CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da Calypso il Mar 29 Apr 2008 - 13:52

Io oggi la utilizzo singolarmente, poi vi faccio sapere
avatar
Calypso
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 1513
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da VITA il Mar 29 Apr 2008 - 15:27

Curcuma
L'azione della Curcuma (Curcuma longa) è di estremo interesse, e ci sentiamo di dire che probabilmente nel volgere di qualche mese le conoscenze degli effetti di questo tubero non potranno che crescere.
Sono infatti già state sicuramente accertate diverse azioni terapeutiche:

    <LI style="BACKGROUND-POSITION: 0px 2px; PADDING-LEFT: 15px; BACKGROUND-IMAGE: url(http://www.eurosalus.com/templates/rhuk_solarflare_ii/images/arrow.png); LINE-HEIGHT: 15px; PADDING-TOP: 0px; BACKGROUND-REPEAT: no-repeat">1) azione antinfiammatoria
    <LI style="BACKGROUND-POSITION: 0px 2px; PADDING-LEFT: 15px; BACKGROUND-IMAGE: url(http://www.eurosalus.com/templates/rhuk_solarflare_ii/images/arrow.png); LINE-HEIGHT: 15px; PADDING-TOP: 0px; BACKGROUND-REPEAT: no-repeat">2) azione antitumorale (la curcumina inattiva la trascrizione del NFK b)
    <LI style="BACKGROUND-POSITION: 0px 2px; PADDING-LEFT: 15px; BACKGROUND-IMAGE: url(http://www.eurosalus.com/templates/rhuk_solarflare_ii/images/arrow.png); LINE-HEIGHT: 15px; PADDING-TOP: 0px; BACKGROUND-REPEAT: no-repeat">3) azione anti Alzheimer
    <LI style="BACKGROUND-POSITION: 0px 2px; PADDING-LEFT: 15px; BACKGROUND-IMAGE: url(http://www.eurosalus.com/templates/rhuk_solarflare_ii/images/arrow.png); LINE-HEIGHT: 15px; PADDING-TOP: 0px; BACKGROUND-REPEAT: no-repeat">4) azione antiallergica (riduce la produzione di tutte le interleuchine infiammatorie)
    <LI style="BACKGROUND-POSITION: 0px 2px; PADDING-LEFT: 15px; BACKGROUND-IMAGE: url(http://www.eurosalus.com/templates/rhuk_solarflare_ii/images/arrow.png); LINE-HEIGHT: 15px; PADDING-TOP: 0px; BACKGROUND-REPEAT: no-repeat">5) modula il Sistema immunitario (in alcuni casi stimola la produzione anticorpale)
  • 6) stimola la secrezione biliare e la digestione

Il prodotto è indicato in capsule da 450 mg contenenti 300 mg di estratto standardizzato di radice (titolo 95% di curcuminoidi) e 150 mg di radice intera polverizzata.
Il prodotto che noi consigliamo prevalentemente è Fitocurcuma capsule vegetali (della ditta Solgar) che preferiamo per le caratteristiche di standardizzazione dei preparati forniti.
Il trattamento standard può essere di 1 o 2 capsule vegetali al giorno, da assumere a stomaco pieno per il periodo indicato dal terapeuta, preferibilmente a prima colazione e cena.
La durata del trattamento può anche essere prolungata nel tempo, ma oltre il mese di terapia è utile il consiglio medico.
Nel corso di fasi acute si possono usare anche 3 capsule al giorno, per brevi periodi. E' consigliabile assumere il prodotto a stomaco pieno.
Il prodotto è sconsigliato in gravidanza ed in allattamento.
avatar
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 3481
Età : 56
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da LUNA il Mar 29 Apr 2008 - 15:37

Curcuma Longa (Curcumina)


E' una pianta erbacea perenne che vive con clima tropicale, ha una radice rizomatosa assai carnosa di color arancio.
La Curcumina ha proprietà analgesiche, antiartritiche, antinfiammatorie, antiossidanti, battericide, colagoghe, digestive, diuretiche, ipotensive, insetticide, rubefacenti e stimolanti. L'azione stimolante nervosa è efficace sull'epidermide e in particolare sui bulbi piliferi.
La curcuma longa è una pianta erbacea perenne dal caratteristico rizoma di colore giallo.
Originaria dell'Asia meridionale, dell'India e dell'Indonesia, coltivata anche in Africa, Antille e Brasile,Haiti, Giamaica.
Il nome deriva da Sanscrito "Kum-kuma", è l'ingrediente principale del curry indiano e si usa anche nella mostarda. Si impiega nella Medicina Ayurvedica come depurativo generale, come rimedio digestivo, in presenza di febbre, infezioni, dissenteria, artrite, itterizia e vari disturbi epatici.

La Medicina Cinese, impiega la curcuma per problemi epatici e alla cistifellea, per le emorragie, per le congestioni al petto ed i disturbi mestruali, nelle flatulenze, nel sangue delle urine, nel mal di denti, nelle contusioni e ulcerazioni ( per uso esterno).
La curcumina è una sostanza interessante visti i dati in vitro, la bassissima tossicità, gli effetti benefici su più meccanismi cellulari ed il basso costo.
Un problema è certamente costituito dal bassissimo assorbimento, probabilmente sufficiente per l’azione chemopreventiva ma insufficiente per l’azione antivirale. Da studi con curcumina radiomarcata sembrerebbe però che vi sia un assorbimento significativo (65% ?) seguito da una rapida trasformazione in un qualche metabolita (tetraidrocurcumina?).
La Curcuma longa, ed il suo principio attivo, la curcumina, possiedono un’interessante attività antiflogistica a carico tanto del sistema delle lipoossigenasi che di quello delle ciclo-ossigenasi. E’ dotata inoltre di attività antimutagena, antiossidante e chemopreventiva su più modelli in vitro. Attualmente è uno dei più importanti agenti chemopreventivi in fase di studio per la prevenzione delle neoplasie.
L’attività anti-HIV è stata documentata in vitro con un’azione sulla LTR, su varie proteasi, su citochine come il TNF-alfa e sulla'integrasi. Ricerche sull’uomo hanno dato risultati discordanti.
Curcumina: come funziona?
La curcumina potrebbe anche essere efficace nella prevenzione e nel trattamento del morbo di Alzheimer. Alcuni studi hanno effettivamente dimostrato che può legarsi alla proteina beta-amiloide, impedendo così la formazione di placche senili.
Alcune ricerche hanno messo in evidenza che l’aggiunta di piperina estratta dal pepe nero (piper nigrum) consente una migliore assimilazione della curcumina da parte dell’organismo. Per completarne l’assimilazione si consiglia anche l’associazione di enzimi vegetali.

Attenzione con l'assunzione di curcumina va prestata se si è in presenza di occlusione delle vie biliari o in caso dicalcoli biliari.
( fare attenzione anche al curry). Cautela e sentire il proprio medico in Gravidanza e allattamento.Non somministrare la curcuma ai bambini di età inferiore ai 2 anni, al di sopra di questa soglia di età iniziare con preparazioni leggere. Non impiegare la Curcuma se si è in presenza di problematiche legate alla fertilità, non assumere curcuma se si auspica una gravidanza ( non è accertato, ma ci sono studi in corso) Per l'effetto anticoagulante della curcuma fare attenzione nelle persone con problematiche legate alla coagulazione del sangue (sentire sempre il proprio medico curante): Dosi eccessive di curcuma possono causare disordini gastrici.Se sopraggiungono disordini gastrici, bruciori di stomaco, ridurre le dosi o interrompere il trattamento e sentire il proprio medico
Alle dosi indicate e se non sussistono problematiche di cui sopra, la curcuma è una pianta sicura.
avatar
LUNA
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 3566
Località : New york
Data d'iscrizione : 29.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da Calypso il Mar 29 Apr 2008 - 15:50

Calypso ha scritto:Io oggi la utilizzo singolarmente, poi vi faccio sapere



Ehmmm....non e' il massimo No
avatar
Calypso
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 1513
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Positivo CURCUMA E CURCUMINA........

Messaggio Da LUNA il Lun 4 Ago 2008 - 18:33

Qualcuno saprebbe spiegarmi bene la differenza ,tra CURCUMA e CURCUMINA e se hanno più o meno le stesse proprietà? Very Happy
Grazie
avatar
LUNA
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 3566
Località : New york
Data d'iscrizione : 29.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da LUNA il Lun 26 Ott 2009 - 0:04

numerosi benefici della curcuma anche sulla riduzione del peso corporeo...


Ricercatori dell’Agricultural Research Service (ARS) statunitense hanno trovato, in uno studio su animali, che la curcumina, il maggiore polifenolo presente nella curcuma, è in grado di ridurre il peso e di sopprimere la crescita dei tessuti adiposi.


L’aumento di peso è il risultato della crescita e dell’espansione dei tessuti adiposi, che non avviene se non in seguito alla formazione di nuovi vasi sanguigni, processo conosciuto con il nome di angiogenesi.
Lo studio è stato condotto dal nutrizionista Mohsen Meydani allo Human Nutrition Research Center on Aging (HNRCA), Tufts University di Boston e dai suoi colleghi.
Gli animali sono stati divisi in 3 gruppi e per 12 settimane sono stati nutriti con diete differenziate: un gruppo ha seguito una dieta con il 4% di grassi, un altro gruppo con il 22% di grassi, il terzo gruppo è stato nutrito con una dieta con il 22% di grassi addizionata con curcumina (500mg kg/die).
I ricercatori hanno annotato il peso corporeo e il consumo alimentare degli animali 2 volte alla settimana. Al termine delle 12 settimane hanno misurato il peso totale e la distribuzione del grasso.
Lo studio ha trovato che gli animali del terzo gruppo (dieta al 22% in grassi + curcumina), hanno ridotto l’aumento del peso corporeo e il grasso totale libero, senza influenzare il senso di sazietà o il desiderio di cibo, rispetto al gruppo dei topi con la stessa dieta non supplementati con curcumina.
Il gruppo che aveva assunto curcumina ha, inoltre, mostrato una ridotta crescita di vasi sanguigni nei tessuti adiposi e un tasso minore di glucosio ematico, trigliceridi, acidi grassi, colesterolo e grasso epatico.
Il passo successivo dei ricercatori sarà quello di determinare nell’uomo l’efficacia dell’apporto dietetico di curcumina nella riduzione del peso.
La curcuma è un’erba perenne appartenente alla famiglia delle Zingiberacee (che include anche lo zenzero), coltivata in maniera estensiva in India, Asia, Cina e altri paesi a clima tropicale.
La curcuma ha una lunga tradizione come spezia ed erba medicinale nella medicina cinese e ayurvedica, in particolare come agente antinfiammatorio ed epatoprotettivo.
Pianta ricca di amidi, che rappresentano circa il 50% del suo peso, contiene un principio attivo, la curcumina, un curcuminoide dal caratteristico colore giallo, al quale sono attribuite le principali attività farmacologiche.
L’azione antinfiammatoria della curcumina è stata testata su modelli animali di infiammazione acuta, cronica e subacuta, dove è risultata pari a quella del cortisone e fenilbutazone, mostrando effetti benefici in patologie quali artrite reumatoide, proctite ulcerativa e morbo di Crohn.
La curcumina mostra una potente attività antiossidante, paragonabile a quella delle vitamine C ed E. In studi in vivo e in vitro ha mostrato di inibire la carcinogenesi in tre fasi: promozione, angiogenesi e crescita tumorale.
La curcumina sembra anche aumentare il sistema antiossidante naturale, incrementando i livelli di glutatione, favorendo la detossicazione epatica di mutageni e carcinogeni e inibendo la formazione di nitrosamine.
Studi in vivo hanno mostrato effetti epatoprotettivi contro numerosi insulti da agenti epatossici e gastroprotettiva (dispepsia, ulcera peptica).
Tra gli effetti cardioprotettivi svolti dalla curcuma si evidenziano: riduzione di colesterolo e trigliceridi, diminuzione della lipoperossidazione delle LDL e inibizione dell’aggregazione piastrinica.
Bibliografia
Meydani M, Ejaz A, Wu Dayong, Kwan P. Curcumi inhibits adipogenesis in 313-L1 adipocytes and angiogenesis and obesity in C57/BL mice 1-3. The Journal of Nutrition 2009, vol. 139, n° 5, 919-925.
avatar
LUNA
Utente Senior
Utente Senior

Femminile
Numero di messaggi : 3566
Località : New york
Data d'iscrizione : 29.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da XENA il Mer 27 Lug 2011 - 18:49

fonte
medicina naturale per prevenire e curare il cancro
Claudio Lalla


riporto la pagina del libro così sono visibili i rif.scientifici Very Happy
e anche perchè a copiare non ce la faccio Wink




___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da Dezeb il Dom 7 Ago 2011 - 4:41

sicuramente la curcuma (e la curcumina) sono pianta e principio attivo con applicazioni vastissime,
io ne consumo due cucchiaini al giorno e raccomando di comprarla organica e di qualiltà erboristica,
l'ho presa da pukkaherbs e da herbaffair ma si trova in altri buoni siti o su negozio di qualità ebay...
perchè se andate in un negozio di spezie o la prendete al supermercato è sicuro quasi al 100% che è stata trattata con solfiti che sono conservanti antimicrobici, che lasciano poco della vaiidità della pianta...
è anche indicata per il diabete in associazione con amalaki o con bibhitaki (altre due piante ayurvediche).
avatar
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschile
Numero di messaggi : 1431
Età : 48
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da XENA il Lun 8 Ago 2011 - 18:37

Grazie Dez ,qualche dritta ,prezzi e link x negozi italia ?io ho preso la curcumina in cps della erba vita per mio padre ,costa 11 euro ,ma non ricordo la quantità.

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da Dezeb il Lun 8 Ago 2011 - 20:56

XENA ha scritto:Grazie Dez ,qualche dritta ,prezzi e link x negozi italia ?io ho preso la curcumina in cps della erba vita per mio padre ,costa 11 euro ,ma non ricordo la quantità.
Xena purtroppo io compro solo dall'estero:
USA da www.banyanbotanicals.com e www.garrysun.com Usa (siti ottimi)
Inghilterra: http://www.pukkaherbs.com/ (uk) ben 1 chilo di curcuma polvere di ottima qualità solo che adesso non so se vendono i prodotti sfusi, nel sito non appaiono...
all'estero perchè per tutto quanto prendo risparmio da spese di spedizione per singolo prodotto in italia, dove, tra l'altro tutto è più caro...
tra l'altro conviene acquistarla nella polvere sfusa, si conserva in boccettina di vetro e si prendono i due cucchianini distribuiti ai pasti
devo aggiungere anche (non mi ricordo se l'ho già scritto...) che ha un effetto anticoagulante e può dare problemi a chi già è in terapia anticoagulante rafforzando l'effetto dei farmaci con rischio di emorraggia

per l'acquisto avendo una carta di credito (forse anche le prepagatae) su ebay ci sono negozi interessanti,
http://cgi.ebay.it/Turmeric-Powder-Organic-500g-Bag-Steenbergs-/160617322633?pt=UK_Home_Garden_Food_SM&hash=item256589d889

o siti in germania
https://www.ayurveda-market.com/advanced_search_result.php?XTCsid=6123b6e031988674f5aa7a7132cb822c&keywords=turmeric+powder&x=0&y=0,

oppure in inghilterra dove ci sono siti di grande qualità
come questo: http://www.baldwins.co.uk cercando il termine turmeric (che è il nome in inglese della curcuma)
mezzo chilo 10 sterline che sono circa 11 euro
il sito è noto per la sua qualità, ho trovato il suo indirizzo in un libro del dr. Robert Young
non ho comunque esperienza di acquisto dal sito...
se l'ordine rientra sotto i 2kg e ci si fa spedire con la royal mail (che è anche molto economica, 500grammi 5sterline) si avrà il pacco in una settimana-10giorni, massimo...

oppure da http://www.justingredients.co.uk grossista di altri siti ma vende anche al privato
da cui ho preso sawpalmetto e neem, ottima qualità sebbene non organici, ma senza trattamenti tuttavia,
ci sono erbe a prezzi introvabili...!!!

ecco cosa mi hanno detto delle erbe:
"All our products are natural and are lab tested and conform to BP/EP standards. All products are good for 2 years if they are stored correctly. None of the botanical herbs are organic, but they are naturally grown."
Tutti i nostri prodotti sono naturali e testati in laboratorio e conformi a standards BP/EP. Si mantengono per 2 anni se conservati correttamente. nessuna delle (nostre) erbe botaniche è organica ma è cresciuta "naturalmente"...


lista delle erbe: http://www.justingredients.co.uk/botanical-herbs/herb-powders/cat_49.html
1 chilo di mirtillo in polvere 13 sterline ovvero circa 14-15euro, spediscono anche con la royal mail sotto i 2kg conviene...!
http://www.justingredients.co.uk/botanical-herbs/herb-powders/bilberry-powder/prod_71.html

ecco la curcuma, però come spezia da cucina,
http://www.justingredients.co.uk/culinary-herbs-and-spices/ground-spices/turmeric/prod_647.html

altro sito, inglese: http://www.greenol.co.uk/search.php?searchbrand=&searchproduct=turmeric
(l'ultima volta i prezzi erano visibili...)

la curcuma longa è un'erba tipicamente ayurvedica e il suo nome è Haridra,
dosaggi per alcune patologie:
http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.turmeric.co.in/turmeric_ayurvedic_use.htm&ei=aCRATofBIYXsOe780PkO&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=1&ved=0CDMQ7gEwAA&prev=/search%3Fq%3Dayurveda%2Bturmeric%26hl%3Dit%26biw%3D1680%26bih%3D886%26prmd%3Divns
avatar
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschile
Numero di messaggi : 1431
Età : 48
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Positivo curcuma ,curcuma ,mai senza ...

Messaggio Da XENA il Mer 15 Gen 2014 - 20:30


Curcuma, una spezia versatile utile per riparare le cellule cerebrali e alleviare l'irritazione del colon

Curcuma non smette di stupire e probabilmente è attualmente la spezia più studiata nel mondo della ricerca medica.
Secondo studi condotti da ricercatori americani dell'ospedale Cedars-Sinai di Los Angeles, una nuova sostanza, derivato dalla curcuma, protegge le cellule cerebrali e aiuta a rigenerarsi dopo un incidente cerebrovascolare (ictus) .
Rinomato per i suoi antiossidanti, curcuma è stata a lungo oggetto di ricerca per il trattamento di lesioni e malattie del cervello.
Il dottor Paul Lapchak, direttore di ricerca presso il dipartimento di neurologia del Cedars-Sinai medical center di Los Angeles, è l'autore principale dello studio, che ha presentato alla conferenza annuale dell'American Stroke Association. Un Estratto di curcuma è stato modificato al fine di passare attraverso la barriera emato - encefalica che protegge il cervello.
Denominato NBC-001, questa versione modificata di curcuma ha mostrato effetti protettivi sulle cellule del cervello, aiutando a rigenerarsi dopo un ictus. Il CNB-001 non si dissolve i coaguli di sangue che ha bloccato un vaso nel cervello, ma aiuta a rigenerare il tessuto danneggiato a livello molecolare.
Un altro gruppo di ricerca ha dimostrato gli effetti miorilassanti di curcuma sui tessuti della parete intestinale. Questo effetto antispasmodico e rilassante non è correlato agli effetti anti-infiammatori già noto di curcuma. La conclusione di questo studio è che l'uso di curcuma può essere utile per alleviare o curare condizioni come l'intestino irritabile.
LEGGERE ANCHE:
Un farmaco migliore potente antidepressivo naturale e senza effetti collaterali!
Riferimenti: Droga Spice combatte i danni di ictus
Curcuma longa Estratto Exerts un miorilassante effetto sull'ileo e Colon

 

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da Silver il Gio 23 Gen 2014 - 1:58

Ovviamente in vendita curcuma purissima su www.santenaturels.it  pollice alto  pollice alto

___________________________________________________

Silver
AdminSalute
AdminSalute

Maschile
Numero di messaggi : 414
Età : 48
Località : Civitanova Marche
Data d'iscrizione : 24.05.10

http://www.santenaturels.it

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da XENA il Gio 26 Feb 2015 - 16:45






 Proprietà Farmacologiche

Botanicamente il Turmerico, appartiene alla famiglia delle Zingiberacee, cui fanno parte anche lo zenzero e il cardamomo. La droga, che è di un bel colore dorato, si ricava dal rizoma (parte del fusto sotterraneo della pianta Curcuma longa che viene schiacciato e polverizzato). Contiene centinaia di componenti, cui sono state attribuite oltre 300 attività biologiche diverse.
Per esempio, almeno 20 componenti possiedono una provata azione antibatterica. Tuttavia, i ricercatori si sono concentrati soprattutto su uno di questi, la curcumina. La Curcumina è il principale componente biologicamente attivo del Turmerico. La Curcumina viene estratta e concentrata e con essa vengono effettuati studi e trial clinici per le sue proprietà mediche come trattamento naturale per un gran numero di malattie.
La formula chimica della Curcumina è C21H20O6, è conosciuta anche come diferuloilmetano. L’estratto standardizzato contiene almeno il 95% di curcuminoidi, Curcumina, Demetossicurcumina e Bisdemetossicurcumina, la gamma completa di antiossidanti estratti dalla Curcuma. E’ la percentuale esatta utilizzata in numerosi studi clinici.
A differenza di molti altri antiossidanti, i curcuminoidi sono in grado sia di prevenire la formazione di radicali liberi, sia di neutralizzare i radicali liberi già esistenti, e sono considerati efficaci bioprotettori a causa di questa duplice attività .
La curcumina ha inoltre mostrato di possedere altre attività di estremo interesse, tra cui  quelle anticoagulanti, antitrombotiche, antipertensive, antinfiammatorie, antidiabetogene, , ipocolesterolemizzanti , antiossidanti, antivirali ed epatoprotettive. La proprietà antiossidante è 300 volte superiore a quella della vitamina E.
Oltre al suo componente isolato, curcumina, anche la curcuma nella sua interezza si è dimostrata capace in alcune ricerche di inibire in vitro le cellule tumorali.
In India, è utilizzata almeno da 6000 anni, come medicina, cosmetico, spezia e colorante (per 2000 anni le tuniche dei monaci buddisti sono state tinte con questa radice). Per gli indiani è un simbolo di prosperità e un mezzo di purificazione per tutto il corpo. La medicina ayurvedica le attribuisce numerose proprietà (antibatteriche, antinfiammatorie, antiallergiche, antispastiche, ecc.), molte delle quali confermate dalla scienza moderna.
La Curcuma è stata usata come condimento in grandi quandità per centinaia di anni senza particolari reazioni avverse. Diversi studi hanno dimostrato che la Curcumina non è tossica per gli esseri umani, fino a 8000 mg/die (16 capsule al giorno).
L’americana FDA (Food and Drug Administration) classifica la Curcuma (contiene il 2 per cento di Curcumina) sostanza GRAS (General Recognition And Safety), ovvero “Generalmente Riconosciuta Sicura”. Donne in gravidanza, persone con disturbi emorragici, o calcoli biliari, dovrebbero consultarsi col proprio medico curante.
Il primo studio su questa sostanza risale agli anni ’70, quando un gruppo di ricercatori indiani dimostrò il suo effetto ipocolesterolemizzante sui ratti. Il grosso delle ricerche però prese il via circa 20 anni dopo, ad opera soprattutto del  Prof Bharat Aggarwal. Questi, negli anni ’80, fu il primo a purificare il TNF alfa e beta  (Fattore di Necrosi Tumorale), un potente fattore antitumorale prodotta dal nostro organismo. Questa molecola, infatti, è in grado di distruggere i tumori, ma solo se rilasciata localmente.
Se invece circola liberamente nel sangue, ha un effetto opposto, cioè può facilitarne la crescita: il TNF stimola una importante proteina la kappa B (NF kappa B) che a sua volta attiva una serie di geni coinvolti nell’infiammazione e nella proliferazione cellulare. Questa associazione tra infiammazione e proliferazione cellulare fece tornare Aggarwal indietro con la memoria alle sue radici indiane. Gli venne in mente che la medicina ayurvedica utilizza la curcuma come un valido rimedio antinfiammatorio.
Allora, la mise a contatto con le colture cellulari e, con sua grande sorpresa, l’attività del TNF e del  NF kappa B fu prontamente bloccata. In seguito, fu in grado di dimostrare che è soprattutto la curcumina a possedere la capacità di inibire questi fattori ed impedire la replicazione e la diffusione delle cellule tumorali.
Da allora sono stati condotti centinaia di studi. Secondo i ricercatori, la curcumina potrebbe essere utile almeno in 8 tumori:  polmoni, bocca, colon, fegato, rene, pelle (melanoma), mammella e leucemia.
Sono stati descritti numerosi meccanismi d’azione per l’attività antitumorale della Curcumina. Inibizione della proliferazione delle cellule tumorali, induzione di apoptosi (una modalità di morte cellulare), inibizione della trasformazione delle cellule da normali a tumorali, inibizione del la formazione dei vasi che alimentano il tumore (effetto anti-angiogenetico), inibizione dell’invasività e delle metastasi e la soppressione dell’infiammazione sono stati collegati con l’attività antitumorale della Curcumina.
L’inibizione di COX-2 e 5-LOX, le molecole di adesione, le citochine infiammatorie, i recettori del fattore di crescita, il fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF), ed i fattori di trascrizione della Curcumina sono strettamente legati alla sua attività antitumorale.
La Curcumina risulta inoltre ridurre l’induzione dell’attività dell’Ornitina Decarbossilase; riduce la sintesi della Poliammina, e blocca il danno ossidativo dovuto ai Radicali Liberi e dall-acido Arachidonico, tutti questi meccanismi sono proinfiammatori, promuovono la formazione di tumori, ed hanno effetto inibitorio sul sistema immunitario.
L’azione difensiva della Curcuma si è evidenziata in tutte le forme tumorali conosciute, e si è scoperto che esiste una azione contemporanea anche sui PPAR gamma, sostanze importantissime nella regolazione del consumo energetico e della insulinoresistenza nell’uomo. Inoltre la Curcuma in associazione alle terapie oncologiche classiche va a potenziare l’azione dei chemioterapici normalmente utilizzati.
La curcumina, una volta unito con il farmaco Cisplatino migliora la soppressione e la crescita delle cellule neoplastiche del tumore della testa e del collo. Si lega all’enzima IKK, un inibitore della chinasi kappa B, ed inibisce la attivazione di un fattore di trascrizione chiamato fattore nucleare kappa B (NFκB), che promuove la crescita del tumore. La azione soppressiva del Cisplatino porta ad un percorso diverso attraverso la attivazione delle proteine oncosoppressori p16 e p53, due proteine che ancora una volta inibiscono l’attività del promotore NFκB sulla crescita del cancro.
La curcumina ha indotto il successivo arresto della fase M, nella G (1) / S e G (2), seguita da apoptosi nelle cellule HOS. La fase di arresto della G (1)/ S e G (2)/ S si è manifestata unitamente alla down-regulation [*NDT regolazione verso il basso, una diminuzione del numero di recettori sulla superficie delle cellule bersaglio] rispettivamente della ciclina D1, CDC2 e ciclina B1.
L’apoptosi è stata indotta dalla attivazione della capspase-3 e dalla scissione della poli (ADP-ribosile) polimerasi (PARP). CONCLUSIONE: I nostri risultati hanno dimostrato che la curcumina ha causato la morte delle cellule HOS bloccando le cellule e in successione la fase M della G (1) / S e G (2) /S, e l’attivazione del percorso della caspasi-3.
Il Turmeric è uno dei più potenti antiossidanti conosciuti, esso è molto più efficace della vitamina C, protegge il DNA dalla perossidazione lipidica con una percentuale dell’85%, rispetto al Beta Carotene 50%, e la vitamina E 57%.
Segue adesso una sintesi sulle evidenze scientifiche delle proprietà antitumorali della curcumina  e della curcuma.
Leucemia infantile – gli studi epidemiologici mostrano che in Asia l’incidenza di questo tumore è molto inferiore rispetto all’Europa e  secondo i ricercatori della Loyola University di Chicago questo sarebbe dovuti in parte all’effetto protettivo della curcuma, molto utilizzata nella cucina asiatica. L’azione antiossidante di questa spezia protegge il DNA dai danni provocati da sostanze chimiche ambientali o da quelle che si trovano nei processati.
Per altro, negli esperimenti di laboratorio, la curcumina è stata in grado di inibire le crescita delle cellule leucemiche. I bambini possono trarre benefico dalla curcuma fin da lattanti. Infatti, i principi terapeutici di questa spezia passano dalla madre al bimbo tramite il latte materno.
Cancro alla mammella – in alcuni studi sui topi la curcumina ha ridotto di molto la diffusione metastatica del tumore della mammella. Si crede che la curcumina e la curcuma possano essere molto utili nella prevenzione di questo tumore attraverso tre meccanismi:

  • riduzione dell’effetto simil-estrogenico di molte sostanze chimiche (pesticidi, materiali plastici, ecc.)  che legandosi ai recettori estrogenici causano proliferazione cellulare e poi tumore;
  • “down regulation” dei recettori ormonali. Cioè, curcuma e curcumina smorzerebbero i recettori, rendendoli meno sensibili agli stimoli;
  • inibizione del COX-2, un enzima che ha un ruolo chiave nell’iniziazione e diffusione del cancro. Il COX-2 ha una lunga lista di effetti negativi: stimola la divisione delle cellule tumorali, impedisce la morte cellulare, stimola la crescita di nuovi vasi sanguigni attorno al tumore, facilita la diffusione delle metastasi.

La curcuma protegge le donne in menopausa e sottoposte alla terapia ormonale sostitutiva dal tumore al seno: lo affermano i ricercatori americani dell’Università del Missouri in uno studio apparso su Menopause, la rivista della North American Menopause Society.
I test sono stati condotti su cavie e hanno effettivamente dimostrato che la popolare spezia indiana ha il potere di ritardare l’eventuale insorgenza del cancro al seno, ne diminuisce l’incidenza e previene il rischio di anormalità morfologiche alle ghiandole mammarie: la curcuma infatti blocca la produzione di una molecola chiamata Vegf, che gioca un ruolo decisivo nello sviluppo dei tumori.
“La curcuma e altri composti anti-angiogenici, che arrestano cioè la formazione di nuovi vasi sanguigni a partire da altri già esistenti – spiega Salman Hyder, coordinatore dello studio – dovranno essere ancora testati come agenti dietetici chemiopreventivi nelle donne sotto terapia ormonale sostitutiva a base di estrogeni e progestinici, nel tentativo di diminuire o ritardare l’insorgenza del tumore al seno in questa categoria di pazienti”.
Cancro alla bocca – uno studio è stato condotto a Srikakulam, nel distretto dell’Andhra Pradesh, su donne che praticano il “reverse smoking” (fumare tenendo in bocca la parte accesa della sigaretta), che provoca un’ alta percentuale di tumore della bocca. La spennellatura di curcuma nelle guance si è dimostrata un’ efficace prevenzione del tumore.
Cancro del colon – l’effetto positivo della curcumina su questo tumore è stato dimostrato da studi di laboratorio. Recentemente si è visto che la curcumina ha un’azione specifica sulla neurotensina, ormone gastrointestinale strettamente legato alla produzione di una proteina infiammatoria coinvolta nella genesi  e nella metastatizzazione del carcinoma del colon. Circa un terzo dei tumori del colon hanno recettori per questo ormone. Secondo i ricercatori, la curcumina potrebbe essere un valida ausilio nella prevenzione e nella cura di questa forma tumorale.
Il cancro al colon è il tipo di tumore su cui la curcumina sembra essere più efficace. L’ipotesi si basa sull’osservazione che questa sostanza riduce i livelli di un enzima chiamato cicloossigenasi-2 (COX-2), responsabile della produzione di molecole che provocano l’infiammazione (l’aspirina e i celebri antinfiammatori Celebrex e Vioxx sono degli inibitori di questo enzima).
Questa proprietà potrebbe avere un effetto benefico sul cancro al colon, infatti studi realizzati finora indicano che questi antinfiammatori potrebbero ridurne la frequenza. A questo proposito, un recente studio sugli effetti della somministrazione per via orale della curcumina mostra una riduzione notevole delle molecole infiammatorie liberate dalla COX-2 nel sangue dei soggetti osservati.
Questo effetto è estremamente interessante, soprattutto alla luce dei recenti risultati che mostrano come gli antinfiammatori sistetici svolgano effetti secondari che potrebbero limitare il loro utilizzo futuro ai fini della prevenzione del cancro al colon.
Per esempio, prendendo come modello i topi transgenici che sviluppano spontaneamente dei polipi a livello del tratto gastrointestinale, un fattore di rischio importante per il cancro al colon, la somministrazione di curcumina è stata in grado di bloccare in modo significativo (40%) lo sviluppo di questi polipi, impedendo che degenerino in tumori veri e propri.
Sembra quindi che l’integrazione della curcumina delle dieta di persone già colpite da questi polipi possa contribuire a evitare che degenerino in forme tumorali.
Cancro del pancreas – sulla base degli studi condotti in laboratorio, i ricercatori sono convinti che la curcumina potrebbe essere d’aiuto nella prevenzione e forse anche nella cura di questo temibile tumore, verso il quale la medicina è totalmente disarmata.
Melanoma – studi di laboratorio hanno dimostrato che la curcumina provoca l’apoptosi (una sorta di suicidio cellulare) delle cellule del melanoma.
Cancro del polmone – sono stati dimostrati effetti positivi della curcumina su cellule tumorali in vitro.
Cancro del fegato – sono stati dimostrati effetti positivi della curcumina su cellule tumorali in vitro.
Cancro della cervice – un ricercatore del  “Institute of Cytology and Preventive Oncology (ICPO)” indiano ha recentemente scoperto che la curcumina protegge dai virus del papilloma (HPV), che possono causare il tumore della cervice dell’utero. I virus HPV necessitano di alcune proteine virali prodotte  delle cellule del corpo per potere agire rapidamente. La curcumina impedisce il legame di queste proteine epiteliali con il virus. Alcuni studi clinici (sulle donne) sono in corso.
Cancro della prostata – l’India è il Paese dove si consuma (3-5 g per adulto al giorno)  e si produce più curcuma al mondo ed è anche quello con la più bassa incidenza di tumore alla prostata. In un recente studio sui topi si è visto che  l’associazione tra fenetil isotiocianati (PEICT, un composto naturale che si trova nelle crucifere (broccoli, cavolfiori, ecc.) e curcumina, ha una notevole azione preventiva sul tumore della prostata.
Secondo quanto si legge sulla rivista “Cancer Research” in un articolo firmato da un gruppo di ricercatori della Rutgers University, che ha sede del New Jersey, la curcuma avrebbe un notevole importanza nella prevenzione e nel trattamento dei tumori della prostata. L’effetto protettivo sarebbe altresì evidente quando essa è associata al fenetil isotiocianato (PEITC), una sostanza presente in alcune verdure come i broccoli, il crescione, la barbarea, i cavoletti di Bruxelles, la rapa, il cavolfiore, il cavolo comune e il cavolo rapa.
“Si tratta – ha spiegato Ah-Ng tony Kong, docente di farmaccologia della Rutgers – di test effettuati sui topi, ma il risultato è comunque interessante, non solo in termini preventivi ma anche per il trattamento di tumori della prostata già diagnosticati.”
La portata di questo studio si può comprendere pienamente considerando la prevalenza e l’incidenza che ha attualmente il carcinoma della prostata nei paesi industrializzati, e soprattutto negli Stati Uniti, dove si hanno circa 500.000 nuovi casi ogni anno. Nuovi farmaci si rendono necessari anche tenendo conto che tale neoplasia risponde poco agli agenti chemioterapici e alla radioterapia.
Cancro esofageo - La curcuma, avrebbe potere anti-cangerogeni contro le cellule tumorali del cancro all’esofago. Questo è quanto viene fuori da una ricerca di laboratorio condotta presso il Cork Cancer Research Centre,  a cura della prof. Sharon McKenna e pubblicata sul British Journal of Cancer. Infatti le radici polverizzate giallo-ocra della curcuma, l’ingrediente principale del curry, possiedono proprietà antiossidanti e fluidificanti del sangue.
Inoltre la curcuma effettua una buona azione antinfiammatoria sul tubo digerente oltre a svolgere la funzione di antispasmodico dei muscoli dell’apparato gastrointestinale Gli scienziati hanno sottoposto le cellule tumorali a trattamento con curcumina, componente chiave della curcuma, in 24 ore le cellule cancerogene iniziavano la loro lenta distruzione.
Già precedenti studi scientifici avevano suggerito che la curcumina sia in grado di combattere i tumori e che le persone che mangiano molto curry potrebbero essere meno soggette alla malattia, anche se la sostanza perde velocemente le sue qualità quando viene ingerita.
Secondo Sharon McKenna, principale autrice dello studio, i dati indicano che la curcumina potrebbe essere impiegata per sviluppare farmaci terapeutici. Sono più di mezzo milione ogni anno le vittime del cancro esofageo in tutto il mondo. Si tratta di un tipo di tumore con un alto tasso di mortalità. La sopravvivenza a cinque anni si attesta tra il 12 e il 31%.
Secondo i ricercatori, la ricerca apre ora la strada a nuove interessanti terapie farmacologiche in grado di dare una speranza al mezzo milione di persone che ogni anno sono vittime del cancro all’esofago, uno dei più aggressivi e che lascia poche speranza di sopravvivenza.
La dottoressa coordinatrice dello studio, Sharon McKenna, spiega come si sono svolti gli studi. In pratica, si è osservato che la molecola della curcumina inizia ad agire entro 24 ore dalla somministrazione uccidendo le prime cellule cancerogene e dando avvio un processo di apoptosi.
Leslye Walker, professore presso il Centro per la Ricerca sul Cancro del Regno Unito, ha sottolineato che questo è “uno studio interessante che apre la possibilità che gli elementi chimici naturali di curcuma, possono essere utilizzati in nuovi trattamenti per il cancro esofageo.
Il consumo d’alcol ed i problemi di reflusso, sono una causa e la possibilità di usare la curcuma per prevenire questa malattia è molto importante” ha commentato Walker.

Proprietà Nutrizionali

Per un uso preventivo e salutistico si tratta semplicemente di integrarla nella dieta: 1-2 cucchiaini al giorno. Si può aggiungere alla fine della cottura di qualche pietanza, mettere nello yogurt, farne una salsa, il curry, ecc. Si consiglia di assumerla sempre con un grasso (olio extravergine, burro, ghee, ecc.) o con cibi grassi, che per altro aiuta a digerire. Il grasso facilita l’assorbimento intestinale dei componenti attivi. Anche una molecola contenuta nel pepe, la piperina, aumenta più di mille volte l’assorbimento della curcumina ne facilità l’assorbimento.
Conservatela in flaconi di vetro scuro a tenuta ermetica e tenetela rigorosamente lontano dalla luce e dalla umidità. La curcumina è molto sensibile alla luce.
Perché l’industria farmaceutica non ha brevettato la Curcumina?
Le società farmaceutiche multinazionali sono molto interessate a possedere dei brevetti per la Curcumina a causa delle numerose prove scientifiche a favore delle sue proprietà curative e la lunga storia delle sue proprietà curative. Tuttavia, proprio l’evidenza e la storia della Curcuma e della Curcumina usata come medicamento per secoli in diverse culture è la ragione per cui la United States Patent and Trademark Office ha respinto e revocato i diritti di brevetto (n. 5401504 ) per la Curcuma sulla base del fatto che le richieste non sono nuove: il 21 aprile 1998 “USPTO inequivocabilmente respinge tutte e sei le richieste effettuate il 29 dicembre 1993 e sentenzia che le proprietà medicinali della Curcuma proprietà non sono brevettabili”.
Come spiega il Dr Bharat B. Aggarwal dell’Anderson Cancer Center a Houston: “nel caso della Curcumina, un composto naturale, nessuna azienda può trarre vantaggio dalla Curcuma, qualora si mostrasse essere un efficace farmaco anti-cancro”. “Questo è un peccato per i produttori farmaceutici che propongono tariffe promozionali per i loro clienti, ma una buona notizia, per un consumatore che non voglia pagare $ 20,00 per ogni pillola.”
Come funziona la Curcumina contro l’artrite?
L’artrite è anche una malattia di natura infiammatoria. Tutti gli attuali farmaci approvati per l’artrite sono anti-infiammatori. La terapia a base di Anti-TNF (fattore di necrosi tumorale) è stata recentemente approvata per questa malattia. E’ stato dimostrato che la Curcumina è in grado sia di fermare la produzione di TNF che di bloccare l’azione del TNF. La Curcumina, applicata topicamente, ha dimostrato di avere attività contro l’artrite.
Come funziona la Curcumina contro il morbo di Crohn?
Il morbo di Crohn è una malattia di natura infiammatoria. Tutti gli attuali farmaci approvati per questa malattia hanno attività anti-infiammatoria. La terapia anti-TNF è stato approvata per questa malattia. E’ stato dimostrato che la Curcumina blocca sia la produzione che l’azione del TNF. La Curcumina assunta per via orale ha dimostrato di avere attività contro il morbo di Crohn.
Come funziona la Curcumina per accelerare la guarigione delle ferite?
Ci sono numerosi dati sperimentali che suggeriscono che la Curcumina può accelerare la guarigione delle ferite. Ciò ha portato, per esempio, la Johnson & Johnson a commercializzare (in India) dei cerotti Band Aid contenenti Curcumina.
Come funziona la Curcumina contro la psoriasi?
La psoriasi è un altra malattia di natura infiammatoria. Rilevanti elementi di prova, sia negli animali che nell’uomo, indicano che la Curcumina è molto efficace contro la psoriasi quando viene applicato topicamente sulla cute.

 

       http://www.santenaturels.it/home/235-curcumina-sante-90-cps-da-450-mg.html

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da XENA il Mer 4 Nov 2015 - 20:36





Curcumina per contrastare il virus dell’HPV

Di un magnifico colore giallo intenso, dovuto alla curcumina (un potente antiossidante dalle spiccate virtù antinvecchiamento) questa spezia è molto utilizzata nella cucina (ha un aroma molto delicato) e nella medicina ayurvedica.


Viene considerata una pianta molto importante per la salute (specie la radice fresca): è infatti un antinfiammatorio per eccellenza, aiuta a purificare il sangue, pare ostacolare lo sviluppo dei tumori e proteggere il fegato. Recentemente si è anche scoperto che rallenta il progresso dell’HIV.

E’ commercializzata secca già in polvere, ma se avete la fortuna di avere una radice intera, grattugiatela direttamente sui vostri piatti, farete il pieno di gusto e principi attivi benefici. Risulta ottima nei risotti, sulle verdure cotte, nelle zuppe di legumi e per aromatizzare i formaggi freschi. Si scioglie più facilmente negli oli.

E’ oggi si scopre che è utile anche per contrastare le lesioni tumorali causate dal virus dell’Hpv (papillomavirus umano) nel cavo orale. A dimostrarlo è uno studio realizzato da un gruppo di ricercatori della Emory University di Atlanta è stato pubblicato sulla rivista Ecancermedicalscience, The open access cancer journal from the European Institute of Oncology and the OECI.

La curcuma ha evidenziato di possedere delle proprietà antivirali e anti-cancro, spiega l’autore della ricerca, Alok Mishra della Emory University. “E secondo le nostre nuove scoperte, si potrebbe dire che è un bene per la salute orale in generale”.

Il gruppo di ricerca ha prima osservato l’effetto della curcumina sulle cellule HPV e il cancro cervicale nel 2005. L’antiossidante ha rallentato l’espressione di HPV, il che suggerisce che la curcumina potrebbe controllare il grado di infezione da HPV.

“Dal momento che i casi di cancro orale da HPV-correlate sono in aumento, abbiamo testato la stessa ipotesi sul cancro orale”, spiega Mishra.




www.santenaturels.it

___________________________________________________
avatar
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femminile
Numero di messaggi : 10982
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

http://salutenaturale.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Positivo Re: CURCUMA, la più speciale delle spezie!!!!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum