Utilizzi dell'argento colloidale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Utilizzi dell'argento colloidale

Messaggio Da Silver il Gio 1 Lug 2010 - 18:44

Ciao a tutti. Ecco a voi

Alcuni usi più tradizionali dell’Argento Colloidale 10 ppm.
MIRACCOMANDO USARE SOLO ARGENTO A PREVALENZA DI PARTICELLE E NON IONICO O LASER PERCHE' FA MALE
L’Argento Colloidale (ACI) a 10 ppm. può essere utilizzato per centinaia di applicazioni utili alla salute.
Alcune sono suggerite in appresso:
Aggiungerlo all’acqua che si sospetta non potabile, quando si è in viaggio o in campeggio.
Ustioni disinfettate con l’ACI guariscano rapidamente senza lasciare cheloni/cicatrici.
Sterilizza efficacemente ogni cosa, dallo spazzolino da denti agli strumenti chirurgici.
Uso topico su tagli, ferite, abrasioni, eruzioni della pelle, scottature solari, tagli da rasoio, fasciature.
Spruzzato sull’immondizia ne previene la formazione di cattivo odore
Nebulizzato sugli utensili da cucina quali spugne, canavacci, taglieri, etc. per eliminare l’ E.Coli ed il battere della Salmonella per prevenire intossicazioni alimentari, infiammazioni gastrointestinali ed infezioni del tratto uro-genitale.
Usato al posto dell’Acqua Ossigenata su brufoli ed acne
Aggiunto a succhi e al latte per evitare che si guastino, fermentino, deteriorino, inacidisca o cagli.
Spruzzato nelle scarpe, tra le dita dei piedi, nella zona inguinale per arrestare la maggio parte delle irritazioni della pelle, piede d’atleta, funghi, Tinea Cruris
Diminuisce la forfora, le eruzioni cutanee.
Aggiunto all’acqua per il bagno, doccia, gargarismi, idrocolonterapia, spray nasale, e l’acqua per la pulizia a getto dei denti.
Riduce drammaticamente i tempi di guarigione da raffreddori, influenze, polmonite, patologie da Staphilococchi, Streptococchi, infezioni respiratorie e Rhino-virus.
Pruriti della pelle, infezioni degli occhi e delle orecchie,
Verruche, porri ed alcuni tipi di nei, spariscono (bagnarci un cerotto e tenerlo applicato durante la notte fino che il problema non è risolto).
Spruzzarlo sul corpo dopo il bagno o la doccia.
Applicato su “coton-fioks” per combattere i funghi delle unghie, e delle orecchie.
Arresta la carie dentaria e l’alito cattivo.
L’ACI arresta l’alitosi eliminando le colonie batteriche del cavo orofaringeo e dell’esofago.
Al contrario degli antibiotici di sintesi, l’ACI non produce batterio-resistenza acquisita.
Applicato su cerotti e fasciature per accelerare i tempi di guarigione.
Medici professionisti, possono utilizzarlo tramite iniezioni intra-muscolari o intra-venose. E’ stata riportata la diminuzione di masse tumorali e di polipi quando queste sono state direttamente iniettate (quando l’ACI è aggiunto a soluzione fisiologica salina o la soluzione di Ringer, che contiene 9000 ppm. Di cloruro di sodio).
Mal di denti, infiammazioni gengivali, ed irritazioni batteriche sono diminuite.
Bagno disinfettante per le protesi dentarie.
Bagno disinfettante per le lenti a contatto.
Spruzzato sulle superfici interne del frigorifero, del congelatore, e dei contenitori per la conservazione dei cibi.
Arresta il deterioramento del legno (muffa, marcimento).
Aggiunto alle vernici ad acqua, alla colla per la tappezzeria, all’acqua per lavare i piatti, alle soluzioni per la pulizia del pavimento etc.
Spruzzato sul materasso e cuscini, lasciando asciugare.
Spruzzato sul contenuto di barattoli aperti di marmellata, gelatina, e condimenti vari, e all’interno dei tappi prima di riposizionarli.
Aggiungerne un po nell’acqua da bere degli animali domestici, nelle vaschette per il bagno degli uccelli, nell’acqua dei vasi di fiori.
Aggiungerlo sempre nell’acqua degli umidificatori ambientali.
Spruzzarci i filtri dell’aria dei condizionatori, dopo la loro pulizia.
Passarlo con lo straccio nei condotti dell’aria onde evitare che diventino siti di moltiplicazione di germi.
Usarlo aggiunto all’acqua di risciacquo della lavatrice e sempre prima di impacchettare e riporre i vestiti fuori stagione.
Panni, strofinacci o asciugamani umidi non ammuffiscono ne si deteriorano.
Elimina organismi patogeni dal terreno delle piante o nelle idro-colture.
Spruzzare le foglie delle piante per arrestare la proliferazione di funghi, muffe, lieviti, marcimenti e molte altre malattie delle piante.
Trattare piscine, fontane, umidificatori, Jacuzzi, termosifoni, vasche da bagno, lavastoviglie, refrigeratori per l’acqua, le vasche per la pulizia dei piedi delle piscine e delle palestre, e i tappetini antiscivolo della doccia e della vasca da bagno. (e’ in vendita una soluzione Argento Colloidale-Rame per le piscine).
Spruzzare periodicamente l’interno delle scarpe, dei cinturini d’orologio da polso, dei guanti e sotto le unghie delle dita.
Trattarci le cabine doccia, le vasche da bagno, lavelli, abbeveratoi degli animali, i rasoi.
Lavare la frutta e le verdure prima di riporli o mangiarli.
Aggiunto agli shampoo diviene un disinfettante, sia per gli uomini che per gli animali.
Previene l’ammuffimento di tappetini, tende e carta da parati.
Pulirci la cornetta del telefono, la pipa, le cuffie auricolari, l’apparecchio acustico, gli occhiali, le spazzole ed il pettine per i capelli, le spazzole o spugne per il corpo.
Eccellente per i pannolini dei bambini e per le irritazioni da pannolino.
Passarlo sulla tavoletta de WC, nel bidè, sul pavimento, nei lavabo e lavelli, negli orinatoi, sulle maniglie delle porte.
Elimina gli odori persistenti.
Risciacquarci le federe, le lenzuola, gli asciugamani e i pigiami di persone allettate.
Ci sono letteralmente migliaia di altri usi basilari questa soluzione colloidale senza odore, quasi senza sapore e colore, totalmente benigna, l’ACI, è un potente, non-tossico disinfettante, e strumento di guarigione.
Per gli animali, per prevenire che prendano virus, funghi o batteri. (Io uso da ¼ ad ½ cucchiaino da te in plastica ogni litro d’acqua, tutti i giorni), se il cane è sotto stress, aumento la dose.
Troverete che una bottiglietta spray o nebulizzatrice con l’ACI può rivelarsi lo strumento più utile ed efficace per promuovere la salute nel vostro ambiente.
Potete usare un Nebulizzatore nelle infezioni polmonari, bronchiali, mal di gola, (usato congiuntamente con il dosaggio orale).
Dosaggio
Qualche persona, la prima volta che assume l’ACI, fa l’esperienza di quella che si chiama la reazione di Herxheimer.

Questa esperienza è provocata dalla grande efficacia dell’ACI nel distruggere i potogeni, in particolare, è provocata dalla distruzione di troppi patogeni tutti assieme e troppo velocemente per cui l’organismo non riesce ad espellerne i residui tossici attraverso i normali organi emuntori.
Ciò obbliga l’organismo ad utilizzare gli organi emuntori secondari, i polmoni, la pelle ed i seni paranasali.

A volte, un nuovo utilizzatore d’ACI che ne abbia assunto una dose massiccia per la prima volta, può provare quelli che assomigliano ai sintomi di un forte raffreddore o influenza (anche diarrea). Questo effetto si può fermare riducendo la dose di assunzione di ACI (o non assumendolo completamente per un giorno o due), oppure può essere evitato partendo da una piccola dose (da ¼ ad ½ di cucchiaino da tè due volte al giorno) ed aumentando gradualmente la dose.

Qualche persona fortemente colonizzata da patogeni, può addirittura dover cominciare con solamente poche gocce.

Persone che provano ad auto-curarsi per patologie importanti (come asma o infezioni interne) possono aver bisogno dosaggi superiori, fino a letteralmente grandi dosi giornaliere ( da 250 ml. ad 1 litro al giorno) prima che possano vedere un miglioramento.

Non ci sono casi conosciuti di sovradosaggio con l’Argento Colloidale Ionico 10 ppm.

Istruzioni d’uso: (da: http://www.inspiredmind.com/health/colloidal.html )
( Usare sempre contenitori in plastica o vetro – mai mettere in contatto l’ACI con superfici metalliche e/o conduttrici elettriche, lo fanno decadere dallo stato ionico.)
Assunzione ORALE:
1 cucchiaino da tè al giorno per 7 giorni.
Bambini: ½ della dose per l’adulto.
Patologie croniche: da 2 cucchiaini da tè a 120 ml. al giono, a seconda delle necessità.
Per i sintomi da raffreddore o influenza, raddoppiare o triplicare la dose normale giornaliera per 3 giorni, poi tornare alla dose di mantenimento.
Il dosaggio ottimale può richiedere maggiore o minore quantità a seconda dello stato del sistema immunitario.
I test Kinesiologici o test muscolari, sono un mezzo efficace per determinare la giusta dose.
Ricordate, l’ACI 10 ppm. è un elemento minerale puro e sicuro e non potete incorrere in intossicazioni da sovradosaggio.
Non ci sono effetti collaterali conosciuti. Qualche persona può sentirsi dolorante e stanco verso il terzo a quarto giorno di assunzione di ACI. Questa è chiamata “crisi di guarigione”. Quando l’organismo si sta liberando di grandi quantità di tossine tutte in una volta, gli organi emuntori possono divenire sovraccaricati. Bevete grandi quantità di acqua e tali sintomi regrediranno rapidamente.
Applicazione TOPICA:
Applicare direttamente su tagli, abrasioni, ferite aperte.
Un “cotonfioc” è un ottimo strumento di applicazione, o mettete alcune gocce su di un cerotto e ponetelo sul taglio, infiammazione, escoriazione, abrasione.
Versatelo direttamente su tumori della pelle, eczemi o aree che prudono, o per l’acne, punture di zanzara, morsi di ragno o qualsiasi problema di pelle. (Molto comoda la boccetta con nebulizzatore).
INALAZIONI:
Per problemi dell’apparato respiratorio nebulizzarlo nel naso e/o bocca mentre si inspira.
Uso OFTALMICO:
Porre poche gocce negli occhi tutte le sere prima di andare a dormire. (E’ sicuro persino per gli occhi dei neonati).
IDROCOLOTERAPIA – LAVAGGI VAGINALI
Aggiungerne 60 ml. all’acqua pura di lavaggio
Per POTABILIZZARE l’acqua:
Aggiungere circa 60 ml. per litro d’acqua da potabilizzare, agitare bene, attendere 6 minuti, agitare ancora, aspettare altri 6 minuti e bere.
Aiuto DIGESTIVO:
Bere più di due litri al giorno del preparato di cui sopra, specialmente durante i pasti, per aiutare ad eliminare le fermentazioni.
CONSERVANTE NATURALE per I cibi:
Usare miscelandolo alle conserve ¼ di cucchiaino da tè per litro.
Per la PROTEZIONE delle PIANTE:
Per tutti gli attacchi virali, funginei e batterici sule piante, semplicemente spruzzare l’ACI diluito sulle foglie e versarlo nel suolo con l’acqua di irrigazione, a 30 ml. per litro.
Per gli ANIMALI:
A seconda della grandezza dell’animale domestico, usare un contagocce per versare l’ACI nella gola dell’animale, o semplicemente mettetelo nel cibo o nell’acqua da bere.


Ultima modifica di Rossodisera il Dom 11 Nov 2012 - 1:56, modificato 1 volta

Silver
AdminSalute
AdminSalute

Maschile
Numero di messaggi : 414
Età : 47
Località : Civitanova Marche
Data d'iscrizione : 24.05.10

http://www.santenaturels.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzi dell'argento colloidale

Messaggio Da lalba il Ven 2 Lug 2010 - 18:21

rosso, sei stato davvero accurato, grazie!

lalba
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 1013
Località : Forlì
Data d'iscrizione : 29.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzi dell'argento colloidale

Messaggio Da Silver il Ven 2 Lug 2010 - 23:59

grazie mi fai a...rossi...re

Silver
AdminSalute
AdminSalute

Maschile
Numero di messaggi : 414
Età : 47
Località : Civitanova Marche
Data d'iscrizione : 24.05.10

http://www.santenaturels.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzi dell'argento colloidale

Messaggio Da ANTONIO55 il Dom 4 Lug 2010 - 1:11

rossodisera ha scritto:grazie mi fai a...rossi...re

Colto, modesto e pure simpatico.

ANTONIO55
forista esperto
forista esperto

Maschile
Numero di messaggi : 620
Età : 61
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzi dell'argento colloidale

Messaggio Da XENA il Dom 4 Lug 2010 - 10:22

Una domanda agli esperti di aci:
ho una piante di aloe vera con una muffa ricorrente che mangia le radice ,cosa posso fare ,innaffiarla con aci dovrebbe esser giusto anziche spruzzare solo le foglie ?mi/vi chiedo..
grazie Very Happy

___________________________________________________

XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzi dell'argento colloidale

Messaggio Da ANTONIO55 il Dom 4 Lug 2010 - 13:08

XENA ha scritto:Una domanda agli esperti di aci:
ho una piante di aloe vera con una muffa ricorrente che mangia le radice ,cosa posso fare ,innaffiarla con aci dovrebbe esser giusto anziche spruzzare solo le foglie ?mi/vi chiedo..
grazie

Credo anch'io che una buona innaffiatura (magari mattina e sera) potrebbe essere risolutiva.
Ma se la muffa fosse visibile anche sulle foglie, l'Aci inserito in un boccettino spray (senza parti metalliche) potrebbe adiuvare l'intervento.
Antonio

ANTONIO55
forista esperto
forista esperto

Maschile
Numero di messaggi : 620
Età : 61
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.01.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzi dell'argento colloidale

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 1:19


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum