa CI sai dire "House"... ???!!
Che è l'evidenza pratica di come gli studi di fase 4 (farmacovigilanza) siano stati efficaci nell'individuare problemi dovuti al farmaco in questione quando somministrato su grandi numeri, che una sperimentazione sia pur condotta in modo rigoroso, per la comunque esigua dimensione del campione, difficilmente avrebbe potuto rivelare.

Una sconfitta per chi crede che non vi sia un continuo controllo e monitoraggio sui farmaci messi in commercio.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Ven 29 Ago 2008 - 16:49

Sauro ha scritto:Possibile rischio cardiovascolare per l’antinfiammatorio Celebrex

Pfizer ha comunicato che la scheda tecnica del Celebrex ( Celecoxib ) è stata modificata.
E’ stata aggiunto un warning riguardo a possibili rischi cardiovascolari dopo assunzione del farmaco.
Inoltre nella nuova scheda tecnica è stata anche inserita l’avvertenza che Celebrex può causare gravi ulcerazioni e sanguinamento gastrointestinale, come i vecchi antinfiammatori.
Viene raccomandato ai medici di prescrivere il Celebrex “ai più bassi dosaggi efficaci per il minor tempo possibile.
Il Celebrex agisce bloccando in modo specifico l’enzima ciclossigenasi-2 ( Cox-2 ).
Per questo suo meccanismo si ritiene che il Celebrex aumenti il rischio di formazione di coaguli ematici, causa di infarto miocardico e di ictus.
Fonte: Pfizer, 2005

XagenaHeadlines2005


Altre notizie sul celebrex su
http://www.xagena.it/medicina/elenco/index.php?OP=2&L=c&WORD=Celebrex
http://www.laleva.org/it/2004/11/pfizer_nella_bufera_il_celebrex_come_il_vioxx.html
http://www.ministerosalute.it/imgs/C_17_notaInf_51_listaFile_itemName_1_file.pdf

E' un farmaco della stessa categoria del Vioxx, entrambi inibitori della ciclossigenasi-2. Piano con gli antinfiammatori, sono tutti più o meno pericolosi, non vanno mai presi a dosaggi alti e per tempi lunghi.

E se lo dice la stessa Pfizer...

Twisted Evil
Si tratta comunque di effetti collaterali comuni alla categoria dei FANS, ben conosciuti dai medici che li prescrivono, e che comunque sono così rari da spostare tranquillamente l'ago della bilancia verso i benefici, più che vrso i costi.
Più probabile essere investiti da un'auto mentre si attraversa la strada sulle strisce e con il semaforo verde per i pedoni, che fare un infarto a causa del Celebrex.
Ma ognuno faccia come crede.

Salvo poi, però, non avere la faccia tosta di lamentarsi se le cure mediche non hanno avuto effetto.
Se ci si rivolge ad un medico per avere una consulenza specialistica poi si deve fare quello che dice lui, altrimenti non ha senso andarci.
Pur comprendendo i timori di grazia, non sono d'accordo con chi va dal medico e poi "decide" che i farmaci o comunque le cure che gli ha prescritto non vadano bene.
Mi sembra un pò ridicolo, ecco tutto.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Ven 29 Ago 2008 - 16:53

minerva ha scritto:E acetilcarnitina per il dolore? Questo dico per il sentito sul forum io l'ho ordinata ma non ancora provata.
Cosa ne dici House?
Che, da quel che ne so io, sembra, avere un certo effetto nei dolori da neuropatia diabetica, ma è totalmente inefficace in altri tipi di algie.
Consigliarla al posto di antidolorifici di comprovata efficacia in patologie molto serie o peggio ancora terminali, è ai limiti del sadico, roba che nemmeno i nazisti forse sarebbero riusciti a fare.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da grazia il Ven 29 Ago 2008 - 17:11

Caro Dott.House... forse hai ragione, è ridicolo che un paziente vada dallo specialista e poi si rifiuti di fare le cure prescritte, solo perchè legge su internet che un farmaco ha causato morti in tutto il mondo...Chiaro che se non avessi letto certe informazioni che parevano oltretutto fornite da fonti accreditate, mica mi sarebbero venuti i dubbi e le paure... Direi che sono sempre a favore delle scelte meditate...
Nel senso che, ove possibile...scelgo il minor male... In questo caso, io avrei scelto di tenermi il dolore e avrei fatto conto solo sull'integratore prescritto a base di vitamine e di MSM che dovrebbe servire a rinforzare i tessuti e renderli meno aggredibili dalle infiammazioni...Mio figlio, molto fiducioso nella M.U. , e pragmatico come non mai...ha deciso di assumere il Celebrex. La dottoressa stamani ha praticamente fatto le tue stesse valutazioni ed ha detto che preso per 6 giorni , tanto è il periodo di cura prescritto, è assolutamente tranquillo e senza rischi... Voglia il cielo che sia così... Like a Star @ heaven
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da MAURO LORE il Ven 29 Ago 2008 - 17:12

Dr. House ha scritto:
MAURO LORE ha scritto:
------------------------

... e... del "VIOXX".... cosa CI sai dire "House"... ???!!
Che è l'evidenza pratica di come gli studi di fase 4 (farmacovigilanza) siano stati efficaci nell'individuare problemi dovuti al farmaco in questione quando somministrato su grandi numeri, che una sperimentazione sia pur condotta in modo rigoroso, per la comunque esigua dimensione del campione, difficilmente avrebbe potuto rivelare.

Una sconfitta per chi crede che non vi sia un continuo controllo e monitoraggio sui farmaci messi in commercio.
Wink

---------------------------------------------
Il caso del farmaco Vioxx con lo stesso numero di vittime del maremoto

Firenze, 4 Gennaio 2005. Dal 1999 il farmaco Vioxx avrebbe fatto tra le 89mila e le 139mila vittime. E' quanto risulta dalla ricerca messa a punto da David Graham dipendente della Fda americana.
Certo che se pensiamo al maremoto nel sud-est asiatico e alle sue vittime che crescono sempre piu’, il paragone e’ presto fatto: man mano che si va avanti si hanno piu’ informazioni e le vittime crescono. Nel caso dello tsunami, per la tragedia, sono bastate poche ore, mentre per il Vioxx sembra che siano cinque anni. Ma entrambi hanno alla base l’errore umano, l’avidita’ umana, l’approssimazione umana; e proprio umana, perche’ gli animali si sono salvati dallo tsunami e non ci sembrano che prendessero il Vioxx. Due circostanze che ci devono far riflettere e alzare le antenne piu’ di quanto gia’ non facciamo quotidianamente.
[font=Verdana][size=9][color=black]Tutto il mondo e’ mobilitato per le vittime dello tsunami, ma non e’ altrettanto per le vittime del Vioxx. Contano meno? Non crediamo, ma prendiamo atto che sono solo meno spettacolari; e anche se le colpe dei responsabili sembrerebbero minori e piu’ sopite che nello tsunami, a noi non sembra proprio cosi’: [b]139 mila vittime sono 139 mila, e i morti sono tutti uguali.
Questa, per noi, e’ occasione di ricordare che stiamo tentando la strada della Class Action presso il tribunale di Chicago (Usa). Anche qui non resusciteremo alcuno, ma cercheremo di risarcire chi e’ stato vittima di questa scellerata politica farmacologia


Vioxx avrebbe causato quasi 28.000 infarti miocardici
e morti cardiache improvvise
A cura di [i]Medicina-Online.net

Xagena - Reumatologia) - Il Vioxx potrebbe aver causato 27.785 casi di infarto miocardico e di morte cardiaca improvvisa, solo negli Usa.
A fine agosto erano stati presentati ad un Congresso i dati di un'analisi di un database di circa 1,4 milioni di persone del Kaiser Permanente.
L'FDA sui dati dello studio del Kaiser Permanente, mediante una proiezione, ha stimato che sarebbero più di 27.000 gli nfarti miocardici e le morti cardiache improvvise provocate dal Vioxx.
A rivelarlo è stato mercoledì 6 ottobre il Wall Street Journal.
Critiche all'operato di Merck vengono dai principali giornali medici.
Il noto cardiologo Eric Topol ha duramente attaccato Merck.
I dati dello studio VIGOR, presentati nel 2000, sono eloquenti: l'assunzione del Vioxx era associata ad un aumento significativo del rischio di infarto miocardico.
Nell'occhio del ciclone anche l'FDA, per il suo scarso controllo e per l'incapacità a richiedere a Merck studi clinici di lunga durata.
Un editoriale, pubblicato sul The New England Journal of Medicine, sostiene la tesi che l'alta incidenza di infarto miocardico e di eventi trombotici non sarebbe una caratteristica del Rofecoxib ma dell'intera classe degli inibitori COX-2, e cioè comprenderebbe anche Celecoxib ( Celebrex ), Etoricoxib ( Arcoxia ), Valdecoxib ( Bextra ), e Lumiracoxib ( Prexige ).( Xagena )







Il caso Vioxx, i gravi effetti indesiderati
del Rofecoxib noti fin dal 2000
A cura di Farmaci.net


Xagena - Farmaci) - Diversi studi clinici nel corso degli anni avevano messo in evidenza una maggiore incidenza di infarto miocardico e di ictus dopo assunzione del Rofecoxib (Vioxx).
Lo stesso meccanismo d’azione del Rofecoxib, e degli altri inibitori selettivi COX-2, poteva far presagire l’insorgenza di reazioni avverse di tipo protrombotico.
L’enzima cicloossigenasi è presente in due isoforme, COX–1 e COX-2.
L’isoforma COX-1 è presente in vari tessuti ed è ritenuta svolgere un ruolo di difesa delle mucose nel tratto gastrointestinale.
Al contrario, l’isoforma COX-2 è in gran parte inducibile nei siti di infiammazione e genera le prostaglandine associate al dolore e all’infiammazione.
Le diverse caratteristiche degli isoenzimi della cicloossigenasi ha fatto ipotizzare che il danno alla mucosa gastrointestinale da parte degli antinfiammatori FANS fosse da imputare all’inibizione di COX-1, mentre gli effetti analgesici ed antinfiammatori fossero mediati da COX-2.
Uno dei più importanti prodotti dell’isoenzima COX-2 in risposta all’infiammazione è la prostaciclina (PGI2).
Questo prostanoide, prodotto a livello dell’endotelio vascolare, esercita diverse funzioni: aumenta il flusso ematico ai tessuti danneggiati, riduce l’aderenza dei leucociti, inibisce l’aggregazione piastrinica.



I gravi effetti indesiderati associati al Rofecoxib erano noti fin dal 2000.
Lo studio VIGOR, sponsorizzato dalla Merck & Co stessa, aveva mostrato un aumento dell’incidenza di gravi eventi cardiovascolari nel 2,5% (n = 101) dei pazienti trattati con Rofecoxib contro l’1,1% (n = 46) dei pazienti nel gruppo Naprossene.
Infarto miocardico si era presentato in 20 pazienti tra i 4027 del gruppo Vioxx (0,5%) e solo in 4 tra i pazienti trattati con il vecchio antinfiammatorio, il Naprossene (0,1%).
Queste “insospettate”scoperte furono tema di discussione all’FDA Arthritis Advisory Committee Meeting dell’8 febbraio 2001.
Il 17 settembre 2001, l’FDA inviava all’allora Presidente e CEO di Merck & Co, Raymond V Gilmartin una “Warning letter” sulle attività promozionali riguardanti il farmaco Vioxx.
L’FDA sottolineava come Merck & Co “ … in a promotional campaign for Vioxx (…) minimizes the potentially serious cardiovascular findings that were observed in the Vioxx Gastrointestinal Outcomes Research (VIGOR) study, and thus, misrepresents the safety profile for Vioxx…”, avesse minimizzato i potenziali gravi effetti indesiderati, osservati nello studio VIGOR (Vioxx Gastrointestinal Outcomes Research).
Nello studio VIGOR, continuava l’FDA … “patients on Vioxx were observed to have a four to five fold increase in myocardial infarctions (MIs) compared to patients on the comparator non-steroidal antiinflammatory drug (NSAID), Naprosyn (naproxen)…”, i pazienti trattati con Vioxx presentavano un aumento del rischio di 4 o 5 volte di infarto miocardico rispetto ai pazienti che avevano ricevuto un antinfiammatorio non-selettivo, il Naproxene. (Xagena)
Fonte: FDA


... e se la FDA a detto "questo".... FIGURATEVI la "Realtà"... Laughing Wink

----------------------------

... chi fosse INTERESSATO ad APPROFONDIRE : Fare ricerca GOOGLE... parola chiave VIOXX che sbadato! Laughing Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Ven 29 Ago 2008 - 17:46

Dr. House ha scritto:

Se ci si rivolge ad un medico per avere una consulenza specialistica poi si deve fare quello che dice lui, altrimenti non ha senso andarci.
Wink

Quello che descrivi è un atto di fede. Andare in chiesa a domandar la grazia almeno è atto diretto all'Ente Supremo o chi per lui, il medico invece è un uomo qualsiasi anche se studiato.
Io che la fede la prendo con le pinzette perchè esula dal raziocinio, preferisco il mio di medici, il Giovanni, che dice spesso: "di farmaci meno se ne prendono meglio è". Laughing Laughing Laughing

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Ven 29 Ago 2008 - 20:04

Sauro ha scritto:
Quello che descrivi è un atto di fede. Andare in chiesa a domandar la grazia almeno è atto diretto all'Ente Supremo o chi per lui, il medico invece è un uomo qualsiasi anche se studiato.
Grosso errore.
L'atto di fede è credere a qualunque panzana non comprovata scientificamente e/o da evidenze dimostrate e dimostrabili.
Seguire le indicazioni mediche significa dare fiducia ad una persona preparata ed esperta del campo.
E' così che deve essere.
Altrimenti quando si sta male si potrebbe benissimo fare a meno di andare dal medico, rivolgendosi che so... ad un idraulico, tanto cosa cambierebbe?

Io che la fede la prendo con le pinzette perchè esula dal raziocinio, preferisco il mio di medici, il Giovanni, che dice spesso: "di farmaci meno se ne prendono meglio è". Laughing Laughing Laughing
Questo è una cosa che sanno anche i piccioni di Piazza Duomo.
Niente di più vero.
Questo non significa però che non si debbano prendere i farmaci quando occorrono.
E se uno non è del campo, mi pare un pò difficile che possa stabilire da sè quando è il caso o meno.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Ven 29 Ago 2008 - 20:13

Attenzione ai vari "avrebbe, sembra, potrebbe, sarebbero", il condizionale nella lingua italiana ha un suo perchè.
In ogni caso il Vioxx è stato ritirato dal commercio, che volete di più???
Questo dimostra che non tutti gli scienziati, compreso quelli dell'FDA tanto vituperata, sono venduti ai colossi dell'industria farmaceutica.
Se avessero voluto mantenere in commercio il Vioxx avrebbero pututo farlo tranquillamente, tanto chi avrebbe potuto evidenziare (fra i profani) la correlazione accidenti cardiovascolari-Vioxx???
Wink


Ultima modifica di Dr. House il Ven 29 Ago 2008 - 20:23, modificato 3 volte
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da silver surfer il Ven 29 Ago 2008 - 20:15

Dr. House ha scritto:
Attenzione, non è un limite della medicina, è un limite delle persone che la praticano, in parte deputato al singolo, in parte deputato al sistema.

Il medico "supervisore" non può esistere, perchè dovrebbe essere un medico competente in tutte le branche della medicina, il che è praticamente impossibile.
Gli errori odierni, spesso e volentieri, sono nella mancanza di comunicazione.


Qui hai centrato il problema: è la differenza che esiste tra ospedali che funzionano e quelli che non funzionano.
Io credo che sarebbe compito di un Direttore Sanitario provvedere e favorire l'integrazione delle competenze.
Spesso succede che si facciano la guerra tra un reparto e un altro.
E, per rimediare, non necessariamente il DS deve saperne di medicina: probabilmente gl basterebbe un po' di pubbliche relazioni e statistica.

silver surfer
Forista medio
Forista medio

Maschio
Numero di messaggi : 378
Età : 58
Località : Terra
Data d'iscrizione : 20.07.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Ven 29 Ago 2008 - 20:53

Dr. House ha scritto:
Grosso errore.
L'atto di fede è credere a qualunque panzana non comprovata scientificamente e/o da evidenze dimostrate e dimostrabili.
Seguire le indicazioni mediche significa dare fiducia ad una persona preparata ed esperta del campo.
E' così che deve essere.
Altrimenti quando si sta male si potrebbe benissimo fare a meno di andare dal medico, rivolgendosi che so... ad un idraulico, tanto cosa cambierebbe?

Questo è una cosa che sanno anche i piccioni di Piazza Duomo.
Niente di più vero.
Questo non significa però che non si debbano prendere i farmaci quando occorrono.
E se uno non è del campo, mi pare un pò difficile che possa stabilire da sè quando è il caso o meno.
Wink

Dal vocabolario di sapere.it
Fede: s.f. credenza ferma e certa che si fonda su un interiore convincimento o su un'adesione all'autorità di altri, senza bisogno di prove di fatto o di dimostrazioni logiche.

Perchè invece di affrontare l'argomento cerchi sempre di cavillare sui termini? La mia opinione è questa, chi vuol fare diversamente è libero di farlo e non mi riguarda ma nessuno mi potrà mai dare di stupido per averla espressa. Punto.
Domani vo in piazza e parlo coi piccioni ma prima passo dal trombaio e sento cosa ne pensa. Laughing Laughing Laughing
Spero che non mi piglino per grullo.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Ven 29 Ago 2008 - 20:59

Dr. House ha scritto:Attenzione ai vari "avrebbe, sembra, potrebbe, sarebbero", il condizionale nella lingua italiana ha un suo perchè.
In ogni caso il Vioxx è stato ritirato dal commercio, che volete di più???
Questo dimostra che non tutti gli scienziati, compreso quelli dell'FDA tanto vituperata, sono venduti ai colossi dell'industria farmaceutica.
Se avessero voluto mantenere in commercio il Vioxx avrebbero pututo farlo tranquillamente, tanto chi avrebbe potuto evidenziare (fra i profani) la correlazione accidenti cardiovascolari-Vioxx???
Wink

Ritirato si ma dopo una strage e anni di menzogne. Ti ricordi il Thalidomide, famoso tranquillante per donne gravide? Quanti aborti, quanti focomelici, quanti malformati ha prodotto agli inizi dei '60. Eppure lo prescrivevano i medici non gli sciamani. I colpevoli sono ancora in giro, non hanno mai pagato di persona. Mad

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Sab 30 Ago 2008 - 0:42

Sauro ha scritto:Dal vocabolario di sapere.it
Fede: s.f. credenza ferma e certa che si fonda su un interiore convincimento o su un'adesione all'autorità di altri, senza bisogno di prove di fatto o di dimostrazioni logiche.
Io no ho capito se mi stai prendendo per i fondelli o fai sul serio.
Ti rendi conto che hai appena ribadito e convalidato quello che ho detto io???
TU potrai non chiedere le prove al medico che ciò che ti propone è frutto di studi e ricerche condotti con rigore scientifico, provato e dimostrabile, ma è un problema tuo (se lo volessi saresti liberissimo di farlo).
Siccome non si diventa medici per consacrazione divina, ma facendosi un mazzo tanto e studiando per anni ciò che è frutto di studi e ricerche dimostrabili e validate, ne consegue che (se si è dotati di un minimo di buonsenso, nulla di più) chi si affida ad un medico lo fa in quanto esso è ritenuto persona competente a priori sulla base del possesso di queste conoscenze (che sono provate e logiche).
Sbagli se proietti sempre i tuoi problemi con la medicina sui medici o sulla sanità.
Avere fede significa credere a priori senza uno straccio di dimostrazione o di possibile prova di ciò a cui si crede.
Ma non senza chiederla... senza che esista.
Ciò che invece afferma la scienza medica è provabile sempre e comunque.
Può non piacerti, ma è così lo stesso.

Perchè invece di affrontare l'argomento cerchi sempre di cavillare sui termini?
Io non cavillo sui termini, voglio che questi siano usati secondo il loro significato originale, nulla di più.
Io non scappo mai, qui non c'è nulla da affrontare, mi pare ci sia solo tempo da perdere (a risponderti).

Concentrati un pò di più.

La mia opinione è questa, chi vuol fare diversamente è libero di farlo e non mi riguarda ma nessuno mi potrà mai dare di stupido per averla espressa. Punto.
Per me puoi anche pensare che Cristo sia morto di sonno, per quello che me può fregare, il peggio casomai è per te.
Nessuno ti dà di stupido per aver espresso un'opinione.
Ma può darsi benissimo che la tua opinione lo sia, perchè le opinioni non hanno tutte lo stesso valore.
E naturalmente sei libero di dire quello che vuoi, senza la pretesa però che quanto dici corrisponda al vero, e che la gente ti creda.

Wink


Ultima modifica di Dr. House il Sab 30 Ago 2008 - 0:59, modificato 1 volta
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Dr. House il Sab 30 Ago 2008 - 0:43

Sauro ha scritto:Ritirato si ma dopo una strage e anni di menzogne. Ti ricordi il Thalidomide, famoso tranquillante per donne gravide? Quanti aborti, quanti focomelici, quanti malformati ha prodotto agli inizi dei '60. Eppure lo prescrivevano i medici non gli sciamani. I colpevoli sono ancora in giro, non hanno mai pagato di persona. Mad
Mbèh???
E quindi???
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 52
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da silver surfer il Sab 30 Ago 2008 - 10:59

Sauro ha scritto:
In nessuna riga del consenso si diceva che mia moglie sarebbe andata incontro alla possibile (ora certa) distruzione del sistema immunitario, .......... pancitopenia,

Cosa significa, secondo te, pancitopenia?
Rolling Eyes

silver surfer
Forista medio
Forista medio

Maschio
Numero di messaggi : 378
Età : 58
Località : Terra
Data d'iscrizione : 20.07.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da silver surfer il Sab 30 Ago 2008 - 11:10

Sauro, sinceramente.....
Mi rimproverasti perchè argomentavo logicamente sulle panzane di "the teacher" e mi desti del polemico.
Poi s'è vista la pasta del "the teacher".
Qui sei tu a cavillare con Dr. House, che ti risponde compiutamente a ribadire dati di fatto di comune accettazione, con una preparazione e pazienza veramente fuori dal comune.
Anch'io noto un tuo accanimento che deve avere altre origini.
Dormici un po' su, rileggiti, e te ne renderai conto.
Ciao

P.S.: Ci sono medici in gamba e pezzi d'asino, come in tutti i campi dell'umane cose.
Generalizzare fa torto all'intelligenza di chi lo fa.
Prima di giudicare, bisogna avere modo e competenza di farlo.
Tutte le volte che, sulla base delle mie conoscenze (maturate prima o dopo l'incontro), ho scoperto che il mio interlocutore era un pezzo d'asino, ho chiuso lì i miei rapporti con lui.
Fortunatamente ci sono un sacco di professionisti seri, in tutti i settori, ed io continuo ad avere rapporti con costoro.

silver surfer
Forista medio
Forista medio

Maschio
Numero di messaggi : 378
Età : 58
Località : Terra
Data d'iscrizione : 20.07.08

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da MAURO LORE il Sab 30 Ago 2008 - 14:20

Dr. House ha scritto:Attenzione ai vari "avrebbe, sembra, potrebbe, sarebbero", il condizionale nella lingua italiana ha un suo perchè.
In ogni caso il Vioxx è stato ritirato dal commercio, che volete di più???
Questo dimostra che non tutti gli scienziati, compreso quelli dell'FDA tanto vituperata, sono venduti ai colossi dell'industria farmaceutica.
Se avessero voluto mantenere in commercio il Vioxx avrebbero pututo farlo tranquillamente, tanto chi avrebbe potuto evidenziare (fra i profani) la correlazione accidenti cardiovascolari-Vioxx???
Wink

---------------------------------

... è QUI che Vi bagliate... Very Happy


... di Co****ni... in GIRO... CE ne SONO... SEMPRE di MENO...


... di gente... che si "BEVE TUTTO"... solo perchè "lo ha detto il... "DOTTORE"... il "PRESIDENTE"... l' "ESPERTOLOGO" del momento... il "PAPA"... la "TV"... il "GIORNALE"... o CHIUNQUE ALTRO...

... tutti "personaggi" che si ARROGANO... una "presunta...conoscnza"... e di essere "I detentori della verità"...


... tutti "personaggi" che sono convinti che... "i PROFANI"... I non membri della "LOBBY"... i non membri dell' "ELITE"...

... NON siano in grado di INFORMARSI...ed ARRIVARE a SCOPRIRE la VERITA'...

... che spesso... NON è QUELLA CHE PROPINANO...

---------------------------------

... ricordatevi CHE "la VERITA'"....

... OGNUNO... di questi "CO****ni".... SE LA PORTA DENTRO.... dalla NASCITA...


... deve solo imparare... ad ASCOLTARLA...


---------------------------------


... ci vuole il "SUO TEMPO"....


... ma... "We The People"...

... si stà Ri-Svegliando... dal SONNO IPNOTICO... in cui i "bad boys"... la tengono e VORREBBERO continuare a TENERLA...


... e l' "ETICA"... spodesterà... il "potere"...


------------------------------------


... RASSEGNATEVI... è INEVITABBILE...


------------------------------------



... NIENTE e NESSUNO... può ARRESTARE... la Vita... nel SUO PROCESSO EVOLUTIVO della CONSAPEVOLEZZA...


Very Happy Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Sab 30 Ago 2008 - 14:48

Se qualcuno, medico o ingegnere dall'alto della sua boria mi ordina di fare qualcosa e io obbedisco ciecamente è un atto di fede, se invece mi spiega e mi convince è un atto di fiducia nel sapere della controparte. Chiarito il concetto House? Tu sostieni che si deve prendere quel che ci danno i medici e zitti e questa si chiama fede, fai come vuoi. Una tua amica pediatra voleva che dessi a mio figlio sofferente di otite un cucchiaino di Zimox tutte le sere per sei mesi, io mi sono rifiutato, te probabilmente avresti avvelenato e sensibilizzato la tua prole riempiendola di veleno e batteri resistenti. Da un lato House tu difendi a spada tratta il consenso informato e rizzi una polemica con chi la pensa diversamente, dall'altro aboliresti i bugiardini e ne rizzi un'altra. Non è una contraddizione? Non è un voler contraddire ad ogni costo? Non è il bugiardino una specie di consenso informato per chi assume il farmaco anche se non si firma nulla?

Nessun rancore nei confronti di nessuno che non se lo meriti, lo so che ci sono professionisti in gamba, mai detto il contrario, anzi, sono la stragrande maggioranza e ne ho conosciuti tanti a cui farei un monumento in piazza per la professionalità e umanità con cui hanno trattato mia moglie, mio padre e la mia famiglia, ma è il minimo dovuto. Nessuno ti dice bravo per aver fatto il tuo dovere. Purtroppo sono quelli cattivi che fanno cronaca perchè i loro sbagli provocano morte e disastro. So distinguere anche gli errori in buona fede da quelli commessi per cattiva fede perchè errare è umano e si sbaglia anche se animati dalle migliori intenzioni, per questo non ce l'ho col chirurgo che è intervenuto su mia moglie, perchè è bravo e tecnicamente ha fatto un capolavoro. Anche se ha toppato l'estemporaneo l'ha fatto perchè era veramente difficile azzeccarla.


Ultima modifica di Sauro il Sab 30 Ago 2008 - 17:15, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da GRINGO il Sab 30 Ago 2008 - 15:52

Wink

Vi prego prega di terminare qui con la polemica e l'ostruzione altrimenti mi ...... picchiare .....ovviamente scherzo.... sarcastico

Grazie.

GRINGO
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 3130
Età : 45
Località : ROMA
Data d'iscrizione : 13.01.08

http://leonisinasce.forumattivo.com/forum.htm

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da minerva il Sab 30 Ago 2008 - 17:12

Da quale parte stia la ragione non mi interessa, la cosa sta diventando brutta assai!
Non so' in quale modo possiate mettervi d'accordo, se c'è fatelo altrimenti dateci un taglio che non si puo' piu' assistere a discussioni del genere.
Vi voglio bene e vi rispetto tutti al solito modo e dal basso della mia ignoranza vi prego di smetterla, in tutto cio' non si trova nulla di istruttivo, ne' di salutare,ne' di naturale.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 56
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Sab 30 Ago 2008 - 17:13

Ragazzi, davvero, io mi ero ripromesso di evitare noiosi interventi da paciere sfigato e paternale : se volete o dovete litigare, fatelo pure ma cercate ... sforzatevi a non insultarvi , insomma litigate ma con rispetto , perchè scontrarsi e discutere (anche se animosamente) può portare anche a qualche idee o illuminazione buona, invece insultarsi ed offendersi porta solo a far figure e farle fare anche al forum nonchè a caricarsi di nervoso e sentimenti ostili (che poi "magari" ci tocca scaricare -ingiustamente - nella vita reale)

La lista degli "amici" e degli "ignorati" è una funzione libera di questo forum, io non la condivido molto , però se vi va potete certamente usarla .

Poi quoto infine Sauro la dove dice che non è necessario che uno dei litiganti vada via !

Per noi sono e siete tutti importanti e MAI potremmo dire abbiamo scelto questo o quello !

Dai ... confido nella Vs. buona ...fede Very Happy ... ops Maturità !

Ciao

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Sab 30 Ago 2008 - 17:34

Provo a riportare la discussione in argomento sempre partendo dalla mia esperienza personale.
Fino dal primo giorno di malattia ad Emanuela è stato somministrato cortisone, contro l'edema, contro l'infiammazione e via dicendo. Passando da un reparto all'altro con i periodi di dimissione lunghi anche mesi, nessuno mi ha detto come continuare con questo cortisone per cui lei ha continuato a prenderne sempre la stessa dose, ben 50 mg il giorno di Deltacortene. Invece, me l'hanno detto tardi, la dose doveva essere continuamente adeguata o anche sospesa secondo l'evoluzione ed è qui che è mancato un cane che me lo dicesse. Posso io permettermi di variare il dosaggio di un farmaco così importante o addirittura sospenderlo? No davvero. Possibile che nessuno abbia il compito di seguire il malato anche quando è a casa? Nemmeno. Il risultato di questa faccenda è che il carico di farmaco è diventato eccessivo e si sono innescati i normali effetti avversi, proprio quelli descritti nel bugiardino: osteoporosi grave e tre vertebre dorsali collassate con dolori atroci e necessità di bustino di sostegno.
Forse doveva essere il medico di famiglia a seguirci ma il mio è un cardiologo che fa anche il generico. Potevano essere i medici dell'ATT, insostituibile associazione di volontari che opera in Toscana, ma loro intervengono solo nelle fasi critiche o terminali. E allora chi?


Ultima modifica di Sauro il Sab 30 Ago 2008 - 17:44, modificato 1 volta (Motivazione : orrori di battitura)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da VITA il Sab 30 Ago 2008 - 17:37

scusate l'intrusione

ragazzi io vi adoro a tutti e tutti x me siete importanti in questo forum ma vi assicuro che come persona che vive in prima persona la malattia queste litigate sono stancanti e poco costruttive........
come dice Ricky, discutere e scontrarsi può portare qualcosa di buono ma l'offendersi se proprio dovete fatelo in privato prega
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 58
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Sab 30 Ago 2008 - 18:03

Adesso perfavore,

facciamo finta che non è successo nulla e voltiamo pagina TUTTI .

Il prossimo messaggio deve essere messo in tal senso in caso contrario blocco la discussione e poi vediamo come fare (compreso la cancellazione di tutte le frasi e messaggi litigiosi e offensivi .

Se siete persone con la testa sulle spalle TUTTI vi prego di seguire queste indicazioni .

Ognuno di voi ha espresso chiaramente i suoi punti di vista ...e verso l'argomento ...e verso l'interlocutore .

Ripeto blocco e cancello tutti i messaggi !

Comportiamoci TUTTI come persone di buon senso ... se farete così ve ne sono grato e toglierò solo questo mio post

Vi prego ...grazie

Ciao

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Sab 30 Ago 2008 - 18:08

Ricky ha scritto:Adesso perfavore,

facciamo finta che non è successo nulla e voltiamo pagina TUTTI .

Il prossimo messaggio deve essere messo in tal senso in caso contrario blocco la discussione e poi vediamo come fare (compreso la cancellazione di tutte le frasi e messaggi litigiosi e offensivi .

Se siete persone con la testa sulle spalle TUTTI vi prego di seguire queste indicazioni .

Ognuno di voi ha espresso chiaramente i suoi punti di vista ...e verso l'argomento ...e verso l'interlocutore .

Ripeto blocco e cancello tutti i messaggi !

Comportiamoci TUTTI come persone di buon senso ... se farete così ve ne sono grato e toglierò solo questo mio post

Vi prego ...grazie

Ciao


Ok.... scuso vita che ha probabilmente scritto il post in contemporanea al mio .....

sarò più chiaro :

Ogni successivo post in questo 3D (di chiunque) che va ad alimentare o fa riferimento alla polemica iniziata sarà da me SUBITO CANCELLATO. Reiniziate con altri toni e senza polemica ... qualsiasi accenno a lla polemica mi costringe a cancellare il post direttamente . VALE PER TUTTI (tranne per xena)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Sab 30 Ago 2008 - 18:43

LA DISCUSSIONE VIENE BLOCCATA PER CANCELLARE LE OFFESE GRATUITE , VERRA RIAPERTA PIU' TARDI
XENA E RICKY


p.s.

Abbiamo dovuto ripulire e cancellare i 3d polemici e le frasi offensive .
Il 3D resta chiuso fino a Lunedi. Per cortesia non aprire altre discussioni per proseguire la polemica
Gli Admin

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da XENA il Sab 30 Ago 2008 - 22:59

Cari foristi:
questo forum e nato con la pretesa di poterci confrontare fra di noi soprattutto nelle problematiche riguardanti la salute .
L'apporto di tutti indistintamente è necessario per poter allargare i nostri orizzonti ,sia le conoscenze positive e quelle negative-inutile negarlo ci sono eccome di non positive - a fronte di questi fatti acquisiti poter riuscire nel nostro piccolo a evitare le brutture e destreggiarci con le esperienze altrui nella giungla della sanità e non :perchè la salute è la cosa piu importante che abbiamo.
Mettiamo con altruismo a disposizioni di tutti ciò che abbiamo di costruttivo da offrire e cioè informazioni di qualsiasi genere e le polemiche o gli insulti e il colpire persone in stati emozionali particolari lasciamoli da parte :
in questa vita preziosa possiamo onestamente farne a meno.
Costruire invece di distruggere !


Ultima modifica di XENA il Dom 7 Set 2008 - 11:25, modificato 1 volta

___________________________________________________
Manca una guida nella malattia - Pagina 4 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Lun 1 Set 2008 - 15:03

Riapriamo questa discussione, questa volta non prendiamo alcun provvedimento particolare nei confronti di nessuno: poi ognuno faccia come meglio crede (noi non siamo i vs. genitori e qui siamo tutti adulti).

Chi più chi meno, un pò tutti, avete esagerato nei modi e questo fatto ci ha obbligato a ripulire il 3D da offese gratuite, insulti , ecc . Quando si ripulisce è inevitabile che rientrino nella pulizia anche altri post anche se non particolarmente offensivi , ma altrimenti , se lasciati , renderebbero il 3D incomprensibile e alcuni messaggi risulterebbero fuori luogo.


C'è una regola speciale nel rapportarsi nei forum e sarebbe quella di ignorarsi qualora alcune affermazioni portino a pensare di offendere l'altro interlocutore ,oppure se si riesce :spiegare pacatamente e con modi gentili il proprio punto di vista ;
altrimenti ci sono le M.P. servono proprio a questo:chiarirsi o insultarsi privatamente.

Vi invitiamo tutti a stare più calmi , tranquilli e ragionevoli.
Tutti questi fatti ci costringono - ogni volta - a spreco di tempo ed energie .

Adesso, da qui, il 3D deve riprendere senza più alcun riferimento ne a questo nostro post, ne alla polemica iniziata .

Si riprende - eventualmente - solo per parlare dell'argomento .

Ulteriori successivi post contenenti frasi polemiche saranno immediatamente cancellati INTERAMENTE, per cui nessuno avrà il tempo di leggere.

Gli Admin

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da XENA il Lun 1 Set 2008 - 15:11

DISCUSSIONE SBLOCCATA

___________________________________________________
Manca una guida nella malattia - Pagina 4 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Lun 1 Set 2008 - 18:52

Scusate , ma visto che siete andati avanti e poi si mischiano le cose ... ho ripulito nuovamente ... tutti i messaggi o.t. li ho spostati nella sezione ot....

Ma potete capire di non proseguire con riferimentri alla polemica qui dentro ????

Altrimenti vi chiedo lo stipendio eh ... Very Happy

OGNI SUCCESSIVO MESSAGGIO A QUESTO CHE FA RIFERIMENTO ALLA POLEMICA SARA' SPOSTATO O CANCELLATO .

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da XENA il Mer 3 Set 2008 - 21:18

LE SPERIMENTAZIONI ALLO STATO ATTUALE SULLE CELLULE STAMINALI
Per costruire il vaccino i ricercatori hanno isolato le cellule staminali dal tumore e le hanno «fuse» con le cellule del sistema immunitario che normalmente producono anticorpi (le cosiddette cellule sentinella o dendritiche) e hanno poi iniettato questo «ibrido» nei linfonodi dei malati.
Per ora si è dimostrata la sua sicurezza e una certa efficacia, ma il numero di malati su cui è stata fatta la sperimentazione è ancora molto limitato e i risultati dovranno essere confermati da altri studi con un numero superiore di pazienti.
Cellule staminali tumorali sono già state identificate nei tumori del cervello, della mammella, della prostata, del polmone e nel melanoma.
E stato già messo a punto, inoltre, un vaccino anti staminali per colpire il tumore al polmone: sei pazienti con un tumore al polmone (del tipo cosiddetto «non a piccole cellule», che rappresenta l'80 per cento di tutti i tumori polmonari) in fase avanzata sono stati trattati con un vaccino costituito da cellule staminali prelevate dal tumore stesso: pochi gli effetti collaterali (limitati a infiammazione nel punto dell'iniezione) e la durata di vita per alcuni ha superato i tre anni. A condurre l'esperimento un gruppo di ricercatori argentini dell'Ospedale Regina Mater di Buenos Aires, che hanno utilizzato la stessa terapia per curare anche otto pazienti con tumori cerebrali, glioblastomi in particolare. Questi ultimi avevano già subito un intervento chirurgico e una radioterapia, ma la malattia si era ripresentata. Ora sono a oltre due anni dal trattamento.



http://staminali.aduc.it/php_newsshow_0_3550.html

___________________________________________________
Manca una guida nella malattia - Pagina 4 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da XENA il Sab 6 Set 2008 - 18:31

riscrivo il link che nel post sopra non collega al sito

molto interessante Wink


http://www.reginamater.com/

___________________________________________________
Manca una guida nella malattia - Pagina 4 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da XENA il Sab 6 Set 2008 - 18:53

Vita te la senti di tradurre l'introduzione alla terapia cellulare ma senza fretta e un pò per volta ?

grazie cmq Wink


http://www.reginamater.com/

___________________________________________________
Manca una guida nella malattia - Pagina 4 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da VITA il Dom 7 Set 2008 - 1:58

certamente Xena.........
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 58
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da VITA il Dom 7 Set 2008 - 3:18

Regina Mater
Dal 1995 Regina Mater applica in Argentina un lavoro terapeutico di eccellenza.
la risposta favorevole dei pazienti che visitano il nostro centro deve attribbuirsi non solo all'alto livello della nostra equipe di professionisti ma fondamentalmente allo spirito con cui ci guidano: recuperare la salute in un ambiente confortevole.
Regina Mater applica i metodi più avanzati in inmunomodulazione e inmunoterapia.
Tutti i trattamenti sono specifici per ogni paziente ed orientati sempre a restaurare l'equilibrio del sistema inmunologico.
I lavori pubblicati nella rivista Nature medicine ( gennaio 1999 ) hanno confermato l'accettazione della comunità scientifica verso questo Enfoque. ( scusate ma non ricordo cosa vuol dire enfoque )
Il sistema inmunologico creduto storicamente solo nella sua funzione di difesa, è considerato attualmente come un agente integratore dell'organismo, come dire, come un efficiente promotore della salute.
le terapie del Regina Mater sono basate sulle ultime scoperte della Biologia Cellulare e Molecolare.
La inmunomodulazione stimola la capacità di risposta dell'organismo, giacchè l'obbiettivo primario della terapia è l'ottimizazzione e modulazione del sistema di difesa al capire che la salute non è assente di malattia fino al pieno raggiungimento delle capacità dell'individuo. Cosi, l'azione terapeutica trattiene il processo patologico, favorendo la riparazione dell'organismo malato.
Lorganismo possiede gli elementi idonei per dirottare le malattie più resistenti, necessitando a volte, aiuto x compiere efficacemente le sue funzioni.
Cosi l'inmunoterapia cellulare fortifica quelle proprietà naturali.
La malattia, dal nostro enfoque terapeutico, non è analizzata come un elemento che irrompe misteriosamente e si appropria dell'organismo, ma al contrario, come una alterazione nell'equilibrio naturale.
Queste terapie, che attualmente si praticano nei più prestigiosi centri medici del mondo, hanno dimostrato essere altamente efficaci tanto in Oncologia come in Autoinmunità.
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 58
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da XENA il Dom 7 Set 2008 - 11:23

grazie cara love

___________________________________________________
Manca una guida nella malattia - Pagina 4 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Ospite il Mar 16 Set 2008 - 17:25

Ancora prove sulla responsabilità delle cellule staminali deviate nell'insorgenza del melanoma.

Journal of Investigative Dermatology (2008) 128, 2365–2380; doi:10.1038/jid.2008.166

Melanoma, Nevogenesis, and Stem Cell Biology

Editor's Note

Malignant melanoma has long been identified as one of the most important and inscrutable of all skin diseases. In his 1941 review DeCholnoky concluded "Radical surgery is the treatment of choice, and should consist of wide local excision... followed by regional lymph node dissection....". While the recommended extent of surgery may have decreased over the last 60+ years, it is remarkable that our knowledge of the basic biology of malignant melanoma has not resulted in significant changes in treatment; indeed, metastatic melanoma remains one of the malignancies most resistant to treatment. In the next two issues of the JID, recent advances in our understanding of the biology of malignant melanoma are featured. In this issue, Grichnik discusses how melanoma stem cells may play a critical role in the pathogenesis of melanoma and its resistance to conventional therapy. Zaidi and co-workers explore the role of UV light in the pathogenesis of melanoma and how animal models can advance our understanding of both initiation and metastasis. Next month, Hocker and co-workers review recent advances in the genetics of melanoma and how they may lead to new specific therapeutic interventions. Finally, Fang and co-workers discuss how recent advances in immunology have resulted in new strategies for using the immune system to treat life-threatening metastatic disease. In 1930 Dr James Ewing wrote, "The problems of melanoma maintain their position as the most interesting and complex of any department of oncology..... Possibly there are other important data lying within easy reach of the alert observer.' While the 'problems of melanoma' persist, these Perspectives demonstrate the significant progress and challenges that characterize our understanding of melanoma in the 21st century; I hope they will present new directions for study by the "alert observer".
Russell P. Hall, III, Deputy Editor

James M Grichnik

Abstract

It is now well established that a subpopulation of tumor stem cells (TSCs) are present within cancer tissues. This suggests that tumors evolve from stem cells; however, the exact cell of tumor origin, the potential role of dedifferentiation, and the role of plasticity in tumor development are largely unknown. A model cancer for the study of the oncologic process is melanoma. The developmental biology of melanocytes is relatively well understood, the cells pigment as they differentiate making them easy to identify, and benign and malignant tumors develop on the skin surface allowing direct observation of growth features, early detection, and removal. This ready access to early-stage tumors will facilitate study of the early oncologic processes and the role of tissue stem cells. Melanomas, like other cancers, include a subpopulation of TSCs. These TSCs have access to embryologic developmental programs, including the capacity to differentiate along multiple cell lineages. For example, melanomas can activate germ–cell pathways with major implications for TSC self-renewal through the activation of telomerase and genomic instability through the collision of meiotic and mitotic pathways (meiomitosis). The TSC model is still evolving, but the existence of TSCs has significant ramifications for tumor development, diagnosis, prognosis, and treatment of melanoma and other cancers.

Abbreviations:
bFGF, basic fibroblast growth factor; DCT, dopachrome tautomerase; EPI-NCSC, epidermal neural crest epidermal stem cells; ET-3, endothelin 3; ESC, embryonic stem cell; SCF, stem cell factor; SKP, skin-derived precursor; TA, transiently amplifying; TSC, tumor stem cell

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Manca una guida nella malattia - Pagina 4 Empty Re: Manca una guida nella malattia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum