immortalità.......anzi longevità immunitaria

Andare in basso

immortalità.......anzi longevità immunitaria Empty immortalità.......anzi longevità immunitaria

Messaggio Da LUNA il Lun 9 Giu 2008 - 23:46

Forse è un po’ esagerato il titolo… ma il modo milgiore per viviere più a lungo possibile è quello di rafforzare le difese dell’organismo, prevenire l’invecchiamento e stimolare le difese immunitarie! Ecco allora questa prescrizione di longevità immunitaria:

1- Mangiare poco e solo quando si ha veramente fame.
2- Fare almeno mezz’ora di esercizio fisico al giorno, quattro volte a settimana.
3- Coltivare il senso dell’humour e una mentalità positiva.
Ecco perché Freud annetteva molta importanza all’humour: per Freud un uomo genitale, che significa normale, doveva avere sense of humour. Era importantissimo: uno psicoanalista tetro, cupo, teso etc. non funziona.

4- Mangiare molta frutta e verdura biologiche, meglio se cruda.
5- Sciogliere le tensioni facendo ogni sera 20 minuti di relax ad occhi chiusi.
6- Evitare bevande stimolanti: thè, caffè, alcool, zucchero e sale, che abbassano le difese.
Finalmente si è capito che è e’ meglio evitare l’assunzione di stimolanti, e non certo per motivazioni ideologiche o settarie: stimolare e mantenere fresche le forze immunitarie significa anche immunizzarsi contro le malattie autoimmunitarie. E’ molto meglio prevenire l’esplosione del diabete, dato che dei linfociti impazziti con sale bianco, alcool, zucchero bianco finiscono per non riconoscere più gli organi.

7- Diminuire la quota di carne a favore del pesce, naturalmente oceanico o lontano dalle coste, perché quello vicino alle coste porta con sé cadmio e mercurio che fanno preferire la carne.

8- Dare la preferenza ai prodotti, pane e pasta, a base di cereali integrali, ma non per seguire una moda o per l’aspetto lassativo, ma per stimolare le difese, cioè per mantenersi giovani.

9- Ridurre al minimo la presenza di grassi animali nella dieta: carne, salumi, formaggi.

10- Integrare la dieta con i nutrienti della giovinezza immunitaria: carotene, vitamina E, zinco, germanio e selenio, sono elementi che forniscono anche una immunizzazione cardiovascolare contro l’infarto essendo straordinariamente polivalenti. Basti pensare alle proprietà dello zinco; per le donne in gravidanza il trattamento allo zinco è fondamentale in quanto il colostro, il primo latte materno, da una emorragia di zinco alla madre, e costituisce un rifornimento di zinco assicurato dalla Natura al neonato, che ha assoluto bisogno di zinco per poter assimilare il ferro. Nelle sideremie, infatti, lo zinco, deve precedere il trattamento, perché quando ormai il ferro manca bisogna integrarlo; lo zinco in funzione del ferro è sicuramente un livello preventivo: si previene la carenza di ferro somministrando zinco preventivamente. Il risultato sarà che nella donna in gravidanza non ci sarà carenza di ferro, non si avranno parti prematuri, ed eventuali anemie nei bambini nati prematuramente. Lo zinco aiuta le ferite a cicatrizzarsi, è antistress per eccellenza. E’ fondamentale la sua funzione per l’uomo: i disturbi della potenza maschile si hanno soprattutto per la carenza di zinco, così come prostata e prostatite, arrossamenti, ipertrofia e così via.
Il selenio è indicato per la eliminazione dei radicali liberi, che non sono altro che residui del metabolismo delle cellule che finiscono con l’eliminare le stesse cellule: le cellule così si autoinquinano, in quanto questi radicali liberi non vengono più eliminati.
LUNA
LUNA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3566
Località : New york
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum