Le proprietà del TRIPHALA

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Lun 7 Lug 2008 - 13:31

Sto per ordinare il Triphala, qualcuno lo conosce?
Serve per depurare l'apparato digerente, insieme a molti altri benefici, è un conosciuto composto della medicina ayurvedica, di tre frutti (phala in india significa frutto), per essere benefico al 100% ho letto che i semi di questi tre frutti non devono essere presenti, qualcuno lo ha usato?

da http://www.joytinat.it/giornale/20_triphala.htm

Le meravigliose proprietà del Triphala
il preparato ayurvedico per la purificazione interna

Le più efficaci cure a base di erbe nell’industria dei medicamenti naturali sono quelle che stimolano i movimenti dell’intestino. La ragione è estremamente semplice, in quanto i problemi più diffusi nella maggior parte delle persone sono la costipazione e l’irregolarità intestinale. Considerate quindi quanto possa essere straordinariamente efficace un elemento che non si limita solo a regolare l’attività intestinale, ma allo stesso tempo agisce nel modo seguente:
- migliora la digestione
- riduce il colesterolo
- migliora la circolazione (potenziando la funzione adrenergica)
- contiene il 31% di acido linoleico
- esercita un notevole effetto cardioprotettivo
- riduce la pressione sanguigna
- migliora il funzionamento del fegato
- possiede proprietà antinfiammatorie e antivirali
- ha funzioni espettoranti e ipotensive
Dà forse l’impressione di essere una panacea? Bene, praticamente lo è per davvero.
Il Triphala, come comunemente viene chiamato, è il più popolare preparato a base di erbe nella scienza ayurvedica dell’India, grazie al suo effetto lassativo ma che allo stesso tempo concorre a preservare il vigore fisico. La costituzione degli induisti, essenzialmente vegetariani, non è infatti in grado di tollerare lassativi troppo energici, che sono controindicati per i vegetariani in genere. Grazie al suo alto valore nutrizionale, il Triphala non ha eguali nella sua capacità di depurare e disintossicare in profondità senza impoverire le riserve energetiche dell’organismo. Questa caratteristica lo rende una tra le più pregiate preparazioni a base di erbe esistenti al mondo.
In che modo il Triphala è diverso rispetto agli altri preparati ad effetto lassativo? Esistono due principali categorie di lassativi naturali: La prima è quella dei cosiddetti purgativi, e comprende piante erbacee come senna (Cassia angustifolia), rabarbaro (Rheum officinalis), leptandra, coronopo (o erba stella, Plantago coronopus) e cascara (sagrada o Rhamnus purshiana). Esse spesso contengono elementi con caratteristiche amare sotto forma di antrochinoni, che operano stimolando l’azione peristaltica delle pareti intestinali, sia in modo diretto che promuovendo la secrezione della bile attraverso l’azione su fegato e cistifellea.
La seconda categoria di lassativi raggruppa le sostanze che hanno azione lubrificante, e comprende piante erbacee ad azione emolliente come psyllium e i semi di lino (Linum usitatissimum). Esse hanno maggiori proprietà nutritive e solitamente non esercitano alcun significativo effetto diretto su fegato e cistifellea ma lavorano piuttosto come una spugna, dilatandosi e assorbendo i liquidi, comportandosi come una ramazza che effettua la pulizia dell’intestino.
Il Triphala combina l’azione nutritiva e quella depurativa a livello di sangue e fegato. Possiede anche una leggera funzione lassativa emolliente e lubrificante. Possiede una certa quantità di antrochinoni che concorrono a stimolare la secrezione della bile e la peristalsi. L’aspetto nutritivo è essenzialmente dovuto all’elevato contenuto di vitamina C, alla presenza di sostanze linoleiche e altre importanti sostanze nutritive che lo rendono un ottimo tonico.
Le persone che necessitano di sostanze purgative sono coloro la cui irregolarità intestinale è causata da una congestione di fegato e cistifellea, solitamente accompagnata da una certa quantità di tossine all’interno del sangue. Coloro che necessitano di lassativi emollienti presentano invece una secchezza a livello intestinale causata da una varietà di fattori metabolici, che vanno dalle carenze a livello nutrizionale sino a una condizione di eccessivo metabolismo. Il Triphala si dimostrerà utile per tutti i tipi di costipazione, a eccezione di quelli causati da una carenza di energia vitale o chi. Ma anche in questo genere di individui, non provocherà un ulteriore svuotamento e potrà esercitare un’azione benefica nel caso venga combinato con altri tonici a base di erbe aventi effetto sul chi o in grado di esercitare un’azione yang o riscaldante sul sangue, per esempio somministrando ginseng (Panax ginseng) per tonificare il chi, tang kuei per fortificare il sangue e preparati a base di aconito (Aconitum napellus) per rinforzare le peculiarità yang.
Il successo di una cura per mezzo delle erbe è legato soprattutto a questioni di strategia. Vi sono approcci che tendono a stimolare la tonificazione, altri che prediligono l’eliminazione. Il problema del dare troppa importanza alla tonificazione è che può portare a un accumulo di stagnazione e congestione in condizioni di eccesso. Enfatizzare l’eliminazione attraverso un uso esagerato di purgativi in un individuo che presenta in partenza carenze può del resto impoverire ulteriormente le scorte di minerali e di vitamina B dell’organismo, così come può sbilanciare l’equilibrio dei microrganismi che popolano l’intestino. Ne consegue uno stato di debilitazione con una certa tendenza verso stati di affaticamento cronico ed anemia. Dal momento che il corpo è sempre simultaneamente impegnato nei processi di mantenimento e assimilazione dell’energia, attraverso un’equilibrata nutrizione così come eliminando le scorie, il Triphala è senza eguali per la sua capacità di sostenere entrambi i processi vitali in maniera simultanea.
A causa del suo elevato contenuto nutritivo, i terapisti ayurvedici generalmente non considerano il Triphala un semplice lassativo. Alcune ricerche scientifiche, supportate dall’esperienza pratica delle persone che ne hanno fatto uso per anni, hanno dimostrato che il Triphala svolge un’efficace azione di purificazione sul sangue, stimola la secrezione di bile mentre disintossica il fegato, favorisce la digestione e l’assimilazione, e riduce in modo significativo il colesterolo e i grassi corporei. Di conseguenza, viene oggi considerato una sorta di panacea universale ed è divenuto il preparato erbaceo più comunemente prescritto.
Un famoso detto popolare indiano recita: “Non dispiacerti se non hai una madre sino a quando possiedi del Triphala”. L’origine di questa sentenza è che la popolazione indiana ritiene che il Triphala sia in grado di proteggere gli organi interni del corpo così come una madre si prende cura dei figli. Ciascuno dei tre frutti di cui il Triphala è composto si prende cura del corpo promuovendo dolcemente la pulizia interna da tutte le condizioni di stagnazione ed eccesso e migliorando allo stesso tempo i processi di digestione e assimilazione.
Noi erboristi riteniamo che la longevità e il naturale potere delle erbe, e il Triphala tra queste, una volta ingerite, vengono assorbite dal corpo e distribuite o immagazzinate come riserva. Questa convinzione è valida anche per erbe come il ginseng selvatico (Panax ginseng), di cui alcuni campioni “messi alla prova” da decenni di stress climatici, hanno rivelato le più alte concentrazioni di ginsenosidi. L’albero di ginkgo (Gingko biloba) è un altro di queste piante dalla lunga esistenza, la cui evoluzione si è protratta nell’arco dei millenni a partire dall’era dei dinosauri.
I tre frutti che compongono il Triphala (harada, amla e bihara) corrispondono ciascuno ad uno dei tre “umori” o Tridosha della medicina ayurvedica indiana. Secondo la scienza ayurvedica, il corpo è formato da tre Dosha o umori. Vata viene talvolta tradotto come “vento” o “aria”, e corrisponde alla mente e al sistema nervoso. La sua natura è secca, fredda, leggera e capace di rendere attivo. Il secondo Dosha è Pitta, che è anche tradotto come “fuoco” o “bile”. È responsabile di tutte le trasformazioni metaboliche, comprese l’assimilazione e la digestione del cibo, così come l’assimilazione dei concetti, la chiarezza del pensiero e la comprensione. La natura di Pitta è principalmente calda, umida e leggera. Kapha è l’umore talvolta tradotto come “acqua” o “muco”, ed è responsabile di tutte le funzioni anaboliche o di costruzione, come per esempio lo sviluppo dei muscoli e dei tessuti ossei. La sua natura è fredda, umida e pesante.
L’harada (Terminalia chebula), possedendo un sapore amaro, è associato all’umore Vata così come agli elementi aria e spazio (etere). Cura i disequilibri e le infermità dell’umore Vata. L’harada possiede proprietà lassative, astringenti, lubrificanti, antiparassitarie, alterative, antispasmodiche e nervine. Viene inoltre utilizzato nel trattamento di stati di costipazione acuta e cronica, irrequietezza, ansia e sensazione di pesantezza fisica.
Tra i tibetani, l’harada è addirittura oggetto di venerazione per i suoi attributi purificatori, ed è il piccolo frutto che viene rappresentato nelle mani del Buddha guaritore nelle pitture sacre e nei tanka. Dei tre frutti che compongono il Triphala, l’harada è quello che possiede le più spiccate caratteristiche lassative a causa della presenza di antrochinoni simili a quelli che si possono trovare nel rabarbaro e nella cascara.
L’amla (Emblica officinalis) ha un sapore aspro e corrisponde all’umore Pitta e all’elemento fuoco secondo la medicina ayurvedica. È un tonico rinfrescante, astringente, moderatamente lassativo, alterativo e antipiretico. Viene utilizzato nel trattamento di disequilibri a livello metabolico tra i quali ulcere, stati infiammatori a livello di stomaco e intestino, costipazione, diarrea, stati congestivi del fegato, eruzioni, infiammazioni e sensazioni di bruciore in qualsiasi parte del corpo. In numerosi studi, è stato dimostrato che l’amla possiede lievi proprietà antibatteriche e pronunciata attività espettorante, antivirale e cardiotonica.
L’amla possiede la più alta concentrazione di vitamina C presente in natura: possiede circa 20 volte il contenuto di vitamina C di una comune arancia. L’amla rivela inoltre una stabilità al calore senza eguali: anche quando viene soggetta a un riscaldamento prolungato ad alte temperature, come per esempio nella composizione della formula ayurvedica del Chyavanprash, l’amla conserva praticamente inalterato il suo contenuto vitaminico, che rimane quello che possedeva nel momento in cui veniva colta dall’albero. Lo stesso discorso vale quando l’amla viene sottoposta a essiccamento, e può essere così conservata per più di un anno senza perdere le caratteristiche originarie. Questa stabilità al tempo e al calore della vitamina C nell’amla è dovuta alla presenza di alcuni tannini che si legano ad essa inibendo la sua dissipazione.
Il bihara (Terminalia bellerica) ha proprietà astringenti, toniche, digestive ed antispasmodiche. Il suo gusto primario è astringente, quello secondario è dolce, amaro e pungente. Il suo obiettivo sono i disequilibri associati a Kapha o all’umore mucoso, corrispondenti agli elementi terra e acqua nella medicina ayurvedica. Nello specifico, il bihara purifica e bilancia gli eccessi di muco, cura l’asma, le affezioni bronchiali, le allergie e il singhiozzo.
Ama è un termine che connota un qualcosa associato, in ayurveda, ad affezioni croniche ed agli indizi di invecchiamento. Può essere descritto come uno sgradevole accumulo di materia che occlude i canali circolatori. Sotto alcuni aspetti coincide con l’accumulazione di un eccesso di colesterolo e lipidi nel sangue descritta dalla medicina occidentale. Entrambe queste condizioni sembrano essere responsabili di una notevole varietà di disturbi circolatori, che spaziano dalla senilità ai reumatismi, dal cancro ai problemi cardiaci. È interessante notare che nella medicina cinese tradizionale si parla di una condizione patologica associata al cuore chiamata “muco invisibile”, la cui descrizione è simile a quella dell’eccesso di colesterolo e dell’ama in ayurveda.
Una delle più comuni reazioni del corpo nelle situazioni di stress è quella di aumentare la produzione di corticosteroidi. L’accumulazione di questi ormoni dello stress può anche contribuire alla formazione del colesterolo. L’affaticamento interiore e la risultante accumulazione di colesterolo possono essere causati da un abuso di sostanze eccitanti, da cibo troppo speziato o piccante come aglio o peperoncino, da un eccessivo esercizio aerobico e dalla repressione delle proprie emozioni. È interessante notare come un eccesso di alcune sostanze e attività che hanno il potere di abbassare il colesterolo, se non utilizzate in maniera olistica e bilanciata possono agire come stimolanti e aggiungere ulteriore stress che determinerà un ulteriore accumulo di colesterolo. Il Triphala è una delle due formulazioni ayurvediche indicate in maniera specifica per eliminare l’ama e il colesterolo dall’organismo.
Il Triphala possiede una formula energetica assolutamente equilibrata, non prevalgono in esse le qualità “calde” né quelle “fredde”. Se assunto con regolarità per un periodo prolungato, lentamente provocherà l’eliminazione e la purificazione dell’ama da tutti i tessuti del corpo. Studi scientifici condotti sui tre frutti hanno confermato molti dei benefici che secondo la tradizione gli sono sempre stati attribuiti. Tra questi, l’abbassamento del colesterolo, la riduzione della pressione sanguigna, la stimolazione del flusso circolatorio, il miglioramento del processo digestivo e la regolamentazione del processo di eliminazione delle scorie senza causare alcuna dipendenza da lassativi.
Uno studio condotto in India da C.P. Thakur ha dimostrato l’enorme valore ed efficacia dell’amla in caso di colesterolo aortico ed epatico nei conigli. In un altro studio, estratti del frutto dell’amla si sono rivelati in grado di provocare una riduzione degli acidi grassi liberi e un aumento del glicogeno cardiaco. Ciò aiuta a prevenire attacchi cardiaci, fornendo in maniera significativa protezione e nutrimento per il muscolo cardiaco.


Ultima modifica di Dezeb il Lun 7 Lug 2008 - 14:17, modificato 3 volte
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Lun 7 Lug 2008 - 13:33

Studi condotti sul frutto di bihara hanno rivelato che esso contiene più del 35% di olio e del 40% di proteine. L’olio è usato per la fabbricazione del sapone e, dalle classi più povere, come sostituto dell’olio di cottura per il ghee. L’olio ha un aroma delicato ed è per il 35% palmitico, per il 24% oleico e per il 31% linoleico. L’olio linoleico è un acido grasso essenziale importante per l’aumento del colesterolo di tipo HDL, associato a un buono stato di salute, e per la riduzione del colesterolo di tipo LDL, considerato un indicatore di un rischio superiore alla media di uno sviluppo di disfunzioni cardiache.
Uno dei numerosi studi condotti sull’harada ha dimostrato le sue proprietà anti-Vata e antispasmodiche attraverso la riduzione della pressione sanguigna così come nel caso di spasmi intestinali. Ciò conferma il suo tradizionale utilizzo in caso di problemi cardiaci, colon spastico e altri disordini intestinali.
Combinando le qualità di tutte e tre le erbe, il Triphala può essere utilizzato in modi molto più vari e vasti come preparato erboristico terapeutico. Prima di considerare le indicazioni patologiche relative ai casi in cui il Triphala può essere considerato appropriato, è bene non ignorare l’importanza di assumerlo con una cadenza regolare una volta al giorno o anche una o due volte alla settimana per il semplice mantenimento della salute fisica. Il Triphala, possedendo notevoli proprietà nutrizionali, aiuterà infatti a prevenire le malattie.
Ricordo un incontro con un maestro yoga che stava avvicinandosi ai novant’anni e si trovava per qualche mese a Santa Cruz. Essendo sano sia a livello fisico che mentale, faceva delle lunghe passeggiate a passo spedito. Oltre alla pratica e alla meditazione, ha dichiarato che il motivo della sua sorprendente forma fisica e della sua ottima salute era dovuto al fatto che la sua dieta consistesse principalmente di Kicharee (fagioli verdi, riso, ghee e spezie come cumino, coriandolo, curcuma e sale) e in una dose giornaliera di Triphala come principale tonico a base di erbe.
Ho assistito a numerosi casi di individui con tendenze costipative croniche che sono stati in grado di regolare il proprio intestino grazie all’uso di Triphala. Un paziente con un problema di irregolarità intestinale era sofferente di piorrea; dopo aver assunto Triphala due volte al giorno per tre mesi, era completamente guarito. Un altro paziente che era sovrappeso di almeno una ventina di chili cominciò ad assumere Triphala e perse una decina di chili in un mese senza praticamente modificare la propria dieta abituale. La ragione di ciò è che un elevato stato di obesità è solitamente accompagnato da congestione degli organi interni deputati all’eliminazione delle scorie, compresi il fegato e l’intestino. Di conseguenza, il processo digestivo è compromesso a causa del cibo malamente assimilato che contribuisce alla congestione degli organi. In simili condizioni, il Triphala può essere molto efficace nel rimuovere la stagnazione presente sia nel fegato che nell’intestino.
Indifferentemente dall’utilizzo di qualsiasi altro tipo di erbe, il Triphala può essere prescritto singolarmente o come coadiuvante in caso di sintomi di infiammazione, riscaldamento, infezione, obesità e altri condizioni di eccesso. A causa della sua azione combinata tonica ed eliminatoria, generalmente può essere somministrato senza problemi anche in caso di problemi legati a carenze, come anemia, affaticamento, candida, insufficienze digestive ed assimilatorie. A differenza di altre erbe aventi funzioni eliminatorie e purificatorie, il Triphala può essere assunto senza problemi in caso di sintomi di tisi, che solitamente accompagna patologie come tubercolosi, polmonite e AIDS.
Vi sono due modi di assunzione del Triphala: sotto forma di polvere o in tavolette. Tradizionalmente il Triphala viene somministrato sotto forma di churna o polvere. È possibile stemperare due o tre grammi di polvere in acqua calda e consumare questa miscela ogni sera, o dividerla in tre parti da consumarsi durante la giornata. Dal momento che secondo la maggior parte delle persone non possiede un aroma del tutto gradevole, può essere in alcuni casi più comodo somministrare il Triphala in tavolette o in capsule. Generalmente, in questo caso, la dose è di due tavolette da una a tre volte al giorno, oppure di 4-6 tavolette una volta al giorno. Per quanto concerne i bambini, sono sufficienti una o due tavolette alla sera.
Dosi più elevati hanno una maggiore efficacia lassativa, mentre dosi più basse tendono gradualmente ad esercitare un’azione depurativa sul sangue. Un dosaggio ancora più leggero consiste nell’assumere una o due tavolette tre volte al giorno. Si può aumentare o decrescere il dosaggio regolandolo sulla base dell’azione esercitata sull’intestino. Dal momento che non vi sono controindicazioni all’utilizzo del Triphala, il dosaggio può superare senza problemi la quantità suggerita originariamente, se necessario.
Il Triphala viene anche largamente impiegato in caso di problemi all’apparato visivo, compreso il trattamento delle congiuntiviti, la miopia progressiva, le prime fasi del glaucoma e della cataratta. In tali condizioni, il Triphala viene assunto giornalmente sia internamente come descritto sopra, che esternamente come abluzione per gli occhi. Si mette in infusione un cucchiaio da cucina di polvere o sei tavolette in un bicchiere d’acqua e si lascia riposare durante la notte. Al mattino, si filtra l’infuso attraverso un pezzo di stoffa pulito. L’infuso così ottenuto viene cosparso sugli occhi o utilizzato come collirio. Ciò che rimane può essere bevuto in una o due dosi, al mattino e alla sera. Assunto in questo modo per un periodo di almeno tre mesi, il Triphala si rivela un ottimo tonico naturale per gli occhi.
Come già accennato, possono verificarsi reazioni differenti allo stesso dosaggio di Triphala. In alcuni soggetti esso può causare dissenteria mentre in altri potrebbe avere effetti limitati o anche nulli. Di conseguenza, possono occorrere due o tre giorni per riuscire a regolare il dosaggio secondo le esigenze individuali. Dopo che sono state rimosse le tendenze costipative, solitamente nell’arco di 15 giorni di applicazioni giornaliere, non dovrebbero più verificarsi episodi di dissenteria.
Ho prescritto il Triphala con regolarità durante la mia pratica clinica per almeno dieci anni. So che altri terapisti ayurvedici sia negli Stati Uniti che in India prescrivono anch’essi Triphala alla maggior parte dei loro pazienti, raccomandandosi che venga assunto almeno una volta al giorno, alla sera. Per secoli, il Triphala è stato riconosciuto ed utilizzato come presidio sanitario domestico, proprio come si fa in occidente con le vitamine. Abitudinariamente, il Triphala viene assunto su basi settimanali da parte di tutti i membri della famiglia allo scopo di prevenire le malattie e mantenere il buono stato di salute.
In India, il Triphala è considerato il migliore e più versatile preparato a base di erbe. Grazie alla presenza di un frutto ricco di vitamina C come l’amla, possiede proprietà nutritive, toniche ed eliminatorie senza pari. Sia i pazienti che i terapeuti di tutte le discipline dovrebbero fare in modo di poter sfruttare i benefici derivanti dalle sue straordinarie virtù terapeutiche.
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da XENA il Lun 7 Lug 2008 - 14:21

molto interessante mi sà che faccio un'ordine anchio,però Dez non l'ho trovato nell'elenco prodotti.

___________________________________________________
Le proprietà del TRIPHALA 196mna
XENA
XENA
AdminSalute
AdminSalute

Femmina
Numero di messaggi : 10983
Località : scheda madre
Data d'iscrizione : 22.12.07

https://salutenaturale.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Lun 7 Lug 2008 - 14:27

XENA io lo stavo ordinando da Puritans della ditta americana RENAISSANCEHERBS per la fornitura periodica di integratori, però lo vendono anche in Italia, avevo visto da Dioniso.com (che vende anche erbe amazzoniche, indiane, molto buone, sfuse in polvere da 100g a buon prezzo) il triphala 100 cps da 500mg costa 16 euro...

TRA L'ALTRO avrebbe un'azione generica molto completa, come detto sopra, provare non costa visto che non ha effetti collaterali come lassativi e nessun depurativo nella medicina nostra.
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty AMLA o AMALAKI (uno dei frutti componenti il TRIPHALA)

Messaggio Da Dezeb il Ven 1 Ago 2008 - 7:58

Il Triphala si compone di tre frutti, mischiati in parti uguali, uno di essi è l'AMLA o AMALAKI, detto anche Uva Spina Indiana o Indian Gooseberry, ho avuto occasione di assaggiare questo frutto molti anni fa, comprandolo in un mercatino biologico in Germania, ebbene mi ha dato un senso di salute mai provato prima mangiando qualsiasi altra cosa, adesso che ho trovato l'informazione so di cosa si parla.

Le proprietà del TRIPHALA Amalak10 Le proprietà del TRIPHALA T3_ing10
---------------------
Nome Latino: Emblica Officinalis, geartn. (Phyllanthis emblica, Linn)
Famiglia: Europhorbiaceae
Morfologia: Albero di media altezza alto circa 8-10 metri. Corteccia: nero verdognola, sottile. Foglie: oblunghe che assomigliano a quelle del tamarindo, ma più piccole e più sottili. Fiori: con picciolo molto lungo. Infiorescenze. Frutti: rotondi del diametro di 1-2.5 cm. Carnosi, giallo-verdognoli quando sono acerbi. Ci sono sei linee verticali su ogni frutto. Semi: a sei facce, duri. Grosse bacche che pesano fino a 50-60 gr. Il frutto maturo, quando diventa rosso-giallognolo, può essere usato in medicina. La pianta dà i frutti da ottobre a febbraio.
Nome sanscrito: Aamalaki
Nome inglese: Indian Goose Berry
Tipo: Albero
Usi: Rinfrescante, diuretico, stomachico, antibatterico, antivirale, ringiovanente, afrodisiaco, pacifica i tridosha, utile per le ulcere gastriche, per l’epatite, e le bronchiti.
Parti usate: Frutti, tronco, corteccia, foglie, semi
Dose:Succo: 10-20 ml, polvere: 1-2 gr
Ingredienti: Acido gallico, acido tannico, vitamina C, calcio, albumina
Preparazioni: Chawan Prash, Dhatrileha, Churna
Habitat: In tutta l’ India (foreste decidue secche)
Coltivato da: Semina, germogli, margotta
Altre coltivazioni: N-7
Quantità a sacco: 2 kg
Distanza di semina: 10*10 piedi
Stagione di semina: Prima dei monsoni, clima temperato
Terreno: Terreno argilloso ben drenato, terreno leggero/pesante, moderatamente alcalino e acido
Irrigazione: Le piante giorni vengono annaffiate ogni due settimane, in dicembre per 10 gg
Fertilizzante: 10kg di concime di cortile da fattoria per pianta
Cure: Non disturbare le radici
Tempo di maturazione: 6-8 anni
Produzione: 200-300 kg a pianta
Valore di mercato: Polvere di frutti:300 rps, futti freschi: 60 rps

Altre preparazioni:
Amalaki è una delle erbe menzionate in tutti gli antichi scritti di Ayurveda. E’ citata in vari scritti arcaici sanskriti come Rgveda, Skanda, Purana, Ramayana, Garuda Purana, Prabhu Samhita, come pure nella famosa rappresentazione scenica Vikramorvasiya del grande drammaturgo Kalidasa. La famosa storia di Cyavana, un antico veggente, cita come egli fosse stato ringiovanito da Asvinikumaras grazie a un preparato che conteneva principalmente frutti Amalaki. Fin da allora il preparato è conosciuto come Cyavanaprasa. Cio’ testimonia l’antica eredità di Amalaki in India. Amalaki è chiamata Dhatri o “nutrice”, poiché è paragonabile a una nutrice o madre, nelle sue proprietà curative e lenitive. E’ anche chiamata Santa - pacificatrice Vajastha - custode della giovinezza, Amrtaa - un’ambrosia, vrsya - un afrodisiaco, Siva - benefica a tutta la natura ecc. Maharsi Caraka si riferisce ad essa come uno dei principali tra i rasayanas.

Il rasayana, o ringiovanente, mantiene lunga vita, intelligenza, memoria, salute, giovinezza, splendore, voce, carnagione, forza e desiderio sessuale (Caraka Samhita, Cikitsa A4). Amalaki è un tonico completo e un ringiovanente. Può essere dato a persone con qualunque tipo di costituzione, maschi o femmine, dalle più’ giovani alle più’ anziane. E’ un rasayana universale. La pianta è anche classificata come praja sthapana - promotrice della riproduzione, vrsya - aumenta i fluidi seminali, vayahsthapana - ritarda l’invecchiamento, virecanopaga - aiuta l’evacuazione. (Caraka Samhita, sutra A4). Amalaki è raccomandata come medicina per eccellenza nel trattamento del diabete (Astanga Hrdaya, Uttara Sthana, A-40, 46, 58 ) e mantiene la giovinezza.

La pianta cresce in tutta l’India fino a 4500 piedi. La dimensione dell’albero va da piccola a media, a foglie caduche con un tronco bitorzoluto. La corteccia è di colore verde nerastro, sottile e squamosa in piccole squame sottili come la carta. Le foglie sono lunghe 10-12 cm. e larghe da 2 a 6 cm, disposte lungo i ftisti fittamente. Esse assomigliano alle foglie del tamarindo. I fiori sono giallo - verdi in axillare, a ciuffi sui rametti con le foglie.
I frutti sono carnosi, di colore giallo chiaro, glabri, con un diametro da 1 a 25 cm. Ci sono 6 solchi verticali, che racchiudono 3 gruppi di semi crostacei, doppi. La varietà di frutti Banarasi è ritenuta la migliore. Ogni frutto di questa varietà pesa approssimativamente 45 - 50 grammi e ha un piccolo seme con molta polpa. Il frutto maturo che ha una sfumatura rossastra sul colore giallo verde è selezionato a scopo medicinale. Il nome botanico di Amalaki è Phillantus Emblica e appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae. Il frutto è una ricca fonte di vitamina C. Dieci grammi di frutto fresco contengono 600-900 mg. di vitamina C. Sorprendentemente, ogni frutto contiene 20 volte più’ vitamina C di quanta ne contenga un’arancia. Un recente studio ha evidenziato come i frutti perdano vitamina C maggiormente quando sono essiccati al sole che non all’ombra. Acido ellagico è presente nella scorza.

PROPRIETA’ AYURVEDICHE
Nonostante Amalaki abbia 5 sapori (rasa): aspro, dolce, astringente, amaro e pungente, è essenzialmente aspro e ha un effetto post-digestivo dolce (vipaka) e una potenzialità fredda (virya). Allevia i tre dosha- Vata, Pitta, Kapha. E’ usato soprattutto per alleviare gli squilibri di Pitta. Ha gli attributi laghu (leggero), ruksa (secco) e sita (freddo). Quando è usato esternamente, allevia la sensazione di bruciore sulla pelle ed è benefico per la pelle e per i capelli. (Bhavaprakasa)

USI MEDICINALI
Le radici, le foglie, i semi e soprattutto i frutti sono usati a scopo medicinale. Amalaki è usata sia internamente che esternamente. Esternamente il succo del frutto è usato per un lavaggio ai capelli allo scopo di prevenire incanutimento prematuro e caduta. Esso da’ ai capelli lucentezza e morbidezza. L’olio medicato di Amalaki può essere usato per lo stesso fine. Il decotto del succo di frutta pulisce e cura velocemente le ferite. La pasta della polpa del frutto è applicata sulla pelle per ogni sensazione di bruciore. Il succo instillato negli occhi è benefico nei problemi oculari. La superficie della scorza masticata allevia il male ai denti. Internamente, Amalaki è usata per innumerevoli problemi. Migliora l’appetito, la digestione, allevia la stitichezza, combatte l’iperacidità. Amalaki è raccomandata nel trattamento dei problemi dermatologici, raktapitta, epatite, diabete, anemia, disordini urinari e amenorrea. Nei capogiri dovuti a pitta aggravato, il succo del frutto unito a eguale quantità di zucchero candito è molto utile. Lo stesso può essere usato in problemi urinari come sensazione di bruciore e frequenza nella minzione. L’iperacidità può essere ben controllata con un misto di succo di Amalaki, zucchero candito e un pizzico di polvere di seme di cumino.

“Rasayana Curna” è usato con grande beneficio per alleviare l’eccessivo calore corporeo ed è un anabolico che nutre tutti gli elementi dei tessuti - dhatu. Può essere preparato con parti uguali di polvere di frutti essiccati di Amalaki, Goksura e stelo Guduci. Quotidianamente, all’inizio della mattina, 3 grammi di Rasayana Curna uniti a 5 grammi di miele e ghee sono assunti. Questa preparazione agisce da ringiovanente. Amalaki è definita erba per eccellenza per il diabete. (Astanga Hrdaja, Uttara Sthana, A-40 / 48 ). Su questa proprietà di Amalaki si richiedono ulteriori studi scientifici. Amalaki e Haritaki hanno molte proprietà simili. Varie preparazioni di Amalaki sono possibili per la sua proprietà ringiovanente. E’ anche il miglior tonico nervoso, è efficace per aumentare la memoria e l’intelletto alleviando lo squilibrio di sadhaka Pitta. Amalaki è usato in rakta Pitta con risultati infallibili. Come ringiovanente, è un medicamento estremamente ricco. Ha sollevato l’attenzione del mondo intero grazie alle sue proprietà di sostegno alla longevità e di preservazione della giovinezza.

PREPARAZIONI AYURVEDICHE
Triphalacurna, Cjavanaprasa, Dhatrileha, Brahmya, Rasayana, Amalakj adi Curna, Amalaki Rasayan ecc.
---------------------------
Poichè da Puritan non me l'hanno mandato per un errore, sto ordinando il tutto da qui:

http://garrysun.com/amalaki.html 1 Libbra (453grammi) di AMLA in polvere vien 20,99 dollari

http://garrysun.com/triphala.html 1 libbra (453grammi) 18,50 dollari altro che 16euro 90capsule... quasi un chilo di TRIPHALA viene 37 dollari, cioè circa 25 euro

I prezzi sono convenientissimi, il sito è di esperti e consulenti di aryuveda http://garrysun.com/ ho visto le spese di spedizione e vengono circa 25 dollari con altre cose per l'Italia.
----------------------------
L'Amalaki è un bilanciatore delle 3 costituzioni del corpo, dette Dosha, secondo la medicina aryuvedica: rafforza, ringiovanisce, disintossica senza nuocere all'organismo, contiene 20 volte la vitamina C contenuta in un'arancia (720mg per 100g di frutto fresco o 2 grammi per 100grammi di polvere di frutto) e frutti come questo non si conoscono, ANZI si sta appresso, mi riferisco a chi ha interesse perchè non gli conviene sapere di altro, a seguire i ritrovati della medicina occidentale che con la sua lista di infinite molecole non naturali sta a ritrovare, testare (se riescono a concludere gli studi) far pagare care e propagandare. testa al muro testa al muro

Ieri sera ho trovato in un mercatino di robe esotiche, L'OLIO di AMALAKI, è per uso esterno, esattamente questo

http://cgi.ebay.it/Amla-Herbal-Hair-Oil-KTC-Brand-from-UK-165-ml-5-8-fl_W0QQitemZ320202095713QQcmdZViewItem?hash=item320202095713&_trksid=p3286.m14.l1318

si usa per i capelli, avrebbe un effetto molto positivo e solo l'odore (un pò simile al gelsomino ma aspro, dolce e speziato) mi ha fatto rilassare, visto che mi sembra abbia aggiunte sostanze sintetiche ordinerò anche l'olio dal predetto: http://garrysun.com/amlaoil.html .
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Lun 4 Ago 2008 - 2:16

ho inviato un email al sito garrysun e mi dicono che i semi dell'amla sono polverizzati insieme al frutto nel triphala, mentre in altri siti:

http://www.herbalcureindia.com/products/triphala.htm
e
http://www.dhanvantri.com/Triphala.htm,

The reason why I recommend Triphala from Organic India is not just because it is Organic and sustainably wild-crafted and Fair trade, but also because the processing is the most responsible that I know of. For instance, traditionally you use the fruit pulp of the three Triphala fruits, which accounts for about 30% of the fruit, and not the seeds, which are about 70% of the fruit. The reason for this is that the seeds are toxic. Most companies though just grind up the entire fruit and sell that as Triphala, but that makes their product only 30% Triphala and 70% toxic seeds. Organic India goes the extra mile and uses only the fruit pulp from wild forest Amla, Bibhitaki and Haritaki trees. And they take very good care of the Tribal people (Santal) who harvest the Triphala. Many companies also use fruits that are not fresh and hence you get a dark colored powder, like the dark of an apple that has been sliced open. Good quality Triphala should be very light colored, with a slight yellow and greenish tinge. The yellow is from the Haritaki and the green is from the Amalaki. Another point is that the wild fruits are much more potent than cultivated fruits. Organic India only uses wild fruits and generously supports/trains thousands of Tribals to harvest them responsibly. Also, Organic India puts 108 capules in their glass bottles, not the typical 60 or 90, so you get a much greater value as well. Ask your supplier about these concerns

dicono che i semi non devono essere presenti perchè avversano l'effetto del triphala e sarebbero anche tossici, inoltre la polvere deve avere un colore giallo verdino e in alcuni triphala venduti è marrone nera e non va bene... personalmente mi orienterò verso la seconda soluzione dei due siti, senza semi,
è anche il prodotto della RENAISSANCEHERBS.com venduto presso il sito puritan.com, composto da piante cresciute naturalmente che sono molto più potenti delle piante coltivate.

da garrysun comunque hanno altri prodotti aryuvedici e singoli (es: gymnema silvestre, mormodica charantia (bitter melon - per il diabete) ) o il neem (olio, polvere e capsule) purificatore del sangue, molto convenienti, venduti a libbra (450 grammi circa) e su cui non ci sono le cautele del triphala.
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da grazia il Mar 18 Nov 2008 - 17:59

Ma, qualcuno qui, ha provato la TRIPHALA ? Mi piacerebbe provarla per regolarizzare l'intestino, e poi ho letto che aiuterebbe anche a dimagrire...vero????? Rolling Eyes
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da viernes il Mar 18 Nov 2008 - 18:20

grazia ha scritto:Ma, qualcuno qui, ha provato la TRIPHALA ? Mi piacerebbe provarla per regolarizzare l'intestino, e poi ho letto che aiuterebbe anche a dimagrire...vero????? Rolling Eyes

Ciao grazia, non penso di andare molto lontano dalla verità affermando che la regolarizzazione "ad hoc" del nostro intestino avrebbe tra le prime conseguenze quelle di un calo di peso... per un conseguente smaltimento di rifiuti che in uno stato permanente di "disordine" non riesce ad essere effettuato. Quindi anche l'utilizzo dei probiotici (non so se ne fai uso) secondo il mio parere sarebbe buona cosa.
Chi ne sa più di me confermi o smentisca
viernes
viernes
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1498
Età : 45
Località : VA
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da grazia il Mar 18 Nov 2008 - 19:20

grazie...Do! Wink
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mer 19 Nov 2008 - 0:45

io ancora non ho avuto modo di procurarmi il triphala, che comunque è un mix di erbe con effetti molto vasti, a quanto si legge, regolarizza l'intestino sarebbe dire poco in quanto pulisce senza affaticare svolgendo azione antiossidante, peccato non avere questo frutto qui... in india generalmente sono in buona salute... magri e tonici... chissà se c'entra con l'uso di questo frutto...
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da grazia il Mer 19 Nov 2008 - 14:25

Dezeb...la triphala, mi pare di ricordare, non è un frutto...ma è composto da 3 tipi diversi di frutto...Forse perchè hanno voluto mettere insieme le caratteristiche delle 3 tipologie su cui si basano i fondamenti della filosofia ayurvedica...??? Le proprietà del TRIPHALA 727784
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mer 19 Nov 2008 - 16:47

grazia ha scritto:Dezeb...la triphala, mi pare di ricordare, non è un frutto...ma è composto da 3 tipi diversi di frutto...Forse perchè hanno voluto mettere insieme le caratteristiche delle 3 tipologie su cui si basano i fondamenti della filosofia ayurvedica...??? Le proprietà del TRIPHALA 727784
grazia sì sono tre frutti, ma non so se questo mix, che penso sarà della tradizione ayurvedica, è stato fatto per riunire le tipologie della filosofia ayurvedica... cmq leggo come voi quello che trovo, ho solo provato una volta l'amalaki o "uva spina indiana" ed era un frutto davvero molto salutare peccato non poterlo trovare facilmente...
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da grazia il Mer 19 Nov 2008 - 17:08

i tre frutti che compongono il Triphala (harada, amla e bihara) corrispondono ciascuno ad uno dei tre “umori” o Tridosha della medicina ayurvedica indiana.

Ho fatto copia incolla tratto dal primo 3D che hai postato proprio tu, Dezeb su argomento triphala.. Ciò a conferma che non può essere dovuto al caso la corrispondenza di ognuno dei frutti ad un dosha (Vata, Pitta e Kapha ) Rolling Eyes
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mer 19 Nov 2008 - 18:42

quello che volevo dire, che non ho precisato, è che il triphala è un mix da lungo tempo presente nella tradizione ayuredica, ma non so e non mi è chiaro se lo abbiano composto a tavolino individuando le proprietà separate dei tre frutti, o è stato composto empiricamente per le proprietà salutari dei tre come si può fare per un qualsiasi frutto o pianta che viene conosciuta dal basso e poi ci abbiano riflettuto con la filosofia ayurvedica...
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da grazia il Mer 19 Nov 2008 - 18:57

aaaahhhh! pollice alto
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mer 19 Nov 2008 - 19:11

ho chiarito quindi,

cmq che non se ne senta parlare non è buono, almeno non ho visto thread, rari in inglese, tantomeno in italiano...

se è vero quello che fa sarebbe un medicamento-alimento naturale... si dovrebbe sentire se è utile o meno, invece niente, mah
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mar 21 Apr 2009 - 4:59

una persona a cui avevo parlato e consigliato il Triphala lo ha preso da Supersmart,
non ricordo bene cosa avesse, mi pare stitichezza e sicuramente emorroidi, la vedo raramente ma l'ultima volta che l'ho vista mi ha riferito di aver avuto buoni risultati,

così ho preso lo stesso prodotto anch'io,
http://www.supersmart.com/it--Triphala-internal-cleanser-750-mg--Ayurveda--0294
però ho notato che la polvere delle compresse è marrone scuro, e sarebbe il Triphala preparato anche con i semi polverizzati,
quelli che dicono avere un effetto tossico o quantomeno non ideale...

Le proprietà del TRIPHALA Tripha10

mentre il composto senza semi ha colore giallo-verde,

ma comunque qualcosa sta facendo...
noto un' eliminazione ottimizzata e un benessere generico maggiore,

a parità di altri integratori presi,
penso il riscontro di "riequilibrazione dei tre Dosha"
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Gio 25 Giu 2009 - 5:48

c'è una cosa che sfugge, senza essere stata conosciuta, a quanti praticano la medicina, anche, naturale,

e precisamente mi riferisco al TRIPHALA

non lo osannerò abbastanza,

il TRIPHALA, sistema, tra le altre cose, l'apparato digerente,
quando si va in bagno quello di solido che esce è molto più regolare rispetto alla norma, almeno io non ho avuto prima una eliminazione così migliorata, e mi riferisco anche prima di appendicectomia, anzi, proprio nei giorni seguenti poi l'ho preso e mi ha dato una mossa positiva al sistema intestinale e digerente

nel pomeriggio ho preso l'AMALAKI singolo, uno dei tre frutti del Triphala, ebbene, altra azione positiva, l'intestino come dire ottiene una buona vitalità,
comprato da http://www.greenherbcafe.com/Bulk-Herbs-A-Z-s/120.htm
Digestive System

Indian
Gooseberry, which is rich in natural fiber, is very useful in improving indigestion, acidity, constipation, gastric troubles, and flatulence. It also helps in restoring mouth taste and promotes salivation. It
strengthens the teeth. It is helpful in improving liver function, as well as helps prevent gallbladder disorders. Good results have also been seen in gastric ulcers and it is also beneficial in piles/hemorrhoids, gastritis and colitis. Taken internally, it will greatly benefit those with acid reflux disorders.

------------------
Trad. (E' riportato nel sito ma è annoverato tra le sue proprietà documentate, le quali io per pigrizia non cerco):

"L'uva spina indiana, che è ricca in fibra naturale, è molto utile nel migliorare l'indigestione, l'acidità, la costipazione, problemi gastrici e flatulenza. Aiuta pure nel ristabilire il gusto e promuove la salivazione. Irrobustisce i denti. E utile nel migliorare le funzioni del fegato, così come a prevenire disordini della cistifellea. Buoni risultati si sono anche visti in ulcere gastriche. E' benefico anche per le emorroidi, gastriti e coliti. Beneficerà grandemente coloro che hanno disordini da reflusso acido."
------------------
Non vi fate fuorviare, per esempio, dai lassativi.
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mer 1 Lug 2009 - 8:29

mi riferisco ai lassativi di tipo chimico...

comunque consiglio il Triphala, giusto per rendersi conto di cosa può fare,
anche senza necessità di problemi di costipazione o in assenza di problemi all'app. digerente, o almeno evidenti,
ritengo che possa dare, comunque, un apporto positivo, e se non si hanno problemi si può valutare la sua azione,
per esempio con il miglioramento della funzione di eliminazione,
che poi può essere preventiva verso eventuali e relativi problemi

si sa, no...? che i rimedi naturali siano da usare anche preventivamente... per costruire la salute
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Lun 6 Lug 2009 - 4:32

I siti che conosco da cui si può comprare:
www.dioniso.com - non è nel listino occorre telefonare e si paga via paypal, però
www.supersmart.com - si compra unicamente con carta di credito
www.innerlife.it - interessante sito con prodotti ayurvedici - non ci ho ancora comprato
oppure senza semi: http://www.organicindiausa.com/product_info.php?products_id=88 - 453g polvere - 16dollari (molto vantaggioso)

http://www.organicindiausa.com/product_info.php?products_id=32 - 108capsule - 17dollari
il prodotto della stessa ditta ma più economico si trova da
http://www.puritan.com/herbal-supplements-005/triphala-033609?searchterm=triphala&rdcnt=1 il costo è 11,19dollari

---------
prova firma
------------
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Lun 6 Lug 2009 - 9:25

Io lo vorrei provare....ma non ho mai comprato niente in internet!
Non ho la carta di credito........chi mi da una mano a fare l'ordine?

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Ospite il Lun 6 Lug 2009 - 10:08

Te la dò io Mara !

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Lun 6 Lug 2009 - 11:09

Grazie Ry,ci sentiamo su skype! Wink

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Lun 6 Lug 2009 - 11:24

ho dimenticato a segnalare un altro sito, molto completo di prodotti e alimenti ayurveda, anzi proprio specializzato:

elenco prodotti, a destra ci sono le sezioni per patologie e tipologia
http://www.virya.com/products.php

condizioni di vendita (spedizione con corriere 7 euro + 3 euro se contrassegno)
http://www.virya.com/documenti/22
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da VITA il Lun 6 Lug 2009 - 16:18

Ricky ha scritto:Te la dò io Mara !

Ricky se fai l'ordine per Mara ordini anche x me che anche io ho difficoltà sopratutto con l'inglese?? poi mi dici il costo e ti faccio il bonifico a te...grazie!!!!
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 59
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Lun 6 Lug 2009 - 23:45

No,Vita l'ordine lo faccio io , da Riccardo mi faccio solo dare una mano....... Wink poi ti faccio sapere!

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da VITA il Lun 6 Lug 2009 - 23:58

ok...allora puoi ordinare tu anche x me e poi mi dici quanto ti devo???
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 59
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Mar 7 Lug 2009 - 0:52

Si,ma ancora non so a chi ordinarlo!Dez da chi è meglio prenderlo?Tra tutti quelli che conosci e hai linkato?

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mar 7 Lug 2009 - 2:41

anzitutto devo dire che fate bene ad ordinare...

poi posso riportarvi l'esperienza positiva, poichè non ne conosco altre, a parte quella, ugualmente positiva della collega che si è trovata bene con il Triphala di Supersmart, quindi posso consigliarvi come base, quantomeno sicura, il prodotto di supersmart...
veramente non saprei di più, almeno con sicurezza del 200% (duecentopercento) ...
poi io proverò in futuro quello dell'ultimo sito www.virya.com... quello di organicindiacusa...
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da minerva il Mar 7 Lug 2009 - 7:53

Lo vorrei provare anche io me ne prendete un pochetto?
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Mar 7 Lug 2009 - 9:46

Allora io ho ordinato qui http://www.virya.com/prodotti/37 ne ho prese tre confezioni ed ho speso la bellezza di 59,40 Euro.Piu 7 euro spese di spedizione e 3 euro perche ho scelto di pagare in contrassegno.
Tot 69,40 eurini tre conf.
Ordinare è facilissimo........non ho avuto bisogno di nessuno.
Vita e Minerva fatemi sapere se volete ve lo ordino io e pagate alla consegna!Mi servono i vostri dati (indirizzo,codice fiscale e mail).

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da VITA il Mar 7 Lug 2009 - 14:26

Mara ma quello che hai ordinato tu è in polvere no a compresse.....giusto? io preferirei le compresse
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 59
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da VITA il Mar 7 Lug 2009 - 14:29

ho trovato queste...
http://www.virya.com/prodotti/20

Debez mi dici se vanno bene che faccio anche io l'ordine???
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 59
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mar 7 Lug 2009 - 15:07

VITA ha scritto:ho trovato queste...
http://www.virya.com/prodotti/20

Debez mi dici se vanno bene che faccio anche io l'ordine???
certo, però sono 120compresse: da 250mg - 10,90euro
io avevo preso 120compresse da 750mg 20 euro e ne consigliavano 2 alla volta
vedi un pò rispetto a dosaggio - quantità di assunzione e periodo...
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mar 7 Lug 2009 - 16:06

l'avevo detto prima, cmq preciso che io avevo comprato da supersmart.com,
quindi non ho esperienza di quelle di virya,
peggio non può essere, magari è il triphala senza semi che è anche meglio... o almeno dovrebbe
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da minerva il Mar 7 Lug 2009 - 18:45

mara ha scritto:Allora io ho ordinato qui http://www.virya.com/prodotti/37 ne ho prese tre confezioni ed ho speso la bellezza di 59,40 Euro.Piu 7 euro spese di spedizione e 3 euro perche ho scelto di pagare in contrassegno.
Tot 69,40 eurini tre conf.
Ordinare è facilissimo........non ho avuto bisogno di nessuno.
Vita e Minerva fatemi sapere se volete ve lo ordino io e pagate alla consegna!Mi servono i vostri dati (indirizzo,codice fiscale e mail).

Grazie Maruzza! Ordino io tanto è veramente semplice, grazie comunque!
minerva
minerva
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2498
Età : 57
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 27.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Sab 11 Lug 2009 - 22:56

Ho iniziato ad assumere il triphala........ancora niente in wc pero in compenso è aumentata la peristalsi intestinale........è tutto un movimento!Sono fiduciosa! risatona

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Sab 11 Lug 2009 - 23:21

lo prendono, anche, per problemi intestinali, non è come se fosse nulla... qualcosa farà
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Lun 13 Lug 2009 - 18:25

Ho trovato altre indicazioni al seguente sito, una procedura complementare del Triphala in polvere con aggiunta successiva di acqua calda e salata (prevedo di usare il sale himalyano):

http://www.ayurveda-herbs.com/29.htm

Made from the three most important herbs in Ayurveda for balancing the five elements. Triphala - Natural Herbal Laxative and Colon Cleanser, Tonifier, Rejuvenative which is Non-Habit Forming
Notice: Present FDA (Food and Drug Administration) and DSHEA (Dietary Supplement Health and Education Act of 1994) guidelines and requirements. We are prohibited from
making claims that our products will prevent, treat, cure, or diagnose any diseases. Additionally, we are required to label these products as "dietary supplements". No clinical
proof has been established however Triphala may help support
_
Trad:
Il Disclaimer ovvero le avvertenze, secondo quello che l'FDA può indicare ingiungono che il Triphala non fa quello che è saputo nella tradizione, anche medica direi, Ayurvedica indiana.
...

[justify]Instructions: Recommended dosage is 1 teaspoon. If you wish to take more you should gradually increase it. Place one rounded tablespoon for purging effect or one level
teaspoon for mild cleansing into one cup of water or fruit juice and let it sit over night or at least 2 hours. Triphala has a strong taste, so it is easier if you drink it with juice or
even better is to place some honey on the tongue before swallowing each gulp. About 45 min. later if you are doing purging or break fasting drink one liter of slightly salty, warm
water. This will flush through the intestines and help remove what the Triphala has loosened from the intestinal walls. There should be many evacuations shortly after. If nothing
happens, it means you are very clogged up with toxins so you may need to increase the dosage.
If the Triphala makes you feel like vomiting you should drink extra water and induce vomiting with your fingers. Nausea is an indication that there is accumulated phlegm or
undigested food held up in the stomach which the Triphala has stirred up. By removing this through vomiting you can cure digestive problems as well as strengthen the digestion.
Triphala is also available in pill form from your local health food store however the powdered tea is much more effective. Purging should be done in the morning, the teaspoon
dosage can be taken just before bedtime to help regulate morning bowel movements and mildly cleanse the intestines.
----------------------------------
Traduzione:
Il dosaggio raccomandato è di un cucchiaino da tè. Se si desidera prenderne di più si dovrebbe aumentare gradualmente la dose.
Metterne un cucchiaino da tè per un effetto purgante o un cucchiaino raso per purificazione leggera in una tazza di acqua o succo di frutta e lasciare sedimentare una notte o

almeno 2 ore. Il triphala ha un sapore forte, così è più facile berlo con succo o anche meglio mettere un pò di miele sulla lingua prima di inghiottire.
Circa 45 minuti dopo, se state usando per purgare o per rompere il digiuno (nota: suppongo voglia dire che si deve prendere a digiuno...) bere un litro di acqua calda, leggermente salata.
Questa sciacquerà l'intestino e aiuterà a rimuovere quello che il triphala ha rimosso dalle pareti intestinali. Dovrebbero esserci molte evacuazioni subito dopo.
Se non succede nulla, significa che siete molto intasati con tossine così che potreste incrementare il dosaggio.

Se il triphala vi farà sentire di vomitare, dovreste bere altra acqua ed indurre il vomito con le dita (una delle procedure per la purificazione prevista).
La nausea è un'indicazione che c'è catarro accumulato o cibo indigerito tenuto nello stomaco che il triphala ha smosso.
Attraverso la rimozione con il vomito si possono curare problemi digestivi così come aumentare la capacità digestiva.
Il triphala è disponibile anche in compresse comunque la forma in tè in polvere è molto più efficace.
La purgazione dovrebbe essere fatta il mattino, il dosaggio del cucchiaino da tè può essere preso prima di andare a dormire per aiutare a regolare i movimenti mattutini del colon e pulire dolcemente l'intestino.
(NOTA: quindi presumo che bisogna prepararlo la notte prima o 2 ore prima di prenderlo, oppure ripetere l'assunzione al mattino, comunque, ma questa magari è una cosa che si può aggiungere in un secondo tempo se non si hanno grandi risultanze di eliminazione, aumentando a poco a poco la dose come viene detto all'inizio)

Precauzioni: non raccomandato per diarrea acuta o durante la gravidanza. Persone molto sottopeso dovrebbero evitare di usare questo prodotto poichè farà diminuire ancora il peso corporeo.
------
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Mar 14 Lug 2009 - 9:37

Allora, io ne metto un cucchiaino in un bicchiere d'ecqua e lo bevo al mattino.Ha iniziato a mandarmi in bagno.....
Il sapore è asprigno ma bevibile.
Se mi fa anche dimagrire.........gli faccio un monumento! Wink

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da grazia il Mar 14 Lug 2009 - 11:23

avevo comperato 2 mesi or sono la triphala in compresse della Virya e poi me ne sono del tutto dimenticata...A forza di leggere meraviglie di questo integratore, mi avete convinta e da oggi ho iniziato a prenderla , sul flacone si parla di prendere 2 pastigliette da 25O mg cadauna per due volte al giorno..
Io prendo pure lo Psillo polvere , ci vado tutti i giorni al bagno, ma come quelle di capretta... Insomma, non mi sembra di liberarmi bene bene... Spero che questo Triphala aiuti ancor di più la funzione eliminatoria...
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mar 14 Lug 2009 - 12:33

grazia ha scritto:avevo comperato 2 mesi or sono la triphala in compresse della Virya e poi me ne sono del tutto dimenticata...A forza di leggere meraviglie di questo integratore, mi avete convinta e da oggi ho iniziato a prenderla , sul flacone si parla di prendere 2 pastigliette da 25O mg cadauna per due volte al giorno..
Io prendo pure lo Psillo polvere , ci vado tutti i giorni al bagno, ma come quelle di capretta... Insomma, non mi sembra di liberarmi bene bene... Spero che questo Triphala aiuti ancor di più la funzione eliminatoria...
grazia, il problema è che uno legge senza averle trovate e provate da propria ricerca le notizie, e ce ne sono tante di cose, anch'io ne leggo diverse ma per accorgersi dell'efficacia bisogna provarle, quantomeno;
comunque il triphala è tanto sconosciuto quanto efficace da quella sia pur limitata esperienza che ne ho io
...
proverò la procedura di aprire le compresse e mettere il contenuto di 1 (quelle che ho io sono da 750mg ognuna) a mollo in acqua per una notte, lo farò quando non lavoro... anche se fino ad ora non ho avuto problemi di bagno urgenti, solo evacuazioni più ottimizzate (senza scarti e più uniformità)


Ultima modifica di Dezeb il Mar 14 Lug 2009 - 12:55, modificato 2 volte
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mar 14 Lug 2009 - 12:35

preparerò anche l'acqua con sale himalyano, un pò come la shankprakshalana
http://www.google.it/search?hl=it&q=shankprakshalana&meta=&aq=1&oq=shankpra
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Mer 15 Lug 2009 - 12:29

Io una volta ho fatto shankprakshalana.....ottima pratica che prima o poi rifaro'!

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da VITA il Sab 18 Lug 2009 - 2:03

Maruzzella come va con il triphala???
E' tu Grazia???
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 59
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Sab 18 Lug 2009 - 9:00

Diciamo che va benino....mi aiuta ad andare in bagno ma non ho ancora trovato la dose giusta.E' capitato che l'ho preso e non mi ha fatto nessun effetto ....altre volte pure troppo. in wc
Comunque per me è importante che agisca sul fegato e questo lo scopriro alle prossime analisi.

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da VITA il Sab 18 Lug 2009 - 9:37

pollice alto
VITA
VITA
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 3481
Età : 59
Località : TREVISO
Data d'iscrizione : 31.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Ven 7 Ago 2009 - 14:32

ho tentato di fare un ordine da

http://www.organicindiausa.com/prod...php?cPath=15

del Triphala senza semi, in polvere,
per vedere la differenza rispetto a quello con semi,
poichè so che generalmente i prodotti in polvere hanno problemi, presso le dogane però italiane,
ebbene, mi sono informato preventivamente contattando il loro customer service

http://www.organicindiausa.com/contactus.php

ed ecco cosa mi hanno risposto:

... Thank you for contacting us. Unfortunately we no longer attempt to ship our products to Italy. Every package that we have sent has been
seized by Italian Customs and rejected. It seems Italy has very strict Customs regulations for herbal supplements. I am so sorry that we are
unable to help you, and please let me know if you have any additional questions or concerns.
...

ovvero:
"Grazie per averci contattato. Sfortunatamente non proviamo più a spedire i nostri prodotti in Italia. Ogni ordine da noi spedito è stato
fermato e respinto dalle dogane italiane. Sembra che ci siano protocolli doganali di importazione di supplementi erboristici molto
"stretti" (virgolette mie). Spiacenti di non avere la possibilità di poterla aiutare... "


per me è un attentato alla salute e alle tradizioni alimentari, ma non tradizioni alimentari improvvisate... proprio queste, dell'uso
del Triphala, il cui campo di uso e il numero di anni in test sulle persone non le conosce nemmeno l'intera civiltà direi occidentale,


tra l'altro il Triphala in polvere (ma mi interessava quello senza semi*NOTA*) si può vendere in italia http://www.virya.com/prodotti/37 ,
però generalmente i prodotti in polvere, erbe o piante, hanno difficoltà ad essere importati.

NOTA
*chi lo ha ordinato da virya.com mi potrebbe dire il colore dell'interno delle capsule?
se è giallo-verde chiaro è senza semi polverizzati.
se è marroncino è con i semi polverizzati.

Grazie
*
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Dezeb il Mer 12 Ago 2009 - 7:56

ho contattato OrganicIndiaUsa.com e mi hanno riferito che il Triphala senza semi NON è di colore giallo-verde (anzi non esiste di questo colore) ma marrone chiaro, tipo color sabbia,
più sopra ci sono le capsule fotograte da me, quelle con i semi inclusi polverizzati, rispetto a quelle come è il colore del Triphala da qualcuno comprato da VIRYA.COM? più chiaro cioè marrone chiaro o più scuro?

Grazie
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da mara il Mer 12 Ago 2009 - 8:52

La polvere è piu chiara
Le proprietà del TRIPHALA 2009-011

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

Le proprietà del TRIPHALA Empty Re: Le proprietà del TRIPHALA

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum