Cibo "Irradiato"...

Andare in basso

negativo Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da MAURO LORE il Ven 22 Ago 2008 - 18:43

dal sito : http://www.naturalnews.com/Index-Podcasts.html#61



Starting today, your fresh vegetables may now be irradiated without your knowledge. The FDA has unleashed a new rule allowing food companies to secretly irradiate lettuce and spinach, and there is NO requirement that these foods be labeled with a warning label! The FDA is also looking to expand this to other vegetables such as tomatoes, peppers and onions. Soon, ALL vegetables may be irradiated.



Why does this matter? Because irradiation destroys phytonutrients, including anti-cancer nutrients that are protecting your health right now. With this rule, the FDA is literally killing the food supply!



Today's feature story reveals full details about this crime against nature and the FDA's desperate measures to destroy the national food supply and sicken Americans. Read it here:



I've also posted a commercial-free podcast about this evil FDA plot. Listen to that here: http://www.naturalnews.com/Index-Podcasts.html#61



This is a crucial issue for the survival of America. No nation can survive the destruction of its food supply. The FDA is determined to do what all the terrorists in the world could not: Use weapons of mass destruction against the food.



--------------

--- il CODEX Alimentarius... sta riivando ... Laughing Wink ... ---
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da grazia il Ven 22 Ago 2008 - 19:39

..della serie avveleniamoci ogni giorno di più...e/o impoveriamoci di nutrienti preziosi per il mantenimento della nostra salute e ciò con il beneplacito della FDA ?
grazia
grazia
Utente Senior
Utente Senior

Numero di messaggi : 2515
Data d'iscrizione : 28.03.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Ospite il Ven 22 Ago 2008 - 19:50

Dovremmo assumere un traduttore Very Happy . (in assenza di volontari)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dr. House il Ven 22 Ago 2008 - 20:39

Da oggi, le vostre verdure fresche potrebbero essere irradiate senza che lo sappiate.
L'FDA ha deliberato una nuova direttiva che permette ai produttori di alimenti di irradiare segretamente lattuga e spinaci, e non è richiesto che questo sia fatto presente attraverso un'etichettatura.
L'FDA sta inoltre cercando di espandere questo procedimento ad altri vegetali quali pomodori, cipolle e peperoni.
Presto tutti i vegetali potrebbero essere irradiati

Perchè è importante sapere questo?
Perchè l'irradiazione distrugge i fitonutrienti, inclusi quelli anticancro che fino ad ora hanno protetto la vostra salute.
Con questa direttiva l'FDA sta letteralmente uccidendo la nutrizione.

L'articolo che proponiamo oggi rivela tutti i dettagli di questo crimine contro la natura, ed il disperato tentativo dell'FDA di distruggere i nutrienti e far ammalare gli americani.
Leggete qui:

Ho anche postato un articolo gratuito su questo diabolico programma dell'FDA.
Ascoltate qui:
http://www.naturalnews.com/Index-Podcasts.html#61


Questo è un nodo cruciale per la sopravvivenza dell'America.
Nessuna nazione può sopravvivere alla distruzione dei nutrienti.
L'FDA è determinata a fare tutto ciò che i terroristi non possono: usare armi di distruzione di massa contro il cibo.


Ma che birboni questi dell'FDA... monellacci e birichini!!!! che sbadato! testa al muro Twisted Evil pollice basso Shocked Mad
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 53
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da ANTONIO55 il Ven 22 Ago 2008 - 21:27

Ma no ragazzi questi articoli sulla Fda sono tutti gomblottisti-catto-massonico-giudaici. Evil or Very Mad
Non date retta... pensate alla salute (si fa per dire). Very Happy
Antonio
ANTONIO55
ANTONIO55
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 620
Età : 64
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.01.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da MAURO LORE il Ven 22 Ago 2008 - 21:45

artico tratto dal sito : http://www.naturalnews.com/023945.html

----------------------------
(NaturalNews) The FDA has announced that beginning today, spinach and lettuce sold across the United States may now be secretly irradiated before it reaches grocery store shelves. What's "secret" about it? The FDA previously decided that irradiation warning stickers would not be required on any food items because it would be "too confusing to consumers." (The word IRRADIATION apparently has too many letters to be understood to food buyers.) Thus, irradiated foods will not be labeled as such, and consumers are going to be left in the dark about all this (except for those who actually eat the irradiated food, in which case they will glow in the dark).

The FDA, of course, insists that the levels of irradiation used to kill e.coli will have no effect whatsoever on the nutritional value of the food. This astonishing statement comes from an agency that doesn't believe food has any nutritional value in the first place, so lowering the value to zero by destroying all the phytonutrients does not, in the opinion of the FDA, alter its nutritional value at all. Thus, destroying all the anti-cancer nutrients in a head of broccoli merely brings that broccoli into "compliance" as a non-functional food, according to the FDA.

Radiation, of course, destroys delicate phytochemicals in plants -- the very phytochemicals protecting consumers against cancer, heart disease, high cholesterol, inflammation and other diseases. Microwaving broccoli, for example, destroys up to 98% of its anti-cancer nutrients. (The FDA has not yet acknowledged this scientific fact, either.) In a similar way, irradiating food destroys much of its nutritional content, including vitamins, carotenoids, anthocyanins and other delicate protective nutrients that are right now providing the last, desperate nutritional defense against the American diet of meat, milk, fried foods and processed junk.

Irradiating fresh produce will leave the U.S. population is a state of extreme deficiency in protective plant-based nutrients.


Does the FDA plan to destroy the health of the U.S. population?


Many people suspect that's what the FDA really wants. A nutritionally-deficient, disease-ridden population would mean a windfall of profits for the FDA's buddies in Big Pharma -- the folks who sell patented medications at monopoly prices. With the food supply destroyed by radiation, ordinary people would have virtually no remaining sources of protective phytonutrients!

In promoting this food radiation policy, the FDA has accomplished what all the terrorists in the world could not: The mass irradiation of the U.S. food supply -- much like setting off a dirty bomb over the nation's farms (but with less radiation). This destruction of the nutritional value of the food supply is a far greater threat to the health of the U.S. population than any terrorist event, including 9/11. And yet it is being done by our own people, TO our own people, by a lawless agency that answers to no one. FDA officials are not voted into office by the People; they are appointed by politicians. They answer to no one, they refuse to follow federal law, and they operate as tyrants over a quarter of the U.S. economy.

And now they have taken it upon themselves to destroy the national food supply.

We should be more than just alarmed -- we should be outraged! The FDA has committed an act of war against the People. With this decision, the FDA has firmly positioned itself as an enemy of the People, and a bringer of death and disease to the nation. Why are our elected representatives in Washington allowing this madness?

Think about this: If the FDA has its way:

• All your food will be irradiated, pasteurized or killed
• All your children will be vaccinated
• All your medicine will be based on pharmaceuticals
• All your free speech about health will be suppressed
• All informative labeling on food and supplements will be outlawed
• Growing and selling non-irradiated garden vegetables will become a crime!


Today it's spinach and lettuce; tomorrow it's all fresh produce


Don't think the FDA will stop with spinach and lettuce, either. They're already talking about irradiating tomatoes, peppers and onions. Before long, radiation could become mandatory for ALL fresh produce, and all the fresh fruits and vegetables that are supposed to contain health-protecting nutrients will be transformed into sterile, inert plant mass with no health benefits at all. (Brilliant scam, huh?)

This is by design. I believe the FDA wants the American public to be sickened and diseased. Why else would they ban Free Speech about healing foods like cherries, broccoli and garlic? Why would they outlaw the selling of herbs and nutritional supplements that claim to treat and prevent disease? The FDA wants you to be sick, enslaved and medicated, and irradiating the food supply is the quickest way to accomplish that.

He who controls the food controls the People.

He who destroys the food can profit from the People's sickness.


The FDA's crimes against humanity


In pushing this radiation agenda, the FDA is committing a crime against humanity -- a nutritional atrocity that violates fundamental human rights. And yet the FDA's top decision makers continue to operate with zero oversight and zero accountability. They make decisions in a corporate-sponsored vacuum, absent any input from reasonable, health-conscious consumers or scientists. And because they have been granted tyrannical powers by Congress, the FDA operates above the law.

It is not subject to any laws whatsoever; not even the U.S. Constitution which is supposed to protect the People's right to "Life, Liberty and the Pursuit of Happiness" (as stated in the Declaration of Independence).

The mass irradiation of the food supply is a violation of the "Life" part of that phrase, wouldn't you agree? If we can no longer buy nourishing foods with their nutrients intact, then we are all doomed to degenerative disease and death... but not before paying out our life savings to doctors, drug companies and hospitals. That's the evil genius of the food irradiation plot: It kills you slowly, at just the right pace to drain your bank account before you expire from malnutrition.

I truly believe this irradiation of the food supply is the beginning of the end of America. No nation can survive the destruction of its food supply. The FDA is dooming America to a slow, painful, medicated death. In a generation, this nation will be lost, destroyed from within by short-sighted tyrants who violated nature and left the People to rot.


What you can do right now to fight this latest transgression by the FDA


For starters, you can:

1) Grow your own food. A little gardening is good. Grow whatever you can, even if it's just a few kitchen herbs.

2) Buy your food at farmer's markets, coops and CSAs. See http://www.localharvest.org/csa

3) Ask your grocery store if they are buying irradiated spinach. If they don't know, demand they find out!

4) Raise hell with your Senators and Congresspeople, demanding they pass new laws protecting consumers from the FDA and its plot to destroy the nutritional value of the food supply.

Also, listen to two podcasts I've posted on this topic. The first was recorded several months ago, where I publicly predicted the FDA would do exactly what we're seeing right now. Listen to that podcast here: http://www.naturalnews.com/Index-Podcas...

The second podcast was just posted today. I recorded it right before writing this article. It goes into much greater detail about the FDA's plot to destroy the health of the U.S. population. You can listen to that here: http://www.naturalnews.com/Index-Podcas...

Finally, don't stand for this food supply madness! Raise your voice. Write your local paper, call your representatives in Washington and tell them you strongly oppose the irradiation of the food supply. Teach people about phytonutrients. And stay tuned to NaturalNews as we continue to cover this important story.

The FDA has gone mad. Criminally mad. It is an agency that will literally kill you if given the chance, and it is up to all of us to stop this madness before we lose our health, our children and our very nation.
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dr. House il Sab 23 Ago 2008 - 12:37

Mah... io ho dato un'occhiata a questo sito naturalnews... un bel sitone niente dire... Cool smile con stelle scoppiare che sbadato! pollice alto Rolling Eyes testa al muro Mad

A parte tutto (dato che io non escludo mai nulla che possa in qualche modo avere una sua logica), c'è qualche motivo valido del quale voi siete a conoscenza per credere a questa notizia (e ad altre) che non sia il solito paranoico terrore delle oscure e sordide manovre ordite ai danni del povero genere umano??? Rolling Eyes Twisted Evil Sad

Perchè allora non aver paura dell'invasione dei Grandi Medusoidi da Proxima Centauri??? Twisted Evil Very Happy pollice alto che sbadato!
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 53
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Ospite il Sab 23 Ago 2008 - 12:52

Dr. House ha scritto:Mah... io ho dato un'occhiata a questo sito naturalnews... un bel sitone niente dire... Cool smile con stelle scoppiare che sbadato! pollice alto Rolling Eyes testa al muro Mad

A parte tutto (dato che io non escludo mai nulla che possa in qualche modo avere una sua logica), c'è qualche motivo valido del quale voi siete a conoscenza per credere a questa notizia (e ad altre) che non sia il solito paranoico terrore delle oscure e sordide manovre ordite ai danni del povero genere umano??? Rolling Eyes Twisted Evil Sad

Perchè allora non aver paura dell'invasione dei Grandi Medusoidi da Proxima Centauri??? Twisted Evil Very Happy pollice alto che sbadato!
Wink

Perchè ognuno di noi, discerne le notizie e le informazioni , secondo il proprio credo , la propria intelligenza, le proprie esperienze , il proprio vissuto e secondo anche i propri sensi !

Ciò che invece ci pare assurdo, non dovrebbe necessariamente essere etichettato come "idea paranoica" .... Quante "idee paranoiche ed assurde" hanno poi cambiato il mondo ... di fatto !

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dr. House il Sab 23 Ago 2008 - 13:11

Perchè ognuno di noi, discerne le notizie e le informazioni , secondo il proprio credo , la propria intelligenza, le proprie esperienze , il proprio vissuto e secondo anche i propri sensi !
E sì Ricky, ma crederci non basta a dimostrare che una cosa sia vera.
Io posso credere anche agli asini che volano, tanto non volano lo stesso.
A chi giova credere senza dimostrazione?
Questo si chiama "fede".

Le "idee rivoluzionarie" hanno retto alla prova dei fatti ed alle dimostrazioni fornite.

Queste notizie invece, fino a prova contraria, sono solo parole.
Che, oltretutto, se non dimostrate o dimostrabili, sono un vero e proprio atto di terrorismo mediatico, ad uso e consumo dei ciarlatani che, allo stesso modo in cui voi credete di essere manipolati dai "potenti" della Terra", manipolano chi non ha sufficienti nozioni o conoscenze.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 53
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Ospite il Sab 23 Ago 2008 - 13:30

House Very Happy ,

prima che una qualsiasi teoria possa rivelarsi una "idea rivoluzionaria" passano anni , ed a volte secoli. Ne passa di tempo prima che questa "idea eretica" possa entrare nel novero delle "idee rivoluzionarie" con tanto di prova inconfutabile a cui poi .... POI ...credono tutti :

L'esempio più eclatante è il "pianeta rotondo".

Ma anche nella scienza , come in tanti altri campi , penso che non manchino esempi .

Quanto agli asini che volano, non è esattamente la stessa cosa "mitico" Wink , l'asino lo vediamo tutti , lo tocchiamo con mano, sappiamo che le Ali non le ha , inoltre cosa più importante è che nessuno lo ha mai affermato (semmai si potrebbe dire che gli uomini volano a volte ... a me personalmente è capitato di volare e pure recentemente Wink ... ovviamente in senso metaforico) : tu hai mai sentito dire qualcuno che "ha visto un'asino volare ?"

Credere invece che ci siano dei "cattivoni" che stiano cercando di manipolare "i più" e non i "meno" (perchè è ovvio che sono i numeri e le maggiornaze che contano no il contrario) ... credere che vi sia un sistema corrotto , ingordo ed affamato ... credere che il soldo comandi il mondo e che molte persone farebbero qualunque cosa per averne sempre di più .... credere che i mass media siano tutti pilotati ... credere che la politica non esista.. ecco, credere queste cose - possibili quanto impossibili - rientra nel libero arbitrio di ciascuno di noi , nella libertà di pensiero e non è bello , ne giusto , che da una parte o dall'altra siano mosse svariate accuse di ciarlaneria, creduleria , ingenuità, idiozia e quant'altro .

Ovviamente senza polemica ... Questo è un giusto confronto idiologico e tale è giusto che resti . Parliamoci e confrontiamoci pure, senza pretendere nulla di più però , senza offendere il credo di nessuno .... appunto come fatto fin'ora Very Happy .

Ciao

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da mara il Sab 23 Ago 2008 - 13:37

Ricky ha scritto:

House Very Happy ,

prima che una qualsiasi teoria possa rivelarsi una "idea rivoluzionaria" passano anni , ed a volte secoli. Ne passa di tempo prima che questa "idea eretica" possa entrare nel novero delle "idee rivoluzionarie" con tanto di prova inconfutabile a cui poi .... POI ...credono tutti :

L'esempio più eclatante è il "pianeta rotondo".

Ma anche nella scienza , come in tanti altri campi , penso che non manchino esempi .

Quanto agli asini che volano, non è esattamente la stessa cosa "mitico" Wink , l'asino lo vediamo tutti , lo tocchiamo con mano, sappiamo che le Ali non le ha , inoltre cosa più importante è che nessuno lo ha mai affermato (semmai si potrebbe dire che gli uomini volano a volte ... a me personalmente è capitato di volare e pure recentemente Wink ... ovviamente in senso metaforico) : tu hai mai sentito dire qualcuno che "ha visto un'asino volare ?"

Credere invece che ci siano dei "cattivoni" che stiano cercando di manipolare "i più" e non i "meno" (perchè è ovvio che sono i numeri e le maggiornaze che contano no il contrario) ... credere che vi sia un sistema corrotto , ingordo ed affamato ... credere che il soldo comandi il mondo e che molte persone farebbero qualunque cosa per averne sempre di più .... credere che i mass media siano tutti pilotati ... credere che la politica non esista.. ecco, credere queste cose - possibili quanto impossibili - rientra nel libero arbitrio di ciascuno di noi , nella libertà di pensiero e non è bello , ne giusto , che da una parte o dall'altra siano mosse svariate accuse di ciarlaneria, creduleria , ingenuità, idiozia e quant'altro .

Ovviamente senza polemica ... Questo è un giusto confronto idiologico e tale è giusto che resti . Parliamoci e confrontiamoci pure, senza pretendere nulla di più però , senza offendere il credo di nessuno .... appunto come fatto fin'ora Very Happy .

Ciao .

Bravo Ricky,pienamente d'accordo.
House non credere di essere su un forum di imbecilli..........ti stai inalberando inutilmente!
Con affetto! risatona

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Ospite il Sab 23 Ago 2008 - 13:45

Dr House,

ha ragione Mara, stamattina ti sei alzato un pò stortino Very Happy .... (skerzo hi ih ih !) però ho notato anche io che sei un pò nervosetto.

Denota cmq la parte bella del tuo carattere "la tenacia, la costanza, e la voglia di affermare il proprio credo" ... ecco, proprio come molti di noi . Pregi secondo me !

In questo forum solo gente coi co**ioni , ci stà ! Wink

Buona domenica a tutti

invio baci

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dr. House il Sab 23 Ago 2008 - 13:52

Contestare un "credo" privo di logica e dimostrazione non è offendere qualcuno, è riportare sulla retta via chi corre dietro ai fantasmi.
Anzi, è grave per chi poi si accoda a chi già c'è cascato, perchè lo scopo di questi terroristi è proprio fare proselitismo.
Ricordatevi che il complottismo fa vendere esattamente come si accusano le multinazionali di imporre i loro prodotti e le loro strategie sull'umanità.
Poi, se a uno piace così, affari suoi, certo.

Adesso però non siamo più ai tempi dell'Inquisizione, i mezzi tecnologici e mediatici ci sono, e le cose possono essere dimostrate in tempo reale.
Sempre che esistano le prove, che invece spesso latitano.
E non per avversione del mondo "scientifico", ma perchè non ve ne sono.
Se ve ne sono, ben lieti di visionarle.
Per ora, però, io ho visto solamente tante supposizioni e mai prove schiaccianti di tante affermazioni terroristiche, che vanno prese per quello che sono evitando, per il bene comune ed anche della persona, come detto più sopra, di dargli un credito che non hanno.
Wink

X mara
mai pensato di essere su un forum di imbecilli, altrimenti non mi sarei iscritto.
Mi fa un pò dispiacere però vedere come molte persone credano subito ciecamente ed in modo acritico a qualunque idiozia senza dimostrazione trovino scritta in un sito, ritenendola valida solo perchè va contro la scienza ufficiale o propone scenari apocalittici.
E non mi sto inalberando affatto, sto solo spiegando quale sia la realtà delle cose.
Poi ognuno è libero di credere a quello che vuole, ben sapendo però che non può avere la pretesa di essere nel giusto e che quanto lui crede sia comunque vero.

X Ricky
non mi sono alzato "stortino" oggi (magari ieri sì perchè dovevo andare a lavorare testa al muro pollice basso Crying or Very sad Embarassed Very Happy ), è solo che per recuperare chi ha sbagliato strada occorre un bello sforzo, duro e ed incisivo... (lungi da me l'idea di essere alla diritta io per carità di Dio...).
L'unica cosa che vorrei, forse utopistica lo so, è che ci fosse un pò più di diffidenza (in un senso e nell'altro) da parte delle persone, qui sul forum come nella vita.
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 53
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da mara il Sab 23 Ago 2008 - 14:07

Tesoro tu sei prevenuto(forse pensi di essere ancora in arpc)....la diffidenza cè ma tu non la percepisci....appunto perche prevenuto.
Qui si posta tanto,si legge e si valuta con la stessa tua razionalita e logica.
Te' capi? smile bacio

mara
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 5443
Età : 47
Località : san mauro
Data d'iscrizione : 18.05.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dezeb il Sab 23 Ago 2008 - 14:15

al di là delle critiche generali secondo me ci si può fermare a quello che riportano nel sito:
l'FDA programma di irradiare i cibi e si dice che lo faranno sempre di più, se si deve pensare che avranno fatto i loro controlli, e le verifiche come? io personalmente li mando al macero questi conduttori della salute, non arrivo ad essere complottista ma meglio dubitare (ma poi l'irradiazione è uscita oggi, da poco?)
che fare io da cavia, ovvio che se potessi, potessimo, andrebbero fatti morire di FAME, perchè la tecnologia sta diventando una cosa sostitutiva della natura non un aiuto, e non è un'affermazione precostituita perchè questi confidano tanto nella tecnologia alle spese della natura che si sa dove vogliono mandare tutto al macero,
ci si accorge che le cose naturali servono, e ci si accorge del loro interesse poichè,
almeno in Italia, le cose costano, perchè i consumatori qui a quanto pare sono tutti dalla parte dei ritrovati medico-tecnologici (preciso che servono quando servono) e di base seguono i loro dettami...
gli integratori usciti da farmacie, vengono pagati dieci volte il loro valore, io ripeto li farei morire di FAME o delle malattie che incentivano, nessuna pietà perchè sono in MALAFEDE, e mi riferisco anche al medico che può essere lontano da quei meccanismi lontani e di base che statuiscono cosa fare ad un livello generale, basta solo accennare che si usano integratori e la loro risposta è evasiva per non rigettare il loro lavaggio del cervello che gli viene fatto,

inoltre se avete presente che tra quanto esistente in natura, mi riferisco agli alimenti (controlliamoli, valutiamoli, stabiliamo quali siano i principi attivi, monitoriamoli per prevenire malattie e quant'altro)
non hanno inventato un alimento solo, cioè un solo alimento con molteplici proprietà che non ha mai fatto male nella storia umana

MENTRE LORO STANNO A SINTETIZZARE, TESTARE, UNA SINGOLA MOLECOLA PER UN EFFETTO SOLO TRA DIVERSI COLLATERALI SULLA SALUTE UMANA


degli alimenti sono uscite sempre cose manipolate che dopo un pò si è scoperto che facevano male, anzichè studiare le cose naturali, personalmente ho escluso quasi tutti i farmaci, uso solo l'insulina perchè necessaria, ma ci sarebbe qualche pianta indiana che nella loro tradizione fa bene al diabete (Gymnema Silvestre (efficace) e Mormodica Charantia, di difficile reperibilità ovvio che se le indicassero si dovrebbero dare all'agricoltura e smantellare i laboratori e i bilanci relativi) ma da quando faccio uso di integrazione la mia salute è migliorata, e l'integrazione è una cosa messa continuamente sotto accusa, io non ho avuto un solo sintomo negativo da quando la pratico, con relativa attenzione,

se andremo tutti al macero, spero che a qualcuno rimanga un pò di forza per eliminare questi propositi, ripeto non sono accuse sentite qua o là, personalmente lo vivo e si sente con la tendenza di aumento dei prezzi degli integratori o con quelli che cercano di togliere,
come la faccenda della vitamina C "Bill C-51" in Canada e lì ci sono gruppi-associazioni fautori di alimentazione naturale e relativi consumatori che le proteste le fanno, qui tutti (mi riferisco alla generica opinione) a seguire il medico o la scienza medica divulgata nei telegiornali, per me sono da fare morire di FAME o a nutrirsi dei loro alimenti nuovi la dovè nessuna fogna si era mai protratta prima.

Fossero persone caritatevoli potrebbero lasciare stare ma non mi pare e lo si sente quando sono guidate esclusivamente dai dettami della tecnica e tecnologia medica e dei loro vantaggi, che di sicuro ha di buono, ma anche eccede in campi che farebbe meglio a lasciare stare, come tutti gli eccessi politici del passato.


Ultima modifica di Dezeb il Sab 23 Ago 2008 - 14:50, modificato 8 volte
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dezeb il Sab 23 Ago 2008 - 14:38

preciso che io già li guardo male medici e diabetologi, se fossi rimasto in mano loro la mia salute sarebbe peggiorata come stava iniziando a fare, ed ora vorrebbero sabotare anche gli alimenti? I consumatori altrove si sono riuniti e si vede dai filmati delle proteste e manifestazioni...
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dr. House il Sab 23 Ago 2008 - 17:54

L'irradiazione di alcuni alimenti a scopo conservativo, specialmente per i vegetali, esiste da decenni.
Se vogliamo mangiare frutta e verdura non di stagione in pieno inverno (ma anche durante la loro stagione), e che questa sia disponibile per tutti dobbiamo accettare questo intervento tecnologico.

Tanto perchè lo sappiate, la terra attuamente sta producendo 1000 volte più risorse alimentari più di quanto non sarebbe in grado di fare fisiologicamente.
Senza diserbanti, anticrittogamici, irradiazione, allevamento intensivo e compagnia bella questo non sarebbe possibile.

L'alternativa è che il 90% della popolazione occidentale muoia di fame.
Scegliete voi.

Che l'irradiazione degli alimenti possa distruggere una certa quota di nutrienti è fatto noto e risaputo, roba vecchia e sorpassata, niente di nuovo (lo sanno anche i sassi in Piazza Duomo).
Affermare che l'FDA stia conducendo una campagna per indebolire il genere umano e far ammalare gli americani è una bufala talmente ridicola che non ci crederebbe nemmeno mio figlio di 6 anni.
Se davvero qualcuno volesse questo sarebbero disponibili metodi molto più veloci, economici ed efficaci.
Qui lo dico e qui lo affermo, assumendomene tutta la responsabilità: chi crede a queste cazzate, senza avere uno straccio di prova o di indizio probante, è un cogl.ione.

Il giorno che sarà dimostrato inconfutabilmente il contrario, il cogl.ione sarò io.

Ora basta perchè non vedo il motivo di continuare a discutere con chi crede per partito preso a qualunque idiozia legga, basta che sia riportata su un sito "alternativo", che vada contro la scienza, che alluda al complotto intergalattico alieno e che non sia dimostrabile.
Non è certo una dimostrazione di intelligenza o dell'avere ampie vedute.
E' solo dimostrazione di paranoia, incompetenza e confusione.

E bene che lo sappiate, perchè sarebbe ora che vi rendeste conto che i manipolatori e manovratori di masse (sia pur con scarsi mezzi e capacità) stanno anche (e soprattutto) dalla parte proprio dove voi invece credete stia la verità nascosta.

Saludos amigos, è stato un piacere.
Wink


Ultima modifica di Dr. House il Sab 23 Ago 2008 - 18:00, modificato 1 volta
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 53
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da MAURO LORE il Sab 23 Ago 2008 - 17:59

Dezeb ha scritto:
degli alimenti sono uscite sempre cose manipolate che dopo un pò si è scoperto che facevano male, anzichè studiare le cose naturali, personalmente ho escluso quasi tutti i farmaci, uso solo l'insulina perchè necessaria, ma ci sarebbe qualche pianta indiana che nella loro tradizione fa bene al diabete (Gymnema Silvestre (efficace) e Mormodica Charantia, di difficile reperibilità ovvio che se le indicassero si dovrebbero dare all'agricoltura e smantellare i laboratori e i bilanci relativi) ma da quando faccio uso di integrazione la mia salute è migliorata, e l'integrazione è una cosa messa continuamente sotto accusa, io non ho avuto un solo sintomo negativo da quando la pratico, con relativa attenzione,

---------------------------------

... l' INSULINA... che viene somministrata nel diabete... NON è la stessa sostanza che viene normalmente secreta dal Pancreas... è una molecola SINTETICA e BREVETTATA... che si è visto... dovrebbe svolgere la stessa funzione di quella naturale...

... PERO'... essendo "BREVETTATA"... la possono vendere SOLO loro... e al PREZZO che DECIDONO loro.
-----------

... fino adesso... SOLO le sostanze di "SINTESI" sono BREVETTABILI... quelle NATURALI... NO...

... per questo NON interessano a BIG FARMA... anzi... le sostanze naturali... cercano di "NASCONDERLE o DENIGRARLE"...

-----------

... Esempio: un "chemioterapico"... che normalmente viene venduto a diciamo "1.000 Euri"... ma sappiamo che... soprattutto quelli di "nuova scoperta"... raggiongon facilmente i 4.000 Euri /conferzione...
... a BIG FARMA... costano mediamente MENO di UNO Euro... in materie prime...

----------

... una ricerca di una associazione consumatori americana... prendendo in esame un'ampia gamma di farmaci... ha ricavato che il MARGINE LORDO... medio... sul farmaco è del 50.000 % !!! ... cioè... quello che costa UNO viene commercializzato a 500... !!!

... grazie ai "BREVETTI"... che forniscono il "MONOPOLIO"... alla casa farmaceutica...

... questo "giochino"... con le SOSTANZE NATURALI... NON è POSSIBILE...

... per questo motivo... le SOSTANZE NATURALI... sono per BIG FARMA... il PEGGIOR NEMICO...

... per questo motivo... BIG FARMA... fa di tutto... per celarne/contestarnele QUALITA'...

... per questo motivo... attraverso i burocrati "venduti" che LORO hanno piazzato nelle ORGANIZZAZIONI SOVRA-NAZIONALI che esse stesse hanno CREATO... ("per il Ns. bene")... stanno cercando di PROIBIRNE... il libero consumo... (e se la GENTE NON si sbiga a SVEGLIARSI... ci possono anche RIUSCIRE)...

... per questo motivo... la GENTE... "a fin di bene" (il LORO Laughing ) ... DEVE ESSERE COSTRETTA a prendere solo SOSTANZE BREVETTATE... cibi che FANNO AMMALARE... E che CREANO LORO CLIENTELA... a cui venderanno cose al PREZZO che LORO decidono...

... e con l'enorme quantità di soldi che RICAVANO e RICAVERANNO... continuare a COMPRASI... i vari FDA , Minist. della Salute, dottoroni, Scienziati, etc. etc.

--------------------------------

... comunque... a titolo informativo sulla BREVETTABILITA' delle SOSTANZE NATURALI...

... in USA... dalla presidenza "Regan" negli '80... hanno permesso di BREVETTARE anche le SEMENTI NATURALI...

... la MONSANTO ed altre AFFILIATE... ad OGGI... ha BREVETTATO a SUO NOME... più di 11.000 sementi... i cui campioni erano archiviati nelle varie "banche universitarie e statali"... ed ADESSO... se ne ARROGA...la proprietà...

... meditate gente... meditate...

----------------------------

- acqua
- cibo
- salute
- energia

- sono BENI PRIMARI... chi ne assume ABUSIVAMENTE il CONTROLLO... pensa di controllare il MONDO...

... e lo FARA'... se NOI... gli e lo PERMETTIAMO...

... lo STANNO GIA' FACENDO... sono quasi alla "stretta finale"...

.... ma che ci riescano... DIPENDE SOLO da NOI... dal NOSTRO livello di "credulità a quello che ci raccontano nei MASS-MEDIA Ufficiali"... e dalla NOSTRA "distrazione"... su ciò CHE èVERAMENTE IMPORTANTE... nella VITA'... Laughing Wink

---------------------------------------------------

... comunque... NIENTE e NESSUNO... può fermare l'evoluzione della coscienza nell' UNIVERSO... possono provare a "ritardarla"...

... ma l EVOLUZIONE della COSCIENZA... è un PROCESSO IRREVERSIBILE ed INARRESTABILE... Laughing Wink

---------------------------------------------------

---- "la meta.. e la stessa per Tutti... ma ognuno, è libero di scegliere la propria Strada... e i propri Tempi."... Laughing Wink ----
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dezeb il Dom 24 Ago 2008 - 12:00

Si viene accusati di citare siti complottistici o di proporre tesi paranoiche:
qui sotto metto il testo di un sito http://www.cfa-monferrato.it/approfondimenti_dettaglio.php?ID=77 è un sito per la tutela e la formazione ambientale, si riporta:
--------

Cibi irradiati per evitare contaminazioni, ma perché nessuno ci informa? In Italia nonostante la legge lo imponga non c’è nessuna indicazione in etichetta che avverte il consumatore, che quindi non può distinguere gli alimenti trattati da quelli non trattati, ed i controlli sono inesistenti. Il paradosso è che sono irradiati anche prodotti da erboristeria, dove il consumatore si reca per comprare naturale …
Fonte: Progetto Humus (solidarietà con Chernobyl)
http://www.progettohumus.it
Fonte primaria:
http://www.ermesconsumer.it/
CIBI IRRADIATI PER EVITARE CONTAMINAZIONI, MA PERCHÉ NESSUNO CI INFORMA?
Una sorta di miracolo, fondamentale per evitare tossinfezioni pericolose per il consumatore, garantire alimenti incontaminati e limitare gli onerosi sprechi di cibo. Un modo pericoloso di trattare gli alimenti senza la necessaria cura igienica, nascondendo l’inevitabile perdita di freschezza, per di più con l’aiuto di una tecnica che fa sempre paura, la radioattività che evoca disastri come quello di Chernobyl.
Paure e certezze
L’irradiazione, ossia il processo che sottopone un alimento a radiazioni ionizzanti derivanti da generatori di fasci di elettroni o da sorgenti radioattive, è uno di quei temi in cui si scontrano paure e certezze, sospetti e tranquillizzanti prese di posizione.
Il procedimento può essere impiegato per ridurre la contaminazione microbica di un alimento, eliminare germi patogeni, distruggere infestazioni da insetti e parassiti, prevenire la germinazione in vegetali. Il trattamento è permesso in Europa ed è regolato, in Italia, dal decreto legislativo 94 del 30 gennaio 2001 che ne limita l’impiego solo su una lista positiva di alimenti, tra cui erbe secche, spezie, patate, cipolle e aglio.
La dose massima di radioattività a cui possono essere sottoposti questi vegetali è di 10 kGy. Per qualunque prodotto sottoposto a irraggiamento si deve specificare il trattamento.
Chi li ha visti?
Accanto alla denominazione di vendita, per legge dovrebbe comparire l’indicazione “irradiato” o “trattato con radiazioni ionizzanti”. Quando è solo una componente dell’alimento a essere stata sottoposta a radiazioni, la dicitura segue il nome dell’ingrediente; nel caso degli alimenti sfusi, deve figurare per mezzo di un cartello esposto sulla cassetta. Eppure a guardare tra gli scaffali dei negozi italiani, di queste etichette non c’è neppure l’ombra. È quanto ha verificato, per esempio, il Movimento Consumatori attraverso una lunga indagine nei punti vendita italiani. Incuriositi da questo strano silenzio di casa nostra, gli uomini dell’associazione sono andati a spulciare il sistema di allerta europeo scoprendo che, solo nel 2003, erano stati segnalati dai paesi membri ben 15 casi di alimenti irradiati ma illegalmente muti in etichetta.
Le segnalazioni, partite soprattutto da Danimarca e Germania, riguardavano erbe dietetiche (come il guaranà, l’aloe), tè, ma anche frutta e vegetali, provenienti da Cina, Stati Uniti, Olanda, Svezia, Spagna e soprattutto Gran Bretagna. Nessuna segnalazione, invece, risulta mai partita dalle autorità sanitarie italiane. Possibile che nel nostro paese - si sono chiesti al Movimento Consumatori - non sia mai stato rintracciato un alimento irradiato? E se così è, perché attraverso le nostre frontiere non entrano prodotti che in altre nazioni comunitarie invece sono presenti?
Le attività del Movimento Consumatori
Per nulla convinta che l’Italia sia una sorta di isola franca in cui non entra neppure un alimento irraggiato, l’associazione ha incaricato quattordici sezioni di raccogliere, in tutta la penisola, campioni di spezie, erbe essiccate, integratori. Si è trattato di un lungo lavoro, svolto con la consulenza scientifica dello studio del dottor Alessandro Occelli, che ha portato ben 41 campioni nei laboratori francesi dell’Eurofins, pronti per essere esaminati attraverso un’analisi denominata Psl (luminescenza ottenuta per fotostimolazione) eventualmente confermata da un’altra determinazione (la termoluminescenza).
I risultati dimostrano, come forse era prevedibile, che nessun paese europeo è immune da trattamenti di irradiazione. Dei 41 campioni fatti analizzare dal Movimento Consumatori, infatti, 2 sono risultati positivi. Si tratta di un prodotto di erboristeria e di un aglio macinato venduto e prodotto in un supermercato. In entrambi i casi - ed è l’aspetto più preoccupante - nessuna indicazione in etichetta avverte il consumatore. Che non può distinguere gli alimenti trattati da quelli non trattati, se non può contare, come avviene in altri paesi europei, su una rete di controlli pubblici che scoraggino i furbi che usano l’irraggiamento ma “nicchiano” al momento di dichiararlo. Controlli che in Italia, per lo meno in questo settore, mancano quasi completamente.
Correttezza nell’igiene
Consumatori contrari e non solo per paure immotivate. Il coro delle associazioni europee degli utenti è unanime: che senso ha utilizzare le radiazioni su un cibo fresco se si seguono le migliori pratiche igieniche per produrlo?
Questa è, tanto per fare due soli esempi, la posizione del Beuc, la Federazione delle associazioni europee, e dell’inglese Food Commission (una delle organizzazioni indipendenti più note in Gran Bretagna).
L’Euro Coop (la più antica associazione europea di consumatori, fondata nel 1957) si spinge oltre, definendo il permesso a utilizzare la tecnica “un favore ai produttori più che ai consumatori, dato che consente di estendere la vita dei cibi anche senza l’uso di adeguate regole igieniche”. Il rifiuto, peraltro, trova altri motivi guardando agli effetti dell’irraggiamento sugli alimenti trattati.
L’unico presupposto accettato da tutti è questo: l’uso delle radiazioni sui cibi non lascia alcuna traccia di radioattività nell’alimento. Per il resto, i punti critici sono molti. Vediamoli.
L’effetto delle radiazioni sulla materia vivente è noto solo parzialmente. Si sa che dai grassi vengono prodotte sostanze, come i radicali liberi, che possono avere effetti dannosi sull’organismo. Gli esperti hanno sempre detto che si tratta di piccole quantità, ma i radicali liberi possono creare danni al nucleo delle cellule anche alle minime dosi. Se la normale alimentazione ne è ricca, le probabilità di un danno (come le malattie degenerative e i tumori) aumentano. A questo proposito uno studio tedesco, realizzato dal Centro federale di ricerca sulla nutrizione, ha mostrato che l’irraggiamento dei grassi animali produce il 2-alkylcyclobutanones, sostanza che provoca la formazione di tumori nei topi di laboratorio.
• Le radiazioni ionizzanti provocano la distruzione di percentuali importanti di vitamine, in particolare la E e la C.
• A livello di produzione, esiste il problema dello smaltimento delle scorie radioattive e dei rischi connessi. Si tratta di un pericolo che assume maggiore importanza quando si pensa agli impianti situati in paesi non comunitari che hanno minori controlli ambientali.
• La sterilizzazione spinta è una tecnologia che può essere utilizzata a scopo fraudolento, perché permette di “bonificare” cibi non commestibili.
...

----------------------------------------
Tenendo bene in conto quanto ho messo in grassetto, quindi, senza volere proporre tesi complottistiche basta pensare SOLO, all'interesse nel problema della commercializzazione degli alimenti, e di un altro aspetto di cui non si accenna: ovvero che per le autorità di sanità alimentare se il problema è quello di garantire prima l'alimentazione e poi la qualità, succede come nelle guerre: e qui sollevo un problema estraneo ma simile nella soluzione:
praticamente in guerra si va con un esercito, per esempio 1.000.000 di persone, si sa che una percentuale morirà ma poi, certi dell'arma usata, si vince la guerra,
ebbene...
posto che il nemico sia una malattia contro cui approntare un vaccino, si conosce che ci sono 1 o 2% o un'altra percentuale minore o maggiore che invece morirà (in questo caso il problema è ancora più irritante perchè quella percentuale morirà non per la malattia che si deve combattere ma per gli effetti dell'arma (il vaccino) usato)

QUINDI per le autorità, sanitarie in questo caso, il problema è un problema di statistica, il SINGOLO non ha importanza, se moriranno 8000 persone (cifra che ho messo a caso, ma comunque ce n' è una reale, che possa essere minore o maggiore...) pazienza... l'organismo di controllo ha l'interesse primario non verso il singolo, ogni singola persona, ma in generale (ma non si era certi di potere valutare e mettere in peso tutte le variabili? ... a quanto pare NO )

il discorso è simile per l'irradiazione: se viene prodotto un danno agli alimenti o si formano composti cancerogeni, NON HA IMPORTANZA, l'importante è avere sparato con i cannoni, poi se nella massa muore una certa percentuale di persone, che non credo minima, sconoscendo anche i fattori di aggravamento delle patologie se ne può anche tacere...
------------------------------------------


senza portare tesi complottistiche i fatti reali possono essere questi.
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da ANTONIO55 il Dom 24 Ago 2008 - 12:08

Mentre Dezeb inseriva il suo contributo sul forum, anch'io mi accingevo a fare la stessa cosa per cui alcune considerazioni potrebbero essere simili.
Lo lascio comunque a disposizione per la lettura in quanto potrebbe ampliare ulteriormente l'informazione dei nostri amici che vorranno fare un sacrificio per la lettura essendo anche il mio articolo abbastanza lungo.


Mi permetto di aggiungere un altro contributo sulla materia dell’irraggiamento dei cibi senza fare allarmismo come dice Dr. House.

Alcune cose sono risapute da anni come da lui sottolineato, ma altre risultano ai più sconosciute.

Ecco come stanno realmente le cose, fino a prova contraria.



Il trattamento con radiazioni ionizzanti e la commercializzazione degli alimenti irradiati sono attualmente disciplinati dal DL.vo 30 gennaio 2001, n. 94 che d’attuazione alle direttive comunitarie 1999/2/CE e 1999/3/CE relative al riavvicinamento delle legislazioni degli Stati membri. A partire dal 20 marzo 2001, tutti gli alimenti irradiati immessi sul mercato europeo devono quindi rispondere alle disposizioni delle suddette direttive. La nuova normativa stabilisce il campo di applicazione, le finalità le condizioni del trattamento, ivi comprese le sorgenti di radiazioni che possono essere utilizzate per il trattamento degli alimenti, le procedure per calcolare la dose globale media assorbita dall’alimento durante il trattamento e i requisiti igienici dei prodotti alimentari da sottoporre al trattamento stesso. La normativa stabilisce anche che il trattamento dei prodotti con radiazioni ionizzanti deve avvenire solo in impianti muniti di autorizzazione previa la designazione di un responsabile dell’osservanza di tutte le condizioni necessarie per l’applicazione del trattamento stesso. Le direttive comunitarie hanno inoltre previsto l’adozione di una lista positiva di prodotti che possono essere trattati con radiazioni ionizzanti. Attualmente tale lista comprende una sola categoria di prodotti: le erbe, le spezie e i condimenti vegetali alla dose massima di 10 kGy. In attesa che a livello comunitario vengano inserite altre tipologie alimentari, la direttiva prevede che ogni stato membro possa mantenere le autorizzazioni nazionali vigenti, purché l’’irradiazione e l’immissione sul mercato siano effettuate in conformità delle disposizioni dettate dalla direttiva. Ogni stato membro può altresì autorizzare il trattamento dei prodotti alimentari per i quali un altro stato membro ha mantenuto le autorizzazioni. In particolare in Italia oltre alle erbe aromatiche e spezie, autorizzate con il Decreto Ministeriale del 18 luglio 1996, è consentito il trattamento a scopo antigermogliativo di patate, cipolle ed agli (DM 30 agosto 1973). La normativa vigente stabilisce inoltre che i prodotti trattati con radiazioni ionizzanti devono riportare in etichetta la dicitura “irradiato” con l’indicazione della denominazione e dell’indirizzo dell’impianto che ha effettuato l’irradiazione oppure il suo numero di riferimento. A tutela del consumatore, le direttive comunitarie ribadiscono l’importanza dei controlli ufficiali che tutti gli Stati membri devono effettuare sui prodotti in fase di commercializzazione. Questi controlli hanno lo scopo di identificare un alimento come irradiato o non irradiato permettendo così la verifica della corrispondenza dell’etichetta alla normativa vigente.



Vediamo ora quali sono le controindicazioni che secondo le varie Associazioni di Consumatori consiglierebbero di evitare tale pratica, oltre al fatto di obbligare le Industrie alimentari a segnalare nell’etichetta i cibi irraggiati, cosa finora disattesa in quasi tutto il mondo.



1. Nei cibi trattati con l’irraggiamento si determina una grave perdita di vitamine, acidi grassi essenziali e ed altre sostanze nutritive.

Ad esempio, i livelli di vitamina E possono ridursi del 25%, e la vitamina C dal 5 al 10%.

A ciò si aggiungono perdite ulteriori di principi nutritivi dovute all’allungamento del periodo di conservazione.

2. L’irraggiamento non elimina solo i batteri, ma sconvolge la composizione chimica di tutto ciò che va a colpire.

Uno degli effetti collaterali è la formazione di radioliti, composti chimici che non esistono naturalmente negli alimenti e sulla cui sicurezza sappiamo molto poco.

Ad esempio, negli acidi grassi delle uova irraggiate si possono formare idrocarburi, alcuni dei quali possono dare origine ad allergie, mentre altri sono noti come cancerogeni.

3. L’irraggiamento non elimina i virus.

Studi recenti dimostrano inoltre che alcuni batteri possono sviluppare una resistenza all’irraggiamento, con la conseguente necessità di aumentare le dosi.

Come si è verificato con l’uso di pesticidi e antibiotici, non possiamo escludere lo sviluppo di super-batteri .

4. L’irraggiamento viene spesso usato per mascherare condizioni igieniche inadeguate negli impianti di macellazione, dove la carne viene contaminata da escrementi e fluidi corporali degli animali macellati (idem la pastorizzazione del latte che permette un minor igiene all’interno delle stalle).

5. L’irraggiamento rende sterili le sostanze contaminanti come insetti ed escrementi, ma non le elimina dagli alimenti .

6. L’irraggiamento è una porta aperta all’industria del nucleare .

Gli impianti che attualmente usano Cobalto 60 potrebbero presto passare al Cesio 137, riciclando un tipo di scoria altamente radioattiva e instabile.

7. L’irraggiamento non è un processo la cui sicurezza sia stata sufficientemente studiata.

Le dosi attualmente in uso sono altissime, pari alle radiazioni sviluppate da un minimo di 33 a 330 milioni di radiografie toraciche a seconda della dose (da 1 a 10kGy).

8. L’irraggiamento dei cibi porta ad una produzione industrializzata e centralizzata dei cibi, e la conservazione prolungata permette il trasporto su distanze sempre maggiori.

Di conseguenza, si avranno maggiori consumi di carburanti e un aumentato pericolo di incidenti stradali .

9. L’irraggiamento determina un declino socio-economico dei piccoli produttori, riducendo la biodiversità.

La concentrazione della produzione ha già espulso dal mercato moltitudini di piccoli agricoltori, riducendo la varietà dei prodotti e rovinando le economie locali, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo.

L’industria dell’irraggiamento è fortemente automatizzata e riduce l’occupazione, inoltre comporta rischi maggiori per i lavoratori in caso di incidenti (fughe radioattive - normale esposizione alle radiazioni ) .

10. L’irraggiamento è stato autorizzato ancora prima che gli stati Membri si siano attrezzati per un efficace controllo.



L’attuale inadeguatezza dei controlli igienico-sanitari rischia di aggravarsi sotto il peso di nuovi compiti per un sistema di controllo che, soprattutto in Italia, ha bisogno di investimenti in termini di attrezzature e risorse umane.

La profonda contrazione finanziaria in atto nel bilancio sanitario nazionale ci fa presagire che di nuovo il consumatore dovrà affidarsi alla buona sorte.

Come stiamo subendo adesso, continueremo a subire i comportamenti scorretti di quelle imprese che introducono nel Mercato dell’Unione Europea prodotti irraggiati senza nessuna dichiarazione in etichetta.

Tutte le spezie sono autorizzate al trattamento in quasi tutti i Paesi.

Forse qualcuno ha mai avuto la fortuna di vedere una confezione di spezie con la dicitura “ trattato con radiazioni ionizzanti”?

(I rischi di contaminazione da microrganismi è maggiore dopo la vendita del prodotto - la cucina e la dispensa del consumatore sono i luoghi dove si consumano buona parte delle intossicazioni alimentari)



Antonio
ANTONIO55
ANTONIO55
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 620
Età : 64
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.01.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dr. House il Dom 24 Ago 2008 - 12:27

Nulla da dire sull'opportunità e pure l'obbligo della dicitura sull'etichetta "prodotto irradiato", sono perfettamente d'accordo.
Il consumatore deve essere informato su tutto quello che paga e consuma, è sacrosantamente giusto così, e così deve essere.
Pretendere questo tipo di informazioni, come altre, è un diritto inalienabile.

Che l'irradiazione provochi una serie di modificazioni negli alimenti come descritti da Antonio, e come ho già detto, è fatto noto e risaputo.
Le direttive della CE servono proprio a regolamentare queste attività che, se condotte in modo selvaggio e privo di controlli, possono provocare molti problemi dei quali siamo già a conoscenza (per quelli che non conosciamo dobbiamo aspettare la riprova)

Sulla pericolosità di questi trattamenti, al contrario, non ci sono dati certi.
Si parla sempre di possibilità, quasi mai di certezze, e per ora prove della loro pericolosità non ve ne sono.
L'assenza di evidenza non è però evidenza di assenza quindi, come sempre, occorre osservare la massima cautela.

Buona parte della tecnologia alimentare attuale tiene però di conto molti fattori, ed il risultato è sempre un bilancio fra costi e benefici.
Irradiare gli alimenti significa EVITARE GLI SPRECHI di questi e di poter disporre in ogni momento di cibi piuttosto sicuri da un punto di vista microbiologico (scusate se ancora non riusciamo a fare miracoli, ma ci stiamo attrezzando checchè qualcuno pensi il contrario Embarassed ).
Ovvio che molte incertezze permangano lo stesso, motivo per il quale si monitorano questi processi a lungo termine, e non si deve mai abbassare la guardia.

Questi sono argomenti su cui discutere costruttivamente.
Non certo con chi afferma che l'FDA intende irradiare gli alimenti allo scopo di indebolire la razza umana e far ammalare gli americani.
Non c'è un minimo di logica (neppure guardando la cosa dal punto di vista dei manipolatori di masse) che ne giustifichi l'intento.
Questo è semplicemente ridicolo, complottista, paranoico e terroristico.

Sul resto, invece, c'è probabilmente tanto da dire ancora.
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 53
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da MAURO LORE il Dom 24 Ago 2008 - 15:42

... e ...

... l'IRRAGGIAMENTO... uccide la Vita... uccide i semi... le cellule viventi (nel cibo "fresco")...

-----------------------

... qualcuno a GIA' detto: "se ti nutri di cibo MORTO... introduci la MORTE... nel TUO CORPO"...

... prima erano solo le carni... ADESSO... sarà TUTTO il CIBO... anche le verdure etc...

-----------------------

... saremo COSTRETTI a nutrirci di MORTE... senza nemmeno la possibilità di scegliere... (vedi e LEGGI... CODEX Alimetarius... su quello che sarà "obligatorio" riportare sulle etichette)...

-----------------------

... scusate il "complottismo"... Laughing Laughing Laughing che sbadato! Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da MAURO LORE il Dom 24 Ago 2008 - 15:54

Dr. House ha scritto: "...Questi sono argomenti su cui discutere costruttivamente.
Non certo con chi afferma che l'FDA intende irradiare gli alimenti allo scopo di indebolire la razza umana e far ammalare gli americani.
Non c'è un minimo di logica (neppure guardando la cosa dal punto di vista dei manipolatori di masse) che ne giustifichi l'intento.
Questo è semplicemente ridicolo, complottista, paranoico e terroristico. ... "

--------------------------------

... "House"... Very Happy

... io sono CONVINTO della TUA... BUONA FEDE....

... ma ti inviterei... a farti delle "ricerche alternative"... sentire anche qualche altra "campana"... oltre ai "canali ufficiali"...

... se con l' English Te la cavi... NON hai alcun problema a farlo... a parte il TUO eventuale... "pregiudizio"...

... che può forse nascere... dalla PAURA... di dover mettere in discussione... "le proprie certezze"...

... io ... che anche vengo da una impostazione Tecnico-Logica ... questa PAURA ... sono riuscito a superarla ...

... è mi ha aperto... un NUOVO livello di CONSAPEVOLEZZA...

-----------------

... prova ... Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Dr. House il Dom 24 Ago 2008 - 16:29

Sì sì, vabbè... Rolling Eyes
Wink
Dr. House
Dr. House
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 182
Età : 53
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 01.08.08

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da MAURO LORE il Dom 24 Ago 2008 - 17:26

Dr. House ha scritto:Sì sì, vabbè... Rolling Eyes
Wink

--------------------

Very Happy Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da MAURO LORE il Dom 24 Ago 2008 - 18:19

... altro sito in English.... da Visionare : http://www.blacklistednews.com/




FDA Plots to Mislead Consumers Over Irradiated Foods
The FDA is intentionally plotting to deceive consumers over the labeling of irradiated foods, attempting to eliminate any requirement for informative labeling or replace the word "irradiated" with "pasteurized."
http://www.blacklistednews.com/news-1208-0-6-6--.html

Wink
MAURO LORE
MAURO LORE
forista esperto
forista esperto

Maschio
Numero di messaggi : 940
Località : Roma
Data d'iscrizione : 30.12.07

Torna in alto Andare in basso

negativo Re: Cibo "Irradiato"...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum