- lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Dom 16 Mar 2008 - 3:06

... ho scaricato da "emule" questa lettera di "Ramtha"...

... è troppo... per NOI... ??!! Wink

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Messaggio di Ramtha. (trad. Ital.)


Perché ti amo tanto profondamente?

Perché quello che Tu sei, lo sono anche io. Tutto quello che sei nello spettro del Tuo essere, io lo sono, perché io sono lo spettro dal quale contempli e crei le Tue illusioni. L’Io Sono che io sono, è amore che trascende qui l'espressione comune, poiché non ha condizioni né obblighi. Io ti amo semplicemente per quello che sei, per chi Tu sei, qualunque sia la Tua espressione, è il Padre che io amo tanto profondamente.



Ora, desidero parlarti di quello che Tu percepisci come i Tuoi equivoci e fallimenti.

Creando l'uomo, la nozione della cosa buona e la cosa cattiva, la cosa perfetta e la cosa imperfetta, ha creato anche le trappole chiamate senso di colpa e rimorso che hanno reso sempre tanto difficile progredire nella Vita.

Ma io ti dico: qualunque cosa hai fatto - attraverso la virtù delle Tue molte vite in questo piano - non è stata mai cattiva, né buona. È stato semplicemente un'Esperienza della Vita che ti ha aiutato ad arrivare ad essere chi sei ora, e quello è, in realtà, la cosa più preziosa e meravigliosa. Perché Tu sei ora in questo, la cosa più grandiosa che non sei stato mai da quando incominciasti questa strada straordinaria, poiché la Tua saggezza è maggiore di quanto non sia mai stata.

Tutto quello che Tu hai fatto, anche io lo feci. Ed ognuno dei Tuoi errori, io lo commisi . E tutto quello che hai giudicato in te per non avere forza e virtù, anche io lo giudicai. Ma io non avrei conosciuto mai la forza del mio essere se non avessi conosciuto la mia debolezza. Non avrei amato mai la Vita se non l'avessi vista staccarsi da me. E non sarei stato mai capace di abbracciare tutti voi se non avessi disprezzato la crudeltà dell'uomo.

Qualunque cosa che abbia fatto, per vile o miserabile che sia stato, la facesti semplicemente col fine di creare un apprendistato per te stesso. E durante quell'apprendistato ti sei guastato, spiaciuto, rattristato, e ti sei degradato a te stesso e, tuttavia, ti sei alzato al di sopra di ciò, perché qui stai ora, disposto a conoscere ed abbracciare la bellezza che Tu sei.

Tutte le volte che senti che hai fallito o fatto qualcosa di brutto, desiderio che rifletti sulle seguenti parole:

Dal momento della Tua nascita, Tu ed i tuoi amati fratelli intraprendeste una gran avventura verso la comprensione emozionale di tutto il pensiero; pensiero dopo pensiero. La Tua Anima fu creata per immagazzinare l'emozione di ogni pensiero - ogni dimensione di Dio - che accettasti attraverso il Dio o spirito del Tuo essere. Ogni pensiero che accettasti e sentisti nella Tua Anima, ma che debba ancora capire completamente, la Tua Anima ti presserà a sperimentarlo. Per che motivo? Per ottenere la comprensione emozionale completa di Tutti gli aspetti di quello pensiero, visto solo attraverso la virtù dell'Esperienza che è la virtù chiamata Vita.

Sei stato spinto durante l'eternità ad evolvere ed ad estendere la Vita fino alla creatività, ed a sperimentare ogni manifestazione di quella creatività, dal pensiero fino alla luce, fino alla materia, fino alla forma e di nuovo, fino al pensiero; dall'amore e l'allegria, fino all'invidia, l'odio e la tristezza, e di nuovo all'allegria. La Tua Anima ti ha spinto di Esperienza in Esperienza, di avventura in avventura, per potere realizzarsi a sé stessa con l'intendimento completo di ogni forma di pensiero - ogni atteggiamento, ogni emozione - affinché così possa conoscere e capire la totalità del pensiero che è la totalità di Dio, la totalità dell'Io.

La Tua Anima anela tutto quello che non ha sperimentato. Quando la Tua Anima anela un'Esperienza, ciò significa che ha bisogno di informazione emozionale su quell'Esperienza. Per quel motivo, la Tua Anima creerà un sentimento - chiamata desiderio - che attira la totalità del Tuo essere e ti spinge verso un'avvenTura, un'Esperienza. Allora, quando l'Esperienza e’ finita e le emozioni si calmano, hai ottenuto, grazie a quell'Esperienza, un tesoro molto più prezioso di Tutto l'oro di questo piano, Ti ha fatto avanzare fino alla saggezza; la Tua Anima dice che mai più dovrai sperimentare quella Esperienza, perché hai acquisito tutta la comprensione di ciò. Allora, la Tua Anima perseguirà un altro anelito, e sarai spinto a fare altre cose, perché hai bisogno di lui, lo vuoi, perché il fuoco dentro te ti spinge a sperimentare tutta la Vita.

1 - (SEGUE)
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Dom 16 Mar 2008 - 3:09

(2)

Ora, pensi che qualche volta ti arrischiasti a sperimentare qualcosa sapendo che ti farebbe male o che andavi a fallire? No. Ti sei imbarcato sempre in ogni rischio con gran curiosità, interesse e piacere. E benché all'inizio il risultato fosse un tanto incerto, l'intraprendesti semplicemente perché non l'avevi fatto mai prima. L'Esperienza era nuova ed eccitante e volevi imparare da lei. E benché l'avventura potesse causare dolore, quello ti aiutò a comprendere l'emozione chiamato "dolore", quello che aumentò la Tua comprensione della Vita. Perciò, quell'Esperienza ebbe uno scopo nella Tua Vita. Quindi ti imbarcasti nella successiva avventura che la Tua Anima ti spinse a sperimentare, per vivere un'altra avventura nell'emozione e comprensione. E ciò produsse ulteriore felicità e realizzazione nella Tua Anima.

Ogni cosa che fai, nel preciso istante in cui stai realizzandola, sai nella Tua Anima che l'Esperienza è buona per te. È solo dopo avere sperimentato l'avventura, e che i sentimenti derivati da lei si sono trasformati in saggezza, quando verifichi che magari l'avessi potuto fare meglio o in un'altra maniera. Ma non avresti saputo mai che c'era una migliore strada se non ti fossi imbarcato in primo luogo nell'Esperienza ed ottenuto da lei, il gioiello della saggezza.

E qualcuno deve essere giudicato per questo? No, perché questo si chiama innocenza, ed anche Apprendimento.

Il fallimento è una realtà solo per quelli che credono in lui. Ma realmente nessuno fallisce nella Vita. Mai. Nonostante ogni cosa che abbia fatto, che sia miserabile, spregevole o di nascosto - che realmente non lo è, segui vivo, e quello è qualcosa di miracoloso. Fallire significherebbe trattenersi, tuttavia, niente può fermare, perché la Vita è sempre in Evoluzione, avanza continuamente. Per quel motivo, non puoi rimanere mai stagnante o retrocedere nella Vita, poiché ogni momento dell'espansione continua della Vita porta sempre più e maggiore comprensione-consapevolezza.

Tu non sei fallito mai. Hai imparato sempre. Come potresti sapere quello che è la felicità se non sei stato mai infelice? Come sai quale è la Tua meta, se non dopo che la raggiungesti e ti rendesti conto che era un colore differente del quale avevi immaginato?

Tu non hai commesso mai nessun errore. Mai. Non hai fatto mai niente di brutto. Di che cosa ti senti colpevole? Tutti i Tuoi equivoci, i Tuoi fallimenti ed i Tuoi errori sono appropriatamente quelli che si chiama, "passi verso Dio", passo a passo. E sei arrivato a sapere tutto quello che ora sai solamente grazie all’aver percorso tutti quei passi.

Non ti sentire mai colpevole di imparare. Non ti sentire mai colpevole di sapere. Questo si chiama illuminazione. Devi capire che hai fatto quello che dovevi fare; tutto è stato necessario. E prendesti tutte le decisioni azzeccate, tutte. Tu vivrai domani ed anche il benedetto giorno che gli seguirà, e tutti i seguenti. E quello che scoprirai in quei giorni è che saprai più di quello che sai oggi. Tuttavia, il giorno di oggi non è un errore; ti guiderà fino all'eternità.

Tu hai la possibilità di creare in qualche modo il sogno che scegli.

Ma come voglia che lo credi, per il Tuo proprio comprensione emozionale, stai aggiungendo da sempre qualcosa alla totalità della coscienza; non ne togli mai, non puoi toglierne mai. Ogni rischio che intraprendi felicemente aggiunge qualcosa al fervore ed intensità della Vita. Ogni pensiero che abbracci, ogni illusione che sperimenti, ogni scoperta che fai, ogni cosa vile e miserabile che fai, amplia la Tua conoscenza che a sua volta alimenta ed amplia la conoscienza di tutta l'Umanità ed espande la mente di Dio.

Se pensi che sei fallito nella Vita o che hai fatto qualcosa di sbagliato, diminuisci la Tua capacità di percepire la Tua propria grandezza interna ed esterna, e la Tua importanza per la totalità della Vita.

Non desiderare mai sopprimere niente del Tuo passato - non una sola cosa - perché la fusione di Tutte le Tue esperienze, sublimi o disgraziate, ha prodotto dentro la Tua Anima le magnifiche e belle perle di saggezza. Questo vuole dire che non devi mai già tornare a sognare quei sogni, né creare quei giochi, o sperimentare quelle esperienze, perché li hai sperimentate già e sai quello che si sente, hai nella Tua Anima la sua informazione; si chiamano sentimenti, il tesoro più autentico della Vita.

Io sono qui per dirti che Tu ti ami perfino oltre quello che comprendi per amore, perché ti sei visto sempre come un Dio che lotta per Ri-Conoscersi. E di ogni Esperienza di tutte le Tue Vite, hai acquisito conoscenza, saggezza; hai dato qualcosa al mondo, hai aggiunto qualcosa alla virtù della Vita che si dispiega.

La Tua Vita è stata un meraviglioso spettacolo del Fuoco che vive dentro te. Dovrebbe essere ammirata con riverenza, santità e divinità. Perché non ha importanza quello che fai, sei sempre Dio. Non importa la maschera che porti, sei Dio. Non importa che tipo di relazione stai sperimentando, continui ad essere Dio.

Tu sei meritevole delle avventure di questa Vita, di ognuna di esse. E più ancora, sei meritevole delle splendide avventure che ancora ti aspettano. Ma non ti trasformerai mai nell'Io Sono né entrerai per le porte dell'eternità fino a che non ti rendi conto che tutto quello che hai fatto, l'hai fatto semplicemente per acquisire la comprensione del Dio che sei e che si manifesta qui ed ora per la virtù di tutte le Tue esperienze sulla piattaforma chiamata Vita.

Per questo motivo, Tu che porti un opprimente bagaglio di carichi sulle Tue spalle, se questo ti fa felice, così sia.
(2-SEGUE)
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Dom 16 Mar 2008 - 3:12

(3)
Ma se hai imparato tutto quello che può imparare da essi e sei stanco di essi, disfatene. Come? Amandoli, abbracciandoli e permettendo loro di vivere nel Tuo essere. Quando avrai fatto questo, non ti tratterranno mai più. Ed a partire da quel momento, la meraviglia della Vita può essere vista limpidamente, l'amore può essere sentito senza giudicarlo, e l'allegria di Essere si trasforma nel potere del Sapere Interno Illimitato.
Abbraccia la Tua Vita. Sappi che sei divino e che la forza del Tuo essere esiste grazie a tutto quello che hai fatto. Finisci di colpevolizzarti. Finisci con la farsa della commiserazione di Te stesso. Smetti di porre carichi su Te stesso. Smetti di dare la colpa agli altri. Prendi le redini. La Tua Vita, Ti appartiene.
Ora, che cosa succede quando hai abbracciato tutto quello che avevi giudicato, amato tutto quello che avevi disprezzato, abitato tutte le Tue illusioni e perseguito tutti i Tuoi sogni? Puoi guardare ad altri che stanno sperimentando queste stesse cose per il Loro apprendimento, e puoi capirli e sentire compassione per essi. Allora, puoi amarli come li ama il Padre e permetter loro la virtù delle esperienze delle sue proprie Vite. Allora ti trasformi in quello che Tu chiami un Santo.
Come credi che arrivi ad essere un Santo? Certamente non astenendoti dalla Vita, né nascondendoti in una grotta o in un tempio bruciando incenso, o sedendoti nella cosa alta di una montagna contemplando Dio sa che cosa. Ti trasformi in santo solo vivendo la Vita - che è il Padre - e sperimentandola fino ai suoi limiti, affinché la virtù della saggezza culmini in un'entità capace di abbracciare la totalità dell'Umanità ed amarla.
L'unica maniera di conoscere e trasformarsi in Dio è vivere ed abbracciare pienamente la Vita, sperimentare tutte le situazioni, sentire tutte le emozioni, realizzare ogni atto, sia sublimi o miserabile, affinché la Tua Anima possieda la saggezza di Tutta la Vita dentro sé.
Non saprai mai quello che soffre il re fino a che non sarai un re. Ed il re non conoscerà mai l'umiltà del suo domestico fino a che non si incarna in un domestico. E la donna pia non conosce la miseria della concubina fino a che non si incarna in lei. E la concubina non conosce il giudizio della donna casta fino a che non lo è.
Per questo motivo, la strada verso una Vita virtuosa l'abbraccia Tutto. Include ogni personaggio, ogni situazione illusoria creata dentro la coscienza dell'uomo. Per questo motivo, le entità più nobili e più sagge hanno vissuto ogni situazione creata per le avventure dell'umanità. Essi sono stati la prostituta ed il sacerdote, il guru ed il fattore, l'assassino e la vittima, il conquistatore e quello conquistato, il padre ed il figlio.
Vedi, puoi condanne negli altri solo quello che non puoi accettare in te stesso. Se hai vissuto tutte le situazioni, allora è facile capire gli altri e permettere loro di essere, senza giudicarli, perché Tu sei stato loro, e sai che se li giudichi stai giudicando anche te stesso. Allora acquisisci la virtù della vera compassione, e le profondità dell'Amore si radicheranno nella Tua Anima.
Allora sarai, in realtà, un Cristo, perché capisci, ami e perdoni i Tuoi amati fratelli pur nelle loro limitazioni.
Amare il Padre nella sua totalità, essere la sua totalità, è amare Tutto quello che Egli è.
E gli amati fratelli che ti circondano sono Tutto quello che Egli è. Non importa quale sia il loro aspetto, essi sono Dio nella loro realtà come Tu lo sei nella Tua. E quando avrai vissuto tutta la tua gloria, tutte le tue lotte, tutta la tua tristezza e tutta la tua allegria, allora puoi abbracciare Dio vedendolo in tutta la gente e in tutte le cose. Allora puoi Amarli. Questo non vuole dire che Tu debba predicare loro o soccorrerli. Semplicemente lascia loro il diritto di essere, permettendo loro di evolvere secondo le loro proprie necessità e propositi. Ci sono quelli il cui destino è essere signori della guerra, sacerdoti o gente nel mercato, perché quello è quello che necessitano e vogliono fare. Chi sei Tu per togliergli questo?
Ognuno in questo mondo - che sia un affamato, un invalido, un fattore o un re - ha scelto la sua Esperienza col proposito di imparare da lei. Solo quando avrà imparato da lei e si sia soddisfatto con lei, passerà ad un'altra Esperienza, che gli procurerà una comprensione ancora maggiore di suo Io più profondo.
Quando ti trasformi in un maestro, puoi camminare tra il fango e le tenebre della consapevolezza limitata e conservare la Tua totalità, perché comprendii le grandi masse ed il perché del loro modo di fare, perché una volta Tu fosti così. Permetterai loro la libertà di essere limitati - e quello è Amore vero perché sai che quello è l'unica maniera in cui possono imparare ad avere una comprensione-consapevolezza illimitata ed ad amarsi gli uni gli altri, ed ognuno, per quello che è, in realtà, amare totalmente se stessi. E quando vedrai il viso di un altro nella moltitudine – non importa il suo colore, pulizia o apparenza - guarderai all'entità e vedrai Dio in lui, perché se guardi la cosa abbastanza profondamente, troverai Dio in ognuno. Allora Ami, come ama il Padre; vedi quello che egli vede, non solo in Te, bensì in tutti gli altri. Quando puoi guardare tutti e vedere la bellezza che sono, stai sul tragitto che ascende da questo piano fino ad un spazio più ampio dove esistono molte dimore. Ma le porte sono chiuse per chi che non può ancora accettare pienamente sé stesso come Dio, lo stesso Dio che vive in tutta la Vita che lo circonda.
Quando situi la gente nel posto dove appartengono, nel loro Dio-fonte, sapendo che a prescindere quello che fanno, stanno vivendo per il Dio dentro se stessi - come Tu vivi per il Dio dentro di Te - allora puoi imparare ad amare Tutta la gente. Qualunque sia la loro espressione, ora puoi, per la prima volta nella Tua esistenza, amarli veramente, perché il Tuo Amore non è governato o ristretto dal giudizio. E così sei, in realtà, un Cristo - l'uomo che vive come Dio - dentro il proprio essere.
Quale è la Tua strada nella Vita? Seguire sempre i Tuoi sentimenti, ascoltare i sentimenti della Tua Anima e lanciarti a vivere le avventure che la Tua Anima ti spinge a sperimentare. La Tua Anima, se la ascolti, ti dirà quello che devi sperimentare. Se ti senti annoiato o non hai desiderio di fare qualcosa, ciò significa che l'hai sperimentato già e che hai acquisito la saggezza di quell'avventura. Ma se vuoi fare qualcosa, quell'urgenza dentro la Tua Anima significa che devi vivere qull'Esperienza e la sua virtù. Se ti astieni da lei, stai posponendo solo l'Esperienza fino ad un altro momento ed un'altra esistenza.


(3-SEGUE)
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Dom 16 Mar 2008 - 3:16

(4-FINALE)

Vive la verità di quello che siedi dentro ed ama a chi sta sentendolo. Capisci che il sentimento deve essere espresso e soddisfatto. Quando vuoi fare qualcosa, non importa cosa sia, non è saggio andare contro quel sentimento, perché c'è un'Esperienza che sta aspettandoti ed una gran avventura che farà la Tua Vita più dolce. Se ascolti ai Tuoi sentimenti, farai sempre la cosa più appropriata per l'evoluzione del Tuo splendido Essere verso la saggezza profonda. Quando non ascolti i Tuoi sentimenti, allora soffri la malattia, la nevrosi e la disperazione.

Segui il Tuo cuore, i Tuoi sogni, i Tuoi desideri. Fa' quello che la Tua Anima ti chiede che Tu faccia, non importa di cosa si tratta, fallo fino in fondo; allora continuerai con un'altra avventura. Non sarai mai giudicato a meno che accetti i giudizi di quelli intorno a Te. E se accetti il loro giudizio, è unicamente per la Tua volontà di farlo quale Esperienza.

Arriverà un momento, in questa Vita o nelle prossime, nel quale avrai raggiunto quello punto dove non hai oramai il desiderio di fare questo o quello, bensì semplicemente "essere." Mai più maledirai o giudicherai la prostituta, il ladro, l'assassino o il paese che sta in guerra. Avrai vissuto Tutte quelle cose e saprai quello che si sente essendoli. Sarai tanto completo con le esperienze di questo piano che non ci sarà oramai niente che ti trascini un'altra volta qui per sperimentare. Allora partirai verso nuove avventure in piani superiori di esistenza.



Quando mediti quello che ti ho appena detto, percepirai e seentirai un valore di te stesso che è la dimostrazione intenzionale del Dio poderoso, il Fuoco e la Vita che Tu sei. Capirai anche che qualunque direzione che prenda nella Vita, quello è la strada verso la Tua illuminazione. E per ogni rischio durante la strada, otterrai una percezione maggiore del mistero che sei. Arriverai ad amare quello che sei, ad accarezzarlo ed a levigarlo, fino a che la luce del Tuo essere possa competere con la gran Luce del firmamento e la pace del Tuo essere possa competere con la mezzanotte, quando Tutto è tranquillo nella Terra. Mai più Ti negherai a te stesso. Non altererai mai quello che sei, né giudicherai quello che sei. Permetterai quello che devi essere.

Quando ami quello che sei, puoi dire con grazia, dignità e potere umile: "Amo immensamente il Padre, perché il Padre ed io siamo uno. Ed amo quello che sono immensamente, perché l'Io Sono che io sono è l'essenza di Tutto quello che è." Allora stai in armonia col flusso della Vita. Sei un maestro che cammina su questo piano. Sei il Cristo resuscitato, il Cristo che si è Ri-svegliato. Sei una luce per il mondo. Tuttavia, non potrai trasformarti in quelsto fino a che non ami ed abbracci Tutto quello che hai fatto e Ti rendi conto che Tutto fu per il bene della Tua Vita, perché tutto ciò si è trasformato nella magnifica entità che sei in questo giorno.

Ti ho dato un gran insegnamento e l'ho fatto di forma grandiosa, perché Ti libera dal karma, dal peccato, dal giudizio e dalla punizione. Perché il Padre è Amore. Ed il Padre non ha giudizi, non è né buono né brutto, positivo o negativo. Il Padre è semplicemente l'Essere che è. E quell’Essere abbraccia tutta la gente, tutti gli atti, tutti i pensieri e tutte le emozioni; Tutte le cose. Se il Padre potesse giudicarti, certamente starebbe giudicando sé stesso, perché Tu e Lui siete una sola cosa.

Infatti l'Amore di Dio chiamato Vita, Ti è stato sempre dato. Nonostante tutte le Tue esperienze miserabili, il sole esce ancora e balla nei cieli. Le stagioni vengono ancora e vanno. Gli uccelli silvestri volano ancora verso il cielo del nord. E l'uccello notturno ancora protesta pubblicamente nella notte mentre Tu chiudi i battenti della tua stanza. È nella continuità di Tutte questi cose dove, se guardi, ti renderai conto del perdono e l'eternità che la Vita Ti ha concesso sempre.



Termina questa lettura con un cuore allegro e pieno d’Amore, perché i Tuoi fardelli hanno smesso di opprimerti, la Tua redenzione è sicura. Sappi che Dio si Ama e l'ha fatto sempre. Sappi che non sei né malvagio né buono. Sappi che non sei né perfetto né imperfetto; che semplicemente Sei.

Conta nel Padre nella Tua Vita, perché egli è stato sempre lì. E quando contempli l'Amore pensa a me... ed il vento sorgerà dal niente.

Ramtha.
...è "troppo" ??!! Wink

invio baci
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da minerva il Dom 16 Mar 2008 - 10:36

No Mauro! E' meraviglioso! arcobaleno Grazie.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 56
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Calypso il Dom 16 Mar 2008 - 12:06

No...non e' troppo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Calypso
Calypso
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1513
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da XENA il Lun 17 Mar 2008 - 10:54

I'm ignorant

chi è ramtha ?

___________________________________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Lun 17 Mar 2008 - 12:13

XENA ha scritto:I'm ignorant

chi è ramtha ?

----------------------------------------------------------------------------------------------

... ciao SIMONA...


... non chiederTi "chi è"...

... "SENTI"... se queste PAROLE... "Ti Ri-Suonano"... nell' Anima...


... "perchè il' ALBERO si giudica dal FRUTTO" ...

... se il FRUTTO è "Buono".... anche l' "albero"... è "Buono"... Wink


invio baci
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da XENA il Lun 17 Mar 2008 - 12:15

e lo dici a me???

sempre quello io

vò dicendo !!!
:applauso:


però resta la domanda :

chi è ramtha? Wink

___________________________________________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Calypso il Lun 17 Mar 2008 - 14:43

Copio e incollo[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


<table border="0" cellpadding="0" cellspacing="2" width="100%"><tr><td class="boxTxt" colspan="2">Biografia
Ramtha
è un guerriero vissuto su questa terra ai tempi di Atlantide ed asceso
come Maestro dopo un percorso di riscoperta della sua e nostra essenza
Divina. Dal 1977 parla e insegna utilizzando il corpo di una donna
americana: JZ Knight. Macro Edizioni ha pubblicato tutti i suoi libri
in lingua italiana.
</td>
</tr>

<tr valign="top"> <td colspan="2" class="boxTxt">
</td>
</tr>
<tr valign="top"> <td class="boxTxt" colspan="2">La Scuola di Illuminazione di Ramtha sta portando gli insegnamenti di
Ramtha in tutto il mondo. Il Tour Mondiale è iniziato nel 1999 quando
Ramtha ha tenuto il suo Beginning C&E SM Retreat (Ritiro per
Principianti) in Australia, Germania, Italia, Giappone, Messico, Scozia
e Sud Africa. Gli event del Tour Mondiale sono poi continuati ogni anno
e nel 2003 sono programmati Ritiri in Australia, Italia, Messico, Sud
Africa e a Yelm nello Stato americano di Washington. Per
approfondimenti e contatti consultare il sito internet [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] </td>
</tr>
<tr valign="top"> <td class="boxTxt" colspan="2">Dall'autobiografia di Ramtha
“Io sono Ramtha l'Illuminato. Ero conosciuto come il Ram. Fui il primo
conquistatore che questo piano abbia mai conosciuto. Conquistai tre
quarti del mondo conosciuto. La mia marcia durò sessantatré anni.
Ascesi sul lato nord est del fiume Indo di fronte a tutta la mia armata
di due milioni di persone. Ora la mia gente costituisce la popolazione
dell'India, del Tibet, del Nepal fino a quella che è chiamata Mongolia
del Sud. […] Io sono il Ram, sono ciò che è chiamato il Dio. Fui il
primo Dio mai conosciuto. Fui il primo uomo che sia mai asceso, nato da
ventre di donna e da uomo su un piano di consapevolezza, e ascesi non
grazie all'insegnamento di un essere umano, ma alla comprensione innata
dello scopo della vita in ogni cosa. La mia ascensione avvenne 35.000
anni fa secondo il vostro calcolo del tempo. Che cosa significa
ascensione? Significa portare tutto quello che io sono nell'eternità,
come il vento. Se avessi dato ascolto ad un essere umano, sarei morto
in quella vita. Tutti qui muoiono, perché pensano che moriranno, e
tutti qui vivono seguendo le opinioni di qualcun altro. È una follia!
Io ho imparato ad amare me stesso appagandomi con qualcosa di grande e
di maestoso. Qualunque cosa l'essere umano contempli in se stesso lo
diverrà, perché egli è il Dio che si cela dietro la maschera della
propria umanità. […] Ciò che mi spinse a conquistare e a dominare, cosa
che faceva parte dell'emozione della mia anima, fu il desiderio di fare
giustizia. Io ho creato la guerra, perché nessuno era mai sceso in
guerra contro l'arroganza degli atlatiani - nessuno. Io l'ho creata.
Ero sceso dalla grande montagna, intimidito dal Dio Sconosciuto, mi era
stata data una spada e mi era stato detto di conquistare me stesso. Non
potevo rivolgermi la lama contro e tagliarmi la testa; era troppo
lunga. Le mie braccia erano troppo corte per impugnare l'elsa della
spada. Piansi a lungo, ma in quella spada ritrovai il senso dell'onore.
Non ero più debole e fragile fisicamente, ero un Ram nel senso più
completo della parola e mossi guerra contro i tiranni di tutta la mia
gente che era stata resa schiava da loro. […] Non ebbi un maestro che
mi insegnasse qualcosa sulla Fonte o sul Padre. […] Non avendo avuto il
privilegio di un'educazione e di conoscere la scienza, né di esprimermi
come un essere umano, avendo sperimentato l'odio, un dolore
inesplicabile, la disperazione e una grande afflizione, non avevo altro
da sfidare tranne forse la ragione che mi aveva portato qui. Non sapevo
a quel tempo di essere io stesso la ragione che mi aveva portato qui.
[…] E furono gli elementi che mi istruirono. E io sono davvero
fortunato perché venendo istruito dagli elementi e confrontandomi con
essi, non c'era nessuno a dirmi che sbagliavo. E gli elementi non mi
hanno mai insegnato il fallimento, perché essi sono tenaci. È così che
ho imparato. […] Per questo non caddi preda dell'ipocrisia del dogma o
di credenze superstiziose o degli Dei dalle molte facce che voi cercate
di accontentare, o del marchio che ci considerava incapaci di una
perfezione che non avremmo mai ottenuto. Non fui mai vittima di questo
tipo di insegnamento. È per questo che fu più facile per me fare in una
sola esistenza quello che coloro che hanno cercato Dio nella
comprensione di altri uomini hanno impiegato molti millenni a fare.
Hanno cercato Dio nelle leggi del governo, nelle leggi della chiesa,
nella storia, senza mai chiedersi chi l'avesse scritta e perché. Hanno
basato la loro fede, la loro comprensione, la loro vita, il processo
dei loro pensieri su qualcosa che, vita dopo vita, dopo vita si è
rivelato un fallimento. […] Se volete diventare la cosa che desiderate
diventare, allineate ad essa i vostri pensieri. Nel vento c'è un potere
che è in grado di intimidire un soldato solitario e che in un sol
soffio può sollevare la terra in cielo. E non può essere imbrigliato o
schiavizzato e non può essere asservito a nulla tranne che a se stesso.
[…] La difficoltà che tutti hanno nei confronti di questo ideale è che
sono ancora prigionieri dell'idea della morte e dell'invecchiamento.
[…] Fu allora che compresi di che cosa era fatto l'uomo - di Dio. […]
Non ero più un barbaro ignorante. Non ero più ansioso di fare la
guerra, di sentire l'odore della battaglia. Non ero più ansioso e
sfinito ed esausto. Non avevo più i pensieri che tutti gli uomini
hanno. Ero ormai al di là di questo. Ero entrato nella vita e nello
splendore che vedevo nei cieli giorno dopo giorno e notte dopo notte.
Quella era la mia vita. Fu allora che raggiunsi la pace e divenni uno
con il Dio Sconosciuto. Non lo combattei più. […] Quando sapete chi
siete - e nella mia vita io ho impiegato sessantatré anni ad impararlo
- guarderete a voi stessi e vedrete subito chi ha creato tutti i
destini che avete vissuto per vostra stessa scelta. Tutta l'infelicità
è una vostra scelta; e tutta la felicità è una vostra scelta. Siete
stati voi e nessun altro. Quando sapete diventare tanto umili da
guardare voi stessi - guardare voi stessi, sentirvi e chiedervi perché,
e poi dire: "So perché" e diventare ragionevoli con voi stessi - avete
tolto ogni ostacolo alla verità, ed essa diventa come l'uccello che si
alza nel cielo della felicità, della virtù, dell'unità e della pace”.
</td>
</tr>
<tr> <td colspan="2">
</td>
</tr>

<tr> <td colspan="2">
</td></tr>
</table>


















Calypso
Calypso
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1513
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Calypso il Lun 17 Mar 2008 - 14:44

Bellissima questa frase:

"“Tutti qui muoiono, perché pensano che moriranno, e tutti qui vivono
seguendo le opinioni di qualcun altro. È una follia! Io ho imparato ad
amare me stesso appagandomi con qualcosa di grande e di maestoso.
Qualunque cosa l'essere umano contempli in se stesso lo diverrà, perché
egli è il Dio che si cela dietro la maschera della propria umanità.”

Ramtha
Calypso
Calypso
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1513
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da lu il Lun 17 Mar 2008 - 17:16

MERAVIGLIOSO Mauro,

quanto tempo era che non mi tuffavo in questo stupendo oceano!!!

Grazie per avermi ri-risvegliato!!!!

Lucia :applauso:
lu
lu
Forista junior
Forista junior

Femmina
Numero di messaggi : 170
Età : 61
Località : lombardia
Data d'iscrizione : 04.01.08

http://www.stazioneceleste.it

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Lun 17 Mar 2008 - 18:10

... per CHI volesse sapere di più... su cosa dice "Ramtha"... BASTA... fare una RICERCA su "emule" con "Ramtha"...

... ed escono diversi FILES / FILMATI anche in italiano... da SCARICARE... Wink

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

invio baci
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Roberta il Ven 25 Lug 2008 - 13:16

Visto che è questo il topic che mi ha fatto poi iscrivere a questo forum, trovo giusto parlarne un pò.
Sono studentessa della RSE (Ramtha School of Enlightment) dal 1999 primo anno in cui Ramtha ha deciso di portare la sua scuola qui in Italia.
Ho conosciuto la scuola grazie ad un libro: "Dio in te" e nulla di più vicino alla frase "la mia vita da quel momento è cambiata" è azzeccata in questo caso.
Posso dirvi solo che io ero scetticissima, immaginate una ragazza di 29 anni che legge che questa entità ha 35.000 anni e che parla attraverso un donna! hahaha
Poi però già leggere le sue parole ( e ne avete avuto un assaggio con la lettera che Mauro ha riportato qui, anche se molto probabilmente la traduzione non riporta fedelmente il testo) mi ha fatto scattare qualcosa tipo: "E' esattamente quello che pensavo dovesse essere la mia verità ma che nessuno mi ha mai detto!"
Da lì ho seguito la scuola, anche se dopo il '99 ci sono tornata solo nel 2006 con un lasso di tempo di 7 anni in cui però non c'è stato giorno passato senza seguire quello che trasmetteva.
Beh fatto sta che questa scuola è straordinaria, perchè rende le persone straordinarie e non importa l'età o lo stato civile.
Ci sono discipline in questa scuola che hanno fatto guarire persone ( e io ne ho conosciuta qualcuna).
Ci sono concetti che vanno semplicemente al di là dell'ordinario e che quando poi sono assorbiti dalla nostra mente diventano ciò che c'è di più comune al mondo.
Io stessa ho fatto esperienze che mi hanno poi definitivamentre fatto capire che c'è molto di più di quello che i nostri sensi ci vogliono far credere.
E poi c'è Ramtha, che è un mistero tanto quanto lo siamo noi, ma che auguro a tutti di poter incontrare di persona ( hehe o per anteposta persona) almeno un volta nella vita. Auguro ad ognuno di voi di sentire cosa si prova ad essere in presenza di un entità elevata che fa sentire ognuno di noi divino come lui stesso è.

E per la più comune delle domande, cioè quella sui dubbi che questa scuola sia in realtà una setta, rispondo subito che io sono studentessa, posso decidere di partecipare ai corsi oppure no, posso decidere di andarmene durante un ritiro in qualsiasi momento, posso decidere se svegliarmi presto come tutti o no, non devo fare regali alla scuola se non lo desidero (qualcuno ha deciso di mettere a posto una parte della struttura americana, ma lo ha fatto di sua spontanea volontà). Io non ho mai dato un euro in più del costo dei corsi. Non mi viene imposto niente nel tempo che intercorre tra un incontro e un altro (si parla sempre di mesi), tantomeno l'acquisto di libri o video del Ram.
Insomma io la setta la concepisco in modo completamente diverso, e credo sia corretto dirlo.

Detto questo, ovviamente sono a disposizione di eventuali domande, perchè di solito in questi casi, le persone con cui ne parlo ne hanno, a ragione, moltissime da fare.

queen
Roberta
Roberta
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Femmina
Numero di messaggi : 45
Età : 49
Località : Milano
Data d'iscrizione : 24.07.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da mara il Lun 28 Lug 2008 - 16:23

Ciao Roberta,io mi ero informata per fare i corsi ma sono costosissimi.Anche quelli in italia.....mi sbaglio?

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Lun 28 Lug 2008 - 17:35

...Roberta , immagino che sia giusto che tutto abbia un costo, ci sono spostamenti, sale in cui fare le conferenze..e ciò costa, ovviamente!!! Però, talvolta, per certi corsi sono richiesti contributi di iscrizione che sono particolarmente esosi...Non se se quelli di Rahmta siano fra questi... Rolling Eyes
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Roberta il Lun 28 Lug 2008 - 19:58

Il discorso dei costi dei corsi sono stati spesso argomento di discussione tra noi studenti, ma facendo poi due conti si capisce che il corso in sè non costa più di una qualsiasi altro corso spirituale o meno.
Prendiamo ad esempio il Reiki; un primo livello (io l'ho fatto) costa mediamente 200 euro per 2 giorni di corso. Il vitto e l'alloggio non sono inclusi e comunque è solo uno dei livelli (non sto a parlare di quanto costa diventare Master Reiki!)
I corsi della RSE si tengono nella struttura di Sportilia (http://www.sportilia.it/ ), che è un Centro sportivo con camere e sala mensa a disposizione. Le persone possono decidere se prenotare una camera o dormire in dormitori comuni o pernottare nella loro tenda (cosa che ovviamente abbassa uleriormente il prezzo del corso).
I corsi di dividono in due generalmente: c'è il corso beginner (che è quello che introduce alla scuola) e poi il corso avanzato. Il beginner dura mediamente 3/4 giorni e l'avanzato 7/8. In agosto ci sarà un corso beginner dal 16 al 19 al costo di 480 euro circa per 4 giorni di corso, mentre il vitto e l'alloggio in camera ( pensione completa) è di 175 euro quindi circa 45 euro al giorno ( 110 per chi usa la tenda).
Durante il corso vengono messi a disposizione sale per le lezioni e strutture per tutte le discipline. Ci sono mediamente 2 o 3 insegnanti americani che tengono lezione nelle giornate in cui non è previsto il Ram, quindi se fate i calcoli dello stipendio medio per ognuno, del viaggio in aereo e della struttura che viene messa a disposizione (ci sono da contare anche i traduttori che in Italia sono quasi sempre 3/4 e i tecnici che seguono tutto il corso per quanto riguarda la parte tecnologica) , vi renderete conto che questa scuola non è affatto fuori standard.
Questo per quanto riguarda un discorso prettamente tecnico.

Lasciatemi però anche dire che l'insegnamento che viene trasmesso e quello che si porta a casa a livello umano e spirituale dopo questi corsi non può avere un prezzo ed è, a mio parere (ma ovviemente questo è soggettivo), inestimabile.
Roberta
Roberta
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Femmina
Numero di messaggi : 45
Età : 49
Località : Milano
Data d'iscrizione : 24.07.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Lun 28 Lug 2008 - 20:21

...lasciando perdere il costo della pensione completa, che è più che abbordabile, resta da valutare quello del corso: 480 euro non pochi in senso assoluto...Mentre in senso relativo, se ne può parlare...
Immagino ci sia un numero minimo di partecipanti al di sotto del quale il corso non viene fatto...quindi, la valutazione della onerosità o meno del corso è strettamente correlata a questo fattore... Se al corso partecipano 10 persone gli insegnanti hanno un ritorno modesto...ma se i partecipanti sono 25 beh...12000 euro in 3 giorni ...rappresentano un "ritorno" di tutto rispetto ... Insomma, io provo una sorta di perplessità Rolling Eyes
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Lun 28 Lug 2008 - 20:28

Poi immagino che siano in grado di ottimizzare i costi, non faranno avanti ed indietro dagli USA ogni mese...ma senza dubbio organizzeranno un viaggio in europa, e da lì via via in alcune città per ogni Stato... Giusto, offrire la conoscenza, però se il business si fa importante...personalmente ahimè, io Embarassed diffido...
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Roberta il Lun 28 Lug 2008 - 20:41

Io ti riporto quelli che sono i costi come vengono esposti nel sito italiano della scuola ([Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] poi non è che sono il loro commercialista e comunque ho imparato da tempo a capire che quando non sentiamo giusta una cosa per noi, qualsiasi scusa è buona, mentre se ce ne innamoriamo, non ci sono ostacoli che possano impedirci di raggiungere il nostro scopo, quindi semplicemente questa scuola non è la cosa che senti giusta per te di conseguenza non è assolutamente un posto che fa per te e questo è legittimo e rispettabile. Credimi i costi sono solo l'appiglio per ragioni ben più nascoste, come nella maggior parte dei nostri blocchi emozionali. Sapessi che grandi lezioni dolorose ho dovuto capire in questi anni, in cui la prima cosa che è stata dura da accettare è che noi siamo responsabili di tutto quello che ci succede e che creiamo la nostra realtà, malattia o successo che sia, quindi capisco benissimo e accetto che questa scuola non sia, come molte altre, alla portata di tutti. Ma mi piace sempre parlarne naturalmente. :)
Roberta
Roberta
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Femmina
Numero di messaggi : 45
Età : 49
Località : Milano
Data d'iscrizione : 24.07.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da mara il Lun 28 Lug 2008 - 21:14

Io penso che il bene debba girare gratis!Altrimenti è solo sfruttamento delle sofferenze altrui.
Non metto in dubbio l'insegnamento del Ram.....ma tutto cio mi ricorda un po scientology........cioè: religioni per ricconi!
E questa cosa mi mette un po di tristezza!

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Roberta il Lun 28 Lug 2008 - 22:48

Oddio Scientology! Non li ho mai sentiti in linea con me, ma anche qui, vige la legge d'attrazione.
E per quanto riguarda la religione da ricconi, posso dirti che io vivo da sola e mi mantengo ds sola, quindi non faccio parte della schiera di ricconi nullafacenti e la scuola è tutto tranne che una religione almeno per me.
Lo sfruttamento della sofferenza altrui infine ( e a mio parere non è il caso di questa scuola) dipende anche dalla persona sofferente. Non esiste carnefice senza vittima consenziente e con questo so che mi gioco la vostra simpatia, ma ogni tanto trovo corretto ricordarlo.
Quello che poi davvero non capisco è perchè si è disposti a pagare per cibo e acqua ( che sono considerati un diritto) e appena si parla di spiritualità si tira di mezzo lo sfruttamento. E' singolare questa cosa.
Io credo che si debba dare invece valore ad ogni cosa e ad ogni persona, perchè tutto quello che entra nella nostra sfera vitale è un riflesso di noi quindi il modo in cui ci viene da comportarci con gli altri la dice molto lunga su come consideriamo noi stessi. Sempre a mio avviso.
Roberta
Roberta
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Femmina
Numero di messaggi : 45
Età : 49
Località : Milano
Data d'iscrizione : 24.07.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Mar 29 Lug 2008 - 10:13

mara ha scritto:Ciao Roberta,io mi ero informata per fare i corsi ma sono costosissimi.Anche quelli in italia.....mi sbaglio?

---------------------------

... io non sono MAI stato ai corsi... anche se mi sarebbe piaciuto... sopratutto per stare in mezzo a persone "che cercano"...

------------

... penso di aver letto tutti o quasi... i libri di RAMTHA.. pulicati da Macroedizioni... a prezzi + che abordabili...
... comprai i seguenti Video-Seminari :
- "creare la propria realtà" (erano 5 cassette VHS per un totale di c.a 10-12 h. di Seminario
- "le due Vie", 3 cassette VHS per c.a 6-7 ore di Seminario
... (le trovate nche su "emule" assieme ai + importanti libri ...

-------------

... comunque... come dice anche Roberta... "I sentieri"... che portano alla "cima"... sono innumerevoli...

... ognuno deve seguire quello che + "Sente"... e può anche cambiare sentiero... quando non lo "sente" più...

-------------

... come ha detto qualcuno... "la meta è la stessa per TUTTI... però ognuno si sceglie il suo "piano di studi"... ed il tempo... necessario per compierlo... Wink

-------------

... e soprattutto... non "preghiamo"... perchè "qualcuno".. studi o ci faccia i compiti al posto nostro... NON lo FAREBBE MAI...

... sarebbe come un genitore... che facessi i compiti per il Figlio... invece di aiutarlo...lo ROVINEREBBE... sottraendogli la possibilità di IMPARARE accrescendo la propria CONSAPEVOLEZZA.... che è LO SCOPO della VITA... e di tutto il CREATO...

--------------

... pittosto... "preghiamo"... perchè ci vengano "dati"... gli strumenti per poter imparare... e qualche "aiuto" per CAPIRE"...

...e ogni volta ci succede qualche cosa nella VITA... chiediamoci... "CHE COSA... DEVO IMPARARE/CAPIRE... da ciò??!!" ... Wink

--------------

- "malattia".... compresa... Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da mara il Mar 29 Lug 2008 - 10:22

Anche io sto facendo il mio personalissimo percorso....grazie Mauro per la risposta....tutto bene?

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Mar 29 Lug 2008 - 11:49

Hai ragione Roberta nel dire che se una cosa ci interessa non c'è costo che tenga... però, insisto a ritenere la spiritualità un aspetto a sè e non paragonabile a qualsiasi altro "oggetto" di consumo ( vacanze, beni immobili, beni mobili, etc...) Desidererei esser capita: non contesto il giusto compenso per chi deve "camparci" con questa scelta di diffondere una conoscenza spirituale...contesto l'arricchimento qual'ora si realizzasse, sfruttando le sofferenze altrui...
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Mar 29 Lug 2008 - 11:57

Certo, chiedere a noi stessi cosa abbiamo da imparare da una certa sofferenza è il giusto approccio per mettere pace nel nostro cuore...e la pace del cuore migliora la qualità di vita...
In effetti se la nostra domanda invece fosse: " perchè proprio a me?..." si innescherebbe una sorta di risentimento verso la vita che ci ha trattato ingiustamente ed il risentimento genererebbe ulteriore sofferenza... piange con fazzolett
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Roberta il Mar 29 Lug 2008 - 12:34

E' anche probabile che stiamo parlando di due cose differenti, voi parlate di sfruttamento della sofferenza altrui e io cerco di ricordarmi l'ultima volta che ho visto veramente qualcuno sofferente, nel modo in cui dite voi, durante un corso di Ramtha. Forse è tutta qui la differenza.
Ramtha dà poco spazio al vittimismo e anzi ci sprona a prendere la nostra vita e esserne responsabili ( cosa per la verità tutt'altro che semplice visti i vari retaggi che abbiamo).
Come dice Mauro dobbiamo riuscire a non chiedere che qualcuno faccia le cose per noi.
Ramtha non si comporta come un santone nè come un guaritore, Nessuno alla scuola verrà guarito per mani del Ram, ma quale grande dono è quello di ricevere l'insegnamento per cui siamo noi stessi capaci di guarire da soli?
Però in verità molti, prima di arrivare a prendere in considerazione questa eventualità devono lasciare andare la parte vittimistica, che tutti noi alimentiamo durante la nostra vita, che è quella che ci fa puntare il dito verso gli altri, dando colpe o responsabilità esterne (e lo facciamo anche con Dio a volte, che ogni tanto si sente dire di essere ingiusto, cattivo, vendicativo). Mai però una volta in cui, nel momento che ci capita una disgrazia, una malattia, una brutta giornata, ci fermiamo e ci diciamo che lo abbiamo voluto noi, che è nostra responsabilità, che come lo abbiamo creato per un motivo solo noi possiamo cambiarlo.

Poi non è che io devo convincervi per forza a venire alla scuola, a me non cambia mica niente, la scuola la seguo in ogni caso hehe, ma mi piace mettermi a confronto con altre idee anche perchè è un buonissimo metro di giudizio per me per vedere quante cose cambiano nel mio modo di pensare, quindi vi ringrazio comunque, perchè siete davvero utili per me.

A Grazia vorrei dire un'ultima cosa riguardo alla sua frase:
Desidererei esser capita: non contesto il giusto compenso per chi deve
"camparci" con questa scelta di diffondere una conoscenza spirituale..

Hai usato il verbo campare. Quello che a me arriva è che tu accetti nella tua vita e in quella altrui che il compenso sia "al limite della sopravvivenza" come quando si dice "si tira a campare". Il minimo insomma, non di più, non di meno, forse perchè l'abbondanza spesso la si associa allo sfruttamento, al furto, alla disonestà.
Quindi, non solo ci rifiutiamo di pensare che ci siano persone ricche e oneste nello stesso momento, ma per non rischiare di essere considerati "peccatori disonesti" noi stessi, ci riduciamo ad accettare nella nostra vita appunto solo il minimo indispensabile!

Sappi che io non sono immune affatto da questi ragionamenti mentali indotti, però il motivo per cui amo questa scuola e il suo insegnamento è che vengo messa immancabilmente di fronte al fatto che se poi la gioia, la salute, la ricchezza, l'amore o quant'altro non entra nella mia vita è perchè, io per prima, emetto all'esterno pensieri simili ai tuoi, che l'universo semplicemente mi riporta in forma di esperienze/specchio come io ho chiesto che avvenisse.
Roberta
Roberta
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Femmina
Numero di messaggi : 45
Età : 49
Località : Milano
Data d'iscrizione : 24.07.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Mar 29 Lug 2008 - 12:38

...Forse hai ragione Roberta...IO VIVO AL MINIMO E L'HO SEMPRE FATTO!!! E' più forte di me..come se...non fosse giusto prendere di più...Talvolta mi sento come la piccola fiammiferaia: guardo attraverso i vetri una tavola imbandita di ogni ben di Dio a me inaccessibile... Perchè??? Non lo SO!!!! piange con fazzolett
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Mar 29 Lug 2008 - 16:08

grazia ha scritto:...Forse hai ragione Roberta...IO VIVO AL MINIMO E L'HO SEMPRE FATTO!!! E' più forte di me..come se...non fosse giusto prendere di più...Talvolta mi sento come la piccola fiammiferaia: guardo attraverso i vetri una tavola imbandita di ogni ben di Dio a me inaccessibile... Perchè??? Non lo SO!!!! piange con fazzolett

----------------------------------

... cerca di ricordare...

... che cosa dicevano / ti dicevano... i tuoi genitori ?? ... o parenti stretti ?

"l'erba voglio... non esiste nemmeno nel giardino del re"...
"finisci il piatto... perchè al mondo... ci sono bambini che muoiono di fame"... (come se... con il tuo stomaco stra-colmo... questi si sentissero meglio... Laughing Laughing Laughing ... in compenso da adulta... potresti essere sovrappeso... per questo...)
"beati i poveri... perchè per loro c'è il regno dei celi"... Laughing Laughing Laughing (Cristo, in proposito disse solo... "è più facile che... un cammello passi per la cruna di un ago... che un ricco... entri nel regno dei cieli"... ma non voleva dire che... TUTTi i "ricchi" sono cattivi... volevo solo evidenziare che... a quel tempo... chi era "ricco"... era anche MOLTO ATTACCATO al MATERIALE... piuttosto che essere attratto dallo "spirituale"...
... altre frasi simili...

-------------------

... tutti questi "bei pensieri"... che ci siamo bevuti perchè fino a c.a 6 anni... prendiamo per oro colato... tutto quello che i nostri "dei in terra"... gli adulti...ci dicono... ora SONO POTENTI PROGRAMMI INCONSCI... che CI GESTISCONO LA VITA...

... e contInueranno a gestircela... fino a che... non CI RI-SCRIVIAMO SOPRA... nuovi PROGRAMMI POSITIVI...

--------------------

... queste cose... "gli iniziati"... nei secoli... le hanno sempre sapute... (...e qualcuno... SE NE E' ANCHE APPROFITTATO...per sottomettere gli "altri")...

"dateci un bambino dalla nascita fino ai sei anni... e questi apparterrà PER SEMPRE... alla chiesa" (Gesuiti) Sad
--------------------

... oggi queste conoscenze... sono state ri-scoperte... e approfondite... anche a livello scentifico...

... oggi ci sono tecniche molto efficaci... per cancellare i programmi inconsci degativi/auto-distruttivi... e.. Ri-programmarsi... con programmi positivi/costruttivi... BASTA INFORMARSI... (oggi c'è INTERNET /Goggle-search)... non è più necessario... nascere... "figlio di re"... o di "potente"...

... ma se aspettate che... Ve lo insegnino a scuola... ALLORA... non avete capito niente... Laughing Laughing Laughing

--------------------

... Cristo... ha insegnato un metodo RADICALE... per Ri-scrivere i pogrammi negativi inconsci...

... vi lascio la "Pace"... vi dò la mia Pace... (per quelli che seguono si suoi insegnamenti (quelli originari... non quelli ri-scritti ed /o omessi)...
... e Ri-appropriarsi del proprio Potere Divino... che TUTTI NOI ci portiamo "per nascita"...

--------------------

bel seminario di Bruce LIPTON in English su "emule" : " NWO - SOLUTIONS - Nature-Nurture And The Power Of Love - The Biology Of Conscious Parenting (Bruce Lipton) (2005).avi " durata 2 h. Wink

...
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Mar 29 Lug 2008 - 17:39

piange con fazzolett testa al muro mauro, sto facendo EFT da 2 giorni...cerco di resettarmi la mente...sò stufa de stà male!!!
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da pierluigi il Mar 19 Ago 2008 - 16:16

Salve a tutti,
il mio nome è Pierluigi Scabini,
e ho letto e vissuto in vari modi i libri di Ramtha dall'anno 2000.
Non ho mai seguito un corso, ma la lettura e rilettura di questi libri,
l'esperienza che ne è scaturita, l'esperienza del FOCUS ATTRAVERSO LA
"TECNICA" DI CONSAPEVOLEZZA E ENERGIA, il mio modo di "meditare" che continua
a crescere grazie al flusso del pensiero Ramthiano che ho elaborato in una mia
conoscienza e sentimento interiore, i sogni infiniti che ho avuto il coraggio di
vivere interiormente e alcuni di farli diventare bei sentimenti vibbranti che mi
hanno cambiato la consapevolezza, il sogno del Cristo che significa Dio/Uomo realizzato
che continuo a coltivare e sentire sempre piu........., bhè tutto questo mi ha cambiato
per sempre e sempre e ho imparato a riconoscere Dio in me e Dio in voi e Dio in ogni
essere vivente, il Dio del tutto in tutto che è l'E', l'OVUNQUE, l'E' totale e unico
che ognuno di noi è....... E ringrazio Ramtha che è Dio e che si è rivolto a noi come
Dei e questo è incentivare l'altro all'assoluta libertà, una liberta che trascende
dolore, soppravvivenza, potere, istinti animali sessuali-riproduttivi e che ti lancia
in una consapevolezza d'amore che ti porta alla capacita di ascendere dalle catene
della Terra e immaginare te stesso volare tra le dimensioni....... E in questa
condizione tanto si può dare all'umanità che sceglierà di per sè, se accettare i doni
offertigli oppure no, in ogni caso Dio è libero non ha bisogno di nulla....
Questo è quello che siamo, e il senso di Dio dovrebbe essere compreso dal punto
di vista del pensiero, del sentimento, della esperienza, di una nuova scienza
vissuta con la coscienza che potrei definire scienza del NULLA E DELLA CREAZIONE O
SCIENZA DELL'OSSERVATORE CHE OSSERVA L'OSSERVATORE E IL SUO OSSERVATO........., SCIENZA
IN CUI TUTTO E' CONSAPEVOLEZZA E ENERGIA........ E il mio movimento è divenire sempre
piu consapevole di consapevolezza e energia come principio che fà tutto cio che esiste
e che è tutto cio che esiste........
Perche ogni osservato, ogni realta, è una realta creata dall'Osservatore e questo
ci lancia in una comprensione infinita e indefinita la cui esperienza è cose
meravigliose come il guarire se stessi, saper rendere immortale il proprio corpo
e scegliere di rimanere nel corpo o andarsene a nostro piacimento a partire da
un intento di volontà, oppure portare energia d'amore a altri che se sapranno
accettarla potrà essere guarigione o ringiovanimento o longevità o immortalità
per essi, se sapranno accettare questa energia e la bellezza dei suoi intenti.....
Non esistono fondamentalmente guaritori, esistono persone che sanno dare amore
e manifestarlo in energia che intereagisce nella realta, col il corpo-mente e
con la sua esperienza; dopo di che se uno accetta questa energia e gli permette
di entrare in lui o lei, allora costui o costei si guarisce......
Bisogna migliorare la capacita di migliorare i nostri sogni, bisogna imparare a
accedere consapevolmente nel subconscio perchè è li che ci sono radicati tanti
pensieri inconsci che siamo, che abbiamo formulato, che abbiamo emesso in qualche modo
e che continuano a collassare la realtà che vorremmo cambiare e che spesso non
riusciamo a cambiare......
Il punto è che abbiamo un subconscio che di notte si attiva e il cui influsso agisce
anche di giorno e sono pensieri che accettiamo inconsapevolmente attraverso il nostro
attuale sentire e che a volte ci impediscono l'evoluzione......, quei pensieri continuano
a mantenere costante la qualita del nostro tempo, la nostra realta nella sua consapevolezza
che cambia solo forma, ma non nella sostanza........
Anche io sono le mie vie e i miei destini e la mia capacita di evolverli e cambiarli e ora
non ho realizzato ancora la mia nuova identità Nulla Il Creatore, colui che voglio divenire,
il Cristo realizzato, lo sono in questo pensiero e sentimento vibbrante che ho creato nel
mio corpo, una sorta di sentire dell'anima che penso sia premessa di realta realizzata
nell'esperienza che si realizza lungo il flusso del tempo; e se mi chiedete quanto tempo ti
manca? Rispondo non ne sono consapevole quanto tempo mi manca e comunque penso che il tempo
che mi manca per realizzare il nuovo sognatore che sono, Il Cristo realizzato, dipenda sempre
da me e dalla mia volontà.......
E il sogno del Cristo, Dio/Uomo/Donna realizzato in ognuno di noi è per tutti gli esseri umani,
se lo vogliono, ma serve volontà, intento, passione, perseveranza, umiltà, percezione
della grandezza di se stessi e della vita tutta, pazienza, e volonta ad andare a scovare tutte
le nostre ombre e la volonta a osservarle per trasformarle e farne definitiva saggezza....., e il
modo di sentire cambia, evolve.....
Il grande "segreto" è che ogni pensiero può essere sentito nell'anima, sentito a fondo in se stessi
all'interno del proprio essere, e questo diviene premessa di realta per il nostro corpo, destino
che il nostro corpo vivrà e culminerà con esperienze che ci daranno la completa emozione di quel
sentimento iniziale, e dopo osservando tutta l'esperienza possiamo fare saggezza di tutto il pensiero,
il sentimento, l'emozione vissuta e rimanere con un sentimento di saggezza nell'anima del nostro
vissuto............., e cosi siamo pronti per un altro sogno, un altro pensiero da far divenire
fino alle radici della realta della materia e lanciarci in un altra nuova avventura..........
Tutto questo sta divenendo sempre piu in me, esperienze esistenziali nell'ambito del mio focus
stanno accadendo sempre piu, il tempo nella mente si è come fermato e questo sembra premessa
affinche si fermi anche nel mio corpo....... Tutte queste cose le racconto perche sono cose per
tutti gli esseri umani, ma bisogna contare su stessi, sulla propria forza di volonta ad evolvere.....
Ramtha è solo un essere che offre degli insegnamenti, ma siamo noi che dobbiamo vivere noi stessi,
il nostro Dio e perseguire la nostra realizzazione......... Non so che dirvi, i libri di Ramtha se letti
e riletti e se si vive la volonta di farne esperienza, si finisce per avere flussi di esperienze che
ci evolvono con la coscienza, nella consapevolezza, nel pensiero, nel sentire, nell'esperienza......,
e questi flussi di esperienze, di vita interna e esterna, sono diversi per ogni individuo, perche
siamo noi i creatori della nostra evoluzione; i libri di Ramtha sono solo una sorta di "cibo" che
se consumato e vissuto a partire dalla propria volonta, ci porta miracoli nella nostra vita......,
ma siamo noi i creatori dei nostri miracoli, del nostro pensiero, dei nostri sentimenti, della
nostra esperienza, della nostra conoscienza interiore........
E' importante divenire consapevoli del nostro subconscio, dei pensieri impiciti che si nascondono
nel nostro pensare, dei nostri atteggiamenti emozionali e mentali; questi ultimi sono spesso
fonte di pensiero inconsapevole che ci determina il destino...... Ad esempio potremmo avere un
atteggiamento vittimistico, vedere noi stessi come vittime, pensare sempre cose come
"povero me", "non me ne va mai bene una", oppure dire cose come "io si che sono uno che ha vissuto
le malattie, sò cosa vogliono dire non voi che non lo sapete, sono stato sfortunato molto",
sono tutti pensieri che nascono da una consapevolezza che si sente vittima, che è vittima,
che vive il pensiero implicito "sono un povero disgraziato perche sento sempre dolore e malattia
o sofferenza".......... Il sentire non è una verità assoluta, è la verità della consapevolezza e energia
che costituisce il nostro corpo-mente, perche se un qualunque pensiero può divenire sentire
senza essere basato su una esperienza gia vissuta, e questo sentire
essere premessa per una futura esperienza del corpo
e del raggiungimento di una nuova emozione esperienziale, allora un malato può concentrarsi
sul pensiero "salute radiosa", focalizzarlo fino a farlo diventare sentire dell'anima
e in seguito questo sentire dell'anima diverebbe realta del corpo in una nuova brillante emozione
di guarigione........ Ma per farlo bisogna essere disposti a osservare il proprio sentire dolore,
prenderne coscienza, capire le radici del pensiero che ci hanno portato a creare quel dolore,
e poi con un pensiero di guarigione, focalizzare quel pensiero fino ad ottenere la sua realtà.......
Un caro saluto a tutti
Pierluigi
Piernulla

pierluigi
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Maschio
Numero di messaggi : 31
Età : 48
Località : Voghera
Data d'iscrizione : 19.08.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da mara il Mar 19 Ago 2008 - 16:40

Ciao Pierluigi,bello quello che hai scritto.....mi piacerebbe se tu approfondissi l'argomento
"bisogna essere disposti a osservare il proprio sentire dolore,
prenderne coscienza, capire le radici del pensiero che ci hanno portato a creare quel dolore,
e poi con un pensiero di guarigione, focalizzare quel pensiero fino ad ottenere la sua realtà......."
Come si costruisce un pensiero di guarigione?
Come si riesce a prendere le distanze da cio che ci affligge?(nella vita quotidiana)
Grazie Pier,benvenuto e spero continuerai a tenerci compagnia!
Mara flower

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da pierluigi il Mar 19 Ago 2008 - 17:58

Ciao caro essere e grazie del benvenuto.......
La domanda che mi hai fatto è importante e rispondere servirà anche a me, e voglio rispondere con calma....., mi auguro ti torni utile....
Il punto è questo, noi viviamo inseriti in uno spazio e in un tempo, un nostro spazio-tempo che ci da le nostre esperienze e siamo PRESI EMOZIONALMENTE DA QUELLE ESPERIENZE........ Anche il dolore è una sorta di sensazione-emozione che fà parte dell'esperienza del nostro corpo attuale immerso in un certo spazio e in un certo tempo e a volte anche gli eventi nello spazio e nel tempo, possono stimolarci al dolore........ Sentiamo DOLORE E SOPPRAVVIVENZA e chi dice che questo può essere cambiato con un nuovo pensiero, spesso lo prendiamo per persona poco affidabile perchè è contro il nostro sentire oppure perchè non abbiamo la piu pallida idea di come ditaccarci dal nostro sentire........ Ecco, i libri di Ramtha, impare a vivere in CONSAPEVOLEZZA E ENERGIA, può permetterci di creare la nostra via e di trovare una via in cui abbiamo un nostro spazio quotidiano tutti giorni in cui CI RIVOLGIAMO DENTRO DI NOI, magari con una benda nera sugli occhi per impedire alla luce di colpire la retina (la benda è solo una questione di facilitarci a distaccarci dai 5 sensi e rivolgere l'attenzione alla dimensione della mente) e incominciamo ad osservarci li........ E cominciamo a osservare il nostro sentire, la nostra esperienza e come è relazionata al nostro sentire e alla lunga impariamo a osservare il nostro pensiero e come esso è relazionato al nostro sentire e alla nostra esperienza....
Ad un certo punto ci si dovrebbe accorgere che pensiero, sentire e esperienza sono in relazione, che molto del nostro pensare deriva dal nostro sentire, e una persona addolorata continua con pensieri di dolore e il pensiero di dolore non fa altro che affermare quello che siamo come dolore e attira a noi esperienze che ci stimolano nel dolore...... Il pensiero è la premessa della realta, una persona è come se vivesse su due linee di tempo (la linea del pensiero chiamiamola P e la linea della esperienza chiamiamola E, è una semplificazione anche se non è esattamente cosi, ma per capirci....). La linea P determina un futuro sulla linea E; cioè oggi insisti con certi pensieri, questi sono la premessa della realta che vivrai in futuro...... Se la linea P è determinata da cio che si sente nel corpo, allora il futuro del corpo non saranno altro che emozioni che rispecchiano quello che si sentiva fin dall'inizio; per un malato nel dolore che continua a pensare al suo dolore, questo significa riconfermare continuamente un esperienza di dolore.
Ma se riesci a costruire un tuo spazio, giorno per giorno, in cui attraverso L'OSSERVAZIONE DI TE STESSA, osservi come pensieri, sentimenti, sensazioni, emozioni, esperienze sono relazionati tra loro e come tutto nasce dal pensiero che è una sorta di realtà primaria che va a creare alla lunga la realta della esperienza e le sue emozioni e sensazioni, allora riesci piano piano a distaccarti dal tuo sentire che ti affligge e comprendi attraverso l'osservazione interiore come hai sempre creato te stessa, magari inconsapevolmente. A questo punto crei un pensiero di gioia e di meraviglia e di guarigione come "SONO SALUTE RADIOSA E MAGNIFICA", un pensiero indipendente dal tuo attuale eventuale sentire dolore, e non importa il tuo attuale eventuale sentire dolore, mantieni quel pensiero e lo mantieni piu che puoi anche durante la giornata.............. E intanto continui a creare uno spazio tutti i giorni di focalizzazione su te stessa interna e esterna, su te e tutte le persone intorno a te (arrivando a comprendere che sono un riflesso di quello che sei), e osservi l'origine dei pensieri di dolore che ti portano al dolore, osservi il tuo atteggiamento mentale-emozionale che lo mantiene in piedi........
Allo stesso tempo mantieni il focus sul pensiero "SONO SALUTE RADIOSA E MAGNIFICA", alla lunga sentirai il sentimento nell'anima di questo pensiero e continuandolo a focalizzare, raggiungi l'emozione della guarigione che corrisponde all'evento nel corpo, nel tuo spazio e tempo, della tua salute radiosa e magnifica........ Tutto dipende dalla tua volonta perche se sei Dio, sei la creatrice della tua realtà, se siamo Dio, siamo i creatori della nostra realta in qualunque condizione ci troviamo; per la maggior parte degli esseri umani questo è inaccettabile perche significa che in qualche modo si ha costruito la propria condizione di miseria o dolore o malattia o sofferenza..........
In questo processo conta molto anche imparare o osservare i propri sogni, a cercare di focalizzare su noi stessi per entrare consapevolmente nel nostro subconscio e li snidare il pensiero inconsapevole che di notte viviamo e che collassa la nostra realta limitata nel diurno, magari influenzandoci e stimolandoci a produrre pensieri diurni autodistruttivi o che ci portano alle solite sensazioni ripetitive e sgradevoli........ Dobbiamo rinnovarci fino a riscrivere un nuovo programma di noi stessi nelle radici del subconscio, questo ricrea la nostra realta nel corpo e all'esterno dal corpo e dipende dal nostro pensiero-sogno rinnovatore di noi stessi, quello che diventiamo come futuro......
Un caro saluto di gioia.....
Pierluigi
Piernulla

pierluigi
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Maschio
Numero di messaggi : 31
Età : 48
Località : Voghera
Data d'iscrizione : 19.08.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Mar 19 Ago 2008 - 18:31

E' bello leggere pensieri in cui la costruzione della propria realtà appare possibile...però, caro Pierluigi/Piernulla io ci ho provato e ci provo...senza riuscirci! Comunque, insuccessi miei a parte, benvenuto!! majorette
Leggerò con interesse i tuoi prossimi interventi, se riterrai utile farci ancora compagnia saluta
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da mara il Mar 19 Ago 2008 - 19:13

"Caro essere", non mi aveva mai chiamato nessuno! risatona


Ultima modifica di mara il Mar 19 Ago 2008 - 19:23, modificato 1 volta

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da mara il Mar 19 Ago 2008 - 19:19

Sai Pier qui sul forum in tanti hanno provato col pensiero positivo o le visualizzazioni a cercare la strada della guarigione.......ma evidentemente non è cosi facile.
Tu hai avuto riscontri positivi?
Ciao caro Pier
semplicementemara flower

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Mar 19 Ago 2008 - 20:12

tu, Maruzzella, sei un "caro essere" ... E Pier se n'è accorto subito!!! bacetto Dovresti accorgertene pure te!!! Idea
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da mara il Mar 19 Ago 2008 - 20:27

invio baci Grazie tesorino !

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Mar 19 Ago 2008 - 23:07

mara ha scritto:Sai Pier qui sul forum in tanti hanno provato col pensiero positivo o le visualizzazioni a cercare la strada della guarigione.......ma evidentemente non è cosi facile.
Tu hai avuto riscontri positivi?
Ciao caro Pier
semplicementemara flower

-----------------------------------------------

... MARA... Caro Essere...

... ma Tu... nel tuo percorso di questo ultimo anno... invece... "che cosa"... hai fatto...

... con la Hay...

... con EFT...

... con le frasi di Auto-Ri-Programmazione con sottofondo BWE...

.... se queste non sono Tecniche di "Pensiero Positivo / Visualizzazione"... che cosa sono... chemioterapici... Antibiotici... ??!! Laughing Wink

--------------------------------- la Realta stà davanti agli occhi... e NESSUNO... la vede ------------------------------


-----------------------

... ciao "Pierluigi - Piernulla"...

... sono contento che Tu sia "atterrato" tra noi...

... sarai d'aiuto... in questo Forum di "Gente di poca Fede"... Laughing Laughing Laughing Wink

-------------------------------
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da mara il Mar 19 Ago 2008 - 23:18

Mauro.......mi fai morire!
Certo che so cos'è EFT e il resto....cio non toglie che voglia sapere qualcosa anche da Pier.
Che sei geloso? risatona
A parte gli scherzi,è giusto che ognuno porti la propria esperienza.
Sei tu, Mauretto mio, che non hai fiducia "fede"in me,ma io ti voglio bene lo stesso! invio baci

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 46
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Mer 20 Ago 2008 - 12:58

ahahah Mara...sei buffa, le parole ti fioriscono in bocca e sulla lingua...Risposte sempre pronte, e frizzantine !! Mentre ti leggo mi pare di sentire la tua bella voce con il tipico accento e mi viene da sorridere flower love
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Mer 20 Ago 2008 - 18:51

mara ha scritto:Mauro.......mi fai morire!
Certo che so cos'è EFT e il resto....cio non toglie che voglia sapere qualcosa anche da Pier.
Che sei geloso? risatona
A parte gli scherzi,è giusto che ognuno porti la propria esperienza.
Sei tu, Mauretto mio, che non hai fiducia "fede"in me,ma io ti voglio bene lo stesso! invio baci

---------------------------
... Wink ...
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da pierluigi il Gio 21 Ago 2008 - 11:15

Un saluto a tutti e grazie del benvenuto, e caro essere di nome Mara, cari esseri
tutti, voglio provare a rispondere alle vostre domande cercando di presentare
un qualcosa della mia esperienza spirituale dello spirito e della materia,
dicendovi subito che essa è in via di evoluzione e che voi siete la vostra evo-
luzione spirituale; ho incontrato tante persone in rete e proprio questi incontri
mi hanno fatto percepire la diversita del percorso di ogni essere umano proprio
perchè siamo individui; siamo un unità individuale e un tutto allo stesso
tempo...... Penso di avere sempre avuto una propensione al mistero, all'ignoto,
fin da quando ero un bambino, ma la grande svolta è avvenuta nel settembre
dell'anno 2000..... Avevo appena 30 anni all'epoca e dopo aver letto molti libri,
essere navigato per molti pensieri, essere sprofondato nelle mie ossessioni,
nei miei dubbi, essermi ferito, aver vissuto con la voglia di essere riconosciuto,
avere una passione per l'ignoto di cui me ne rendevo poco conto...,etc., ho
incontrato un libro (alle volte un libro può cambiare la vita): Esseri Interstellari
di ramtha...... E da li ce ne sono stati molti altri di ramtha..... Quello che
mi parevo bello di quei libri era proprio questo, il pensiero crea la tua realtà,
la tua consapevolezza crea la tua realta, la consapevolezza che sei è la tua verità,
la tua conoscenza, il tuo pensiero, il tuo sentimento, la tua realta nel corpo
e nello spazio-tempo intorno a te, cio che osservi corrisponde alla tua consapevolez-
za e energia, cio che pensi e senti corrisponde alla consapevolezza e energia
che sei, cone individuo e come essere uno con il tutto............
Ora ho dovuto affrontare i miei dubbi, le mie paure, i miei "pesi morti" dentro
di me, etc., e ho accettato in profondita l'idea di poter essere il creatore
assoluto della mia realtà......., e che fino ad allora lo ero sempre stato ma
in modo inconsapevole e che tutti gli esseri umani sono esseri immortali
infiniti e indefiniti che per lo piu creano il loro destino inconsapevolmente,
creando piu o meno consapevolmente (molto inconsapevolmente per lo piu) le
loro miserie umane........
Questo mi ha portato a un nuovo modo di pensare dove il pensiero diveniva uno
"strumento" potentissimo....... E ho cominciato a sognare "ad occhi aperti" con
l'idea che i miei sogni possono manifestarsi....... Devo dire che la lettura
focalizzata dei libri di Ramtha, fin da subito, mi ha portato a SPERIMENTARE UN
ENERGIA NEL CORPO SCONOSCIUTA, UNA VIBBRAZIONE CHE NON CONOSCEVO, HO AVUTO
ESPERIENZE DI VISIONI NEL CIELO NOTTURNO DAL SAPORE SCONOSCIUTO DI CUI HO ANCORA
UNA SPIEGAZIONE PARZIALE, E PIANO PIANO SONO ARRIVATO A SPERIMENTARE QUELLA CHE
ALCUNI CHIAMANO LA KUNDALINI, L'ENERGIA CHE SI ERGE DALLA BASE DELLA SCHIENA
E ARRIVA FINO AL CERVELLO........ L'esperienza della kundalini non è certo
ancora finita, ma oggi posso dire, sulla base dell'esperienza avuta, che un
pensiero focalizzato, mantenuto dentro di me, a cui porto notevole attenzione
e che riesco a portare nella visione del lobo frontale del cervello, mi provoca
scariche di energia kundalini che ormai spingo in tutto il cervello, in sue
aree interne ed esterne a varie intensità........ E queste esperienze energetiche
forti, notevoli, distribuite anche nel corpo, che spesso mi portano anche
molta guarigione (a volte il mal di schiena lo elimino con scariche
di kundaini che finiscono nella zona che mi duole), le ho avute, penso, perchè
ho accettato in profondita che il pensiero crea la realtà, l'ho accettato nell'anima,
e soprattutto perche sto continuando a sognare di divenire un Cristo, che vuol
dire Dio-Uomo-Donna realizzato fino alle radici della materia......
Un Cristo non sono consapevole di
cosa significa esserlo nell'esperienza, so solo che sognare di diventarlo, pensarlo,
immaginarlo, in un sogno sempre piu presente nella zona del lobo frontale del cervello,
sempre piu sognato in meditazione, portandolo anche a uno stato di sonnolenza consapevole
(cioè iniziando a entrare nel subconscio), mi sta provocando esperienze energetiche
nel corpo e nella testa, di una bellezza...., a volte permeate da un sentimento
di gioia, di bellezza, che quando esco nella natura mi sembra di osservarla
sempre piu viva, in uno stato d'essere infinito, immortale, di una bellezza eterna...
Sono esperienze e la mente sta diventando sempre piu esperienza di altra dimensione;
il cervello è uno splendito ricevitore di pensiero, e il meraviglioso pensiero che
nasce nell'E' del nulla, lo ricevo sempre di piu e lo sperimento con vibbrazioni
energetiche nel corpo che tendono a dipanarsi in sentimenti nel corpo, che penso
si memorizzano nell'anima come sentimenti dell'anima.........
Attenzione non sono un essere con una discreta consapevolezza del dopo la morte,
so che esistono diversi livelli di consapevolezza, in un certo modo ho sperimentato
fino a un certo punto questo, ho avuto alcune esperienze extracorporee (una
qualche anno fa in modo piuttosto consapevole), ma la maggior parte sono state fatte in modo
parecchio inconsapevole e sono consapevole della mia inconsapevolezza a riguardo......
Comuque la mente dimensionale consapevole,
è proprio l'esperienza di se stessi in altre dimensioni;
la mente dimensionale consapevole sto iniziando a viverla con energia nel corpo,
e sognare quello che si vuole li, mi porta spesso a una veloce esperienza nel
corpo di quello che sto sognando, come vibbrazione, o sensazione, o emozione che
viene dopo la vibbrazione........

Tutto questo mi fa comprendere il potere del pensiero e mi fa comprendre che
uno può indirizzarlo anche sulla completa guarigione di se stesso e se uno non
ci riesce vuol dire che il "blocco", in qualche modo, lo siamo e bisogna lavorare
su se stessi, SUL PROPRIO ATTEGGIAMENTO MENTALE E EMOZIONALE che riguarda la
sfera del nostro modo di pensare e sentire nel giorno ma anche durante la notte
nel nostro inconscio; il pensiero inconscio che è in qulache modo "blocco",
è molto potente come "blocco" all'evoluzione........ In questa ottica la guarigione
del proprio corpo è EVOLUZIONE SPIRITUALE CHE CAMBIA LA COSTITUZIONE MATERICA
DEL CORPO ed è una via di VOLONTA', PASSIONE, DETERMINAZIONE, PERSEVERANZA,
PAZIENZA, GUSTO A FOCALIZZARE SE STESSI E LA PROPRIA EVOLUZIONE DI COSCIENZA...
Caro essere di nome Mara, mi dici che avete provato con le visualizzazioni e
il pensiero positivo, ma se pensi che esista un pensiero positivo vuol dire che
implicitamente, forse inconsciamente, pensi che ci sia un pensiero negativo,
questo opera una divisione nel pensiero e opera una condizione di dualismo
nella tua consapevolezza, in cui forse contrapponi il positivo al negativo,
il giusto all'ingiusto, il bene al male, la felicità all'infelicità,
il benessere al malessere...... Questa è la dualità, in Dio
tutto semplicemente E', e l'Amore di Dio permette il bene e il male, Dio è senza
giudizio, smplicemnete E'........ Il Dio che sei, che siamo, è senza tempo,
e senza giudizio e senza un passato...., pensare in Dio significa pensare senza
persone, luoghi, tempi, eventi, oggetti, esperienze, senza una mente che ci
continua ad assillare, è semplicemente essere e permettere......., e in questo
pensiero c'è molto potere, bisogna sperimentarlo, sognare quello che si vuole
in questo pensiero Divino è molto potente, molto manifestante........
L'Amore di Dio non ha definizioni ma se devo esprimere un pensiero sull'Amore di
Dio cosa è, direi: "è fare il bene e non giudicare o condannare il male, essere
il bene e avere compassione del male" oppure "realizza la gioia, la beatitudine,
ma non condannare il dolore, il dolore amalo, comprendilo, trasformalo in
saggezza".......... Ma questa non è una definizone dell'amore di Dio,
in quanto l'amore di Dio è ciò che sostiene il Tutto ed è il Tutto.........
E tu, io, tutti, il tutto in tutto, l'eternità, siamo Dio.........
Quindi piu che fare pensiero positivo, penso bisogna evolvere nella
propia coscienza, prendere coscienza di sè nel profondo e vedere CHI SI
E' NEL DOLORE, QUALE ATTEGGIAMENTO INTERIORE ESPRIMIAMO NEL DOLORE......
Prendere coscienza di noi stessi nell'atteggiamento interiore che esprimiamo
nel conscio e nel subconscio e vedere chi siamo nel dolore e nella soppravvivenza,
e poi scegliere di cambiare esprimendo per se stessi un nuovo pensiero di
guarigione e salute radiosa....... Questo nuovo pensiero portarlo alla visione
fino al lobo frontale del cervello (zona sopra al naso tra le sopraciglia nella
testa), e se riuscite a portarlo li, il sentimento della guarigione comincia
a manifestarsi.......... Ma per fare questo bisogna prendere coscienza dei
"blocchi" nella vostra consapevolezza che impediscono questa esperienza e questo
è un percorso di presa di coscienza di sè nel profondo e di intenzione vera
e sincera "spinta" fino all'anima, di cambiare se stessi in un nuovo essere,
in un nuovo corpo che sia salute radiosa......... Questo è ben diverso che
fare pensiero positivo, tutti i pensieri vanno osservati e amati e tendere a
costruire per se stessi pensieri di gioia e guarigione, senza avere atteggiamenti
di giudizio sul pensiero considerando certi pensieri "positivi" e altri "negativi"......
La visualizzazione va bene, ma se alla base di essa abbiamo una consapevolezza/coscienza
che non cambia, che rimane radicata nel proprio atteggiamento di dolore,
insofferenza, depressione, o cose di questo tipo, non succede niente,
se non quello che si è, la propria insofferenza che diventa frustrazione,
e tutto questo lo si è........
Cambiare se stessi nell'atteggiamento, questo è il punto, cambiare
quella rete neurale di atteggiamento che abbiamo nel cervello che riguarda
il nostro dolore o insofferenza o sofferenza, questo è il punto......,
e trasformarla in una rete neurale di "salute radiosa e gioiosa"......
Continuando a focalizzare la nostra salute radiosa e gioiosa e stanando i blocchi interni
che ce la impediscono, alla lunga, questa nuova rete neurale di "salute radiosa
e gioiosa" la costruiamo nel cervello, e il cervello comincia a produrre le sostanze che guariscono
il corpo suppongo, e in un certo tempo, il corpo guarisce........
Vari libri di ramtha parlano in modo approfondito di queste cose, io vi ho dato
un pensiero rapido che è basato sulla mia interpretazione di essi
e sulla mia esperienza di evoluzione di coscienza........

Un caro saluto a tutti
Pierluigi
Piernulla

pierluigi
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Maschio
Numero di messaggi : 31
Età : 48
Località : Voghera
Data d'iscrizione : 19.08.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da grazia il Gio 21 Ago 2008 - 11:48

Caro Pierluigi...ho letto con molta partecipazione il tuo lungo post ed ho provato il desiderio di poter un giorno, spero non troppo lontano, anche io avere il tuo stesso tipo di consapevolezza e di convincimento...Sei ancora giovane ed io invece che sono molto più vecchia di te sono ancora in corsa, affannata...un giorno convinta ed un altro dubbiosa trascino la mia vita con domande cui non so rispondere nè alcuno può rispondermi... Talvolta mi chiedo se tutto ciò non sia altro che un voler fuggire dalla realtà, dura e minacciosa che opprime l'esistenza di taluni di noi...rifugiandosi in mondi misteriosi, dove un essere misericordioso possa prima o poi accogliere
la nostra disperazione e liberarci...
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da VITA il Gio 21 Ago 2008 - 16:13

ciao caro essere Pierluigi/Piernulla..............
un caloroso benvenuto da me Vita ...........utente di questo meraviglioso forum..........
saluta
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 58
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da MAURO LORE il Gio 21 Ago 2008 - 17:32

" ... Cambiare se stessi nell'atteggiamento, questo è il punto, cambiare
quella rete neurale di atteggiamento che abbiamo nel cervello che riguarda
il nostro dolore o insofferenza o sofferenza, questo è il punto......,
e trasformarla in una rete neurale di "salute radiosa e gioiosa"......
Continuando a focalizzare la nostra salute radiosa e gioiosa e stanando i blocchi interni
che ce la impediscono, alla lunga, questa nuova rete neurale di "salute radiosa
e gioiosa" la costruiamo nel cervello, e il cervello comincia a produrre le sostanze che guariscono
il corpo suppongo, e in un certo tempo, il corpo guarisce........ "


------------------------------------------

... condivido pienamente... Very Happy

------------

... La meditazione "guidata" di Louise L. Hay "Guarisci il Tuo corpo"...

... EFT Emotional-Freedom-Tecnique...

... le "freasi di Auto-Riprogrammazione"...

... le "Visualizzazioni" ed il "sentirsi come se"...

... con l'aiuto e "Reinforcement"... del BWE BrainWaveEntrainemente in stati Alpha e Theta (e poi...Delta)...

... sono TECNICHE... che analogamente a quelle insegnate da RAMTHA... AIUTANO a :

"...Cambiare se stessi nell'atteggiamento, questo è il punto, cambiare
quella rete neurale di atteggiamento che abbiamo nel cervello che riguarda
il nostro dolore o insofferenza o sofferenza, questo è il punto......,
e trasformarla in una rete neurale di "salute radiosa e gioiosa"......"



----------------------------------------------------------

Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da blek11 il Gio 21 Ago 2008 - 19:51

condivido pienamente ma il lavaggio del cervello che da quando siamo nati ci viene fatto a volte ci rende difficile questo percorso...

e nn sempre si ha il tempo necessario per metabolizzare e fare proprio questo nuovo modello di vita (purtroppo!) che si è appreso troppo, troppo tardi....
blek11
blek11
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1344
Età : 50
Località : roma
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da minerva il Gio 21 Ago 2008 - 21:44

Grazia, mi hai tolto i pensieri, mi sento anche io un poco matura per potere avere questa evoluzione, forse troppo condizionata e stanca e delusa e impaurita e tante altre cose.
Essere carino, pierluigi, consigliami il libro piu' elementare per potere iniziare una evoluzione, non essere troppo ottimista perchè tu sei riuscito cosi' bene, le attitudini non sono tutte uguali e io sono di coccio cotto bene.
Un abbraccio. Mai dimenticare gli aiuti e gli insegnamenti di Mauro nostro che tanto ci aiutano nella vita.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 56
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da pierluigi il Ven 22 Ago 2008 - 12:12

Minerva posso "consigliarti" questo libro anche se i "consigli" a volte si danno un pò al buio (nel senso che non ti conosco e sto seguendo l'istinto):

1) Dio in te (di ramtha), vai a questo link del sito [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]=

2) Come creare la propria realtà di Ramtha, vai sempre a una pagina dello stesso sito di prima

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Se non hai mai letto libri di Ramtha ti suggerisco di leggere prima il libro 1) e poi il libro 2) .

Questi libri mi hanno stimolato esperienze che nella mia vita sono state straordinarie; ma ciò che ti accade o non ti accade dipende sempre da te, da quanto accetti di quei pensieri cosi vasti per la consapevolezza umana, da quanto elabori le informazioni che ti vengono offerte, da quanto crei nel pensiero dalle informazioni che ti vengono offerte, da quanto ti identifichi nello straordinario, in ultima analisi dalla tua volontà sia a livello consapevole che inconsapevole.........
Un caro saluto
Ciao
Pierluigi
Piernulla

pierluigi
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Maschio
Numero di messaggi : 31
Età : 48
Località : Voghera
Data d'iscrizione : 19.08.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da pierluigi il Ven 22 Ago 2008 - 12:35

Per Grazia e per tutti a partire da questo di Grazia:
Grazia ha scritto: "Talvolta mi chiedo se tutto ciò non sia altro che un voler fuggire dalla realtà, dura e minacciosa che opprime l'esistenza di taluni di noi...rifugiandosi in mondi misteriosi, dove un essere misericordioso possa prima o poi accogliere
la nostra disperazione e liberarci..."

Questo secondo me è un iluusione, un illusione che ognuno di noi coltiva a volta nella sua addolorata disperazione; questa illusione si può vivere in diversi modi, dall'illusione di trovare l'amante che ci possa salvare dal nostro dolore, dall'illusione di trovare conforto in un redentore che venga a noi per salvarci, dall'illusione di una religione che ci possa salvare, dall'illusione di un qualunque salvatore che venga a noi per salvarci o per redimerci della nostra disperazione...... C'è chi coltiva questa illusione sperando che gli ufo ci salvino, chi aspetta che accada qualcosa per sollevarsi sopra la noia della sua esistenza.......... A mio avviso sono tutte illusioni, si può aiutare un altro se si vuole, ma non lo si può salvare, si può aiutare il prossimo a "salvare" se stesso, fornendo conoscenza, mezzi, energia, affinche questo ultimo apprenda, evolva nella consapevolezza e decida di "salvarsi" da solo come essere libero nell'universo......... E chi fa questo in genere è una persona che o ha imparato l'amore incondizionato oppure sta imparando l'amore incondizionato, ma diffidate da chi vi vuole salvare o da chi vi promette salvezza se farete questo o quello...... L'unica "salvezza" per voi stessi siete voi stessi; i libri di cui ho detto non significano nulla senza l'impegno personale alla propria evoluzione...... E se una persona ha in mano la pozione magica del ringiovanimento (è solo un esempio), può anche offrirla ad un altro, ma questi deve accettare di prenderla, accettare la responsabilita di una nuova vita, essere pronto alle conseguenze, capire consapevolmente cosa vuol dire ringiovanire e iniziare una nuova vita, essere la nuova vita; perchè se la persona che prende in mano la pozione del ringiovanimento senza consapevolezza o volontà a essere pronti a una nuova vita, cioè continuare semplicemente la vecchia vita, magari con tutte le sue miserie, le conseguenze sono una "nuova vita" che è copia di quella passata, senza rinnovamento e con un proseguire gli atteggiamenti della vecchia vita, magari abituandosi ancora di piu a tutte le miserie precedenti e non rinnovandosi mai, rimanendo chiusi nella propria "scatola" più a lungo........, non assaporando mai la magia della libertà creativa dello spazio libero che è il Dio in noi, sia che si abbia un volto liscio, bello, levigato oppure un volte pieno di rughe............... A volte un volto pieno di rughe è piu libero e creativo e pieno d'amore di un volto bello, liscio e levigato.......

Un caro saluto
Pierluigi
Piernulla

pierluigi
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Maschio
Numero di messaggi : 31
Età : 48
Località : Voghera
Data d'iscrizione : 19.08.08

Torna in alto Andare in basso

- lettera di "Ramtha" -  è troppo ?! Empty Re: - lettera di "Ramtha" - è troppo ?!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum