Malattie causate da intossicazione da metalli pesanti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Malattie causate da intossicazione da metalli pesanti

Messaggio Da mara il Lun 27 Lug 2009 - 11:39

http://www.matteodallosso.org/


Buon giorno a tutti…

Ho il cuore pieno di lacrime e vi vorrei raggiungere tutti!

Mi chiamo Matteo Dall’Osso. Quando avevo 19 anni mi diagnosticarono malato di sclerosi multipla. Ho avuto quasi tutti i sintomi fino ad arrivare alla sedia a rotelle. Ho scoperto l’origine della malattia e ora diplopia (visione sdoppiata), sensibilità di tutte le parti del corpo, tensione alle gambe, difficoltà di coordinazione arti superiori, mancanza di concentrazione, inimmaginabile stanchezza, sensazione improvvisa di fare pipì, impossibilità di movimento arti inferiori sono solo un brutto ricordo.

Scrivere il libro e riportare tutto sul mio il sito internet è l’unico modo che ho di comunicarlo (vi sarà tutto chiaro alla fine!)

In questo sito cercherò di spiegarvi tutto in maniera semplice, in modo che voi conosciate la mia verità! E’ molto difficile separare la mia vita personale fatta di emozioni e sentimenti dalle ragioni tecnico-scientifiche, ma io ci provo…

Vi chiedo quindi di seguirmi nel mio percorso di vita. Vi parlerò di:

  • Tutto sulla mia vita.
  • I miei sintomi.
  • I miei esami, con le relative spiegazioni.
  • Le cure a cui mi sono sottoposto.
  • Le mie condizioni attuali.
  • I miei consigli, le mie considerazioni, il mio parere.
  • Cosa i miei amici pensano di me, giusto perché voi possiate conoscermi meglio…
  • I miei ringraziamenti!


Ultima modifica di mara il Mer 29 Lug 2009 - 8:10, modificato 1 volta

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 5443
Età : 44
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Malattie causate da intossicazione da metalli pesanti

Messaggio Da mara il Lun 27 Lug 2009 - 11:46

EDTA

O acido etilendiamminicotetracetico è uno dei più potenti antiossidanti disponibili (insieme a NAC ed altri), in medicina nel trattamento dell'avvelenamento da metalli pesanti.
E' uno dei più importanti antiossidanti utilizzati nella terapia chelante.
Viene somministrato soltanto per per fusione venosa lenta, da 1 a 3 volte la settimana e con dosaggi variabili in rapporto alle caratteristiche della malattia e della normalità o meno della funzione del rene, dato che il chelato (Edta + metallo) viene eliminato per il 95-98% attraverso il rene. Il miglioramento dei disturbi inizia dopo 3-5 perfusioni.
Fu ottenuto sinteticamente nel 1930 e nel 1935 fu utilizzato nell’industria dei coloranti, del tessile, dei saponi e dei detersivi, etc.

Nel 1947 fu utilizzato da Rubin per la prima volta, nell’uomo, nelle intossicazioni acute da piombo (Pb), da calcio (Ca), nelI’ipercalcemia da iperparatiroidismo e nell’intossicazione digitalica con risultati ottimi. Tuttora può essere considerato il farmaco di elezione in queste drammatiche circostanze.
Gli stessi malati ex intossicati dal piombo riferivano non soltanto che era chiaramente migliorato lo stato generale, ma anche che erano scomparse malattie quali l’angina pectoris e la claudlcazione intermittente di cui soffrivano.
Nel 1893 il premio Nobel per La Chimica, Alfred Werner, ipotizzò che particolari composti chimici potrebbero legarsi saldamente con metalli pesanti allo stato ionico;
30 anni dopo, Morgan confermò I'esattezza dell'intuizione di Werner, e proposero di chiamare «chelanti (dal greco = chele) le sostanze aventi questa proprietà.
Nel 1955, il dott. Clarke informava la comunità medica dei grossi benefici dell'EDTA (etilendiaminotetracetato) per curare i disturbi cardiovascolari e circolatori. Quel gruppo pioneristico formò quello che oggi è conosciuto come ACAM (American College of Advancement in Medicine) e che comprende oltre 1.000 medici specializzati nell'applicazione della terapia chelante Negli ultimi 40 anni, questa terapia è stata impiegata con successo in oltre cinquecentomila pazienti negli Stati Uniti, ma l'FDA, l'Ente americano di controllo sui farmaci, non ha ancora dato l'approvazione per l'utilizzazione dell'EDTA anche se sono attualmente in corso alcuni studi ammessi dallo stesso FDA per dimostrare l'innocuità dell'EDTA.
Il numero dei malati curati con Edta, a livello mondiale non è calcolabile: solo 100.000 casi curati secondo un protocollo standard, elaborato nel 1976 dalla American College Advancement Medicine (Acam), sono utilizzabili ai fini statistici. E' stata avviata una ricerca controllata in «doppio cieco» autorizzata dalla «Foods and Drugs Administration» (Fda).
Si è rilevato essere come uno dei migliori antidoti nelle patologie da radicali liberi.

Quando viene introdotto endovena, chela i seguenti ioni con attività decrescente : cromo ; ione ferrico ; mercurio ; rame ; piombo ; zinco ; alluminio, ione ferroso ; manganese ; calcio e magnesio.
La riduzione del valore del calcio ematico induce una attivazione del paratormone con richiamo degli ioni calcio dalle ossa e dai tessuti ectopici per compensare la riduzione del calcio ematico.
La chelazione del ferro e del rame avviene quando essi non fanno parte di complessi enzimatici o di sistemi di trasporto, ma solo quando si trovano in forma libera. Il meccanismo d’azione è dunque "selettivo e mirato". Il rame viene chelato con avidità dall’EDTA. La sua quantità escreta è bassa perché il rame libero e è in concentrazioni assai ridotte.
La chelazione del ferro è altissima e continua anche dopo il termine del trattamento chelante.
3 gr di EDTA estraggono: 1,8 gr di Piombo, 1,8 gr di mercurio,0,2 gr di alluminio, 1 gr di cadmio.


L’EDTA non attraversa le membrane cellulari, le pareti endoteliali e la barriera ematoencefalica, per cui, mentre riesce ad estrarre rapidamente il piombo che si trova nel sangue, non è in grado di raggiungere quello depositato all’interno delle cellule. L’azione dell’EDTA nei confronti del piombo intracellulare è solo indiretta e si riferisce a quella quantità di piombo che lentamente diffonde dalle cellule verso il torrente sanguigno.

Può essere utilizzato per la prevenzione dell'arteriosclerosi, nei casi di arterosclerosi iniziale (senilità precoce. calcificazioni lungo le arterie. soffi aortici, ecc.), perchè non è escluso che anche nell’uomo possa realizzarsi la "guarigione fisiologica" cioè la regressione delle placche arterosclerotiche recenti analogamente a quanto è stato documentato nell’arterosclerosi sperimentale (Zackmeister).
L'EDTA agisce sull'organismo in questo modo :


  • aumento dell’irrorazione sanguigna e quindi dell’ossigenazione dell’organismo
  • miglioramento del metabolismo e della funzione cellulare
  • azione calcio - antagonista
  • aumenta il potassio intracellulare
  • azione antiossidante per sottrazione del rame (Cu) e del ferro (Fe), indispensabili per la formazione dei radicali liberi
  • azione svelenante dell’organismo per la chelazione dei metalli tossici (piombo, cromo, arsenico, manganese, alluminio, mercurio, molibdeno etc...) accumulatisi nel corso degli anni
  • azione ostacolante la formazione di trombi occludenti il lume arterioso
  • riduce il colesterolo totale ed innalza l’HDL
  • riduce l’aritmia
  • riduce la richiesta di insulina
  • riduce la pressione arteriosa
Indicazioni terapeutiche


  • avvelenamento cronico e acuto da metalli pesanti
  • Affezioni vascolari e metaboliche: angina, cardiopatie, ipertensione arteriosa, diabete, obesità,affezioni arteriose periferiche, degenerazione maculare senile, infarto miocardico, ictus
  • Collagenopatie
  • Tabagismo
  • Prevenzione dell’invecchiamento
Controindicazioni


  • Nefropatie
  • Epatopatie acute
  • Gravidanza: è possibile un effetto teratogeno

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 5443
Età : 44
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Malattie causate da intossicazione da metalli pesanti

Messaggio Da mara il Lun 27 Lug 2009 - 11:56

http://www.matteodallosso.org/


15. ULTRATHIONE 500/1000, CELLFOOD


Ora vorrei parlarvi di qualche prodotto che ritengo tra i migliori e che ho provato personalmente. Vi riporto le descrizioni tecniche per le quali penso che questi prodotti siano migliori rispetto ad altri.
15.1 Ultrathione 1000 e 500
Come è potuto accadere che il mio organismo si fosse intossicato così tanto dai metalli pesanti?
Tutto ciò è dovuto all’associazione tra la mia carenza genetica dell’allelo Glutatione (anche se si tratta solo di una parte del gene) e l’esposizione ambientale, inquinamento atmosferico e vernici (alluminio e piombo), amalgame e vaccini (mercurio), aspirine, scatolette varie, pentole, biscotti, ecc… (alluminio) e, anche se non fumo, il fumo passivo di sigarette (cadmio). La famosa causa ambientale?
Sia io che tutti gli altri miei cari amici eravamo proprio intossicati così gravemente.
Quindi ora la domanda che viene spontanea è: “devo fare flebo di disintossicazione tutta la vita?” Cioè, una volta disintossicato, come posso far sì che non mi intossichi nuovamente?
Semplice: integrare questa mia carenza genetica con "qualcosa" che contenga l’enzima ad essa associato.
E ora vi vorrei descrivere le diverse alternative possibili:

  • Esistono le flebo: ogni flebo contiene 250 mg di Glutatione, ma non si può fare tutti i giorni. (Io le ho fatte, sia in Germania che in Italia). In Italia 100E a flebo una volta a settimana… un pò scarsina la quantità e troppo alto il prezzo…
  • Esistono le pastiglie comuni: contengono un quantitativo di Glutatione ridotto, meno di 50 mg, e se poi pensate che le pastiglie si assimilano per una percentuale inferiore al 10%, capite anche voi che il quantitativo è molto ridotto, ancora peggio!
  • Esiste però una terza possibilità: una casa farmaceutica in Usa (NY) vende pastiglie chiamate Ultrathione 1000 Sport e Ultrathione 500. Esse vengono stabilizzate con la Vitamina C e proprio per questa ragione non vengono usati solventi, coloranti, nessuna schifezza. Anzi proprio perché sono stabilizzate con la Vitamina C, attraverso un procedimento coperto da brevetto, questo Glutatione entra direttamente nei globuli bianchi e viene assimilato dal corpo con una percentuale maggiore del 90% entro 2 ore dall’assunzione. Il metodo di sintesi è stato brevettato, quindi non è possibile reperire pastiglie analoghe di diverso nome altrove.
    L’Ultrathione 1000 Sport contiene 1000mg di glutatione, cioè l’equivalente di 4 flebo. Il corpo lo assorbe tutto! Lo potete assumere su indicazione medica solitamente senza effetti collaterali!!!
    Questo è il link al sito: www.glutathionescience.com. Un singolo blister di Ultrathione 1000 contiene 4 piccole pastiglie.

    • 2 pastiglie di Glutatione 500
    • 1 pastiglia di vitamina B e C
    • 1 pastiglia di vitamina E


Ora vi chiederete quando dovete assumere queste pastiglie?
Quando ho iniziato la terapia chelante, era importante integrare vitamine e minerali che durante la chelazione vengono "strappate" e "pareggiare" i conti con il livello di Glutatione. In 4 mesi di chelazione consumai 4 pacchi di Ultrathione 1000 Sport: ogni pacchetto contiene 31 blister e costa circa 50$. Un blister al giorno. Dopo ho iniziato a prendere l’Ultrathione 500, costa un pò meno 40$, ma contiene 60 pastiglie, quindi 2 mesi, e continuavo la chelazione.
Oltre al Glutatione 500 integravo le vitamine e minerali con mezza pastiglia al giorno di VM 2000 della Solgar. Questo è un prodotto naturale non sintetizzato con solventi e schifezze. Dopo circa 8 mesi dall’inizio della chelazione ho iniziato a prendere gli omega3 la sera, senza più prendere vitamine. Sono arrivato così ad agosto, dopo 19 flebo, che il mio livello di intossicazione era sceso notevolmente anche se ero ancora lontano dal risultato atteso, cioè intossicazione nulla. Le mie condizioni di salute a luglio? Non mi sentivo più stanco, anzi! Avevo le forze per fare il triplo di quando avevo 18 anni! Mi arrampicavo, correvo! Mamma mia! Se pensavo a come stavo l’estate prima… (vi ricordate? Non muovevo le gambe, ero sulla sedia a rotelle, non riuscivo a parlare, a muovere la mano, a vedere da un occhio…)
Poi ad agosto ho interrotto le flebo e sono andato in vacanza. Qui ho smesso di prendere ogni tipo di pastiglia e ho iniziato a prendere le gocce di Cellfood, ve lo descrivo subito. Incredibile! Se prima avevo un’energia che non me la sentivo in corpo da anni, poi è stato qualcosa di inimmaginabile! Dormivo 5 ore per notte e così per un mese (ero in California e poi NY!). Quando sono andato a NY avevo delle occhiaie impressionanti e poco dopo a Philadelphia ho corso sulle famosissime scalinate di Rocky sotto la pioggia "mangiandomi" gli scalini!



15.2 Cellfood

Come vi ho anticipato vi vorrei descrivere cos’è il Cellfood. E’ un prodotto in gocce. Rilascia ossigeno nel sangue e serve a disintossicare e combattere i radicali liberi grazie alla sua formulazione. Contiene infatti 78 minerali in forma ionica, 34 enzimi e 17 aminoacidi. Fornisce un’insuperabile fonte di ossigeno e un sistema nutrizionale a tutte le cellule, in modo da ottimizzare l’assorbimento, ma soprattutto rendere disponibili le sostanze solo in caso di effettiva necessità. I principali benefici di una integrazione a base di Cellfood sono:

  • Migliora la resistenza e l’energia.
  • Protegge i polmoni e aiuta la funzione respiratoria.
  • Aumenta le funzioni celebrali, l’attenzione e la concentrazione.
  • Rafforza il sistema immunitario.
  • Elimina i radicali liberi in eccesso.
  • Disintossica, ossigena e nutre le cellule.
  • Accelera l’eliminazione di acido lattico, favorendo migliori prestazioni sportive.
  • E’ assorbito al 95-100%.
  • Facilita la digestione e il metabolismo globale.
  • E’ assolutamente atossico.
  • Non contiene né lievito né glutine.

E’ in grado di liberare ossigeno solo all’interno della cellula e questo blocca i radicali liberi causa dell’invecchiamento precoce. Cellfood risulta così essere un potentissimo antiossidante.


  • Il mio corpo si è intossicato così tanto dall’alluminio perché il mio fegato non riusciva a filtrare completamente questa sostanza. Questo perché nel mio organismo è assente un allelo del gene Glutatione, dal quale deriva il relativo enzima: il maggior antiossidante del corpo.
  • Ultrathione 1000 Sport contiene 1000mg di Glutatione stabilizzato con la vitamina C. Questo Glutatione viene assorbito completamente dal corpo e trasportato dai globuli bianchi. Il suo quantitativo equivale a 4 flebo di Glutatione. Queste pastiglie si possono assumere quotidianamente. Non contengono conservanti, coloranti, ecc…
  • VM2000 è un integratore di vitamine e minerali completamente naturale.
  • Cellfood rilascia ossigeno che nutre e tonifica i tessuti e le cellule del corpo. Risulta così essere un potentissimo antiossidante.

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 5443
Età : 44
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Malattie causate da intossicazione da metalli pesanti

Messaggio Da mara il Lun 27 Lug 2009 - 11:58

Che ne pensate di sto ultrathione?

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 5443
Età : 44
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Malattie causate da intossicazione da metalli pesanti

Messaggio Da mara il Mer 29 Lug 2009 - 8:09

http://www.cfsitalia.it/public/CFSForum/index.php?showtopic=4066
Persone che stanno sperimentando EDTA per disintossicarsi.

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 5443
Età : 44
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Malattie causate da intossicazione da metalli pesanti

Messaggio Da XENA il Mer 29 Lug 2009 - 15:40

anche la storia di Cristiana leggete ,nel suo sito ci sono cose interessanti

http://www.cristianadistefano.eu/home.htm

___________________________________________________

XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Malattie causate da intossicazione da metalli pesanti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 3:46


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum