Reiki

Andare in basso

Reiki Empty Reiki

Messaggio Da minerva il Mer 23 Gen 2008 - 0:43

Questo topic è in special modo per Mauro Lore, parlaci per favore di questa disciplina.
Io ho già preso appuntamento per le 4 sedute.
Cosa succede al nostro corpo e alla nostra mente?
Grazie Mauro, M.P.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da LUNA il Mer 23 Gen 2008 - 0:48

interessante,molto interessante.......
LUNA
LUNA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3566
Località : New york
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da minerva il Mer 23 Gen 2008 - 0:58

Da quello che ti spiegano se fatto bene esci dalle sedute rinnovato.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da Ospite il Mer 23 Gen 2008 - 23:02

in ospedale c era un' infermiera che mi faceva reiki mentre facevo la chemio.Mi ha aiutato tantissimo.
Una ragazza davvero speciale,siamo rimaste amiche! invio baci Questa faccina la dedico a lei!
Ciao Stefy

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da blek11 il Mer 23 Gen 2008 - 23:23

A maggio 2007 abbiamo fatto un corso di 2 gg di REIKI, FAbio io e 2 suoi fratelli coinvolti da noi. Avevo conosciuto la mestra di REIKI per puro caso e siccome niente avviene per niente.... sono andata a fondo... ne ho parlato a FAbio, gliel'ho presentata e abbiamo voluto provare. Lei è una persona molto carismatica. Ricordo ke la prima volta ke ha posato le mani su F. ha visto un pallone enorme senza sapere ke lui stava soffrendo tantissimo per il fatto di non poterci + giocare...
Quando a me ha aperto i chakra ho visto dei colori meravigliosi (tra il verde e il giallo ke si intrecciavano tra loro) e anche lei ha visto gli stessi colori. Poi mi ha spiegato ke ogni colore corrisponde ad una cosa e quei colori corrispondevano alla guarigione! Faccio REIKI a mio marito in ogni momento del giorno e della notte (in fondo basta poggiare le mani sull'altro). Con il REIKI si diventa un canale per trasmettere energia positiva e sono felice di fare qualcosa di buono per lui così attivamente. Lui si rilassa e forse anke solo il fatto stesso ke qualcuno si stia prendendo cura di te e ti coccoli, già questo dovrebbe aiutare no?
blek11
blek11
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1344
Età : 51
Località : roma
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da minerva il Mer 23 Gen 2008 - 23:39

Bellissimo! Mauro mi ha detto che ci guida alla scoperta di questo mondo.
Grazie di nuovo Mauro.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty 01 - Il Reiki -

Messaggio Da MAURO LORE il Gio 24 Gen 2008 - 1:27

01 - Il Reiki -

Tratto da :
“Reiki – Teoria, pratica e 20 simboli di un antico metodo di guarigione orientaledi Franca Silvani – Ed. “I nuovi delfini tascabili” Gruppo Futura – 1998 – 120 pag.- Lit. 10.000
(che condivido in pieno…)

Cosa è il Reiki

Il nome Reiki è giapponese e indica l'energia vitale che tutto pervade e che è dovunque, anche in noi. Rei è l'aspetto universale, illimitato, Ki l'aspetto che scorre in tutto ciò che si manifesta e vive.

Il Reiki è un metodo per connettere consapevolmente la nostra energia con l'Energia Universale ed entrare in comunicazione attiva con essa, per riceverla, convogliarla e trasmetterla.

E un metodo molto semplice e alla portata di tutti; riprende antichi insegnamenti che fanno parte del Buddismo Tibetano.


La guida universale

L'Energia Vitale è conosciuta con diversi nomi in tutte le culture più importanti, sin dai tempi più antichi. In molte culture e metodi di cura troviamo la conoscenza e il lavoro con questa energia, presentata con nomi diversi: in Giappone Ki, in Cina Chi, in India Prana, in Egitto Ka, Wakan per i Sioux, Baraka per i Sufi e così via.

Tutto è energia, l'energia è in tutto. Tutto è equilibrio, l'equilibrio deve essere in tutto. Uno squilibrio crea una disfunzione. Il suo riequilibrio ristabilisce la funzione.

Tutto ciò che vive ha bisogno di tale energia. Una buona connessione con questa energia porta a un maggior equilibrio psicofisico, a una maggiore armonia sia dentro di noi che nei rapporti con tutto ciò che ci circonda o con cui siamo in relazione.


Come funziona il Reiki

Quando per motivi esterni, o interni, l'Energia non può fluire liberamente e correttamente in noi, si crea-no vuoti o blocchi di energia e quindi infermità o problemi. Ad ogni infermità si accompagna quindi un turbamento del fluire corretto dell'energia.

L'infermità è uno strumento di insegnamento della nostra parte spirituale, che ci aiuta a riconoscere qualche cosa che stiamo sbagliando, che non stiamo vivendo nel modo migliore per noi. Ma serve anche per impedire danni maggiori e a riportarci sul cammino della verità. della nostra verità più autentica.

Premetto che credo nella reincarnazione, e credo che ogni nostro problema, incluse le malattie, nasca dalle nostre memorie, di questa vita o di vite precedenti. Il percorso è

: Memoria - Emozione - Reazione fisica - Reazione psichica - Reazione energetica = un organo,

che simbolicamente è legato a quella memoria, subisce maggiormente il bombardamento di tutte queste reazioni e si ammala.

Il sistema Reiki è una antica sapienza e tecnica, la cui semplice applicazione, che chiunque può appren­dere e applicare, ci permette di ricondurre il Ki al suo fluire corretto.

Con questa pratica si iniziano e si seguono proces­si di terapia ed evoluzione integrale, che vuol dire com­prendere il messaggio della nostra anima e seguirlo, riportando così armonia in noi e nella nostra vita.

Siamo in un periodo di grande crisi, individuale e generale. Da questa crisi dovrà nascere una nuova umanità di Esseri più consapevoli e coscienti. L'evoluzione è passata dallo stadio minerale, a quello vegetale, poi animale e quindi umano fino all"homo sapiens". Ma questo uomo non si può fermare, il suo cammino lo porta verso un uomo che ha conquistato qualche cosa d'altro: la dimensione spirituale. Tutto ciò che ci porta a conoscere e assimilare anche il mondo non percepibile dai nostri sensi fisici, il mondo comunemente detto delle energie, ci avvicina a questa nostra meta.

Il Reiki è un grande aiuto, una possibilità molto importante per avvicinarci a questa meta, appunto per la sua semplicità e perché chiunque lo può praticare.

L' Energia Universale contiene tanti tipi di energia: elettrica. Termica, dinamica, ecc. solo per citarne qualcuna. Con il Reiki, attraverso l'uso appropriato dei suoi simboli, selezioniamo un tipo specifico di energia, per un uso specifico. Questa Energia entra in noi e attraverso noi viene convogliata su situazioni squilibrate, favorendone il riequilibrio e ristabilendo un quadro di maggiore salute e benessere. Possiamo usare questa Energia per noi stessi, per altre persone, animali, vegetali, situazioni.

Possiamo trasmetterla con un contatto diretto, usan­do le mani, oppure a distanza, usando la nostra mente.

A differenza di altri sistemi, con il Reiki non si trasmette energia propria, quindi si evitano i rischi di errate diagnosi o terapie, di esaurimento e stanchezza, di trasmettere o assorbire problemi personali. Infatti è l'Energia Universale, ovviamente intelligente, che agisce come e dove lo ritiene necessario. L'operatore è solo un canale che si mette a disposizione, ricevendo da ciò anche benefici per sé.

--------- fine 01 - segue - Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty 02 - Reiki

Messaggio Da MAURO LORE il Gio 24 Gen 2008 - 1:30

02 - Il Reiki -

Tratto da
:
“Reiki – Teoria, pratica e 20 simboli di un antico metodo di guarigione orientaledi Franca Silvani – Ed. “I nuovi delfini tascabili” Gruppo Futura – 1998 – 120 pag.- Lit. 10.000
(che condivido in pieno…)

Chi può praticare il Reiki e come ci si arriva

Tutti lo possiamo praticare, senza limiti di età. Mi è capitato di attivare il Reiki in bambini dai 5 anni in su e in persone anziane, vicine ai 90 anni. Tutti ne han-no tratto giovamento e lo applicano, secondo le loro predisposizioni. Generalmente i bambini stanno poco sulle posizioni, ma quello che fanno è sufficiente per ottenere dei risultati. Ai bambini è preferibile dare unicamente il 1° e 2° livello perché per il 3° ci vuole senso di responsabilità e una vasta preparazione. Si possono dare i simboli relativi unicamente da usare nelle terapie.

Questa possibilità viene trasmessa con iniziazio­ni, o attivazioni, fatte durante seminari appositi, da un Master, cioè da una persona che è stata a sua volta iniziata e abilitata a farlo.

Cosa succeda esattamente durante una iniziazione e perché ciò avvenga non è facilmente definibile. Chi l'ha desiderata, richiesta e ottenuta, si rende conto del cambiamento che è avvenuto in lui, ma a sua volta non lo sa spiegare.

Non si sa come e perché funzioni, ma funziona. Questo conta.

Con la respirazione il Master controlla dei movimenti di Energia che avvengono in lui, compie dei gesti con cui immette e attiva dei simboli nel ricevente. Un flusso di Energia scende dall'alto portando i simboli della attivazione, attraverso il Master entra attraverso il 7° Chakra del ricevente, scende con essi fino al cuore e lì si unisce con l'Energia che sale dalla terra. I simboli vengono attivati anche nelle mani e nei piedi del ricevente.

Il Master è un canale al servizio dell'Energia.

Ogni forma troppo egoica è bandita.

Ci vogliono solennità e rispetto, ma personalmente sono decisamente contraria a tante messe in scena che enfatizzano il ruolo del Master. Preferisco la massima semplicità da parte sua.

Le iniziazioni, secondo il metodo originario, si danno in tre livelli, come vedremo più avanti. La persona che ha ricevuto anche solo una iniziazione Reiki diventa un canale attraverso cui passa Energia Universale che interviene su problemi, riequilibrandoli.

Durante questi seminari vengono anche fornite spiegazioni e indicazioni pratiche su come operare. E con il passare del tempo, dall'esperienza di tutti, aumentano le soluzioni creative per ogni tipo di problema.


Come si attiva il Reiki

Mediante iniziazioni, o armonizzazioni, o attivazioni, ogni individuo è messo in condizione di canalizzare energia Reiki per se stesso, per ogni essere vivente, per situazioni, per tutto il pianeta.

Queste iniziazioni durano per tutta la vita. L'energia Reiki è neutra e può essere usata indipendentemente da qualsiasi tipo di religione, credenza, cultura, esperienza o età.

Le attivazioni solitamente sono tre e riguardano tre diversi livelli:

1 ° livello: solitamente allevia le sofferenze fisiche di chi lo riceve, la sua vita migliora sensibilmente dopo l'iniziazione. Dopo questa armonizzazione, sono necessarie tre settimane di adattamento, durante le quali è bene fare un auto trattamento al giorno. Chi ha ricevuto questa attivazione ha i simboli del Reiki nella sua aura e può aiutare altre persone trasmettendo il Reiki attraverso l'imposizione delle mani. E bene farlo il più possibile per attivare il flusso di Energia

Dopo circa tre mesi di intenso lavoro con il Reiki, si può accedere al 2°livello.

2° livello: punti focali di questa attivazione sono i simboli, ora introdotti e usati consciamente, e il rie­quilibrio mentale, emozionale e karmico di chi la riceve. Mediamente ci vogliono circa 6 mesi per eliminare tutto ciò che non va e riequilibrare la per-sona, ma una volta trascorso questo periodo, il flusso di Energia ne risulta migliorato e potenziato e, con l'uso consapevole dei simboli, ora la persona può inviare Energia a distanza. E importante imparare a dirigere il flusso di Energia anche per prepararsi a saper canalizzare l'Energia necessaria alle armonizzazioni, quindi al 3° livello.

3° livello: questa armonizzazione è legata al livello spirituale e guarisce su questo piano chi la riceve. Ora l'allievo diventa Maestro, ha aumentato le sue capacità di canalizzare e dirigere l'Energia e di gua­rire. Chi arriva a questo livello solitamente pone il Reiki al centro della sua vita, lo usa costantemente, lo trasmette e lo diffonde più possibile.

Ricordate che ad ogni armonizzazione l'allievo ha una liberazione karmica che passa attraverso l' aura del Maestro. Rispettare un certo intervallo tra le armoniz­zazioni dei diversi livelli, è necessario anche per favorire il riequilibrio.

---- fine 02 - segue - Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty o3 - Reiki -

Messaggio Da MAURO LORE il Gio 24 Gen 2008 - 1:34

03 - Reiki -

La Storia del Reiki

L'uso di utilizzare l'Energia Universale per migliorare situazioni squilibrate è vecchio quanto l'uomo, fa parte dell’uomo stesso da quando è nato.

Le basi di tanti metodi diffusi attualmente hanno attraversato secoli e millenni. Pur con alcune varianti, questi metodi erano usati e praticati tra l'altro in India, Egitto, Tibet, e anche in scuole spirituali esoteriche.

Questi insegnamenti sono stati per molto tempo dominio di pochi, erano prerogativa delle caste domi­nanti, in taluni casi dei Re-Sacerdoti. Ora, per la prima volta, questo cammino di conoscenza si è diffuso ed è aperto a tutti, perché tutti possano avere la possibilità di elevarsi a quei livelli, di diventare uomini-sacerdoti, uomini più spirituali.

Il Reiki è uno dei tanti metodi attualmente in cir­colazione ed ha alcune caratteristiche particolari. Anche la sua diffusione è abbastanza unica ed è una ulte­riore conferma della sua validità.

Vi riporto i punti principali della sua storia, così come si racconta, senza entrare nel merito della sua autenticità. Infatti ritengo che non sia fondamentale sprecare tempo ed energie per verificare se le cose sono veramente andate così. Per me conta il fatto che è una tecnica molto efficace in ogni circostanza e che chiunque la può utilizzare.

Dunque, si dice che il metodo base sia stato risco­perto in Giappone, a Kyoto, alla fine del secolo scorso, dal monaco cattolico giapponese Mikao Usui.

Per anni questo monaco aveva cercato il segreto dei miracoli in tutto il mondo, in tutti i luoghi dove avevano vissuto uomini speciali che avevano fatti prodigi. Ma senza trovare niente.

Dopo tante ricerche, quasi per caso, un giorno trovò, in un monastero di Kyoto, degli antichi Sutra in Sanscrito (la lingua sacra per eccellenza Indiana) contenenti dei simboli e il modo di usarli per il riequilibrio delle energie e quindi anche per curare.

Ma questo non bastava per farli funzionare. Allora decise di ritirarsi su una montagna sacra, a meditare in digiuno e preghiera fino a che non avesse scoperto come mai non funzionavano, poiché era certo che lì fosse il segreto dei miracoli. Dopo 21 giorni passati su un monte sacro in digiuno, preghiera e meditazione sui simboli che aveva trovato e sui loro Mantra, attraverso una iniziazione cosmica ricevette le istruzioni esatte su come praticare questo metodo, che in quel momento chiamò Reiki.

Dopo 7 anni di pratica intensa e soddisfacente, cominciò a iniziare a sua volta altre persone. Tra queste il Dr. Chujiro Hayashi, che fu il suo discepolo e successore diretto, e che fondò una clinica, in Kyoto, dove si sono fatti molti studi sul Reiki.

In quella clinica arrivò una signora americana, di origini giapponesi, Hawayo Takata, per sottoporsi a un trattamento. Aveva un forte esaurimento ed era gra­vemente malata in varie parti del fisico. I medici le aveva dato pochissime speranze di guarigione.

Ma con il Reiki, in poco tempo guarì completa-mente nel corpo, nella mente e nello spirito. Chiese ed ebbe il 1° livello di Reiki e i successivi dopo una pratica adeguata. Tornata nelle Hawaji, aprì una prima clinica e poi una seconda.

Visse in perfetta salute sino a oltre 80 anni, dimo­strando molti meno anni della sua età. Negli ultimi 10 anni della sua vita iniziò altri 22 Maestri. E da lì, dopo la Grande Guerra, il Reiki incominciò a diffondersi in tutto il mondo.

Quindi i primi discendenti diretti di Usui furono Hujiro Chujiro, che ha strutturato il metodo, e Hawayo Takata, che ha strutturato il sistema economico. A lei è succeduta la nipote, Phyllis Furumoto. In seguito sono nati molti rami di Reiki e organizzazioni che insegnano lo stesso metodo, che formano Maestri e che li aiutano nel loro lavoro. Con il tempo si sono create piccole differenze secondo criteri personali dei diversi Maestri.

Questo è quello che si dice, anche se qualcuno ne contesta l'autenticità, quello che conta è che il Reiki funziona!

Nel Reiki, il momento attuale è caratterizzato da grande confusione. Come molte altre discipline, filosofie e conoscenze venute dall' antico sapere orientale e sbarcate negli Stati Uniti, il Reiki è entrato in un meccanismo tipico di quel paese, quasi imprescindibile per quella civiltà: il marketing. Ma se da un lato questa impostazione ci può sembrare poco adatta ad argomenti tanto elevati, dall' altro dobbiamo riconoscere che è servita e serve a diffonderlo di più e più rapidamente.

Un' altra cosa va tenuta presente, come tutte le cose cresciute troppo in fretta, il Reiki sta vivendo una crisi di crescita. Ora ci sono alcuni aspetti che richiedono riesami e revisioni, ma i suoi innegabili meriti e valori finiranno per rimanere e stabilizzarsi in una armonia innegabile e duratura, in una crescita continua e regolare. E questo per il bene di tante, tantissime perso-ne, perché sono fermamente convinta che veramente tutti dovrebbero avere il Reiki e usarlo abbondantemente per sé e per aiutare gli altri.

------------- fine 03 - segue - Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty 04 - Reiki -

Messaggio Da MAURO LORE il Gio 24 Gen 2008 - 1:37

04 - Reiki -

Il Reiki Universale e i suoi 3 metodi

Il metodo Universale riunisce i tre metodi Reiki attualmente più diffusi e prevede complessivamente 3 seminari, cioè secondo i 3 livelli di iniziazione che sono la base del metodo Usui. In ognuno dei tre livelli ven­gono attivati i simboli di tutti e tre i metodi e ne viene insegnato l'uso relativo, secondo il livello.

I tre metodi che costituiscono il Reiki Universale sono:

Usui, dal nome del monaco che lo ha riscoperto, è il metodo che si è diffuso inizialmente. Prevede la tra­smissione e l'uso di 6 simboli (5 fondamentali + uno secondario).

Tibetano, secondo quando si racconta, è preso dal Buddismo Tibetano e solitamente viene trasmesso in­sieme al Karuna. I 5 simboli del Reiki sono i 5 livelli della mente che portano alla illuminazione e sono i sim­boli di molte altre qualità o cose. Si dice che questo metodo fosse usato da Buddha per alleviare le soffe­renze dei suoi monaci durante il loro peregrinare. Egli soleva anche dire che ogni essere che non è illuminato è bloccato in qualche livello del suo essere.

Ora noi sappiamo che il Reiki può sciogliere que­sti blocchi.

Karuna, termine Sanscrito che significa "Compassione". Sempre secondo Buddha, ma è un principio che, magari in altre parole, troviamo dovunque, se aiutiamo gli altri nel loro processo di guarigione, miglioramento e crescita, ne beneficiamo noi stessi e tutti gli esseri. Karuna è la qualità che muove tutti gli Esseri Illuminati e che predispone a lavorare in stretto contatto con tutti i Maestri, incarnati e non. Il Karuna Reiki ha 9 simboli di trattamento, che uniti ai 5 simboli Maestri definiti come sistema Tibetano, diventano 14 simboli.



Il 21 giugno 1997, ci siamo riuniti in 9 Master iniziati a tutti e tre i metodi (Usui, Tibetano, Karuna) e abbiamo deciso di unificarli in un metodo unico, per maggiore semplificazione e chiarezza, sia nell'utilizzo che nelle iniziazioni.

Infatti i 3 metodi, trasmessi ed applicati separata-mente, comportano seminari in più rispetto ai tre tra­dizionali, oltre a complicate procedure sia di attivazio­ne che di utilizzo.

Con il metodo Universale, in ognuno dei 3 livelli vengono trasmessi i 3 metodi, quindi con 3 seminari complessivi potete avere il sistema attualmente più completo e funzionale, con simboli molto specifici e particolarmente forti, oltre ai tradizionali.

Abbiamo ritenuto di fare le modifiche che ci sono sembrate utili per una maggiore diffusione del Reiki, di un Reiki più specifico e funzionale, in linea con quello che crediamo sia una esigenza dell'umanità in questa epoca storica di grandi cambiamenti: quella che tutti dovrebbero avere il Reiki.

Siamo certi che le Guide che ci assistono saranno sempre al nostro fianco per condurci ogni volta che trasmetteremo Reiki Universale e per rimediare a ogni nostro eventuale errore. Ad Esse ci affidiamo.

E importante che utilizziamo il Reiki il più possi­bile e che agiamo sempre per amore e con buone in­tenzioni, così, oltre ad aiutare gli altri, anche noi cresce

remo sempre, continuando con efficacia sempre maggiore il cammino che abbiamo intrapreso quando ci siamo accostati al 1 ° livello.



Le Guide

La nostra possibilità di contatto con le Guide che da sempre ci seguono, qualunque nome diamo loro, aumenta con i diversi livelli. Possiamo chiamare queste Guide: Forze, Angeli, Angelo custode, Santi, Deva, Spiriti di Natura, Maestri Ascesi, secondo la nostra tradizione o le tradizioni di altre culture, comunque è innegabile che c'è qualche cosa che comunica con noi portandoci insegnamenti, aiuti, ispirazioni e intuizioni.

La nostra consapevolezza e possibilità di percezione delle dimensioni sottili aumenterà sempre più, anche se per ognuno di noi seguirà modalità differenti.



Il Reiki Universale in pratica

Dopo le remore iniziali, dovute alla contestazione da parte mia delle speculazioni nate attorno al Reiki, ho abbracciato il Reiki con convinzione e determina­zione, quando l'ho visto applicato ampiamente, affiancato al lavoro di medici, e con successi innegabili.

Quando ho deciso di praticarlo, ho cercato di sa­perne più possibile, così ho chiesto ad altriMaster di poter partecipare ai loro seminari. Tutti gli insegnamenti hanno caratteristiche differenti, anche per Master della stessa linea, cioè iniziati a loro volta dallo stesso Master.

L'insegnamento che ho avuto io è sempre stato diverso per molti aspetti, rispetto ad altri, anche prima che decidessimo di fondare il metodo Universale, cioè quando avevo e praticavo il solo sistema Usui. L'impostazione generale è sempre stata quella di uno snelIimento e alleggerimento di tutto ciò che non è stretta-mente necessario, di una accelerazione dei tempi per una miglior resa dell'applicazione del Reiki. Cioè una impostazione volta più al lato pratico ed operativo, che non alle coreografie e ai dilungamenti che servono quando il Master lavora più per i seminari che per l'utilizzo.

Una differenza che ho trovato molto utile, e che ora molti seguono in tutto o in parte, è quella di anticipare i simboli, cioè con il 1 ° livello vengono anticipati il 1 ° e 2° simbolo del 2° livello per la parte che serve ad aumentare l'efficacia del Reiki che trasmettiamo e offre maggiori possibilità di applicazione. Per lo stes­so principio, con il 2° livello anticipo il 4° simbolo del 3° livello, che, per la sua potenza, è molto utile in ogni tipo di trattamento.

Questo punto sarà più chiaro più avanti, nei capitoli che riguardano le attivazioni. Riporterò il metodo che mi è stato insegnato e che uso e ove necessario, citerò anche le differenze significative che posso avere incontrato….. (Franca Silvani)


parti 01 - 04 Tratte da :

“Reiki – Teoria, pratica e 20 simboli di un antico metodo di guarigione orientaledi Franca Silvani – Ed. “I nuovi delfini tascabili” Gruppo Futura – 1998 – 120 pag.- Lit. 10.000

(che condivido in pieno…) Wink



invio baci
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da minerva il Gio 24 Gen 2008 - 9:12

Grazie Mauro, il tuo aiuto a capire tutto cio' che è spirituale e introspettivo è troppo necessario.
Ti faccio una domanda: la ragazza che mi praticherà il Reiki mi ha parlato di 4 sedute in ognuna delle quali si svolge un'azione e uno scopo differenti, come devo prepararmi per il meglio?
Baci, M.P:
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da minerva il Ven 1 Feb 2008 - 19:30

Oggi ho fatto la seconda seduta di Reiki, ieri potevo avere reazioni di uscita anche di pianto o scatti di nervi, non ci sono state anzi stavo proprio bene, oggi per adesso sono solo un po' piu rinco del solito ma nulla di che'.
Domani vi so' dire.
Ho deciso che faro' il corso per il I° livello di Reiki, per adesso non ci capisco un tubo, ma mi piace.
Maurino dolcissimo e caro per piacerino ci spieghi qualche cosetta di piu'?
Bacissimi, M.P.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da Calypso il Ven 1 Feb 2008 - 20:18

Anche io mi sottopongo a sedute di Reiki da diversi mesi....mi rilassa ma non e' che vedo degli effetti "devastanti". Riequilibra l'energia.
Calypso
Calypso
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1513
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da minerva il Ven 1 Feb 2008 - 22:35

Si, infatti anche io voglio riequilibrare le mie energie pero' visto che mi è stato detto che potevo avere voglia di piangere o sentirmi nervosa mi aspettavo chissa' che cosa!
Mi piacerebbe pero' sapere piu' dettagli sulla cosa.
Baci.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da blek11 il Ven 1 Feb 2008 - 23:00

A me la prima volta ke mi è stato praticato il REIKI è successa una cosa strana. Ho iniziato a tossire forte forte per parecchio tempo (5 minuti) e non riuscivo a calmarmi. La maestra mi ha spiegato poi ke era una cosa molto positiva perkè significava ke con quel gesto espellevo l'energia diciamo così non positiva. :)
blek11
blek11
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 1344
Età : 51
Località : roma
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da fiume55 il Ven 7 Mar 2008 - 1:09

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e mi sono perso nel leggere un po' di notizie sul reiki. Ho preso il primo livello un mese fa e posso confermare che dopo le tre settimane di autotrattamento mi sento davvero meglio. Esperienza iniziata con molti dubbi che stanno totalmente svanendo. Wink
fiume55
fiume55
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Maschio
Numero di messaggi : 63
Età : 64
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 04.03.08

Torna in alto Andare in basso

Reiki Empty Re: Reiki

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum