RESVERATROLO

Andare in basso

RESVERATROLO Empty RESVERATROLO

Messaggio Da XENA il Mer 14 Gen 2009 - 12:32

altro antiossidante molto importante

Resveratrolo
Tra i composti naturali coinvolti nel metabolismo dei lipidi ed importanti dal punto di vista farmacologico, ci sono i composti fenolici, particolare stilbeni idrossilati, quali il resveratrolo (3,4,5 tri-idrossistilbene) e un suo glucoside, il piceide. I polifenoli sono sostanze in grado di contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cellulare. Vi è crescente evidenza che i radicali liberi sono coinvolti nei processi che portano allo sviluppo di arteriosclerosi, artriti, cataratte, retinopatia, accelerazione del processo di invecchiamento e quindi rughe, macchie della pelle, rilassamento muscolare, capelli bianchi, diminuita capacità sessuale. L'effetto benefico dei composti fenolici è legato alla loro attività antiossidante: è stato dimostrato che gli stessi composti, a basse concentrazioni (1 Mn), possiedono elevate proprietà antiossidanti nei confronti della frazione lipidica poliinsatura delle proteine a bassa densità (LDL). L'ossidazione di queste ultime rappresenta una tappa cruciale nella patogenesi dell'arteriosclerosi: pertanto, una dieta ricca di antiossidanti può ritardare tale patologia.
Il Resveratrolo, oltre ad agire come antiossidante, è importante quale potente inibitore dell'aggregazione piastrinica, della secrezione della serotonina, per le sue proprietà di chemio-prevenzione cancerogena ed infine per il suo ruolo nel metabolismo dei lipidi. L'azione del Resveratrolo è di catturare il rame. Questo elemento è un preossidante: porta cioè alla formazione di radicali liberi agendo su alcuni tipi di grassi presenti nell'organismo. Il Resveratrolo cattura il rame a livello del coleterolo LDL, (il cosiddetto colesterolo cattivo), impedendone l'ossidazione e quindi i dannosi effetti da esso prodotti sulle arterie. Agisce anche come antiaggregante piastrinico e antinfiammatorio sulla parete dei vasi, contrastando tutti i principali processi che portano al danno vascolare, con la formazione di placche ateromasiche e quindi alle patologie cardiovascolari. Uno studio pubblicato sul numero di luglio 2000 della rivista scientifica "Cancer Research" ha rivelato il motivo per cui il Resveratrolo è efficace nella lotta contro alcuni tumori.
A quanto hanno appurato i ricercatori della facoltà di medicina della University of North Carolina, il Resveratrolo disattiva la proteina NF-Kappa-B, che protegge le cellule cancerose dalla chemioterapia e dalla distruzione.

Inoltre, sono state scoperte caratteristiche chimico-fisiche e proprietà biologiche del Resveratrolo, interessanti per il settore della dermocosmesi e cioè:



  • l'attività antiossidante e radical scavenger della molecola
  • il suo effetto antinfiammatorio e vaso rilassante
  • la capacità di stimolare la proliferazione cellulare e la sintesi dei collagene
  • l'azione inibente sulla proteasi e la capacità di bloccare selettivamente e efficacemente le radiazioni UV-B

___________________________________________________
RESVERATROLO 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10983
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

https://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

RESVERATROLO Empty Re: RESVERATROLO

Messaggio Da XENA il Mer 14 Gen 2009 - 12:40

RESVERATROLO 192986 RESVERATROLO Piu



Un buon rosso non solo fa buon sangue, ma un suo componente potrebbe aiutare nella lotta all'obesità. (Foto ©️ macropixels) Il resveratrolo, un elemento presente nella buccia dell'uva e nel vino rosso, potrebbe giocare un ruolo determinante nella lotta al grasso in eccesso e al diabete. Inutile però attaccarsi alla bottiglia... (Alessandro Bolla, 24 novembre 2008)

Poter neutralizzare con un buon bicchiere di vino rosso le conseguenze di una grande abbuffata, sia in termini di salute che di ciccia, è il poco salubre sogno di molti. Probabilmente non diventerà mai realtà, ma diverse ricerche stanno mettendo in luce gli effetti positivi del resveratrolo (nome chimico triidrossistilbene), un fenolo presente nella buccia dell’uva e nel vino rosso, sul metabolismo dei grassi. Una delle più recenti, anticipata da Nature nel novembre del 2007, è tutt'ora in corso presso una casa farmaceutica americana e sta dando risultati incoraggianti. Lo studio, condotto da Christoph Westphal, ha portato alla sintesi di un farmaco chiamato SRT1270 che sembra essere in grado di ingannare l’organismo facendogli credere di essere a corto di energia e inducendolo a bruciare grassi per sopravvivere. Esperimenti condotti sui topi hanno evidenziato che una dieta ricca di grassi, integrata con le pillole a base di resveratrolo, non provoca alcun aumento di peso e protegge anche dall’insorgenza del diabete. Inutile però attaccarsi alla bottiglia nella vana speranza di dimagrire: ulteriori ricerche dovranno confermare la reale efficacia del farmaco. Dieta sana, stile di vita corretto ed esercizio fisico restano per ora le migliori armi anti ciccia, diabete e malattie cardiache.

___________________________________________________
RESVERATROLO 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10983
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

https://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

RESVERATROLO Empty resveratrolo contro la colite cronica

Messaggio Da XENA il Lun 10 Mag 2010 - 10:19

Ricerca
5/5/2010 -
Resveratrolo contro la colite cronica
Supplementi dell'antiossidante nel controllo della colite
Resveratrolo contro la colite cronicaGli studi sul resveratrolo, uno tra gli antiossidanti più famosi al mondo e contenuto in buona misura nel vino rosso, sono in costante aumento. Tra questi vi è un nuovo studio spagnolo i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista “European Journal of Pharmacology”.

La dottoressa S. Sánchez-Fidalgo e colleghi hanno voluto indagare sulla possibile attività antiulcerosa del resveratrolo nel trattamento della colite cronica indotta dal Dextran Sulfate Sodium (DSS).
Per tale motivo hanno suddiviso in due gruppi alcuni topi e li hanno alimentati con una dieta standard. Tuttavia uno dei due gruppi è stato oggetto di supplementazione di 3 mg di resveratrolo al giorno per chilo di peso.
Dopo 30 giorni di dieta nei topi è stata provocata la colite acuta per mezzo dell’esposizione al 3% di DSS per cinque giorni. L’infiammazione, da acuta si è trasformata in cronica dopo altri 21 giorni.
Dalle analisi condotte si è evidenziato che nei topi trattati con il supplemento a base di resveratrolo la colite indotta era stata significativamente ridotta in estensione e gravità. Allo stesso modo il resveratrolo aveva contrastato i segni clinici prodotti dal processo infiammatorio.
Tra questi segni clinici quelli che, a detta dei ricercatori, si sono mostrati significativamente ridotti vi erano la perdita di peso, la diarrea e il sanguinamento rettale.
«I nostri risultati hanno dimostrato che il gruppo di polifenoli attenuato in modo significativo i segni clinici […] e hanno migliorato i risultati dell’indice di attività della malattia e il punteggio relativo all’infiammazione», hanno scritto i ricercatori.

Altro risultato è stata l’attenuazione dei segni morfologici di danno cellulare. La mucosa del colon ha mostrato una riduzione nelle aree di desquamazione delle cellule epiteliali, una riduzione nell’infiltrazione delle cellule infiammatorie e ipertrofia ghiandolare, così come alcune aree di epitelio intatto, hanno aggiunto gli scienziati.
Tutti i topi appartenenti al gruppo trattato con il resveratrolo sono sopravvissuti al test; i topi appartenenti al gruppo di controllo hanno mostrato una mortalità del 40%.
«Un risultato importante è stata la riduzione di mortalità negli animali trattati con il resveratrolo. Il meccanismo con cui il resveratrolo riduce la mortalità indotta da DSS non è chiaro, anche se le sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antinfettive possono svolgere un ruolo chiave», hanno concluso gli autori dello studio i quali ritengono che una dieta che includa buone quantità di resveratrolo rappresenti un nuovo approccio per il trattamento dell’infiammazione intestinale cronica.
(lm&sdp)

___________________________________________________
RESVERATROLO 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10983
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

https://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

RESVERATROLO Empty Re: RESVERATROLO

Messaggio Da XENA il Sab 31 Mar 2012 - 21:14

RESVERATROLO ,
un suggerimento d'aiuto per mio padre dato dalla sua oncologa .

http://lpi.oregonstate.edu/infocenter/phytochemicals/resveratrol/

___________________________________________________
RESVERATROLO 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10983
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

https://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

RESVERATROLO Empty Re: RESVERATROLO

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum