metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Andare in basso

metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Lun 30 Nov 2009 - 21:11

Mi è arrivata questa notizia e una serie d'informazioni importanti, riguardanti il carcinoma ovarico,le posto come le ho avute ..

leggete con attenzione :


Hanno dato questa notizia sul TG3 Leonardo (TG della scienza)
Riguarda un vecchio farmaco ipoglicemizzante, la metformina, ormai
generico da €.1,27 la scatola, che è entrato in studi spontanei (non
sponsorizzati!) anche in Italia dell'INT e dello IEO:

http://www.liquida.it/metformina/

La ‘metformina’, un comunissimo ipoglicemizzante orale usato per abbassare la glicemia nei diabetici, potenzia la risposta dei ‘linfociti T’ del sistema immunitario moltiplicando gli effetti delle terapie antitumorali. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’universita’ McGill e della Pennsylvania che hanno pubblicato i risultati della loro ricerca su Nature. Le due equipe hanno notato che la metformina accresce le capacita’ dei linfociti T di “ricordare e riconoscere gli elementi patogeni incontrati durante le precedenti infezioni e vaccinazioni consentendo loro di rispondere molto piu’ rapidamente a nuove minacce”. La metformina, in sintesi, accresce questa “memoria immunologica” che rende piu’ efficaci le cure contro il cancro.







http://cebp.aacrjournals.org/content/18/3/701.abstract


Massimiliano Cazzaniga, Division of Cancer Prevention e Genetica, Istituto Europeo di Oncologia, Via Ripamonti 435, 20141, Milano, Italia. Telefono: 39-02-57489861, Fax: 39-02-94379225. E-mail: massimiliano.cazzaniga @ ieo.it

Abstract

Diversi studi hanno identificato un aumento del rischio di cancro in pazienti con diabete di tipo 2 e questo è in accordo con l'ipotesi che i livelli di insulina potrebbe favorire il cancro. Così, c'è un grande interesse a esplorare le possibilità che le terapie ipoglicemizzanti abbassare i livelli di insulina, potrebbe ridurre l'incidenza del tumore o cancro mortalità correlata. Recenti studi osservazionali hanno dimostrato che la metformina, un orale sicuro e ben tollerato insulina-sensibilizzante farmaco antidiabetico, è stato associato a ridotto rischio di cancro. Recentemente diversi studi preclinici hanno valutato l'effetto della metformina in vivo su topi nudi e ha mostrato una riduzione significativa sia della mammella proliferazione delle cellule epiteliali e la sintesi proteica. Ulteriori indagini in ambito clinico sono ben supportati dai risultati promettenti ottenuti finora. Presso l'Istituto Europeo di Oncologia, Divisione di prevenzione del cancro e Genetica intende avviare uno studio clinico per valutare l'attività della metformina sulla proliferazione delle cellule tumorali nei pazienti con tumore della mammella sottoposti a intervento chirurgico. Sarà un preoperatoria, randomizzato, in doppio cieco, placebo-controllato di fase II biomarker: 100 pazienti con cancro della mammella istologicamente confermato che saranno assegnati in modo casuale a metformina (850 mg due volte / die) o placebo per 28 + 7 giorni fino a un intervento chirurgico per valutare l'attività di droga sulla proliferazione del tumore, misurata in termini di Ki-67. La conferma dell'efficacia della metformina sulla proliferazione delle cellule del cancro possono aprire la strada a più ampi studi clinici di chemioprevenzione. (Cancer Epidemiol Biomarkers Prev 2009; 18 (3) :701-5)








Il lavoro originale, pubblicato su Nature, è qui riassunto:

http://www.news-medical.net/news/20090603/Metformin-may-revolutionize-cancer-fighting-treatments.aspx

Il mio punto di vista sul farmaco è ben riassunto dalle considerazioni
di questo medico:

http://cancerx.wordpress.com/2008/10/26/off-label-metformin-for-cancer/

gente affetta da Ca ovarico sta già utilizzando questa terapia


Ultima modifica di FLORA il Ven 3 Set 2010 - 14:31, modificato 9 volte

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da grazia il Lun 30 Nov 2009 - 22:40

GRAZIE, SIMO...
avatar
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da mara il Lun 30 Nov 2009 - 23:38

In english......

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da mara il Lun 30 Nov 2009 - 23:52

La Metformina, un derivato del biguanide, agisce abbassando la concetrazione di insulina nel plasma a digiuno, provoca una maggior captazione periferica del glucosio diminuendone la produzione epatica. La metformina in pratica è un elemento di sensibilizzazione all'insulina, esplica la sua azione ipoglicemizzante potenziando l'atività dell'insulina sia endogena che esogena nei tessuti periferici senza esercitare la stimolazione delle cellule pancreatiche.

Da uno studio inglese del 1998 è emerso che nei pazienti diabetici insulino-resistenti in sovrappeso, la terapia con metformina abbassa im modo significativo il rischio di mortalità generale e collegata al diabete, diminuisce l'incidenza delle complicanze dovute al diabete quali infarto miocardico, angina, ictus, malattia vascolare periferica.
La metformina inoltre non induce ipoglicemia e aumenti di peso come accade invece nei soggetti diabetici insulino-resistenti trattati con la sola dieta. La metformina quindi è divenuta nel tempo il farmaco orale per eccellenza nella cura del diabete di tipo 2 insulino-resistente.
Indicazioni:
La metformina è indicata nel diabete di tipo 2 insulino-resistente con assenza di chetosi, nella sindrome dell'ovaio policistico, nella ridotta tolleranza al glucosio. La metformina deve essere riservata solo ai casi nei quali si siano rivelati insufficienti il regime dietetico e la riduzione ponderale.
Controindiczioni:


  • diabete latente
  • diabete chetoacidosico
  • diabetici con precedenti episodi di acidosi lattica
  • precoma e coma diabetico
  • grave compromissione epatica (epatite, cirrosi, steatosi)
  • grave compromissione della funzione renale (creatinina sierica inferiore a 12 mg/l)
  • affezioni cardiovascolari gravi (scompenso cardiaco, stato di shock cardiogeno o tossinfettivo, turbe della circolazione arteriosa periferica)
  • affezioni respiratorie gravi
  • insufficienza surrenale
  • alcolismo cronico
  • diete fortemente ipocaloriche e stati di digiuno
  • gravi malattie distrofiche
  • emorragia acuta grave
  • gravidanza e allattamento
Speciali avvertenze e precauzioni d'uso:
L'impiego di metformina è da effettuarsi sotto il diretto controllo del Medico. I pazienti devono attenersi scrupolosamente alle prescrizioni della posologia e del regime dietetico consigliato. Il paziente deve essere monitorato frequentemente nel corso della terapia con metformina, al fine di prevenire l'acidosi lattica (che può essere letale) individuandone i fattori o le condizioni che possono favorirne la comparsa. Uno dei fattori da controllare di frequente è la funzionalità renale, poichè un disturbo anche lieve può aumentare notevolmente il rischio di acidosi lattica, ogni 8 settimane quindi, è preferibile fare un controllo dei valori della creatinina sierica, comunque il paziente deve essere istruito a riconoscere per tempo i sintomi premonitori dell'acidosi lattica:


  • anoressia
  • nausea
  • febbre
  • vomito
  • aumento dell'ampiezza e della frequenza del respiro
  • malessere
  • dolori addominali
  • diarrea
  • obnubilamento sensorio o perdita di conscienza
In contemporanea ad interventi chirurgici o traumi, malattie infettive e febbrili può essere necessaria l'assunzione temporanea di insulina per mantenere un controllo metabolico adeguato. La terapia con metformina va sospesa almeno 48 ore prima di un intervento radiologico con mezzi di contrasto e ripreso 48 ore dopo l'esame.
Interazioni:
La metformina può esaltare l'azione degli anticoagulanti, è controindicata in caso di trattamento con diuretici od altri farmaci antiipertensivi potenzialmente in grado di provocare compromissioni della funzione renale.
Effetti indesiderati:
Possono verificarsi sintomini di ipoglicemia nei soggetti anziani o debilitati o traumatizzati. In pazienti predisposti per l'esistenza di insufficienza renale o malattie cardiocircolatorie gravi la metformina può dare origine a stati di lattacidosi non frequenti ma talora con esito fatale. Sono possibili disturbi gastrointestinali quali nausea, inappetenza, dolori addominali, vomito e diarrea, e manifestazioi allergiche di diverso grado e sede.


Ultima modifica di mara il Lun 30 Nov 2009 - 23:55, modificato 1 volta

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Mar 1 Dic 2009 - 0:25

Il farmaco Metformina potrebbe rivoluzionare le terapie del cancro



I risultati dello studio suggeriscono che i trattamenti attuali per il diabete, possono aumentare le cellule T di memoria, stimolando il sistema immunitario e portando a nuove strategie di terapie antitumorali e vaccini.

Come riferito sulla rivista Nature, un farmaco comunemente usato per controllare il diabete può stimolare il sistema immunitario e aumentare gli effetti dei vaccini e terapie contro il cancro.



Un gruppo di ricercatori delle università di McGill e Pennsylvania ha trovato che la metformina, un farmaco ampiamente utilizzato nei diabetici, migliora l'efficacia delle cellule immunitarie T e quindi dei vaccini antivirali e antitumorali.

I globuli bianchi chiamati linfociti T "ricordano agenti patogeni che si trovano nel corso di precedenti infezioni o vaccinazioni, consentendo loro di combattere in modo più rapido contro le infezioni successive.

Questa "memoria immunologica" è stato studiata per anni, ma fino ad ora non è ben nota la base dei meccanismi cellulari.

Ma ora i ricercatori dicono che è possibile "utilizzare le terapie diabetiche per manipolare la risposta delle cellule T e aumentare la risposta del sistema immunitario alle infezioni e cancro.



Dr. Russell Jones, McGill University, ha spiegato che molti geni coinvolti nella regolazione del diabete hanno anche un ruolo nella progressione del cancro e ci sono anche dati che indicano che i diabetici sono più predisposti a certi tipi di cancro.

Jones ha detto che lo studio della sua squadra è il primo a suggerire che "incentrandosi sulle stesse vie metaboliche che svolgono un ruolo nel diabete si può modificare positivamente la capacità di risposta del sistema immunitario.

I ricercatori hanno scoperto "per caso" che il modo in cui le cellule T sono in grado di metabolizzare o bruciare gli acidi grassi, dopo una malattia di punta è "essenziale per stabilire la memoria immunologica", ha detto.

Hanno deciso di usare la metformina, un farmaco che agisce sul metabolismo degli acidi grassi per rafforzare il processo di definizione di memoria immunologica e dimostrarono sperimentalmente nei topi che il farmaco "aumenta le cellule T di memoria e la successiva immunità protettiva sperimentale anti-vaccino contro il cancro.

I risultati suggeriscono che gli attuali trattamenti per il diabete che agiscono nel metabolismo cellulare, potrebbero migliorare la memoria delle cellule T, stimolando il sistema immunitario, che potrebbe portare a nuove strategie di terapie antitumorali e vaccini

Professore Yongwon Choi, un membro del team ha detto che non si aspettava questi risultati, "ma potrebbe essere molto importante per rivoluzionare le attuali strategie di vaccini profilattici e terapeutici.

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da lupomag il Mar 1 Dic 2009 - 0:45

Perdonate la mia mancanza di loquacità. Relativamente a quanto sopra, posto il link seguente:

http://iptq.com/

Lascio a chi, più esperto di me, il compito di approfondire.

lupomag
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 183
Età : 52
Località : taviano
Data d'iscrizione : 17.11.08

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Mar 1 Dic 2009 - 13:04

Carcinoma del pancreas: la Metformina riduce il rischio

Martedì 24 Novembre 2009 - La Metformina ( MetBay ) è associata ad un ridotto rischio di tumore pancreatico nei pazienti con diabete mellito, a differenza di altre comuni terapie, come Insulina o secretagoghi dell’insulina.

I Ricercatori hanno trovato che i pazienti con diabete che assumono la Metformina presentano un rischio del 60% più basso di tumore pancreatico, rispetto a coloro che non assumono il farmaco.

La differenza è rimasta statisticamente anche quando l’analisi è stata ristretta a pazienti con durata del diabete maggiore di due anni o in quelli mai trattati con Insulina.
Altri fattori associati con il diabete, tra cui l’abitudine al fumo di sigaretta, il sovrappeso o l’obesità, e il controllo glicemico, non hanno mostrato un significativo effetto sulla relazione tra impiego della Metformina e il rischio di cancro del pancreas.
Al contrario, i pazienti diabetici che hanno assunto Insulina o secretagoghi dell’insulina presentavano, rispettivamente, un rischio di 4.99 e 2.52 più elevato di sviluppare un carcinoma del pancreas, rispetto a coloro che non avevano mai utilizzato questi farmaci.

Lo studio caso-controllo, condotto presso l’MD Anderson Cancer Center dell’University of Texas nel periodo 2004-2008, ha coinvolto 973 pazienti con adenocarcinoma pancreatico ( di cui 259 pazienti affetti da diabete mellito ) e 863 soggetti di controllo ( tra cui 109 diabetici ).

Il rischio di tumore del pancreas è stato stimato mediante l’analisi di regressione logistica non-condizionale.

Secondo gli Autori, sono necessari ulteriori studi per confermare o meno il ruolo della terapia antidiabetica nel tumore pancreatico.
Qualora l’effetto protettivo della Metformina fosse confermato, la Metformina potrebbe diventare un utile mezzo per la prevenzione primaria del carcinoma pancreatico nei pazienti con diabete di tipo II.

Il tumore al pancreas è la quarta principale causa di morte tra gli uomini e le donne negli Stati Uniti. ( Xagena Medicina )

Fonte: American Gastroenterological Association, 2009

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da LUNA il Mer 2 Dic 2009 - 21:22

interessante questo articolo,mio padre assume questa sostanza per il diabete,sarà contento quando gli comunicherò che ha anche un altra azione.
avatar
LUNA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3566
Località : New york
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Lun 7 Dic 2009 - 21:31

la metformina può prevenire e curare il cancro al seno



Uno degli agenti antidiabetici più diffusi, la metformina, potrebbe prevenire e curare il cancro al seno, se confermato dai risultati di due studi di ICO, Gerona, pubblicato nel Cell Cycle e Annals of Oncology, che descrivono il suo meccanismo antitumorale.



Metformina, uno dei trattamenti antidiabetici più diffusi e anche per la prevenzione del diabete di tipo 2 ha un effetto antitumorale, poiché agisce su due bersagli terapeutici nel cancro al seno: l'oncogene HER2 e p70S6K1. Questa è stato dimostrato da due studi condotti da scienziati presso l'Istituto Catalano di Oncologia (ICO) e l'Istituto di ricerca biomedica di Girona Dr. Josep Trueta (IdIBGi).



Entrambi gli studi, condotti in colture di cellule tumorali sono stati pubblicati contemporaneamente nelle riviste Cell Cycle e Annals of Oncology e sono stati guidati da Javier Menendez, coordinatore del Translational Research Unit del centro che l'ICO ha in Gerona e di parte il IdIBGi.



L'idea di condurre questo studio partì da altri rapporti epidemiologici pubblicati in questi ultimi anni, dove è stato dimostrato che le donne con diabete, trattate con metformina avessero una minore incidenza di cancro al seno. Questo insieme di dati ha messo in pista per diversi gruppi di scienziati l'esistenza di un meccanismo presunto di anti tumore della metformina contro questo cancro, ha ricapitolato Menendez.



Metformina ha due ruoli: quando i livelli di insulina diminuiscono, si riduce l’insulina circolante ed è noto che l'insulina sia un fattore molto importante per la crescita dei tumori. In quasi tutte le indagini con metformina, come prevenzione o il trattamento del cancro al seno ha dimostrato di ridurre i livelli circolanti di insulina, un meccanismo sistemico in generale, ha spiegato Menendez.



Ahora, el grupo que dirige ha publicado en Cell Cycle que, además, la metformina ataca al mismo "núcleo informático de la célula", en concreto a la proteína p70S6K1, que es "un efecto de otra diana muy conocida, la mTOR, que también se está postulando como una diana formidable en cáncer", según Menéndez. Ora, il principale gruppo pubblicato nel Cell Cycle, in aggiunta, gli attacchi metformina lo stesso "nucleo della cellula computer", in particolare p70S6K1 di proteine, che è "un effetto di altri target ben noto, mTOR, che inoltre è in esecuzione come un obiettivo formidabile nel cancro ", ha detto Menendez.



La metformina actúa "un poco más abajo que los fármacos clásicos inhibidores de la vía mTOR en la cascada de señalización". Metformina opera "di poco inferiormente ai farmaci inibitori classici della via mTOR nella cascata di segnalazione. In questo caso, inibendo la funzione di p70S6K1 è possibile truccare le cellule tumorali e impedire che le condizioni siano adeguate per produrre energia per la proliferazione del tumore. Metformina agisce in maniera molto veloce e potente, inibendo l'attività di questa proteina. Questo effetto è stata analizzato in cellule di cancro al seno e ora viene visto in altri, come polmone e ovaie.



Inoltre, era stato precedentemente visto, in modelli animali di altri gruppi, che la metformina è stata solo in grado di prevenire il verificarsi di certi tumori: quelli con iperespressione di un oncogene, l'HER2 ben noto. Sorprese gli scienziati, agendo la metformina su un meccanismo in modo generale che porta ad una proliferazione delle cellule, p70S6K1, il suo effetto sugli animali era così specifico HER2-tumori positivi. E ciò che abbiamo visto, per bloccarlo, è che esso agisce sulla sintesi proteica bloccando la traduzione di alcuni messaggeri (mRNA), che codificano la proteina HER2, ma non tutti. Questa è la ragione per la quale l’HER2 è sensibile alla metformina.



Doppia azione e attacco alla via metabolica



Da altri importanti ritrovamenti realizzati dal gruppo di Javier Menendez della ICO a Girona, è stato identificato che la metformina, agendo sulla p70S6K1, produce un doppio effetto o doppio attacco (in base al quale può conseguire due obiettivi da un solo colpo). In HER2-cellule tumorali positive induce un effetto tossico, mentre nelle cellule cardiache provoca un effetto di sopravvivenza, da quanto questo gruppo ha pubblicato in Annals of Oncology.

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

metformina importante

Messaggio Da XENA il Ven 11 Dic 2009 - 20:03

Gli utenti o ospiti che passano in questo 3D ed hanno problematiche personali o dei propri familiari relative ai tumori sopra elencati ,
vi prego :
parlate con i vosti medici curanti o oncologi e chiedetegli della Metformina ;
l'abbassamento del glucosio è molto importante nel decorso della malattia e /o post operatorio circa la prevenzione delle recidive
inoltre ,cosa estremamente significativa ,la metformina riattiva il sistema immunitario (sopra descritto con precisione )
il dott.Berrino oncologo ne parla ,nei video( datati 5 anni fà) nell'ambito del progetto DIANA dell'istituto dei tumori di milano

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Dom 13 Dic 2009 - 21:37

CANCRO: LA “METFORMINA” RIVOLUZIONA TERAPIE ANTITUMORALI



metformina, comune ipoglicemizzante

(AGI) – Roma,3 giu. – La ‘metformina’, un comunissimo ipoglicemizzante orale usato per abbassare la glicemia nei diabetici, potenzia la risposta dei ‘linfociti T’ del sistema immunitario moltiplicando gli effetti delle terapie antitumorali. Lo hanno scoperto i ricercatori dell’universita’ McGill e della Pennsylvania che hanno pubblicato i risultati della loro ricerca su Nature. Le due equipe hanno notato che la metformina accresce le capacita’ dei linfociti T di “ricordare e riconoscere gli elementi patogeni incontrati durante le precedenti infezioni e vaccinazioni consentendo loro di rispondere molto piu’ rapidamente a nuove minacce”. La metformina, in sintesi, accresce questa “memoria immunologica” che rende piu’ efficaci le cure contro il cancro.

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Lun 8 Mar 2010 - 18:39


___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

metformina

Messaggio Da XENA il Gio 29 Apr 2010 - 22:33

Una ricerca sui topi

Un antidiabetico con potenzialità antitumorali

Somministrato
a topi esposti a sostanze cancerogene derivate dal tabacco ha mostrato
di ridurre di oltre il 40 per cento rispetto ai controlli l'insorgenza
del cancro del pomone




La metformina, un diffuso farmaco utilizzato per contrastare il diabete
di tipo 2, potrebbe avere una certa attività preventiva nei confronti
dello sviluppo del cancro del polmone, secondo quanto risulta da uno
studio preliminare condotto presso il National Cancer Institute e
presentato al Congresso annuale della American Association for Cancer Research in corso a Washington, DC,

La metformina diminuisce i livelli del fattore di crescita
insulinosimile 1 (IGF-1) e dell'insulina in circolo, ma la ricerca
suggerisce che essa possa anche inibire la crescita tumorale.

"Questo farmaco approvato dalla FDA per il trattamento del diabete di
tipo 2 è stato in grado di prevenire tumori dei polmoni indotti da
sostanze cancerogene del fumo edl tabacco", ha detto Phillip A. Dennis,
che ha diretto lo studio.

In particolare, nel corso della
ricerca Dennis e collaboratori hanno trattato per 13 settimane con
metformina un gruppo di topi che erano stati esposti a nitrosammina
derivata dal tabacco, il più importante cancerogeno presente nel fumo.

Somministrata oralmente, la metformina ha mostrato di ridurre dal 40 al
50 per cento l'insorgenza del tumore. Dennis ha detto che i livelli di
metformina utilizzati nel l topo possono essere raggiunti anche
nell'uomo.

I ricercatori hanno anche valutato gli effetti
della metformina su una serie di marcatori biologici per la
carcinogenesi del tumore del polmone, trovando che essa aveva inibito
il bersaglio della rapamicina (mTOR) che promuove la crescita tumorale,
diminuendo i livelli di insulina in circolo e di IGF-1. Questo effetto
è risultato ancora più marcato conla somministrazione parenterale, con
una riduzione delle dimensionio del tumore del 72 per cento. (gg)


***

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Lun 26 Lug 2010 - 22:15

www.omceomb.it/public/upload//AttiConvegni/CazzanigaMassiliano.pdf+metformina+cancer+uk&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it&client=firefox-a" target="_blank" rel="nofollow">http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:xaHwS3Q8A24J:www.omceomb.it/public/upload//AttiConvegni/CazzanigaMassiliano.pdf+metformina+cancer+uk&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it&client=firefox-a



Page 1
LA METFORMINA NEL CARCINOMA
MAMMARIO:
DR. MASSIMILIANO CAZZANIGA
DIVISIONE DI PREVENZIONE E GENETICA DEI TUMORI
ISTITUTO EUROPEO DI ONCOLOGIA
EVIDENZE ACQUISITE E PROSPETTIVE FUTURE
MONZA, 12 GIUGNO 2010
Page 2
LA METFORMINA
Metformina: derivato della Biguanide, definito come
SENSIBILIZZATORE ALL’INSULINA agisce > la captazione
periferica del glucosio e quindi < la concentrazione di insulina nel
plasma. Inoltre < la produzione del glucosio a livello epatico
(GLUCONEOGENESI)
Uso clinico: Comunemente utilizzata nel trattamento del Diabete di
tipo 2 non insulino-dipendente e nella Sindrome dell’ovaio policistico.
Effetti Collaterali: I più comuni sono i gastrointestinali (nausea,
vomito, dissenteria). Sono transitori e controllabili con il
frazionamento del dosaggio. Il più importante è l’ACIDOSI
LATTICA, estremamente rara e collegata a ridotta funzionalità renale.
Page 3
FARMACOCINETICA DELLA METFORMINA
Page 4
USI CLINICI DELLA METFORMINA
Page 5
POSSIBILI EFFETTI COLLATERALI
COMUNI
NAUSEA VOMITO DISSENTERIA
DOLORI ADDOMINALI.
SAPORE METALLICO (3%)
ERITEMA (rarissimo)
< ASSORBIMENTO VIT B12
GRAVI
ACIDOSI LATTICA
Page 6
METFORMINA E ACIDOSI LATTICA
ACIDOSI LATTICA: Sintomatologia d’esordio: Anoressia, nausea, febbre, vomito,
aumento ampiezza e frequenza del respiro, malessere generale, dolori addominali e
diarrea. A seguire: OBNUBILAMENTO DEL SENSORIO e/o PERDITA DI
COSCIENZA .
ASSOCIAZIONE CON METFORMINA: (causata dall’accumulo di
Metformina nell’organismo). Favorita dalla concomitanza di altre condizioni
quali:
•MALFUNZIANAMENTO RENALE
•ETA’ AVANZATA
•ALTI DOSAGGI (>2g/die)
•DISIDRATAZIONE, SHOCK
•SOMMINISTRAZIONE DI mdc IODATI
•ABUSO DI ALCOL
In generale si consiglia monitoraggio della Clearance della Creatinina.
Sotto i 30ml/min sospensione del trattamento. Fra i 30 e i 50ml/min utilizzo con cautela.
Page 7
META-ANALISI: Non c’e’ nessuna evidenza che la terapia con Metformina sia
associata con un aumento di rischio di ACIDOSI LATTICA o di INCREMENTO di
LATTATO nell’organismo, in confronto con gli altri trattamenti ipoglicemizzanti.
(SALPENTER Arch Intern Med 2003)
COMUNQUE PRECAUZIONE PERCHE’:
• E’ LA PRIMA VOLTA CHE VIENE UTILIZZATA IN PAZIENTI NON
DIABETICI
CANCRO
• E’ POSSIBILE CHE VENGA UTILIZZATA IN FUTURO IN UN SETTING
DI PREVENZIONE (soggetti sani ad alto rischio)
• TENERE PRESENTE CHE L’AL E’ SPESSO CORRELATA AD ALCUNE
CONDIZIONI CLINICHE (COME LO SQUILIBRIO ELETTROLITICO)
CHE POSSONO COMPARIRE DURANTE IL TRATTAMENTO CON M
(AD ESEMPIO CON IL VOMITO E LA DISSENTERIA).
Page 8
PERCHE’ METFORMINA E CARCINOMA
MAMMARIO?
Recentemente, alcuni studi hanno evidenziato come esista un
incrementato rischio di malattia tumorale in pazienti affetti da
diabete di tipo 2 e come ciò sia in accordo con l’ipotesi che, un
aumento dei livelli di insulina, possa promuovere la carcinogenesi.
C’e’ quindi attualmente un grande interesse nell’esplorare la
possibilità che le terapie antidiabetiche, abbassando i livelli di
insulina, possano anche indirettamente diminuire l’incidenza
tumorale o la mortalità tumore-correlata.
Page 9
RAZIONALE SCIENTIFICO
L’ipotesi che la metformina potesse avere proprietà antitumorali
viene da 2 studi osservazionali Evans 2005 e Bowker 2006 dove
e’ stato osservato un minor rischio di tumore e una minor
mortalità cancro-correlata nei diabetici trattati con metformina.
Il meccanismo d’azione potrebbe spiegare queste osservazioni
dato che mediante l’attivazione dell’AMPK (una chinasi che
funziona come sensore energetico), la metformina risulta avere un
effetto antiproliferativo e di inibizione della sintesi proteica.
Inoltre la < dell’insulina comporterebbe una < dell’IGF noto
fattore di rischio per carcinoma mammario.
Recenti studi pre
studi pre-clinici confermano queste capacità in diverse
linee cellulari (mammella-ovaio-prostata e colon) e in vivo (nude
mice) e sembrano inoltre coinvolgere alcuni biomarkers (ciclina
D1, IGF e IGFBP1, recettori ormonali, ormoni circolanti, p53 e
VEGF)
Page 10
EVIDENZE DAGLI STUDI
OSSERVAZIONALI
EVANS BMJ 2005; 330:1304–5
L’ASSUNZIONE DELLA METFORMINA E’ ASSOCIATA CON UNA
RIDUZIONE DEL RISCHIO DI OGNI TIPO DI TUMORE CON L’EVIDENZA
RIDUZIONE DEL RISCHIO DI OGNI TIPO DI TUMORE CON L’EVIDENZA
DI UN RAPPORTO DOSE-RISPOSTA.
BOWKER Diabetes Care 2006; 29:254-8
PAZIENTI CON DIABETE DI TIPO 2 ESPOSTI AD UN TRATTAMENTO CON
SULFONILUREE O INSULINA ESOGENA HANNO UN INCREMENTO
SIGNIFICATIVO DELLA MORTALITA’ CANCRO-CORRELATA RISPETTO AI
PAZIENTI CHE HANNO ASSUNTO METFORMINA.
Page 11
STUDIO CASO-CONTROLLO SCOZZESE 1993-2001
• Circa 12.000 pazienti con diagnosi di diabete di tipo 2
• 983 casi (ogni tipo di tumore)
• 1846 controlli con diabete di tipo 2 (matched per ETA’, ANNO DELLA DIAGNOSI e
SESSO)
RISULTATI: L’ASSUNZIONE DI METFORMINA E’
ASSOCIATA CON UNA RIDUZIONE DEL RISCHIO DI
TUMORE (OGNI TUMORE)
EVIDENZA DI UNA RELAZIONE DOSE-RISPOSTA
Evans JMM, BMJ 2005; 330:1304–5
Page 12
Long-term metformin use is associated with decreased risk of breast cancer.
(Diabetes Care 2010)
Abstract
OBJECTIVE: To evaluate whether use of oral hypoglycemic agents is associated with an altered breast
cancer risk in women.
RESEARCH DESIGN AND METHODS: Using the U.K.-based General Practice Research Database, we
conducted a nested case-control analysis among 22,621 female users of oral antidiabetes drugs with type 2
diabetes. We evaluated whether they had an altered risk of breast cancer in relation to use of various types of
oral hypoglycemic agents. Case and control patients with a recorded diagnosis of type 2 diabetes were
matched on age, calendar time, and general practice, and the multivariate conditional logistic regression
analyses were further adjusted for use of oral antidiabetes drugs, insulin, estrogens, smoking BMI, diabetes
duration, and HbA1c (A1C).
RESULTS: We identified 305 case patients with a recorded incident diagnosis of breast cancer. The mean +/-
SD age was 67.5 +/- 10.5 years at the time of the cancer diagnosis. Long-term use of >or=40 prescriptions
(>5 years) of metformin, based on 17 exposed case patients and 120 exposed control patients, was associated
with an adjusted odds ratio of 0.44 (95% CI 0.24-0.82) for developing breast cancer compared with no use of
metformin. Neither short-term metformin use nor use of sulfonylureas or other antidiabetes drugs was
associated with a materially altered risk for breast cancer.
CONCLUSIONS: A decreased risk of breast cancer was observed in female patients with
type 2 diabetes using metformin on a long-term basis.
Page 13
STUDIO DI COORTE CANADESE
10.309 nuovi pazienti con diabete di tipo 2 in
terapia con metformina/sulfaniluree o insulina.
OBIETTIVO PRIMARIO: MORTALITA’ CANCRO-CORRELATA
RISULTATI:
Pazienti con diabete di tipo 2 in terapia con sulfoniluree e/o insulina
hanno un significativo aumento di rischio della mortalità cancro-correlata
hanno un significativo aumento di rischio della mortalità cancro-correlata
rispetto a quelli in trattamento con la metformina (4,9-5,8-3,5%
rispettivamente)
Bowker SL, Diabetes Care 2006; 29:254-8
Page 14
PRECLINICAL STUDIES
SAHRA 2008
EFFECT OF METFORMIN ON HUMAN PROSTATE CANCER
CELLS PROLIFERATION IN VITRO AND IN VIVO.
M can lead to a dose-dependent strong inhibitions of cell proliferation
in all prostate cell lines, blocking cell cycle by means of a strong
decrease of Cyclin D1 protein level.
ZAKIKHANI 2006
EFFECT OF DIFFERENT DOSES OF METFORMIN ON
PROLIFERATION ON A SERIES OF TRANFORMED AND
UNTRASFORMED EPITHELIAL CELL LINES (BREAST, OVARY
AND PROSTATE).
Exposure to the growth inhibitory concentrations of M can lead to a
general decline in protein synthesis and ultimately block both growth and
proliferation.
PHOENIX 2008
EFFECT OF METFORMIN IN DIFFERENT TYPES OF BREAST
CANCER CELL LINES (ER+ AND ER-)
Both positive and negative ER breast cancer cells reduce cell growth under M
treatment. ER- are less sensitive than ER+
Page 15
Cazzaniga M et al, CEBP 2009; 18: 701–5
Page 16
EFFETTO DI DOSAGGI
DIFFERENTI DI
METFORMINA SULLA
PROLIFERAZIONE DI UNA
SERIE DI TRASAFORMATE
E NON TRASFORMATE
LINEE CELLULARI
EPITELIALI (MAMMELLA
OVAIO E PROSTATA)
ZAKIKHANI Cancer Research 2006
OVAIO E PROSTATA)
L’esposizione a concentrazioni
di Metformina che abbiano
effetto inibitorio sulla crescita
cellulare induce una
diminuzione della sintesi
proteica e in definitiva un
blocco sia della crescita
cellulare che della
proliferazione.
Page 17
EFFETTO DELLA
METFORMINA
SULLA
PROLIFERAZIONE
DI CELLULE
PROSTATICHE
CANCEROGENE
UMANE IN VITRO
E IN VIVO
M induce una forte
inibizione della
SAHRA Oncogene 2008
inibizione della
proliferazione (dose-
dipendente) in tutte
le linee cellulari
prostatiche
bloccando il ciclo
cellulare attraverso
una importante
diminuzione del
livello della proteina
Cyclin D1.
Page 18
EFFETTO DELLA METFORMINA SU DIFFERENTI TIPI DI LINEE
CELLULARI DI CARCINOMA MAMMARIO (ER+ e ER-)
Entrambe le linee cellulari (con assetto recettoriale positivo e negativo) riducono
la loro crescita se sottoposte a trattamento con Metformina. Le cellule non-
ormonosensibili (ER-) sembrano meno sensibili all’effetto farmacologico rispetto
PHOENIX Breast Cancer Research and Treatment 2009
ormonosensibili (ER-) sembrano meno sensibili all’effetto farmacologico rispetto
a quelle ormono-dipendenti (ER+).
Attenzione: aumento del VEGF nelle linee cellulari ER- e non nelle ER+.
Questo effetto PSEUDO-ANGIOGENETICO potrebbe essere addirittura
superiore a quello antiproliferativo e in definitiva inificiare o essere dannoso
in questo fenotipo (favorendo la vascolarizzazione e la crescita tumorale).
Page 19
ATTIVITA’ SUI BIOMARKERS
RECETTORI ORMONALI: conferma dell’efficacia sulle cellule tumorali sia
ormono che non-ormono dipendenti. Valutazione del FENOTIPO con
attenzione alle donne in pre-menopausa e/o con mutazione genetica BRCA1
(dove spesso predomina il fenotipo ER-)
IGF-1: L’azione della Metformina sull’IGF-1 al momento sembra controversa.
L’ipotesi più accreditata e’ che la Metformina diminuisca i livelli di IGF-1 ma non
attraverso un’azione diretta bensì attraverso > della IGFBP-1. Numerosi studi
sembrano supportare questa ipotesi: De Leo, Berker, Seibel, Kowalska.
P53 (Tumor suppressor gene): Studio di Buzzai (CR 2007) su Colon Cancer Cell Lines
sembra mostrare che la Metformina sia attiva (inducendo APOPTOSI) nelle cellule con
alterazione (assenza) del p53.
Page 20
Page 21
METFORMIN TRIAL DESIGN
Metformin 850 mg:
1 tab/day dd 1 to 3
N =300
TRU CUT
Pre-surgical, randomized,
double blinded, placebo-
controlled, phase II
2 tab/day dd 4 to 28 ± 7
N =300
stage I-III
T 三 1 cm, N0-1, Mx
not suitable for
Neo-adjuvant therapy
Placebo
R
SURGERY
Stratification by ER status
Page 22
ENDPOINT PRINCIPALE
• Valutare la differenza percentuale della riduzione dell’antigene di
proliferazione KI67 prima e dopo il trattamento con valutazione di
una differenza statisticamente significativa nel confronto con il
IL NOSTRO OBIETTIVO E’ QUELLO DI VALUTARE LA
REALE ATTIVITA’ DELLA METFORMINA SULLA
PROLIFERAZIONE DELLE CELLULE TUMORALI
MAMMARIE.
una differenza statisticamente significativa nel confronto con il
gruppo placebo.
ENDPOINT SECONDARI
• Valutare il diverso comportamento della metformina sul KI67 in
rapporto allo stato recettoriale.
•Valutare l’effetto della metformina su alcuni biomarker tissutali
quali la Ciclina D1, il p53 e il VEGF.
Page 23
DA FEBBRAIO 2009
ABBIAMO RANDOMIZZATO 173 PATIENTI
RISULTATI PRELIMINARI
• Buona fattibilita’ di studio : 152 ER+ / 21 ER -
• 159 hanno completato il trattamento
• Buona sicurezza e tollerabilita’ farmacologica
• 9 drop-out: 7 hanno cambiato Istituto per l’intervento
2 effetti collaterali lievi
nessun serio evento avverso
Page 24
TAKE HOME MESSAGE
• La metformina e’ un sicuro e ben tollerato antidiabetico
orale che ha mostrato una associazione con una riduzione
del rischio di tumore.
• Studi in ambito clinico sono ben supportati dai risultati
osservati negli studi epidemiologici e pre-clinici
• Se il nostro studio pre-chirurgico confermera’ l’efficacia
della metformina sulla proliferazione delle cellule tumorali
mammarie, si potra’ pensare ad un importante studio in
ambito preventivo di fase III.

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da Hengel il Lun 6 Set 2010 - 8:39

E' noto che le cellule cancerose sono avide di glucosio.

Senza glucosio la loro crescita semplicemente rallenta, ma questo non significa che faccia regredire il tumore.

Un farmaco, capace di regolare la quantità di glucosio nella circolazione sanguigna, certamente sottare una buona parte di questo alla avidità delle cellule cancerose.

Hengel
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Maschio
Numero di messaggi : 49
Età : 68
Località : Pordenone
Data d'iscrizione : 21.06.10

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Gio 13 Gen 2011 - 23:10

Eur J Cancer. 2010 Sep;46(13):2369-80. Epub 2010 Jul 23.
Metformin: taking away the candy for cancer?

Jalving M, Gietema JA, Lefrandt JD, de Jong S, Reyners AK, Gans RO, de Vries EG.

Department of Medical Oncology, University Medical Centre Groningen, Groningen, The Netherlands. m.jalving@int.umcg.nl
Abstract



Dipartimento di Oncologia Medica, University Medical Centre Groningen, Groningen, Paesi Bassi. m.jalving @ int.umcg.nl
Astratto

La metformina è ampiamente usato nel trattamento del diabete mellito tipo 2 in cui si riduce la resistenza all'insulina e la morbilità correlate al diabete e mortalità. studi di popolazione mostrano che il trattamento con metformina è associato ad una riduzione dose-dipendente nel rischio di cancro. Il trattamento con metformina aumenta anche la percentuale di risposta patologica completa del tumore dopo la chemioterapia neoadiuvante per cancro della mammella, suggerendo un ruolo potenziale come farmaco anti-cancro. Diabete mellito di tipo 2 è associato a resistenza all'insulina, livelli di insulina e un aumento del rischio di cancro e la mortalità legata al cancro. Questo aumento del rischio può essere spiegato con l'attivazione della (IGF), percorsi di insulina e del fattore di crescita insulino-simile di segnalazione e di una maggiore segnalazione attraverso il recettore dell'estrogeno. L'inversione di questi processi attraverso la riduzione di insulino-resistenza da parte metformina orale farmaco anti-diabetico è una strategia attraente anti-cancro. La metformina è un attivatore della proteina chinasi AMP-attivata (AMPK), che inibisce la sintesi proteica e la gluconeogenesi durante lo stress cellulare. L'effetto principale a valle di attivazione AMPK è l'inibizione del target della rapamicina nei mammiferi (mTOR), un effettore di segnalazione del fattore di crescita. mTOR è spesso attivata nelle cellule maligne ed è associata con la resistenza ai farmaci antitumorali. Inoltre, la metformina può indurre arresto del ciclo cellulare e apoptosi e può ridurre il fattore di crescita di segnalazione.
Questa revisione discute il ruolo del diabete mellito tipo 2 e resistenza all'insulina nella carcinogenesi, la logica preclinici e potenziali meccanismi di effetto anti-cancro metformina e gli sviluppi attuali e futuri clinica della metformina come farmaco nuovo anti-cancro.


Copyright 2010 Elsevier Ltd. Tutti i diritti riservati.

[i]Metformin is widely used in the treatment of diabetes mellitus type 2 where it reduces insulin resistance and diabetes-related morbidity and mortality. Population-based studies show that metformin treatment is associated with a dose-dependent reduction in cancer risk. The metformin treatment also increases complete pathological tumour response rates following neoadjuvant chemotherapy for breast cancer, suggesting a potential role as an anti-cancer drug. Diabetes mellitus type 2 is associated with insulin resistance, elevated insulin levels and an increased risk of cancer and cancer-related mortality. This increased risk may be explained by activation of the insulin- and insulin-like growth factor (IGF) signalling pathways and increased signalling through the oestrogen receptor. Reversal of these processes through reduction of insulin resistance by the oral anti-diabetic drug metformin is an attractive anti-cancer strategy. Metformin is an activator of AMP-activated protein kinase (AMPK) which inhibits protein synthesis and gluconeogenesis during cellular stress. The main downstream effect of AMPK activation is the inhibition of mammalian target of rapamycin (mTOR), a downstream effector of growth factor signalling. mTOR is frequently activated in malignant cells and is associated with resistance to anticancer drugs. Furthermore, metformin can induce cell cycle arrest and apoptosis and can reduce growth factor signalling. This review discusses the role of diabetes mellitus type 2 and insulin resistance in carcinogenesis, the preclinical rationale and potential mechanisms of metformin's anti-cancer effect and the current and future clinical developments of metformin as a novel anti-cancer drug.
Copyright 2010 Elsevier Ltd. All rights reserved.

PMID: 20656475 [PubMed - indexed for MEDLINE]

Publication Types, MeSH Terms, Substances
Publication Types:


___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Gio 13 Gen 2011 - 23:16

Metformina induz apoptose e diminui a proliferação celular no câncer de pâncreas




15/10/2010





Metformin induces apoptosis of pancreatic cancer cells.

Wang LW, Li ZS, Zou DW, Jin ZD, Gao J, Xu GM.

World J Gastroenterol. 2008 Dec 21;14(47):7192-8.
Department of Gastroenterology, Changhai Hospital, Second Military Medical University, Shanghai 200433, China.
AIM: To assess the role and mechanism of metformin in inducing apoptosis of pancreatic cancer cells. METHODS: The human pancreatic cancer cell lines ASPC-1, BxPc-3, PANC-1 and SW1990 were exposed to metformin. The inhibition of cell proliferation and colony formation via apoptosis induction and S phase arrest in pancreatic cancer cell lines of metformin was tested. RESULTS: In each pancreatic cancer cell line tested, metformin inhibited cell proliferation in a dose dependent manner in MTS (3-(4,5-dimethylthiazol-2-yl)-5-(3-carboxymethoxyphenyl)-2-(4-sulfophenyl)-2H-tetrazolium assays). Flow cytometric analysis showed that metformin reduced the number of cells in G1 and increased the percentage of cells in S phase as well as the apoptotic fraction. Enzymelinked immunosorbent assay (ELISA) showed that metformin induced apoptosis in all pancreatic cancer cell lines. In Western blot studies, metformin induced poly-ADP-ribose polymerase (PARP) cleavage (an indicator of caspase activation) in all pancreatic cancer cell lines. The general caspase inhibitor (VAD-fmk) completely abolished metformin-induced PARP cleavage and apoptosis in ASPC-1 BxPc-3 and PANC-1, the caspase-8 specific inhibitor (IETD-fmk) and the caspase-9 specific inhibitor (LEHD-fmk) only partially abrogated metformin-induced apoptosis and PARP cleavage in BxPc-3 and PANC-1 cells. We also observed that metformin treatment dramatically reduced epidermal growth factor receptor (EGFR) and phosphorylated mitogen activated protein kinase (P-MAPK) in both a time- and dose-dependent manner in all cell lines tested. CONCLUSION: Metformin significantly inhibits cell proliferation and apoptosis in all pancreatic cell lines. And the metformin-induced apoptosis is associated with PARP cleavage, activation of caspase-3, -8, and -9 in a time- and dose-dependent manner. Hence, both caspase-8 and -9-initiated apoptotic signaling pathways contribute to metformin-induced apoptosis in pancreatic cell lines.
PMID: 19084933

Metformin disrupts crosstalk between G protein-coupled receptor and insulin receptor signaling systems and inhibits pancreatic cancer growth.

Kisfalvi K, Eibl G, Sinnett-Smith J, Rozengurt E. Cancer Res. 2009 Aug 15;69(16):6539-45.

Departments of Medicine, CURE, Digestive Diseases Research Center, Molecular Biology Institute, University of California at Los Angeles, 90095-1786, USA.
Recently, we identified a novel crosstalk between insulin and G protein-coupled receptor (GPCR) signaling pathways in human pancreatic cancer cells. Insulin enhanced GPCR signaling through a rapamycin-sensitive mTOR-dependent pathway. Metformin, the most widely used drug in the treatment of type 2 diabetes, activates AMP kinase (AMPK), which negatively regulates mTOR. Here, we determined whether metformin disrupts the crosstalk between insulin receptor and GPCR signaling in pancreatic cancer cells. Treatment of human pancreatic cancer cells (PANC-1, MIAPaCa-2, and BxPC-3) with insulin (10 ng/mL) for 5 minutes markedly enhanced the increase in intracellular [Ca(2+)] induced by GPCR agonists (e.g., neurotensin, bradykinin, and angiotensin II). Metformin pretreatment completely abrogated insulin-induced potentiation of Ca(2+) signaling but did not interfere with the effect of GPCR agonists alone. Insulin also enhanced GPCR agonist-induced growth, measured by DNA synthesis, and the number of cells cultured in adherent or nonadherent conditions. Low doses of metformin (0.1-0.5 mmol/L) blocked the stimulation of DNA synthesis, and the anchorage-dependent and anchorage-independent growth induced by insulin and GPCR agonists. Treatment with metformin induced striking and sustained increase in the phosphorylation of AMPK at Thr(172) and a selective AMPK inhibitor (compound C, at 5 micromol/L) reversed the effects of metformin on [Ca(2+)](i) and DNA synthesis, indicating that metformin acts through AMPK activation. In view of these results, we tested whether metformin inhibits pancreatic cancer growth. Administration of metformin significantly decreased the growth of MIAPaCa-2 and PANC-1 cells xenografted on the flank of nude mice. These results raise the possibility that metformin could be a potential candidate in novel treatment strategies for human pancreatic cancer.
PMID: 19679549

Metformina induce l'apoptosi delle cellule di cancro pancreatico.

Wang LW, ZS Li, DW Zou, Jin ZD, Gao J, GM Xu.

World J Gastroenterol. 2008 Dic 21, 14 (47) :7192-8.
Dipartimento di Gastroenterologia, Ospedale Changhai, Seconda Università Medica Militare, 200.433 Shanghai, Cina.
OBIETTIVO: Per valutare il ruolo e il meccanismo di metformina nel inducendo l'apoptosi delle cellule di cancro pancreatico. METODI: I pancreatico umano linee di cellule tumorali ASPC-1, BxPc-3, PANC-1 e SW1990 sono stati esposti a metformina. L'inibizione della proliferazione cellulare e la formazione di colonie via induzione di apoptosi e la fase di arresto S in linee di cellule di cancro pancreatico di metformina è stato testato. RISULTATI: In ogni linea di cellule di cancro pancreatico testata, la metformina ha inibito la proliferazione cellulare in modo dose dipendente in MTS (3 - (4,5-dimethylthiazol-2-ile) -5 - (3-carboxymethoxyphenyl) -2 - (4-solfofenil ) saggi-2H-tetrazolio). citometria a flusso ha dimostrato che la metformina ha ridotto il numero di cellule in G1 ed ha aumentato la percentuale di cellule in fase S, nonché la frazione apoptotica. Enzymelinked saggio immunoenzimatico (ELISA) hanno mostrato che la metformina ha indotto apoptosi in tutte le linee di cellule di cancro al pancreas. Negli studi di Western Blot, la metformina ha indotto poli-ADP-ribosio polimerasi (PARP) scissione (un indicatore di attivazione delle caspasi) in tutte le linee di cellule di cancro al pancreas. L'inibitore della caspasi generale (VAD-FMK) completamente abolito metformina indotta scissione PARP e apoptosi in ASPC BxPc-1-3 e PANC-1, l'inibitore della caspasi-8 specifici (IETD-FMK) e la caspasi-9 inibitore specifico (LEHD -FMK) solo parzialmente abrogata metformina apoptosi indotta e scissione PARP in BxPc-3 e PANC-1 celle. Abbiamo anche osservato che il trattamento con metformina riduce drasticamente epidermal growth factor receptor (EGFR) e la fosforilazione della proteina chinasi attivata da mitogeni (P-MAPK) sia in un modo tempo-e dose-dipendente in tutte le linee cellulari testate. CONCLUSIONE: La metformina inibisce in maniera significativa la proliferazione cellulare e l'apoptosi in tutte le linee di cellule pancreatiche. E l'apoptosi indotta da metformina è associato con scollatura PARP, l'attivazione della caspasi-3, -8, -9 e in maniera tempo e dose-dipendente. Quindi, sia caspasi-8-9-e avviato apoptotici vie di segnalazione contribuire alla metformina-indotto apoptosi nelle linee cellulari pancreatiche.
PMID: 19084933

La metformina sconvolge crosstalk tra proteina G-recettori accoppiati e di sistemi di segnalamento recettore insulinico e inibisce la crescita del tumore al pancreas.

Kisfalvi K, G Eibl, Sinnett-Smith, J, Rozengurt E. Cancer Res. 2009 Aug 15; 69 (16) :6539-45.

Dipartimenti di Medicina, CURE, Digestive Diseases Research Center, Istituto di Biologia Molecolare, Università di California a Los Angeles, 90095-1786, USA.
Recentemente, abbiamo identificato un romanzo crosstalk tra insulina e le proteine G-recettore accoppiato (GPCR) vie di segnalazione in cellule umane di cancro del pancreas. L'insulina maggiore GPCR segnalazione attraverso un percorso rapamicina sensibile mTOR-dipendente. Metformina, il farmaco più ampiamente utilizzato nel trattamento del diabete di tipo 2, attiva la chinasi AMP (AMPK), che regola negativamente mTOR. Qui, abbiamo determinato che la metformina sconvolge il crosstalk tra i recettori dell'insulina e GPCR segnalazione nelle cellule del tumore pancreatico. Il trattamento di cellule umane di cancro del pancreas (PANC-1, MIAPaCa-2, e BxPC-3) con insulina (10 ng / ml) per 5 minuti notevolmente migliorato l'aumento intracellulare [Ca (2 +)] indotta da agonisti GPCR (ad esempio , neurotensin, bradichinina, e l'angiotensina II). pretrattamento Metformina completamente abolita insulino-indotta potenziamento di Ca (2 +) di segnalazione, ma non ha interferito con l'effetto di agonisti GPCR da solo. L'insulina inoltre migliorato GPCR agonista-indotto la crescita, misurata con la sintesi del DNA, e il numero di cellule in coltura in condizioni di aderente o nonadherent. Basse dosi di metformina (0,1-0,5 mmol / L) ha bloccato la stimolazione della sintesi del DNA, e la crescita ancoraggio-dipendente e ancoraggio-indipendente indotta da agonisti insulina e GPCR. Il trattamento con metformina ha indotto aumento impressionante e sostenuti nella fosforilazione di AMPK in Thr (172) e un inibitore selettivo AMPK (C composto, a 5 micromol / L) invertito gli effetti della metformina sulla [Ca (2 +)] (i) e sintesi del DNA, che indica che la metformina agisce attraverso l'attivazione di AMPK. Alla luce di questi risultati, abbiamo verificato se la metformina inibisce la crescita del tumore al pancreas. La somministrazione di metformina ridotto significativamente la crescita di MIAPaCa-2 e cellule PANC-1 xenotrapiantati sul fianco di topi nudi. Questi risultati sollevano la possibilità che la metformina potrebbe essere un potenziale candidato a nuove strategie di trattamento per il cancro del pancreas umano.
PMID: 19679549




___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Ven 15 Apr 2011 - 17:12

[url= ]

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Lun 4 Lug 2011 - 22:33

http://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT01205672


L'obiettivo di questo studio di ricerca è quello di sapere se la metformina può influenzare le cellule del cancro dell'endometrio nelle donne che non hanno il diabete.

Obiettivi:

Obiettivi primari:

1. Per determinare gli effetti molecolari di metformina e associati a cambiamenti fisiologici insulina / metabolismo del glucosio sulla mTOR (target della rapamicina nei mammiferi), via di segnalazione nell'endometrio delle donne con tumore endometriale

Obiettivi secondari:

1.Per descrivere gli effetti della metformina sulla istologia e la proliferazione dell'endometrio nelle donne con tumore endometriale.
2.Per valutare l'effetto dell'indice di massa corporea sulla risposta al trattamento con metformina
3.Per valutare l'effetto della resistenza all'insulina sulla risposta al trattamento con metformina
4.Per determinare gli effetti della metformina sulla biomarcatori siero, urine e del DNA delle donne con tumore endometriale.


___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Mar 31 Gen 2012 - 1:52

DOMANI MARTEDI' 31 GENNAIO IL NATIONAL CANCER INSTITUTE IN VISITA AL GALLIERA .

Monday, 30 January 2012 17:58 Redazione Genova ..


.
GENOVA. 30 GEN. Domani, martedì 31 gennaio, una delegazione della Divisione di Prevenzione Oncologica del National Cancer Institute (NCI) di Bethesda (USA) sarà in visita al Galliera per un aggiornamento nell'ambito della collaborazione del Consorzio dei Centri di Ricerca, coordinato dal MD Anderson Cancer Center di Houston e promosso dal NCI, relativo alle sperimentazioni di fase I-II di farmaci preventivi. Al consorzio aderiscono per l'Italia, in qualità di partner associati, l'Ospedale Galliera di Genova e lo IEO di Milano.

Ad accogliere Leslie Ford, Direttore Associato per la Ricerca Clinica del NCI ed Eva Szabo, Direttore del Gruppo di Ricerca sui tumori del polmone e del tratto digestivo superiore, saranno il Direttore Generale del Galliera, Adriano Lagostena, e Andrea De Censi Direttore della S.C. Oncologia Medica dell'Ente.
L'incontro con la delegazione americana si svolgerà in Aula Meneghini (ingresso da Via Volta 6 - CUP, piano ammezzato).
Il programma prevede - a partire dalle ore 10 fino alle 12.30 - un primo workshop con un aggiornamento sugli studi di prevenzione condotti dagli oncologi del Galliera, in collaborazione con NCI e il Consorzio texano, che prevedono l'utilizzo di farmaci già impiegati in altre patologie come la gotta o il diabete, o di estratti naturali (dieta alimentare).
Farmaci e sostanze naturali di cui si è recentemente scoperto anche un effetto antitumorale attraverso studi sperimentali di laboratorio
. Gli studi attivi al Galliera in questo ambito sono su: i tumori mammari (tamoxifen a dosaggio personalizzato nelle neoplasie non invasive e l'antidiabetico metformina), i polipi del colon retto (antigottoso allopurinolo; combinazione di un estratto del mirtillo e della curcumina) i tumori prostatici (antiadrogeni a dosaggio personalizzato).
Seguirà alle 14.30, fino alle 15.30, uno specifico seminario tenuto da Eva Szabo sul carcinoma polmonare: novità nel trattamento e nella prevenzione, diagnosi precoce.
fonte http://www.ligurianotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=77650%3Adomani-martedi-31-gennaio-il-national-cancer-institute-in-visita-al-galliera-&catid=309%3Agenova&Itemid=543


alla faccia di garattini occhio abbottato

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da XENA il Dom 27 Gen 2013 - 14:04

http://affaritaliani.libero.it/cronache/la-pillola-per-il-diabete-riduce-del250113.html


Cronache




La pillola per il diabete riduce del 40% il rischio del tumore al seno


Sabato, 26 gennaio 2013 - 12:06:00



La pillola per il diabete riduce del 40% il rischio del tumore al seno. Secondo lo studio curato da Andrea de Censi, oncologo del Galliera di Genova e Bernardo Bonanni che si occupa di prevenzione e genetica oncologica all’Istituto europeo di oncologia di Milano.

Lo studio è stato fatto su 200 donne in cura allo Ieo e pubblicato sul Journal of Clinical Oncology.
“La pillola anti-diabete metformina - dice Bonanni al Corriere della
Sera – sembra ridurre del 40% il rischio del tumore al seno ed è allo
studio allo Ieo come prevenzione”.

Non si tratta del primo studio che va in questa direzione. Glià altre
ricerche internazionali avevano ipotizzato le capacità preventive del
medicinale. Ma ora vi è una conferma in più. “Sappiamo che la sindrome
metabolica è una condizione di rischio per il cancro e si verifica
soprattutto nelle persone obese. Il nostro studio ci ha portato a capire
che il meccanismo avviene attraverso l’iper-insulinismo”.

Anche mangiare sano può aiutare a prevenire l’insorgere dei tumori. E in particolare sembra che le arance aiutino a evitare l’aumento di peso. Infine l’aspirina come anti–cancro.


Uno studio dell’università di Oxford dice che 75 milligrammi di acido acetilsalicilico al giorno sono in grado di diminuire del 20% lo sviluppo di tutti i tipi di cancro.

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: metformina cancro - rivoluzionario vecchio farmaco nella cura dei tumori

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum