Frequenze

Andare in basso

Re: Frequenze

Messaggio Da XENA il Lun 21 Giu 2010 - 22:30

grazie Hangel !
è molto interessante ciò che scrivi ,noi saremo tutt'occhi Shocked per leggerti se vorrai spiegarci qualcosa in più.
L'argomento delle frequenze che curano ,qui nel forum ha più di un estimatore....

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Frequenze

Messaggio Da Tuono il Lun 21 Giu 2010 - 23:15

Vero..io sono uno di quelli!
Sono tutto orecchi henghel..puoi dirci qualcosa in più sulle frequenze?
Grazie
avatar
Tuono
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 170
Età : 54
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 10.01.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Frequenze

Messaggio Da rosenz il Lun 21 Giu 2010 - 23:42

Hengel ha scritto:...
Inoltre, curare le stesse senza medicine, ma con semplici strumenti non invasivi che gestiscono le frequenze interagendo con l'organismo....
C'entrano in qualche modo anche omeopatia/omotossicologia???....comunque anch'io sono molto interessato a sapere....magari se apri un argomento apposito...grazie
avatar
rosenz
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 186
Età : 55
Località : Como
Data d'iscrizione : 15.04.09

http://www.enzoverga.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Frequenze

Messaggio Da Hengel il Mar 22 Giu 2010 - 9:13

Sono un chimico, non più giovane.
Già da diversi anni sto studiando Medicina Non Convenzionale (da non confondersi con la Medicina Alternativa) e Medicina delle Frequenze.

Gli studi, iniziati e svolti in Russia, mi hanno permesso di sviluppare un notevole approfondimento su:

origine, cause, sviluppo e regressione delle malattie.

Inoltre, curare le stesse senza medicine, ma con semplici strumenti non invasivi che gestiscono le frequenze interagendo con l'organismo.

Il tutto è mirato ad aiutare chi è interessato ad approfondire tali conoscenze, senza nulla chiedere, sia ben chiaro.


***

Sebbene la conoscenza delle frequenze che gestiscono il nostro corpo sia riconducibile alla vecchia medicina cinese di 5000 anni fa, non sono trascorsi molti anni da quando queste sono state individuate nell'organismo, e catalogate.

Ogni sistema, ogni organo, ogni cellula esprime una propria frequenza ben precisa, che individua quella parte e solo quella.

La moderna microelettronica, ha permesso di realizzare uno strumento molto semplice, portatile assieme a un notebook, non invasivo, a bassa potenza, capace di interagire con l'organismo.

Le frequenze si rilevano mediante un sensore che le intercetta a pochi centimetri dal corpo, in particolare attorno alla testa, dove esiste un vortice delle frequenze.
L'immagine dei santi con l'aureola, non è poi una fantasia, ma è una realtà di tutti noi.

Quando un organo o una cellula si ammalano, vengono emesse frequenze diverse da quelle standard. Ciò individua la disfunzione fin dal suo nascere, ossia quando non esistono mezzi e metodi a disposizione della medicina ufficiale.

Lo strumento diagnostico permette di seguire una qualunque malattia, giorno per giorno, permettendo gli interventi possibili per fermarla e farla regredire.

Se ciò fosse applicato nella M U, questa diventerebbe una scienza quasi esatta, servirebbero molto pochi dottori e specialisti, e ancora meno medicine.

Tutte le malattie, dalle più piccole alle più grandi, seguendole dall'origine, si curano semplicemente con una giusta alimentazione e con l'uso di supplementi secondo il caso, in genere vitamina C, vitamine del complesso B.
A tal proposito bisogna precisare che di fronte a qualsiaisi malattia avanzata, la prima cosa da fare in assoluto, è quella di rivedere la propria alimentazione, evitando cibi e bevande spazzatura.

I prodotti omeopatici sono l'espressione più pratica delle frequenze.

La stupidità della M U dimostrata nel confronto dei prodotti omeopatici è enorme perchè li paragona a un farmaco, mentre vuol dimostrare la loro inutilità. In un prodotto omeopatico si analizzano le frequenze presenti, il loro tipo, la loro intensità, non si eseguono analisi farmacologiche.

Purtroppo la MU è distante anni luce da questa scienza e mai la comprenderà finchè non studia la Fisica Atomica, Fisica Quantistica, ecc.

Un omeopata, per operare con sicurezza, dovrebbe sempre disporre di uno strumento di lettura delle frequenze, ne esistono di vari tipi più o meno complessi e precisi, al fine di valutare il prodotto giusto con la frequenza giusta.

Hengel
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Maschio
Numero di messaggi : 49
Età : 68
Località : Pordenone
Data d'iscrizione : 21.06.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Frequenze

Messaggio Da rosenz il Mar 22 Giu 2010 - 12:12

Molto bene Hengel, dal tuo modo di scrivere tra l'altro ho l'impressione già di "conoscerti"..

Considerato l'argomento mi permetto di riposizionare anche qui un paio di video passati più o meno inosservati altrove ma che mi sembrano molto pertinenti.

Tra gli altri anche il premio Nobel Luc Montagnier parla di frequenze, una cellula od un organo sballato emette certo frequenze diverse rispetto a cellule ed organi in salute...

https://www.youtube.com/user/GUNATV#p/a/u/0/KPzi3rFZuM0
https://www.youtube.com/watch?v=1V68uf7Y5KM


Hengel ha scritto:
...Le frequenze si rilevano mediante un sensore che le intercetta a pochi centimetri dal corpo, in particolare attorno alla testa, dove esiste un vortice delle frequenze...

...puoi approfondire?...parlaci un poco di questi sensori...grazie.