ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da . il Mer 16 Apr 2008 - 9:48

SOTTOPONGO ALLA VOSTRA ATTENZIONE QUESTI VIDEO DI ESORCISMI VERI, CHE HA EFFETTUATO PADRE AMORTH , UN ALTRO ESORCISTA E VI è ANCHE UN ESORCISMO ISLAMICO OLTRE AD ALTRI.
VI FACCIO PRESENTE CHE CI SONO 2 PAGINE DI VIDEO DI ESORCISMI.
IL SECONDO LINK L'HO POSTATO PIU' SOTTO....IN QUESTA DISCUSSIONE.

Trovo sia giusto prendere coscienza di cio' che avviene e che a volte ignoriamo o sottovalutiamo.
L'esorcismo non deve spaventarci , ma illuminarci sulla potenza Divina, sugli strumenti che abbia e che Dio mette a nostra disposizione per liberarci dal male.

cliccate sul link seguente e vedrete i video in questione:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Ultima modifica di Shantiwoman il Mar 22 Apr 2008 - 0:06, modificato 3 volte

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da Ospite il Mer 16 Apr 2008 - 9:57

Io non ce la posso fare....non dormirei piu!Pensa che ancora ho in mente le scene del film l'esorcista.

Ci credo profondamente in queste cose....e mi fanno una paura tremenda!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da Efiba il Mer 16 Apr 2008 - 11:13

Mi faccio violenza e provo...Mi sa che tolgo l'audio!!
Efiba
Efiba
Esperto del Forum
Esperto del Forum

Femmina
Numero di messaggi : 179
Località : genova
Data d'iscrizione : 01.01.08

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da Efiba il Mer 16 Apr 2008 - 11:52

Allego questo video tratto da genitoricattolici.org.Perche' il Signore non ci lascia senza armi...


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]....
Efiba
Efiba
Esperto del Forum
Esperto del Forum

Femmina
Numero di messaggi : 179
Località : genova
Data d'iscrizione : 01.01.08

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da Efiba il Mer 16 Apr 2008 - 12:02

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Efiba
Efiba
Esperto del Forum
Esperto del Forum

Femmina
Numero di messaggi : 179
Località : genova
Data d'iscrizione : 01.01.08

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da minerva il Mer 16 Apr 2008 - 13:47

Dopo con calma provo.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da . il Mer 16 Apr 2008 - 16:19

C'e' anche quest'altro link da vedere per i video di esorcismi:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da . il Mer 16 Apr 2008 - 16:24

Faccio notare che gli intervistatori domandano a due esorcisti(Padre Amorth e l'altro prete) se avessero mai paura del demonio e loro rispondono di no, perche' è lui ad avere paura quando essi pregano.....e che il demonio cerca di distrarli durante gli esorcismi per farli smettere di recitare preghiere....ma bisogna continuare a pregare per farlo andare via....

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da . il Mer 16 Apr 2008 - 16:28

Questo link è relativa ad una testimonianza (SENZA IMMAGINI SCABROSE-è SOLO UN RACCONTO DI UNA DONNA CHE è STATA LIBERATA) RACCONTATA ....MOLTO TRANQUILLA, CLICCATE E ASCOLTERETE IL SUO RACCONTO DALLA SUA VOCE E LEI GIRATA DI SPALLE(PER NON ESSERE RICONOSCIBILE OVVIAMENTE):

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da minerva il Mer 16 Apr 2008 - 16:55

Io ho visto padre Amorth ad un messa di guarigione e liberazione, quando da ultimo si fa la preghiera di liberazione e le persone sono almeno 700/800 quacuno urla sempre e allora dai all'esorcismo.
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da . il Mer 16 Apr 2008 - 17:38

Vi invito a visitare questo sito, per leggere i modi in cui il demonio puo' entrare nelle nostre vite e cosa fare per liberarsene:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da . il Lun 21 Apr 2008 - 23:14

I GIUSTI TENTATI DA SATANA

I Turbamenti.

Il demonio gode quando può disturbare i buoni; uno dei principali assalti è il turbamento, cioè l'inquietudine della coscienza. Il turbamento spirituale è come una nebbia attorno all'anima. Si procuri di non turbarsi mai.
Il demonio suole disturbare le anime buone con i dubbi contro la fede, per fare comprendere che è inutile il sacrificio e la preghiera, poiché forse Dio non esiste e non ci sarà un'altra vita; fa pensare che l'Ostia Consacrata non è Gesù ... Non è rara questa tentazione, anche nelle anime elette. Santa Teresa del Bambino Gesù era assalita dal demonio su questo argomento; fu costretta a scrivere il « Credo », firmarlo col proprio sangue, portarlo sul petto e rinnovare così gli atti di fede ad ogni palpito del suo cuore. Gli assalti diabolici contro la fede si superano disprezzandoli e dicendo di tanto in tanto: Gesù, ti amo e credo quanto tu hai rivelato. -


Gesù tentato.


Il demonio assale tutti; tentò anche Gesù Cristo. Non era possibile che Gesù peccasse; sarebbe stato un assurdo; peccare significa offendere Dio, e Gesù, Dio-uomo, non avrebbe potuto offendere se stesso! Tuttavia Gesù Cristo permise che Satana lo tentasse, per farci comprendere che il demonio non risparmia nessuno e per insegnarci il modo con cui vincere le tentazioni. Ecco il testo del Vangelo: - Gesù, ripieno di Spirito Santo, si partì dal Giordano e fu condotto dallo Spirito nel deserto, dove, per quaranta giorni fu tentato dal diavolo. In quei giorni non mangiò niente; ma al loro termine ebbe fame. Allora il diavolo gli disse: Se tu sei il Figlio di Dio, di' a queste pietre che diventino pane. - E Gesù gli rispose: Sta scritto: L'uomo non vive soltanto di pane, ma di ogni parola di Dio. - Il diavolo allora lo portò sopra un alto monte e, mostrandogli in un attimo tutti i regni della terra, gli disse: Io ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni, perché a me sono stati dati, e li dono a chi voglio. Se tu dunque ti prostri ad adorarmi, sarà tutto tuo. - E Gesù rispose: Sta scritto: Adorerai il Signore Dio tuo e servirai a lui solo. - Il diavolo lo portò a Gerusalemme e, posatolo sul pinnacolo del Tempio, gli disse: Se tu sei il Figlio di Dio, gettati giù, perché sta scritto: Egli ha ordinato ai suoi Angeli di proteggerti ed essi ti sosterranno colle loro mani, affinché non urti il piede in qualche sasso. - Ma Gesù rispose: Sta scritto: Non tenterai il Signore Dio tuo. - E il diavolo, finito che ebbe di tentarlo, si allontanò da lui; dopo vennero gli Angeli a servirlo.


San Pietro e San Paolo.


Le due colonne della Chiesa Cattolica sono S. Pietro e S. Paolo. Costoro non furono risparmiati da Satana, anzi ne furono un grande bersaglio.
Gesù infatti disse: Satana ha domandato di crivellarvi come il frumento; ma io ho pregato per te, o Pietro, affinché non venga meno la tua fede. E quando tu ti rimetterai, conferma i tuoi fratelli. -
Sappiamo che S. Pietro fu tentato per mezzo di una serva e per tre volte rinnegò Gesù Cristo. Dopo se ne pentì e pianse amaramente. S. Paolo predicava, convertiva i pagani, affrontava con gioia ogni tormento, ancora vivo fu trasportato a contemplare il Paradiso sino al terzo Cielo e poté vedere la felicità che Iddio riserva a coloro che lo amano. Con tutto ciò, non fu lasciato libero dal maligno. Il demonio lo assaliva potentemente, tanto che egli ebbe a dire: Il servo di Satana mi schiaffeggia. Per la qual cosa continuamente ho pregato il Signore affinché si allontanasse. Ma il Signore mi disse: Paolo, ti basta la mia grazia, poiché la potenza divina si attua nella debolezza umana. -
Giuda Iscariota, Apostolo di Gesù, fu tentato dal demonio in modo tremendo. Avendo Satana conosciuto che egli era inclinato all'attacco al denaro, poco per volta lo convinse a tradire lo stesso Gesù Cristo. Dice il Santo Vangelo che dopo l'ultima Cena fatta dal Signore con gli Apostoli, Satana entrò nel cuore di Giuda. Questi rimase accecato dagli inganni diabolici e si presentò ai nemici di Gesù per accordarsi sul modo di consegnarlo a loro. Per trenta denari lo tradì. Dopo se ne pentì, ma non pensò a rimettersi come San Pietro, bensì si disperò ed andò ad impiccarsi.
Come si vede, Satana è potente e non teme di assalire anche le persone più sante.
Sant'Antonto Abate. Giovane ventenne, Sant'Antonio, vendette quanto possedeva, lo diede ai poveri ed andò nel deserto a far penitenza. Prevedendo il demonio che egli si sarebbe santificato, cominciò a tentarlo, dapprima in modo invisibile e poi visibilmente. Un giorno il demonio prese la forma di un negro bruttissimo e si gettò piangendo ai piedi dell'eremita. - Chi sei tu? - chiese il Santo. - Chi sono? Il demonio dell'impurità. Ho ingannato e sedotto molti Cristiani; da te però mi vedo vinto. - Si vede che sei molto debole! Di te non ho paura, poiché il Signore mi difende sempre. - A queste parole il negro sparì.
Un'altra volta il demonio si presentò con delle verghe e batté a lungo Sant'Antonio. Il Santo disse: Io non ti temo, o Satana, ti sfido! - Irritato il demonio, assalì la grotta dell'eremita. In un istante la grotta si riempì di animali di diverse specie: leoni, orsi, serpenti, scorpioni. Il Santo se ne stava con il cuore elevato a Dio e diceva ai demoni: Dovete essere molto deboli e vili, poiché venite in tanti contro di me solo! - Detto ciò, vide risplendere nella grotta una luce celeste e quella squadra di mostri infernali scomparve. In una visione Iddio fece vedere a Sant'Antonio tutto il mondo coperto di lacci e di trappole tese dal demonio. Impressionato, il Santo chiese a Dio: Come si possono evitare tanti inganni di Satana? - Iddio rispose: Antonio, con la sola virtù dell'umiltà. -
Molti altri uomini si unirono a Sant'Antonio per fare vita eremitica. Il Santo parlava spesso a costoro delle insidie del nemico delle anime e diceva: Le armi per vincere il demonio sono: la vita pura, la preghiera, il digiuno, il segno della Croce e il disprezzo delle tentazioni. -


Santa Gemma.


Tra le Sante che in questo secolo hanno illuminato la Chiesa di Gesù Cristo, è da mettere Santa Gemma Galgani, vergine lucchese. Gesù la ricolmò di specialissimi favori, apparendole di continuo, istruendola nell'esercizio delle virtù e confortandola con la compagnia visibile dell'Angelo Custode.
Il demonio si rodeva di furore contro la Santa; avrebbe voluto impedire l'opera di Dio; non riuscendo, tentava di disturbarla e d'ingannarla. Gesù preavvisò la sua Serva: Sta' in guardia, o Gemma, perché il demonio ti farà grande guerra. - Il demonio infatti le si presentava in forma umana. Tante volte egli la batté fortemente con un grosso bastone o con dei flagelli. Santa Gemma non di raro cadeva a terra per il dolore e, narrando il fatto al suo Direttore Spirituale, diceva: Come batte forte quel brutto chiappino! Il peggio è che mi picchia sempre in un posto e mi ha prodotto una larga ferita! - Un giorno che il demonio l'aveva conciata bene a furia di botte, la Santa pianse assai.
Narra essa nelle sue Lettere: « Dopo che il demonio partì, andai in camera; mi sembrava di morire; giacevo a terra. Gesù subito venne ad alzarmi; dopo mi prese in braccio. Che momenti! Soffrivo ... ma godevo! Come ero felice! ... Non so spiegarlo! Quante carezze mi fece Gesù! ... Anche mi baciò! Oh, il caro Gesù, quanto si è umiliato! Pare impossibile. -
Il demonio, per distoglierla dalla virtù, finse di essere il suo Confessore ed andò a mettersi nel confessionale. La Santa apriva la sua coscienza; ma si accorse dai consigli che quel tale era il demonio. Invocò fortemente Gesù e il maligno sparì. Più di una volta il demonio prese le sembianze di Gesù Cristo, ora flagellato ed ora messo in Croce. La Santa s'inginocchiava a pregarlo; però da certe smorfie che vedeva fare e da certe parolacce, capiva non essere quegli Gesù. Allora si rivolgeva a Dio, aspergeva un po' di Acqua Benedetta e subito spariva il nemico nell'anima sua. Un giorno si lamentò col Signore: Vedi, Gesù, come mi inganna il demonio? Come potrei conoscere se sei tu o è lui? - Gesù rispose: Allorché vedi le mie sembianze, dici subito: Benedetto Gesù e Maria! - ed io ti risponderò allo stesso modo. Se sarà il demonio, non pronunzierà il mio nome. - Difatti la Santa, all'apparire delle sembianze del Crocifisso, esclamava: Benedetto Gesù e Maria! - Quando era il demonio a presentarsi in tale forma, la risposta era: Benedetto... - Scoperto, il diavolo spariva.
La Santa fu presa d'assalto dal demonio della superbia. Vide una volta attorno al suo letto una schiera di bimbi e di bimbe, in forma di angioletti, con una candela accesa in mano; tutti s'inginocchiarono per adorarla. Satana avrebbe voluto farla montare in superbia; la Santa si accorse della tentazione e chiamò in aiuto l'Angelo del Signore, il quale, emesso un leggero soffio, fece sparire tutto. Un fatto, degno di essere conosciuto, è il seguente. Il Direttore Spirituale, Padre Germano, Passionista, aveva ordinato alla Santa di scrivere in un quaderno tutta la sua vita, sotto forma di Confessione generale. Ubbidiente Santa Gemma, sebbene con sacrificio, scrisse quanto d'importante ricordava della vita trascorsa. Poiché il Padre Germano era a Roma, la Santa conservò, stando a Lucca, il manoscritto dentro un cassetto e lo chiuse a chiave; a tempo opportuno l'avrebbe dato al Direttore Spirituale. Prevedendo il demonio quanto bene avrebbe fatto quello scritto alle anime, lo prese e lo portò via. Quando la Santa andò a prendere il quaderno scritto, non avendolo trovato, chiese alla zia Cecilia se l'avesse preso essa; essendo negativa la risposta, la Santa capì trattarsi di uno scherzo diabolico. Infatti una notte, mentre pregava, le apparve il demonio furibondo, pronto a batterla; ma Dio quella volta non lo permise. Il brutto le disse: Guerra, guerra al tuo Direttore Spirituale! Il tuo scritto è nelle mie mani! - e se ne andò. La Santa mandò una lettera al Padre Germano, che non si meravigliò dell'accaduto. Il buon Sacerdote, stando a Roma, si recò in Chiesa per cominciare gli esorcismi contro il demonio, in cotta e stola e con l'aspersorio dell'Acqua Benedetta. L'Angelo Custode gli si presentò sensibilmente. Il Padre gli disse: Conducimi qua quella brutta bestia, che portò via il quaderno di Gemma! - Subito comparve davanti a P. Germano il demonio. Per mezzo degli esorcismi lo conciò per bene e poi gli ordinò: Rimetti il quaderno là dove l'hai preso! - Il demonio dovette ubbidire e si presentò alla Santa con il quaderno in mano. - Dammi il quaderno! - disse Gemma. - Non te lo vorrei dare! ... Ma sono costretto! - Allora il diavolo cominciò a contorcere il quaderno, bruciando con le mani i margini a molti fogli; si diede poi a sfogliarlo, lasciando le impronte digitali su tante pagine. Alla fine consegnò il manoscritto. Questo quaderno oggi trovasi presso i Padri Passionisti a Roma, nella Casa della Postulazione, attigua alla Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo. Ai visitatori si lascia vedere. Lo scrivente ha potuto averlo tra le mani e leggerlo in parte. Il contenuto di questo quaderno è già pubblicato sotto il titolo di «Autobiografia di S. Gemma». Vi si trovano delle pagine fotografate, riportanti le impronte digitali del demonio.

tratto dal sito: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty IL DIAVOLE ESISTE!

Messaggio Da . il Mar 22 Apr 2008 - 0:08

IL DIAVOLO ESISTE:

La Sacra scrittura ci mette bene in guardia,
non esita a presentare la vita come
una lotta, una vera guerra,contro i demoni.

Azione ordinaria e straordinaria del maligno
:

Non c'è un netto confine tra l'azione ordinaria (tentazione) e quella straordinaria (mali malefici, possessioni...) del demonio. Dell'azione ordinaria ne siamo vittime tutti! La Bibbia stessa considera una beatitudine la vittoria contro la tentazione (Gc 1,12). Le tentazioni demoniache ci riguardano quotidianamente, tutti ed indistintamente, anche in considerazione delle occasioni che il mondo stesso in cui viviamo ci presenta. Gesù stesso accettò di essere sottoposto alle tentazioni durante i 40 giorni passati nel deserto. Come resistere? "Vigilate e pregate per non cadere in tentazione" (Mt 26,41). Per quanto attiene all'azione straordinaria di satana, con questa si intende l'opera del diavolo che si manifesta con effetti visibili o percepibili: disturbi esterni, possessione diabolica, vessazioni diaboliche, ossessioni diaboliche e infestazioni diaboliche. Analizziamole brevemente:

1) Disturbi esterni: Sono quelle sofferenze fisiche che ad esempio ritroviamo con una certa frequenza nella vita di determinati Santi come Santa Gemma Galgani ad esempio; parliamo di battiture, percosse, cadute di oggetti... ecc... In questi casi, in pratica, il demonio agisce rimanendo all'esterno della persona.

2) Possessioni diaboliche: Questa è di certo la forma più grave nella quale si possa espletare l'azione straordinaria del demonio. Comporta la permanenza continua del demonio in un corpo umano, pur essendo la manifestazione malefica dello stesso limitata a determinati momenti di "crisi". In questo caso non è detto che i disturbi dovuti alla possessione siano continui: infatti il posseduto perde il controllo di sé solamente durante quelle che potremmo definire delle "crisi" da possessione, nelle quali il Male (il demonio) agisce per mezzo del pieno controllo del corpo, delle capacità intellettive, mentali ed affettive, nonché volitive della persona posseduta. Le manifestazioni di tutto ciò possono essere le più disparate: il posseduto può parlare lingue a lui sconosciute, può parlare al contrario, può rimettere dalla bocca oggetti impensabili all'interno del corpo umano, può manifestare una forza spropositata, un'avversione al sacro... e via dicendo...

3) Vessazioni diaboliche: in questo caso si hanno forme di disturbi saltuari, che possono colpire il singolo o interi gruppi di persone. Le tipologie di disturbi sono le più svariate: si va dai disturbi dell'umore (arrabbiature improvvise ed immotivate..) a quelli degli affetti, nei rapporti con gli altri o, a volte, anche della salute...

4) Ossessioni diaboliche: In questo caso si ha a che fare con pensieri ossessivi. La vittima è perseguitata da pensieri ricorrenti ed anche assurdi dei quali non è capace di liberarsi: tutto ciò determina un continuo stato di avvilimento, che può portare anche alla tentazione del suicidio. A differenza della possessione la volontà resta libera, pur essendo schiava di pensieri ossessivi.

5) Infestazioni diaboliche: qui entriamo nel discorso dei mali malefici sull'uomo, sulle cose o anche sugli animali.

6) Soggezioni diaboliche: facendo riferimento al libro di padre G. Amorth "Nuovi racconti di un esorcista", riportiamo anche la categoria delle soggezioni diaboliche: con questo termine si vuole intendere il caso in cui una persona sia assoggetta al potere del diavolo in maniera volontaria, con un patto esplicito o implicito, sottomettendosi alla signoria dello stesso. Nella possessione straordinaria, dunque, possiamo dire che figurano tutte quelle persone che realmente e fisicamente sono possedute dal demonio: o per loro scelta o a causa di fatture o di consacrazione al diavolo, ad esempio, da parte di genitori appartenenti a sette sataniche...

Per concludere, però, viene da chiedersi come si può restare vittime di mali malefici straordinari?

Le motivazioni posso essere molteplici. Andiamo per ordine. a) Innanzi tutto dobbiamo specificare che nulla può avvenire senza che Dio lo voglia: dunque, affinché il diavolo possa esercitare su di una persona la sua azione straordinaria, Dio deve permetterlo. Il motivo, poi, per il quale Dio possa permettere ciò a noi non è dato di saperlo; ci basti sapere che qualunque cosa Dio faccia o permetta è comunque per la nostra Santificazione, Dio è l'unico capace di ricavare il bene anche partendo dal male.

A volte, tanto per fare un esempio, Dio potrebbe permettere al diavolo di esercitare su di una persona la sua azione straordinaria, al fine di sublimare quell'anima o per temperarla nelle virtù... è il caso di molti Santi che, come ad esempio Padre Pio, furono "tormentati" dal diavolo in una maniera che di certo era molto più che ordinaria. Dunque in questo caso si parla di un'azione del demonio intenta a tentare una persona Santa al fine di farla rinunciare alle Vie di Dio: naturalmente è un caso rarissimo.

b) Una maniera "classica" e frequente di rimanere vittime dell'azione straordinaria del demonio è a seguito di un maleficio. La vittima naturalmente non ha colpe: qualcuno vuole nuocergli mediante l'intervento del demonio. Può trattarsi di fattura, malocchio, maledizione, legatura....

c) Certamente, poi, persistere in una situazione di peccati gravissimi nei quali una persona può indurirsi in maniera irreversibile è di certo un buon presupposto perché il Male possa prendere piede nella nostra anima e nel nostro corpo in maniera forte, mediante un'azione, appunto, straordinaria. Come fa notare padre Amorth in una sua intervista, questo potrebbe essere il caso di Giuda Iscariota: chissà quanti tentativi deve aver fatto Gesù perché potesse vincere la sua cupidigia del denaro. Anche in questo caso si tratta di una azione straordinaria del diavolo rarissima a trovarsi.

d) Infine, la frequenza di persone e luoghi malefici: partecipando ad esempio a sedute spiritiche o a sedute di magia o consultando maghi e loro simili, o aderendo a sette sataniche.... bhe, è evidente che è una maniera per aprire volontariamente le porte della propria anima a satana.

LA PRESENZA DI SATANA


Le cause del maleficio: una fattura o il malocchio

CITTA’ DEL VATICANO


A giudizio degli esorcisti, sono quattro le cause per cui una persona può cadere nella possessione diabolica o in disturbi di origine malefica. Può trattarsi di semplice permissione di Dio, così come Dio può permettere una malattia, allo scopo di dare alla persona un’occasione di purificazione e di meriti. L’hanno subita santi, come Angela da Foligno, Gemma Galgani, Giovanni Calabria. Altri sono stati vittime di disturbi malefici con percosse e cadute: Curato d’Ars e padre Pio.

La causa può essere data da un maleficio che si subisce: fattura, maledizione, malocchio. Si espone al rischio di influenze malefiche o di possessione chi si rivolge a maghi, cartomanti, stregoni; chi partecipa a sedute spiritiche o a sette sataniche, chi si dedica all’occultismo e alla negromanzia. Si può cadere in mali malefici per il persistere di colpe gravi e multiple. Don Gabriele Amorth sacerdote esorcista della diocesi di Roma ha avuto casi di giovani dediti alla droga o colpevoli di delitti e perversioni sessuali. Ma su quali sintomi ci si basa per procedere ad un esorcismo? L’esorcista guarda anche le cartelle cliniche. Certe diagnosi nascondono l’incomprensione del vero male che affligge il paziente. Il sintomo più significativo è l’avversione al sacro che si manifesta in tante forme: 1. Ripugnanza alla preghiera e per tutto ciò che è benedetto, anche senza minimamente sapere che lo è (l’acqua santa che procura un insopportabile bruciore); 2. Reazioni violente e furiose, in persona che di natura è tutt’altro, con bestemmie ed aggressioni anche se uno prega solo mentalmente; 3. Sintomo culminante: reazioni furiose della persona se si prega su di lei o la si benedice.

TRATTO DA: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA! Empty Re: ESORCISMI:PER SCONFIGGERE SATANA!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum