Letture del giorno

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da oxygen il Mar 8 Gen 2008 - 1:51

Quindi se è vero (ed è vero) che nell'oscurità si possa accendere la luce, anzi la Luce, sei d'accordo con me che la traduzione ufficiale non esprime completamente il significato?
In effetti, dire che "le tenebre non l'hanno accolta" è diverso dal dire: "le tenebre non la soffocò".
Non accogliere significa innescare una battaglia luce-tenebre che in effetti non è mai terminata, ma noi sappiamo già chi è il vincitore.
Semplicemente perchè il buio non può rifiutare la luce.
oxygen
oxygen
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 123
Località : Lazio
Data d'iscrizione : 29.12.07

http://athensquare.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Enzo il Mar 8 Gen 2008 - 2:02

Sì, il buio non può soffocare la luce in quanto è causato dalla sua assenza, Ma quando la Luce arriva, la tenebra fa di tutto per non doversene andare. Al versetto 11 invece, è giusta la traduzione "accogliere", in quanto è usato il termine "parelabon": accogliere, tenere.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Enzo il Mar 8 Gen 2008 - 2:29

questo "non l'hanno soffocata" si può mettere in relazione con le tentazioni di Gesù nel deserto, dove si dice in Mc che Gesù fu spinto nel deserto per essere provato da satana.

Giovanni in soldoni dice che Gesù è fatto di un'altra pasta rispetto agli uomini: vero uomo, ma vero Dio.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 8 Gennaio 2008 Mc 6,34-44

Messaggio Da Enzo il Mar 8 Gen 2008 - 2:35

In quel tempo, Gesù vide molta folla e si commosse per loro, perché erano come pecore senza pastore, e si mise a insegnare loro molte cose. Essendosi ormai fatto tardi, gli si avvicinarono i discepoli dicendo: "Questo luogo è solitario ed è ormai tardi; congedali perciò, in modo che, andando per le campagne e i villaggi vicini, possano comprarsi da mangiare". Ma egli rispose: "Voi stessi date loro da mangiare". Gli dissero: "Dobbiamo andar noi a comprare duecento denari di pane e dare loro da mangiare?". Ma egli replicò loro: "Quanti pani avete? Andate a vedere". E accertatisi, riferirono: "Cinque pani e due pesci".
Allora ordinò loro di farli mettere tutti a sedere, a gruppi, sull'erba verde. E sedettero tutti a gruppi e gruppetti di cento e di cinquanta.
Presi i cinque pani e i due pesci, levò gli occhi al cielo, pronunziò la benedizione, spezzò i pani e li dava ai discepoli perché li distribuissero; e divise i due pesci fra tutti.
Tutti mangiarono e si sfamarono, e portarono via dodici ceste piene di pezzi di pane e anche dei pesci. Quelli che avevano mangiato i pani erano cinquemila uomini.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Commento Mc 6,34-44

Messaggio Da Enzo il Mar 8 Gen 2008 - 2:44

Bellissima la parola usata per descrivere l'emozione di Gesù davanti a tanta folla: "si commosse". Questa commozione, scaturisce dall'amore, capace di salire fino in cima al Calvario, ed oltre, sulla croce.
Gesù dice ai suoi discepoli: "date voi da mangare loro", cioè i discepoli si devono dare alla gente. Il commento più bello a questo passo, penso che l'abbia fatto oxigen nel topic sulla provvidenza che mi permetto di riportare:


"Un esempio:
svolgo il servizio Caritas in una parrocchia molto
grande. Tante famiglie bisognose, tanti drammi con cui vengo in
contatto. Le finanze parrocchiali limitatissime.
Eravamo rimasti senza viveri da distribuire ma dentro di me sentivo di non preoccuparmi e di continuare il servizio.
Un giorno sono andato nei locali e trovo scatole piene di viveri. "Chi li ha portati?"
"Mah, sono passati dei ragazzi .... cosi e cosi..."
Beh, inutile dire che era la prima volta che passavano. [...] Qui mi sento di dire che la Provvidenza agisce se noi cooperiamo, cioè la vediamo all'opera al nostro fianco. Noi cioè la dobbiamo vedere e sperimentare, perchè Dio vuole questo incontro.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da . il Mar 8 Gen 2008 - 3:15

bellissime le parole che hai sottolineato , Enzo....Gesu' vuole che noi stessi sfamiamo gli altri.....noi dobbiamo donarci e il resto lo fa Lui immancabilmente!!

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 9 Gennaio 2008 Mc 6, 45-52

Messaggio Da Enzo il Mer 9 Gen 2008 - 2:17

Dopo che furono saziati i cinquemila uomini, Gesù ordinò poi ai discepoli di salire sulla barca e precederlo sull'altra riva, verso Betsaida, mentre egli avrebbe licenziato la folla. Appena li ebbe congedati, salì sul monte a pregare. Venuta la sera, la barca era in mezzo al mare ed egli solo a terra. Vedendoli però tutti affaticati nel remare, poiché avevano il vento contrario, già verso l'ultima parte della notte andò verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli. Essi, vedendolo camminare sul mare, pensarono: "E' un fantasma", e cominciarono a gridare, perché tutti lo avevano visto ed erano rimasti turbati. Ma egli subito rivolse loro la parola e disse: "Coraggio, sono io, non temete!". Quindi salì con loro sulla barca e il vento cessò. Ed erano enormemente stupiti in se stessi, perché non avevano capito il fatto dei pani, essendo il loro cuore indurito.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Commento Mc 6, 45-52

Messaggio Da Enzo il Mer 9 Gen 2008 - 2:30

Nel Vangelo di oggi troviamo l'indicazione di come Dio (la Trinità) sia educatore dell'uomo: prima dà un incarico/comando (ordinò poi ai discepoli di salire sulla barca e precederlo sull'altra riva), ma non ci abbandona mai, infatti Gesù vede che i discepoli stanno faticando senza di Lui. Viene verso di noi (l'incarnazione di Gesù, Dio che si fa piccolo, piccolo, uomo) e noi restiamo turbati ed abbiamo paura di quello che Lui ci dice: chissà che cosa pretende Dio da noi? Mentre siamo ancora intimoriti, Gesù, Dio stesso ci tende la mano e ci dice "smettete di avere paura" (questa è una traduzione più corretta), e tutto si calma. Nella nostra vita di tutti i giorni siamo completamente in balia di chissà quali pensieri e problemi, anche motivati, ma Gesù ci dice: smettete di avere paura, io sono con voi! Affidate a me i vostri timori e tutto si placherà.
Don Bosco diceva che nei confronti di Dio noi dobbiamo nutrire fede (in ciò che ancora non si vede) e fiducia (che ciò che Dio promette lo mantiene) e non si è mai sbagliato.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da . il Mer 9 Gen 2008 - 3:07

Ma siamo noi che spesso non riusciamo a comprendere i progetti di Dio su di noi....

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 10 Gennaio 2008 Lc 4, 14-22

Messaggio Da Enzo il Gio 10 Gen 2008 - 1:59

In quel tempo, Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito Santo e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e tutti ne facevano grandi lodi. Si recò a Nazaret, dove era stato allevato; ed entrò, secondo il suo solito, di sabato nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; apertolo trovò il passo dove era scritto: "Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l'unzione, e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi, e predicare un anno di grazia del Signore". Poi arrotolò il volume, lo consegnò all'inserviente e sedette. Gli occhi di tutti nella sinagoga stavano fissi sopra di lui. Allora cominciò a dire: "Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi". Tutti gli rendevano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Commento Lc 4,14-22

Messaggio Da Enzo il Gio 10 Gen 2008 - 2:08

Anche per noi oggi, la Parola di Dio si compie nelle nostre orecchie, purché questa Parola, venga ascoltata, non solo udita; poi venga meditata, masticata, ruminata durante la giornata. Chissà quante volte la comunità della sinagoga aveva già sentito quelle stesse parole, ma non le ascoltavano perché pur vedendo le opere che Gesù faceva in mezzo a loro, dubitavano di Lui fino a crocifiggerlo per bestemmia. Così noi oggi, dobbiamo prestare attenzione alla Parola di Dio e confrontarla con la realtà, con ciò che ci circonda, per non correre il rischio di non riconoscere il Messia che ci viene incontro.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 11 Gennaio 2008 Lc 5, 12-16

Messaggio Da Enzo il Ven 11 Gen 2008 - 9:47

Un giorno Gesù si trovava in una città e un uomo coperto di lebbra lo vide e gli si gettò ai piedi pregandolo: "Signore, se vuoi, puoi sanarmi".
Gesù stese la mano e lo toccò dicendo: "Lo voglio, sii risanato!". E subito la lebbra scomparve da lui. Gli ingiunse di non dirlo a nessuno: "Va', mostrati al sacerdote e fa' l'offerta per la tua purificazione, come ha ordinato Mosè, perché serva di testimonianza per essi".
La sua fama si diffondeva ancor più; folle numerose venivano per ascoltarlo e farsi guarire dalle loro infermità. Ma Gesù si ritirava in luoghi solitari a pregare.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da oxygen il Sab 12 Gen 2008 - 2:43

"lo voglio, sii risanato".

Bellissime queste parole. Mettono in luce l'onnipotenza di Dio. E pensare che non è sceso dalla croce. Il Creatore del mondo si è sottomesso volontariamente al destino umano... Sconvolgente!
oxygen
oxygen
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 123
Località : Lazio
Data d'iscrizione : 29.12.07

http://athensquare.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 12 Gennaio 2008 Gv 3, 22-30

Messaggio Da Enzo il Sab 12 Gen 2008 - 2:44

In quel tempo, Gesù andò con i suoi discepoli nella regione della Giudea; e là si trattenne con loro, e battezzava. Anche Giovanni battezzava a Ennon, vicino a Salim, perché c'era là molta acqua; e la gente andava a farsi battezzare. Giovanni, infatti, non era stato ancora imprigionato. Nacque allora una discussione tra i discepoli di Giovanni e un Giudeo riguardo la purificazione. Andarono perciò da Giovanni e gli dissero: "Rabbì, colui che era con te dall'altra parte del Giordano, e al quale hai reso testimonianza, ecco sta battezzando e tutti accorrono a lui". Giovanni rispose: "Nessuno può prendersi qualcosa se non gli è stato dato dal cielo. Voi stessi mi siete testimoni che ho detto: Non sono io il Cristo, ma io sono stato mandato innanzi a lui. Chi possiede la sposa è lo sposo; ma l'amico dello sposo, che è presente e l'ascolta, esulta di gioia alla voce dello sposo. Ora questa mia gioia è compiuta. Egli deve crescere e io invece diminuire".

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 13 Gennaio 2008 Mt 3, 13-17

Messaggio Da Enzo il Dom 13 Gen 2008 - 1:11

In quel tempo Gesù dalla Galilea andò al Giordano da Giovanni per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: "Io ho bisogno di essere battezzato da te e tu vieni da me?". Ma Gesù gli disse: "Lascia fare per ora, poiché conviene che così adempiamo ogni giustizia". Allora Giovanni acconsentì. Appena battezzato, Gesù uscì dall'acqua: ed ecco, si aprirono i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venire su di lui. Ed una voce dal cielo disse: "Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto".

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Il Battesimo di Gesù

Messaggio Da Enzo il Dom 13 Gen 2008 - 1:13

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Commento Mt 3, 13-17

Messaggio Da Enzo il Dom 13 Gen 2008 - 1:31

Ricevendo il Battesimo, Gesù non viene purificato come noi uomini dal peccato originale, ma viene quasi "sporcato" dai nostri peccati: in questo gesto di discesa e risalita, Gesù anticipa la discesa agli inferi con la morte di croce e la resurrezione. Dio si è fatto piccolo come noi, prendendo sulle sue spalle tutte le nostre colpe, per andarle ad inchiodare per sempre sul Golgota. Ma questo non è il punto finale, perché la parola definitiva spetta alla resurrezione, alla presenza di Dio "per sempre con voi".
Questo dà speranza a tutti, speranza che si rende presenza di Cristo nei Sacramenti, nella Chiesa, nei fratelli.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da . il Dom 13 Gen 2008 - 2:10

che senso ha dunque il battesimo di Gesu'? ce ci voleva dire o trasmettere?

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Enzo il Dom 13 Gen 2008 - 2:41

Shantiwoman ha scritto:che senso ha dunque il battesimo di Gesu'? ce ci voleva dire o trasmettere?

E' il momento in cui Gesù assume su di sè i nostri peccati per porvi fine, affinché potessimo essere salvi

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da . il Dom 13 Gen 2008 - 2:47

Quindi è la Sua presa in carico dei nostri peccati e della sua stessa Missione "salvifica"?

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Enzo il Dom 13 Gen 2008 - 2:51

in un certo senso sì.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 14 Gennaio 2008 Mc 1, 14-20

Messaggio Da Enzo il Lun 14 Gen 2008 - 1:45

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù si recò nella Galilea predicando il vangelo di Dio e diceva: "Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al vangelo".
Passando lungo il mare della Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: "Seguitemi, vi farò diventare pescatori di uomini". E subito, lasciate le reti, lo seguirono. Andando un poco oltre, vide sulla barca anche Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello mentre riassettavano le reti. Li chiamò. Ed essi, lasciato il loro padre Zebedèo sulla barca con i garzoni, lo seguirono.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 15 Gennaio 2008 Mc 1, 21-28

Messaggio Da Enzo il Mar 15 Gen 2008 - 18:42

In quel tempo, nella città di Cafàrnao Gesù, entrato proprio di sabato nella sinagoga, si mise ad insegnare. Ed erano stupiti del suo insegnamento, perché insegnava loro come uno che ha autorità e non come gli scribi.
Allora un uomo che era nella sinagòga, posseduto da uno spirito immondo, si mise a gridare: "Che c'entri con noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci! Io so chi tu sei: il santo di Dio".
E Gesù lo sgridò: "Taci! Esci da quell'uomo". E lo spirito immondo, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: "Che è mai questo? Una dottrina nuova insegnata con autorità. Comanda persino agli spiriti immondi e gli obbediscono!".
La sua fama si diffuse subito dovunque nei dintorni della Galilea.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da . il Mar 15 Gen 2008 - 18:50

Bello questo pezzo del Vangelo, mostra come anche gli Inferi riconoscano l'Onnipotenza di Dio e la SUA SANTITA'!

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Commento Mc 1, 21-28

Messaggio Da Enzo il Mar 15 Gen 2008 - 18:56

"Taci". Letteralmente dal greco "fimothèti" è "mettiti la museruola" all'imperativo. Gesù sgrida uno che lo conosce, ma è palesemente uno spirito immondo, riconosciuto da tutti i presenti; lo zittisce perché non vuole che la gente lo riconosca come Dio attraverso le rivelazioni di altri (gli spiriti, anche satana, conoscono Cristo e tremano, ne hanno paura). Gesù Cristo vuole essere riconosciuto, anche da noi oggi, a motivo dell'incontro che noi abbiamo fatto con Lui, secondo le motivazioni che ci hanno mosso nei suoi confronti. Nonostante che i presenti in sinagoga riconoscano la sua "dottrina", non lo seguono, non si muovono per stare con Lui come fecero Andrea e Giovanni [cfr Gv 1, 37-39].

I miracoli, anche se grandi, immensi, gli esorcismi, i segni ecc, non servono per conoscere Cristo, oggi: Gesù stesso ci dice invece come dobbiamo conoscerlo ed attardarci con Lui, presente dove due o tre sono in preghiera nel suo nome.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 16 Gennaio 2008 Mc 1, 29-39

Messaggio Da Enzo il Mer 16 Gen 2008 - 1:43

In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, si recò subito in casa di Simone e di Andrea, in compagnia di Giacomo e di Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli, accostatosi, la sollevò prendendola per mano; la febbre la lasciò ed essa si mise a servirli. Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città era riunita davanti alla porta.
Guarì molti che erano afflitti da varie malattie e scacciò molti demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano. Al mattino si alzò quando ancora era buio e, uscito di casa, si ritirò in un luogo deserto e là pregava.
Ma Simone e quelli che erano con lui si misero sulle sue tracce e, trovatolo, gli dissero: "Tutti ti cercano!". Egli disse loro: "Andiamocene altrove per i villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!".
E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 17 Gennaio 2007 Mc 1, 40-45

Messaggio Da Enzo il Gio 17 Gen 2008 - 10:24

In quel tempo, venne a Gesù un lebbroso: lo supplicava in ginocchio e gli diceva: "Se vuoi, puoi guarirmi!". Mosso a compassione, stese la mano, lo toccò e gli disse: "Lo voglio, guarisci!". Subito la lebbra scomparve ed egli guarì. E, ammonendolo severamente, lo rimandò e gli disse: "Guarda di non dir niente a nessuno, ma va, presentati al sacerdote, e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha ordinato, a testimonianza per loro". Ma quegli, allontanatosi, cominciò a proclamare e a divulgare il fatto, al punto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma se ne stava fuori, in luoghi deserti, e venivano a lui da ogni parte.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Commento Mc 1, 40-45

Messaggio Da Enzo il Gio 17 Gen 2008 - 10:37

Bellissimo l'impeto, anche contravvenendo gli ordini di Gesù, che questo lebbroso mette nella sua predicazione circa Gesù, tanto che tutti coloro che lo ascoltavano cercavano Gesù e Lui non poteva più entrare in una città senza essere circondato dalla gente. La lebbra, malattia tremenda, non solo procurava sofferenze indicibili, ma ogni lebbroso veniva cacciato dalla città: escluso da qualunque attività pubblica, non avevano più un sociale se non con altri lebbrosi, perdevano la protezione che la città poteva dare loro, esponendoli a tutti i rischi. Gesù sana tutto questo, allora come oggi, nella purificazione della persona. Il lebbroso rivolge una domanda seria a Gesù, lo interroga accettando qualunque risposta possibile, tanto che si rimette nelle mani della volontà di Gesù. Anche noi oggi, invece di pretendere la nostra guarigione (sia fisica che spirituale, intellettiva, relazionale, ecc) dovremmo andare dietro a Gesù e con cuore disponibile a Lui, chiederGli la guarigione, secondo il suo cuore, ed essere disponibili a qualunque risposta; sempre però nella certezza che quello che ci viene proposto è per il nostro bene e per quello degli altri, anche se subito non lo vediamo. Del resto, anche Gesù dalla croce, non ha visto nessun cambiamento nel mondo e la sua morte poteva sembrare un totale fallimento, come avevano creduto anche i discepoli.
Cerchiamo Gesù presente, affidiamoci a lui (come diceva San G. Bosco) con fede e fiducia.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 18 Gennaio 2008 Mc 2, 1-12

Messaggio Da Enzo il Ven 18 Gen 2008 - 3:15

Dopo alcuni giorni Gesù entrò di nuovo a Cafarnao. Si seppe che era in casa e si radunarono tante persone, da non esserci più posto neanche davanti alla porta, ed egli annunziava loro la parola.Si recarono da lui con un paralitico portato da quattro persone. Non potendo però portarglielo innanzi, a causa della folla, scoperchiarono il tetto nel punto dov’egli si trovava e, fatta un’apertura, calarono il lettuccio su cui giaceva il paralitico. Gesù, vista la loro fede, disse al paralitico: "Figliolo, ti sono rimessi i tuoi peccati".
Erano là seduti alcuni scribi che pensavano in cuor loro: "Perché costui parla così? Bestemmia! Chi può rimettere i peccati se non Dio solo?".
Ma Gesù, avendo subito conosciuto nel suo spirito che così pensavano tra sé, disse loro: "Perché pensate così nei vostri cuori? Che cosa è più facile: dire al paralitico: Ti sono rimessi i peccati, o dire: Alzati, prendi il tuo lettuccio e cammina? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di rimettere i peccati, ti ordino — disse al paralitico — àlzati, prendi il tuo lettuccio e va’ a casa tua".
Quegli si alzò, prese il suo lettuccio e se ne andò in presenza di tutti e tutti si meravigliarono e lodavano Dio dicendo: "Non abbiamo mai visto nulla di simile!".

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Ospite il Ven 18 Gen 2008 - 3:16

Stai comunque facendo un'ottimo lavoro Enzo ... grazie

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 19 Gennaio 2008 Mc 2,13-17

Messaggio Da Enzo il Sab 19 Gen 2008 - 2:46

In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli li ammaestrava. Nel passare, vide Levi, il figlio di Alfèo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: "Seguimi". Egli, alzatosi, lo seguì.
Mentre Gesù stava a mensa in casa di lui, molti pubblicani e peccatori si misero a mensa insieme con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi della setta dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: "Come mai egli mangia e beve in compagnia dei pubblicani e dei peccatori?". Avendo udito questo, Gesù disse loro: "Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori".

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 20 Gennaio 2008 Gv 1, 29-34

Messaggio Da Enzo il Dom 20 Gen 2008 - 3:15

In quel tempo, Giovanni vedendo Gesù venire verso di lui disse: "Ecco l'agnello di Dio, ecco colui che toglie il peccato del mondo! Ecco colui del quale io dissi: Dopo di me viene un uomo che mi è passato avanti, perché era prima di me. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare con acqua perché egli fosse fatto conoscere a Israele". Giovanni rese testimonianza dicendo: "Ho visto lo Spirito scendere come una colomba dal cielo e posarsi su di lui. Io non lo conoscevo, ma chi mi ha inviato a battezzare con acqua mi aveva detto: L'uomo sul quale vedrai scendere e rimanere lo Spirito è colui che battezza in Spirito Santo. E io ho visto e ho reso testimonianza che questi è il Figlio di Dio".

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Enzo il Dom 20 Gen 2008 - 3:17

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 21 Gennaio 2008 Mc 2, 18-22

Messaggio Da Enzo il Lun 21 Gen 2008 - 1:42

In quel tempo, i discepoli di Giovanni e i farisei stavano facendo un digiuno. Si recarono allora da Gesù e gli dissero: "Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei digiunano, mentre i tuoi discepoli non digiunano?". Gesù disse loro: "Possono forse digiunare gli invitati a nozze quando lo sposo è con loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare. Ma verranno i giorni in cui sarà loro tolto lo sposo e allora digiuneranno. Nessuno cuce una toppa di panno grezzo su un vestito vecchio; altrimenti il rattoppo nuovo squarcia il vecchio e si forma uno strappo peggiore. E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino spaccherà gli otri e si perdono vino e otri, ma vino nuovo in otri nuovi".

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Sant'Agnese Vergine e martire (21 Gennaio)

Messaggio Da Enzo il Lun 21 Gen 2008 - 1:52

Agnese nacque a Roma da genitori cristiani, appartenenti ad illustre famiglia patrizia, nel III secolo. Decise di consacrare al Signore la sua verginità. Quando era ancora dodicenne, scoppio una persecuzione e molti furono i fedeli che s’abbandonavano in massa alla defezione. Agnese rimase fedele al Cristo e gli sacrificò la sua giovane vita. Fu denunciata come cristiana dal figlio del prefetto di Roma, invaghitosi di lei e da lei respinto per mantenere fede al suo voto di verginità. Fu esposta nuda al Circo Agonale, un luogo di piazza Navona (oggi cripta di Sant'Agnese) delegato alle pubbliche prostitute. Un uomo che cercò di avvicinarla cadde morto prima di poterla sfiorare e altrettanto miracolosamente risorse per intercessione della santa. Gettata nel fuoco, questo si estinse per le sue orazioni, fu allora trafitta con colpo di spada alla gola, nel modo con cui si uccidevano gli agnelli. Per questo nell'iconografia è raffigurata spesso con una pecorella o un agnello, simboli del candore e del sacrificio. S. Ambrogio e S. Damaso hanno esaltato il suo esempio e il suo nome è scritto nel canone della messa. Nel Martiriologio romano è riportato lo scritto del beato Girolamo, che di lei dice: "Con gli scritti e con le lingue di tutte le genti, specialmente nelle chiese, fu lodata la vita di Agnese; la quale vinse e l'età e il tiranno, e col martirio consacrò la gloria della castità". La principessa Costantina, figlia di Costantino il Grande, fece erigere in suo nome una chiesa sulla via Nomentana dove ogni anno, il 21 gennaio, due agnelli allevati da religiose vengono benedetti offerti al papa perché dalla loro lana siano tessute le bianche stole dei patriarchi e dei metropoliti del mondo cattolico. E' patrona delle giovani, dei Trinitari, dei giardinieri, degli ortolani e protettrice della castità. La data della morte non è certa, qualcuno la colloca tra il 249 e il 251 durante la persecuzione voluta dall'imperatore Decio e ordinata dal prefetto di Roma Sinfronio, altri nel 304 durante la persecuzione ordinata da Diocleziano.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 22 Gennaio 2008 Mc 2,23-28

Messaggio Da Enzo il Mar 22 Gen 2008 - 18:46

Avvenne che, in giorno di sabato, Gesù passava per i campi di grano, e i discepoli, camminando, cominciarono a strappare le spighe. I farisei gli dissero: "Vedi, perché essi fanno di sabato quel che non è permesso?". Ma egli rispose loro: "Non avete mai letto che cosa fece Davide quando si trovò nel bisogno ed ebbe fame, lui e i suoi compagni? Come entrò nella casa di Dio, sotto il sommo sacerdote Abiatar, e mangiò i pani dell'offerta, che soltanto ai sacerdoti è lecito mangiare, e ne diede anche ai suoi compagni?". E diceva loro: "Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato! Perciò il Figlio dell'uomo è signore anche del sabato".

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da oxygen il Mer 23 Gen 2008 - 3:23

Queste parole del Signore fanno riflettere sullo spirito della nostra vita cristiana. Conta l'amore, la carità e non un rigido devozionismo che magari è qualcosa di esteriore che serve a placare la coscienza.
Mi tornano in mente le parole di S.Vincenzo de Paoli: "Se stai andando a Messa e c'è un povero che ha bisogno di te, vai dal povero: celebrerai li la Messa. Dio sta in entrambi i posti".
oxygen
oxygen
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 123
Località : Lazio
Data d'iscrizione : 29.12.07

http://athensquare.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Enzo il Mer 23 Gen 2008 - 19:10

oxygen ha scritto:Queste parole del Signore fanno riflettere sullo spirito della nostra vita cristiana. Conta l'amore, la carità e non un rigido devozionismo che magari è qualcosa di esteriore che serve a placare la coscienza.
Mi tornano in mente le parole di S.Vincenzo de Paoli: "Se stai andando a Messa e c'è un povero che ha bisogno di te, vai dal povero: celebrerai li la Messa. Dio sta in entrambi i posti".


Giustissimo :applauso:

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 23 Gennaio 2008 Mc 3, 1-6

Messaggio Da Enzo il Mer 23 Gen 2008 - 19:13

In quel tempo, Gesù entrò di nuovo nella sinagoga. C'era un uomo che aveva una mano inaridita, e lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato per poi accusarlo. Egli disse all'uomo che aveva la mano inaridita: "Mettiti nel mezzo!". Poi domandò loro: "E' lecito in giorno di sabato fare il bene o il male, salvare una vita o toglierla?". Ma essi tacevano. E guardandoli tutt'intorno con indignazione, rattristato per la durezza dei loro cuori, disse a quell'uomo: "Stendi la mano!". La stese e la sua mano fu risanata. E i farisei uscirono subito con gli erodiani e tennero consiglio contro di lui per farlo morire.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Commento Mc 3, 1-6

Messaggio Da Enzo il Mer 23 Gen 2008 - 19:19

Quanto sono attuali queste parole!!! Nella sua grande presunzione, l'uomo, invece di gioire delle grandi opere che Dio compie (per di più sono date per scontate), cerca tutti i modi per farLo fuori dalla propria vita. Questi che erano interrogati da Gesù circa il bene di una persona, quando vedono Gesù in azione, con la conseguente guarigione, non solo si scandalizzano, ma tramano per ucciderLo. Come si può uccidere un padre? Non riconoscendolo come tale! Così anche noi uccidiamo Dio tutte le volte che non Lo riconosciamo Padre e non ci fidiamo delle sue parole ed opere.
Cerchiamo di aprire di più gli occhi per vedere la Grazia operante fra e per noi, per gioire insieme ai fratelli incamminati verso il Padre.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Dezeb il Mer 23 Gen 2008 - 21:24

Enzo ha scritto:
Quanto sono attuali queste parole!!! Nella sua grande presunzione, l'uomo, invece di gioire delle grandi opere che Dio compie (per di più sono date per scontate), cerca tutti i modi per farLo fuori dalla propria vita. Questi che erano interrogati da Gesù circa il bene di una persona, quando vedono Gesù in azione, con la conseguente guarigione, non solo si scandalizzano, ma tramano per ucciderLo. Come si può uccidere un padre? Non riconoscendolo come tale! Così anche noi uccidiamo Dio tutte le volte che non Lo riconosciamo Padre e non ci fidiamo delle sue parole ed opere.
Cerchiamo di aprire di più gli occhi per vedere la Grazia operante fra e per noi, per gioire insieme ai fratelli incamminati verso il Padre.

ma i farisei nella loro vita non ce l'avevano proprio Gesù o Dio, il Padre, seguivano solo le loro dottrine e si sono sentiti minacciati nel loro quadro legalistico e senza vita della Legge che avevano.
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Dezeb il Mer 23 Gen 2008 - 21:48

ora da me posso dire certo di non essere perfetto e comunque questo luogo, internet in genere voglio dire, è un limite per quello che uno può dire e conseguentemente vivere, per qualcuno un luogo dove far credere chi non si è (scusate se sono off topic, questa considerazione mi è uscita conseguentemente).
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da . il Gio 24 Gen 2008 - 4:14

Dezeb ha scritto:ora da me posso dire certo di non essere perfetto e comunque questo luogo, internet in genere voglio dire, è un limite per quello che uno può dire e conseguentemente vivere, per qualcuno un luogo dove far credere chi non si è (scusate se sono off topic, questa considerazione mi è uscita conseguentemente).

cioe'? che intendi? a che ti riferisci? scratch

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 24 Gennaio 2008 Mc 3, 7-12

Messaggio Da Enzo il Gio 24 Gen 2008 - 4:19

In quel tempo, Gesù si ritirò presso il mare con i suoi discepoli e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme e dall'Idumea e dalla Transgiordania e dalle parti di Tiro e Sidóne una gran folla, sentendo ciò che faceva, si recò da lui. Allora egli pregò i suoi discepoli che gli mettessero a disposizione una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti ne aveva guariti molti, così che quanti avevano qualche male gli si gettavano addosso per toccarlo. Gli spiriti immondi, quando lo vedevano, gli si gettavano ai piedi gridando: "Tu sei il Figlio di Dio!". Ma egli li sgridava severamente perché non lo manifestassero.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 24 Gennaio San Francesco di Sales

Messaggio Da Enzo il Gio 24 Gen 2008 - 4:27

S. Francesco di Sales, considerato come il padre della spiritualità moderna, ha avuto il merito di influenzare le maggiori figure non solo del "grand siècle" francese, ma anche di tutto il Seicento europeo, riuscendo a convertire al cattolicesimo persino alcuni esponenti del calvinismo. Nato nel castello di Thorens nel 1567, in Savoia (Francia), da una famiglia di antica nobiltà, Francois ricevette un'accurata educazione, coronata dagli studi universitari di giurisprudenza a Parigi e a Padova. Ma proprio nel corso della sua frequentazione accademica divennero preminenti i suoi interessi teologici, fino alla scelta della vocazione sacerdotale.

Spinto da un enorme desiderio di salvaguardare la cristianità, mentre imperversava la Riforma portata avanti da Calvino e dai suoi seguaci, Francois (nome da noi italianizzato in Francesco), chiese udienza al vescovo di Ginevra, affinché lo destinasse a quella città, appunto il simbolo supremo del calvinismo e massima sede dei riformatori. Una volta insediatosi a Ginevra, non si fece remore a discutere di teologia con i protestanti, desideroso di recuperare quante più "anime" possibili alla Chiesa e soprattutto alla causa di Cristo da lui ritenuta genuina. Inoltre, il suo pensiero costante era rivolto alla condizione dei laici, preoccupandosi di sviluppare una predicazione e un modello di vita cristiana che fosse alla portata anche delle persone comuni, quelle cioè immerse nella vita difficile di tutti i giorni. Proverbiali i suoi insegnamenti pervasi di comprensione e di dolcezza, permeati dalla ferma convinzione che a supporto delle azioni umane vi fosse sempre la presenza di Dio. Non per nulla, molti dei suoi insegnamenti sono intrisi di misticismo e di nobile elevazione spirituale. L'Enciclopedia Garzanti della Letteratura lo definisce: "elegante predicatore e prosatore alieno dai toni aspri, abile nell'intrecciare immagini e idee".

Grazie ai suoi enormi sforzi e ai grandi successi ottenuti in termini pastorali, divenne a sua volta vescovo di Ginevra. La città nel suo complesso, comunque, rimanese in mano ai riformati. Nel corso della sua missione di predicatore, conobbe a Digione Giovanna Francesca Frèmiot de Chantal, e dalla devota corrispondenza con la nobil donna doveva scaturire la fondazione dell'"Ordine della Visitazione".

Morto a Lione il 28 dicembre 1622, venne dichiarato santo nel 1665 e successivamente proclamato dottore della Chiesa nel 1877, nonché patrono dei giornalisti cattolici nel 1923. E' inoltre fondamentale ricordare che al suo nome si ispira la confraternita dei Padri Salesiani, fondati da quell'altro grandissimo santo che fu Don Giovanni Bosco. L'attenzione dei Salesiani è più che altro rivolta alla crescita e all'educazione delle giovani generazioni, con un'attenzione particolare alla cura dei figli delle classi meno abbienti (come i famosi Oratori di Don Bosco hanno insegnato per primi).


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Dezeb il Gio 24 Gen 2008 - 23:13

Shantiwoman ha scritto:
Dezeb ha scritto:ora da me posso dire certo di non essere perfetto e comunque questo luogo, internet in genere voglio dire, è un limite per quello che uno può dire e conseguentemente vivere, per qualcuno un luogo dove far credere chi non si è (scusate se sono off topic, questa considerazione mi è uscita conseguentemente).

cioe'? che intendi? a che ti riferisci? scratch
(ho potuto rispondere solo ora perchè torno ora dal lavoro)
scusate l' OT, mi riferivo al fatto che internet è un mezzo non precisamente idoneo a discutere di proprie cose... un aspetto di una persona può non essere colto nella sua totalità, comunque dipende dal coinvolgimento del problema.
Dezeb
Dezeb
Utente Senior
Utente Senior

Maschio
Numero di messaggi : 1431
Età : 50
Località : N
Data d'iscrizione : 29.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da . il Ven 25 Gen 2008 - 1:33

ok ! ora ho capito!
concordo in parte pero'! ma se vuoi apriamo una discussione negli ot, cosi' approfondiamo l'argomento se ti va!

.
Utente Senior
Utente Senior

Femmina
Numero di messaggi : 2901
Età : 99
Località : Italy
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 25 Gennaio 2008 Mc 16,15-18

Messaggio Da Enzo il Ven 25 Gen 2008 - 18:26

In quel tempo, apparendo agli Undici, Gesù disse loro: "Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno".

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Commento Mc 16,15-18

Messaggio Da Enzo il Ven 25 Gen 2008 - 18:35

Questo è il compito che Gesù ha lasciato a tutti i cristiani. La felicità e la gioia che si prova a compiere queste cose, è indescrivibile, e veramente riempie il cuore. Penso che sia una sorta di "Beatitudine" applicata del Vangelo di Mc.

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty 25 Gennaio Conversione di San Paolo

Messaggio Da Enzo il Ven 25 Gen 2008 - 18:54

Dagli Atti degli Apostoli

In quei giorni, Sàulo frattanto, fremente minaccia e strage contro i discepoli del Signore, si presentò al sommo sacerdote e gli chiese lettere per le sinagòghe di Damàsco al fine di essere autorizzato a condurre in catene a Gerusalemme uomini e donne, seguaci della dottrina di Cristo, che avesse trovati. E avvenne che, mentre era in viaggio e stava per avvicinarsi a Damasco, all'improvviso lo avvolse una luce dal cielo e cadendo a terra udì una voce che gli diceva: "Sàulo, Sàulo, perché mi perseguiti?". Rispose: "Chi sei, o Signore?". E la voce: "Io sono Gesù, che tu perseguiti! Orsù, alzati ed entra nella città e ti sarà detto ciò che devi fare". Gli uomini che facevano il cammino con lui si erano fermati ammutoliti, sentendo la voce ma non vedendo nessuno. Sàulo si alzò da terra ma, aperti gli occhi, non vedeva nulla. Così, guidandolo per mano, lo condussero a Damasco, dove rimase tre giorni senza vedere e senza prendere né cibo né bevanda. Ora c'era a Damasco un discepolo di nome Anania e il Signore in una visione gli disse: "Anania!". Rispose: "Eccomi, Signore!". E il Signore a lui: "Su, va' sulla strada chiamata Diritta, e cerca nella casa di Giuda un tale che ha nome Sàulo, di Tarso; ecco sta pregando, e ha visto in visione un uomo, di nome Anania, venire e imporgli le mani perché ricuperi la vista". Rispose Anania: "Signore, riguardo a quest'uomo ho udito da molti tutto il male che ha fatto ai tuoi fedeli in Gerusalemme. Inoltre ha l'autorizzazione dai sommi sacerdoti di arrestare tutti quelli che invocano il tuo nome". Ma il Signore disse: "Va', perché egli è per me uno strumento eletto per portare il mio nome dinanzi ai popoli, ai re e ai figli di Israele; e io gli mostrerò quanto dovrà soffrire per il mio nome". Allora Ananìa andò, entrò nella casa, gli impose le mani e disse: "Sàulo, fratello mio, mi ha mandato a te il Signore Gesù, che ti è apparso sulla via per la quale venivi, perché tu riacquisti la vista e sia colmo di Spirito Santo". E improvvisamente gli caddero dagli occhi come delle squame e ricuperò la vista; fu subito battezzato, poi prese cibo e le forze gli ritornarono. Rimase alcuni giorni insieme ai discepoli che erano a Damàsco, e subito nelle sinagoghe proclamava Gesù Figlio di Dio. E tutti quelli che lo ascoltavano si meravigliavano e dicevano: "Ma costui non è quel tale che a Gerusalemme infieriva contro quelli che invocano questo nome ed era venuto qua precisamente per condurli in catene dai sommi sacerdoti?". Sàulo frattanto si rinfrancava sempre più e confondeva i Giudei residenti a Damasco, dimostrando che Gesù è il Cristo.



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Enzo
Forista junior
Forista junior

Maschio
Numero di messaggi : 151
Età : 44
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 28.12.07

Torna in alto Andare in basso

Letture del giorno - Pagina 2 Empty Re: Letture del giorno

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum